Visualizza versione completa : Legislazione del taglio in bosco


fede1981
25-08-2006, 19.08.45
Ciao a tutti, mi sn appena registrato. Ho una casetta in montagna (val seriana) e ogni anno faccio un po' di legna x uso domestico (stufa e camino) e prendo faggio x stufa e pino x camino.
Domanda: di solito tagliavo nei boschi vicini, cercando di non farmi beccare, ma avendo una bella scorta fatta dal nonno col tempo..ne tagliavo poca. Adesso me ne serve un po' e , onde evitare casini, vorrei tagliarla in aree demaniali. Si puo' fare tranquillamente??Tipo nella valle, così do una pulita.
Altra domanda: se taglio piante già cadute in bosco di altri, si può fare??
Grazie a tutti.

Argon70
26-08-2006, 15.32.36
Ciao a tutti, mi sn appena registrato. Ho una casetta in montagna (val seriana) e ogni anno faccio un po' di legna x uso domestico (stufa e camino) e prendo faggio x stufa e pino x camino.
Domanda: di solito tagliavo nei boschi vicini, cercando di non farmi beccare, ma avendo una bella scorta fatta dal nonno col tempo..ne tagliavo poca. Adesso me ne serve un po' e , onde evitare casini, vorrei tagliarla in aree demaniali. Si puo' fare tranquillamente??Tipo nella valle, così do una pulita.
Altra domanda: se taglio piante già cadute in bosco di altri, si può fare??
Grazie a tutti.

Benvenuto fede1981!:vabene:
Se hai bisogno di legname da riscaldamento devi rivolgerti al Comune dove è situata l'abitazione e tramite domanda scritta richiedere che ti venga assegnato un lotto di legna per uso civico, generalmente viene destinata una zona da ripulire dove sono presenti scarti di esboschi commissionati dallo stesso Comune, di solito una cinquantina di quintali, raramente alberi in piedi.
Mi raccomando che nelle aree demaniali non si può spostare nemmeno un ramo senza l'autorizzazione!:no: Idem per le aree private...!:rolleyes: :no:

eekk1071
26-08-2006, 18.21.14
Ciao a Tutti!!!
ciao Fede 1981!
Sei disposto a farti arrestare!!!!!!!!!!!!!!! continua pure così!
Dal demanio non porti via neppure una foglia!!!
Non so come dice Argon70 in merito all'assegnazione di zone da ripulire. Quì da noi i comuni fanno richiesta in regione per avere una squadra forestale che facendo selvicoltura ricavi legna che il comune rivende (a quota fissa o all'asta) a cataste da 2 metri cubi (circa 16 q.li) ai privati...
In teoria neppure sul privato (sul tuo!!) puoi tagliare senza richiesta alla Stazione Forestale che verrà a martellare le piante che potrai tagliare nel tuo bosco..

TCE 50
26-08-2006, 18.59.00
Ciao eekk1071 e benvenuto!
Vedo con piacere che sai il fatto tuo in quest'argomento:vabene: , buon per
fede 1981 e per chi come lui vuol provare l'emozione della galera:333: .
Approfitto per dirvi che, nel caso vi facesse piacere rimanere con noi, in apertura forum c'è "Per conoscerci meglio" dove se volete potete raccontarci qualcosa di voi sempre inerente l'attività agricola, forestale ecc.

singarut
26-08-2006, 21.08.40
In teoria neppure sul privato (sul tuo!!) puoi tagliare senza richiesta alla Stazione Forestale che verrà a martellare le piante che potrai tagliare nel tuo bosco..

Sul terreno privato devi avvisare la forestale solo se devi tagliare un area di bosco col metodo di esbosco a raso (tagli tutti lasciando tabula rasa) mentre se tagli con l'esbosco selezionato (una pianta sì e una no) puoi tagliare tranquillamente fino a tot di cubi (non mi ricordo però quanti :222: )..

eekk1071
27-08-2006, 00.12.33
Ciao singarut.
Sai com'è:confused: quì in Valle siamo tutti speciali (come lo statuto:222: ) e per tanto in teoria sopra i 18 di diametro non tagli neppure l'albero del tuo giardino che ti rompe:no: !!!
Comunque poi di fatto è difficile che controllino così.. ma se un tuo vicino ti vuole bene:333: ..................!

luca90
03-09-2006, 21.03.40
ciao a tutti un mio aico un po di anni fa aveva preso un pezzo di riva della ferrovia da tagliare qualcuno di voi ha fatto cose simili ? che pratiche bisogna fare? un altra domanda per avere dei permessi per abbattere bisogna avere partita iva etc o anche un privato puo''

boccia7
03-09-2006, 21.45.28
bisogna avere l'autorizzazione dal comune per tagliare il bosco lasciando qualche pianta quà e la comunque se tu ci parli con la guardia forestale ti dice come fare comunque ci sono multe salare per i trasgressori

luca90
03-09-2006, 22.21.30
lo so devo andare a sentire se c sono boschi diciamo di tutti da cui si puo attingere con i permess perchè con quel che paghi di multa mi compro tanta di quella legna

Actros 1857
12-09-2006, 09.56.42
Il mio spassionato consiglio, è quello di rivolgersi alla Forestale o all'ufficio "forestale" della tua Provincia, sia per fare le domande di taglio che per chiarire i tuoi dubbi.
Così facendo sarai sicuro che non incorrerai in disquisizioni varie con i vari addetti al controllo...
Comunque facciamo parlare i vari utenti del Forum che da boscaioli professionisti sapranno darti le risposte adeguate.
ciao

boccia7
12-09-2006, 21.12.55
qua invece si incomincia dal primo ottobre e si finisce ai primi germogli la data non me la ricordo comunque ci vuole l'autorizzazione del comune e devi lasciare qualche pianta quà e là

cingoletto
14-05-2007, 22.46.59
Buonasera a tutti, ho un terreno che in parte è coltivato ad uliveto, in parte è boschivo. Sapete se è possibile deforestare la parte boschiva incolta per impiantare altri ulivi?
grazie

boscarolo
15-05-2007, 22.23.31
Dovresti sentire il corpo forestale dello stato, o l'ente che gestisce la zona (comunita montana o altro)
In lombardia,per esempio, zone boscate(non coperte da particolari tutele),possono essere riconvertite con una procedura particolare.
Ci sono molte variabili,il primo passo è informarsi se la legge forestale della tua regione lo prevede,poi devi rivolgerti ad un tecnico che si occupi dell'eventuale iter per l'autorizzazione.

giannitr
25-10-2008, 17.15.05
salve ragazzi dovrei fare un disposcamento, sapere dirmi un po' l'iter burocratico da seguire???
ciao a presto

Cinghiale
26-10-2008, 08.47.11
Occorre redigere i seguenti documenti:

Domanda indirizzata all'Amministrazione Comunale
Domanda indirizzata all'Amministrazione Regionale
Relazione tecnica
Relazione sulla morfologia e detino delle acque superficiali
Tavola d'inquadramento generale
Documentazione fotografica a colori, con corografia
Dichiarazione d'inizio attività

Maggiori informazioni presso il Corpo Forestale dello Stato, dove si possono ritirare degli stampati con il pro - memoria

boschaiolo63
27-10-2008, 18.32.17
Occorre redigere i seguenti documenti:

Domanda indirizzata all'Amministrazione Comunale
Domanda indirizzata all'Amministrazione Regionale
Relazione tecnica
Relazione sulla morfologia e detino delle acque superficiali
Tavola d'inquadramento generale
Documentazione fotografica a colori, con corografia
Dichiarazione d'inizio attività

Maggiori informazioni presso il CorpoForestale dello Stato, dove si possono ritirare degli stampati con il pro - memoria



scusa ma dove vivi???? qui da me in friuli basta andare nei uffici della guardia forestale numero di particella catastale nome del propietario e in 5 minuti hai il permesso

Actros 1857
27-10-2008, 18.34.53
Occhio che un taglio colturale è una cosa, un disboscamento è un'altra....
Quindi prima di scrivere "dove vivi", cerca di capire di cosa si tratta....

Orus
27-10-2008, 19.07.14
Verità,ne sto eseguendo propio uno.

giannitr
31-10-2008, 12.46.06
credo che ha ragione actros la prassi per il disboscambento è lunga

driver75
31-10-2008, 13.31.56
dipende....il friuli è una regione a statuto speciale,sul discorso foreste qui in trentino c'è autonomia legislativa.....ogni regione ha il suo iter più o meno burocratico

gio18
04-10-2009, 15.17.43
Salve a tutti, mi sono appena registrato ed avrei alcune domande riguardo il taglio del bosco.
Io possiedo 20 ettari circa di bosco in provincia di Brescia che non viene tagliato da circa 40/50 anni.
Avrei intenzione a far fare un taglio di questo bosco ma sono completamente disinformato riguardo:
- l’iter burocratico da seguire;
- quanto dovrei incassare dal taglio (o meglio chi taglia il bosco cosa dovrebbe darmi);
- problemi di qualsiasi tipo che potrei incontrare.

Grazie a tutti!!!!!

boscarolo
04-10-2009, 16.16.07
L'iter burocratico è a carico di chi taglia il legname.
I 40 anni d'età richiederebbero un notevole impegno economico.
Informati se ,venduto con regolare contratto il legname in piedi, puoi essere responsabile di eventuali "problemi" creati dall'aquirente.
Per il ricavo dipende da tanti fattori: presenza di strade. morfologia terreno, essenze presenti...

gio18
04-10-2009, 19.04.13
Ma in che senso 'i 40 anni d'età richiederebbero un notevole impegno economico'??
In base a cosa ci si mette d'accordo sull'esbosco?mi spiego meglio: quali sono i parametri e le quantità da tenere in considerazione quando si taglia un bosco?? immagino che debba intervenire la forestale per dare regole, quantità, tipologia di piante che si possono tagliare??

boscarolo
04-10-2009, 21.50.19
Se il bosco ceduo supera una certa età senza essere tagliato diventa bosco d'alto fusto, e per il taglio richiede un "progetto" redatto da un dottore forestale.
Non ho capito se vuoi vendere la legna ancora da tagliare oppure occuparti tu del taglio, comunque se vai presso la piu vicina stazione del CFS ti sapranno dare maggiori informazioni.

cec
04-10-2009, 22.04.54
L'iter burocratico è a carico di chi taglia il legname.
I 40 anni d'età richiederebbero un notevole impegno economico.
Informati se ,venduto con regolare contratto il legname in piedi, puoi essere responsabile di eventuali "problemi" creati dall'aquirente.
Per il ricavo dipende da tanti fattori: presenza di strade. morfologia terreno, essenze presenti...
di quali problemi sarebbe responsabile?

Actros 1857
04-10-2009, 22.20.43
Per problemi penso intenda rovina del soprasuolo, tagli errati, smaltimento e\o accatastamento errato della ramaglia di risulta, eventuali accensioni di fuochi non consentite....
Anche se comunque sulla domanda di taglio c'è indicata l'impresa esecutrice dei lavori, penso che questa ne risponda in toto

M@r@xx
04-06-2010, 20.23.01
Salve a tutti.. mi sto preparando ad un esame (selvicoltura generale) ed ho alcuni dubbi di natura buriocratica che con internet non riesco a chiarire :help: .. qual'è l'iter burocratico che deve segiure un tecnico per effettuare per esempio.. una martellata? I libri spiegano la tecnica ma... in concreto come funziona il processo?
Grazie a tutti coloro che sapranno chiarirmi un poco le idee! :)

supertigre70
17-06-2010, 18.53.22
se ho capito bene,sarebbe quando le guardie forestali segnano le piante da abbattere(normalmente alto fusto).Il martello da un lato ha la lama di un'ascia,tolgono un pezzo di pelle, dal lato opposto si trova il timbro,che con una martellata viene impresso alla pianta.Faccio il boscaiolo di professione,se hai bisogno chiamami,ciao.

Nèga
17-06-2010, 22.55.50
La martellata forestale non è altro che l'operazione pratica con cui si "certificano ufficialmente" le piante da abbattere in applicazione del quantitativo di mc di legame che vengono destinati all'abbattimento da un piano economico o da un progetto di utilizzazione.
Il martello è un'ascia che ha da un lato la lama e dall'altro lato un sigillo in rilievo, con la sigla della stazione forestale o dell'ente locale preposto ad effettuare la martellata in un determinato territorio.
L'ascia serve per scortecciare il tronco ed una parte della ceppaia, la scortecciatura si chiama specchiatura e su questa specchiatura viene impresso il sigillo.
Il taglio della pianta deve avvenire necessariamente tra le due specchiature.
Fino agli anni 75/80 la martellata veniva effettuata dal Corpo Forestale dello Stato, poi con il trasferimento delle competenze tecniche in campo forestale alle regioni, ogni regione ha fatto a modo suo, alcune regioni si avvalgono ancora del CFS, la maggior parte invece hanno delegato il compito agli enti locali ed anche in questo caso ognuno ha fatto a modo suo. In alcune zone le martellate le fanno i funzionari delle Comunità Montane, in altre le fanno gli uffici provinciali dell'agricoltura, in altre danno l'incarico a liberi professionisti.
Nelle zona che hanno una consolidata cultura forestale (provincie di Tn e BZ - reg. Friuli - reg. Valle d'aosta) la martellata viene eseguita dai Corpi Forestali Provinciali e Regionali.
....e questa è solo una delle tante incongruenze che regnano nel povero settore forestale italico....

Potionkhinson
18-06-2010, 10.28.28
Scusate... ma le vostre risposte si limitano a spiegare cos'è una martellata forestale (O.T. personalmente preferisco il post di Nèga: serio, tecnico e argomentato. ;)).
Vi faccio notare, però, che l'utente ha chiesto:ho alcuni dubbi di natura buriocratica che con internet non riesco a chiarire :help: .. qual'è l'iter burocratico che deve segiure un tecnico per effettuare per esempio.. una martellata? I libri spiegano la tecnica ma... in concreto come funziona il processo?

Saluti

Nèga
19-06-2010, 22.34.48
Grazie per i complimenti immeritati Potionkhinson ... e grazie per avermi ricordato la richiesta originaria di M@r@xx, cercherò di dare una risposta semplice.
Come ho già detto la martellata viene effettuata da personale del CFS o degli enti locali che si occupano di gestione forestale, i quali si avvalgono di loro tecnici o di liberi professionisti incaricati (in genere dovrebbero essere dottori forestali.. ma ti posso assicurare che ho visto conferire incarichi ad agronomi, biologi, fino ad architetti...
Pertanto l'iter per effettuare una martellata è che ti venga affidato tale incarico da un'ente di gestione forestale (Com. Montana - Provincia - Regione - Ente Parco - Consorzio Forestale e chi più ne ha più ne metta....)
In alcuni casi gli enti delegano ed eseguire la martellata i tecnici che hanno redatto il piano economico o di assestamento dei boschi in loro gestione. Il mio consiglio è quello di individuare l'ente di gestione della tua zona e cominciare a frequentare gli uffici per chiedere se ti fanno assistere a qualche martellata. Comunque preparati ad imbatterti in un mondo completamente diverso da quello (a mio giudizio scarsamente pratico e scarsamente realistico) delle facoltà di scienze forestali.
Ciao

m.santiano
30-10-2011, 23.14.29
Ciao a tutti.
Segnalo un aggiornamento della legge forestale regione Piemonte.
Lo potete consultare qui:http://www.regione.piemonte.it/governo/bollettino/abbonati/2011/38/attach/re201108_foreste.pdf

Buona lettura.

Ciao