Visualizza versione completa : riscaldamento autonomio


gigi brivio
10-01-2008, 23.14.51
Ciao a tutti.
Volevo girare agli appassionati del forum un dubbio, dato che il meccanico non mi ha dato una risposta soddisfacente.
Spero non esista già una sezione apposita.
Ho acquistato un Man tgl, sul quale ho fatto mettere il Webasto (in questo caso Man usa un altro fornitore(Eberspacher).
Sul precedente camion non lo avevo, quindi è la prima volta che mi trovo a usarlo.
Noto però che quando lo uso(non lo utilizzo proprio tutti i giorni), in cabina arriva un odore non troppo gradevole, misto Plastica bruciata e un po' di gasolio.
Il meccanico dice che, essendo il camion nuovo, l'odore di plastica è normale e proviene dalle tubazioni.
L'odore di gasolio non so, forse viene dalla caldaietta da fuori, dato che lascio aperto il ricircolo dell'aria, come consigliato dalle istruzioni.
L'odore di plastica però non credo sia normale...voi cosa dite??
Eppoi volevo sapere, se è meglio il riscaldatore autonomo a gasolio o quello elettrico.
Grazie per l'aiuto.

polaris
11-01-2008, 13.33.23
Il turbostar, che guidava mio padre (ormai 20 anni fà), riscaldava l' acqua del radiatore,e quindi, sfruttava l' impianto di riscaldamento del camion.
L' unico problema, era che il camino di scarico della caldaia, faceva finire il fumo in corrispondenza delle prese d' aria della ventilazione, e da qui finiva in cabina.
Per risolvere il problema, hanno messo un tubo più lungo.

Nico-Terex
11-01-2008, 18.06.50
Nei primi utilizzi l'odore di plastica scaldata è normalissimo, mentre non è normale l'odore del gasolio, nè normale mè già combusto. Nel primo caso potrebbe essere una perdita ed è meglio fargli dare una controllata, se invece l'odore è di gas di scarico, è probabile che possa essere per l'appunto perchè il tubo di scarico si trova in prossimità di una presa d'aria o qualche altra fessura da cuo può entrare facilmente l'odore. Però la prima ipoteso è senz'altro più preoccupante. Visto che la macchina è in garanzia, portala dal concessionario, esponi i tuoi problemi e fattela riparare. ;)

Neme
13-01-2008, 23.05.35
Salve, una curiosità; che mezzi offre la tecnica attuale (2007-08) per il riscaldamento cabina qando il mezzo è fermo e dormite?? Funziona con motorino esterno?Elettrico o cosa??Se vi è un motorino esterno è rumoroso? Va a gasolio o altro?
Grazie

Nico-Terex
14-01-2008, 00.48.22
Salve, una curiosità; che mezzi offre la tecnica attuale (2007-08) per il riscaldamento cabina qando il mezzo è fermo e dormite?? Funziona con motorino esterno?Elettrico o cosa??Se vi è un motorino esterno è rumoroso? Va a gasolio o altro?
Grazie

sempre gli stessi di alcuni anni fa: riscaldatori autonomi con bruciatore a gasolio. Funzionano come le vecchie caldaie a gasolio che c'erano (e ci sono tuttora dove non c'è il metano, specialmente in montagna) nelle vecchie abitazioni rurali. Che sia esterno è più che comprensibile. Rumoroso non direi, più che altro è una specie di ronzio, e non serve solo per la notte mentre dormi, ma anche quando sei bloccato in mezzo alla neve e tieni il camion spento per non consumare gasolio. Stai fermo e stai al caldo lo stesso finchè la situazione traffico non si sblocca..

gigi brivio
14-01-2008, 10.51.50
Mentre quelli elettrici?? So che ci sono, ma come mai non sono così diffusi?
"Succhiano" troppa batteria, o c'è qualche altro motivo??
Me lo sono sempre chiesto

polaris
14-01-2008, 12.36.34
Se non sbaglio, nel nord europa usano (usavano)anche delle caldaiette a gas (primus).

Trakker
14-01-2008, 12.43.35
Esatto Polaris... nella mia "carriera" addirittura ho avuto per le mani un Iveco240-36/38 (motore 13798 tarato a 377 cv) tedesco con il riscaldamento a gas...ma non era l'unico, erano tanti i Man e i Mercedes "crucchi" con quel sistema...

Friz
14-01-2008, 13.01.53
premetto che non conosco i riscaldatori autonomi elettrici, ma direi che 2 calcoli li possiamo fare lo stesso

a spanne direi che per scaldare in maniera accettabile una cabina di un camion ci voglia una potenza minimo di una classica stufetta elettrica, quindi 1500-2000w
vale a dire 60-80A di assorbimento a 24V.
in tal caso la batteria di un camion durerebbe 2-3 ore prima di scaricarsi del tutto...
quindi l'opzione batteria è da scartare....
potrebbe essere un buon sistema se fossero alimentati a 220V, ma a quel punto dove trovare una presa a 220V per attaccarli?

Nico-Terex
14-01-2008, 19.13.05
Dipende, se fossimo negli Stati Uniti ti direi in una stazione di servizio.... :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:

Spiegazione: negli States, per conciliare la sosta dei camionisti con una pennichella al fresco, ci sono prese di corrente a cui collegarsi per far funzionare speciali condizionatori supplementari a bordo dei camion, poi una volta finita la sosta, si scollega il cavo, si paga la tariffa oraria (con frazioni di mezz'ora) e si riparte. E' una curiosità raccontatami da una persona di mia conoscenza, per cui prendetela con le pinze. :cool:

Kraudieddu
14-01-2008, 19.35.24
Si chiama IdleAir...ed è una vera comodità! http://www.idleaire.com/:vabene: