Torna indietro   Forum Macchine > Lavori Agricoli e Forestali > Colture e Tecniche Agricole > Viticoltura ed Enologia

Viticoltura ed Enolologia
Rispondi
 
Strumenti Tipo di vista
  #151  
Vecchio 15-07-2014, 09.13.32
stefano57 stefano57 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 15-07-2014
Messaggi: 9
Predefinito concimi fogliari economici

I concimi fogliari costano un botto, capisco l'uso degli stessi quando vi è carenza effettiva di microelementi (boro, manganese .....) ma se guardiamo la composizione dei fogliari il 95% è azoto, fosforo e potassio, ma ce li fanno pagare come l' oro.
Perchè allora non usare ad esmpio il solfato di potassio, quello solubile usato in fertirrigazione alla dose di 500- 1000 gr/hl (dato tratto da pubblicazione tecnica cel consorzio del Soave) corrispondenti a 5 - 10 kg ettaro? Grande effetto, almeno credo, con poca spesa
Cosa ne pensate?

Ultima modifica di stefano57 : 15-07-2014 alle ore 20.59.12
Rispondi citando
  #152  
Vecchio 15-07-2014, 22.35.49
L'avatar di guardian72
guardian72 guardian72 non è connesso
Utente DOC Area Agricola
 
Data registrazione: 12-08-2007
Residenza: benevento
Messaggi: 372
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da stefano57 Visualizza messaggio
I concimi fogliari costano un botto, capisco l'uso degli stessi quando vi è carenza effettiva di microelementi (boro, manganese .....) ma se guardiamo la composizione dei fogliari il 95% è azoto, fosforo e potassio, ma ce li fanno pagare come l' oro.
Perchè allora non usare ad esmpio il solfato di potassio, quello solubile usato in fertirrigazione alla dose di 500- 1000 gr/hl (dato tratto da pubblicazione tecnica cel consorzio del Soave) corrispondenti a 5 - 10 kg ettaro? Grande effetto, almeno credo, con poca spesa
Cosa ne pensate?
Mi sono un pò informato ho avuto anche un incontro con un tecnico di una ditta che li produce .
Di concimi fogliari c' è ne sono di i tipi e per tutte le esigenze, ci sono concimi fogliari anche senza i tre elementi principali, o senza azoto solo con fosforo e potassio. Per i prezzi, se è vero quello che mi è stato detto, con 100-130 euro ad ettaro con i fogliari si dovrebbe stare a posto per un annata intera. Io con i tradizionali in questi costi non ci rientro.
L' anno prossimo ho deciso di provarli almeno su un ettaro per vedere come si comportano
Rispondi citando
  #153  
Vecchio 16-07-2014, 08.32.45
L'avatar di Bollicine
Bollicine Bollicine non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 29-08-2010
Messaggi: 39
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da stefano57 Visualizza messaggio
Perchè allora non usare ad esmpio il solfato di potassio (...) Grande effetto, almeno credo, con poca spesa
Cosa ne pensate?
Da parte mia ne penso bene. E' un espediente che non ho usato ma conosco altri "colleghi" della mia zona che lo fanno e si trovano molto bene. Dalla prossima stagione mi converto anch'io!! Ovviamente nessun commerciante di concimi ti dirà che è meglio e più economico...neanche sotto tortura!
Rispondi citando
  #154  
Vecchio 16-07-2014, 09.07.40
E355 E355 non è connesso
Utente DOC
 
Data registrazione: 21-07-2010
Messaggi: 1,598
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Bollicine Visualizza messaggio
Da parte mia ne penso bene. E' un espediente che non ho usato ma conosco altri "colleghi" della mia zona che lo fanno e si trovano molto bene. Dalla prossima stagione mi converto anch'io!! Ovviamente nessun commerciante di concimi ti dirà che è meglio e più economico...neanche sotto tortura!
Anche i fosfiti sono concimi fogliari!
Fosfito d'alluminio ( Fosetyl al )
Fosfito di potassio,fosfito di magnesio,fosfito d'ammonio.
Da quando uso i fosfiti non concimo più.
A gennaio scorso ho avuto modo di conoscere dei commercianti locali,che sono contrari alla concimazione dei vigneti,che sono causa solo di inutile accrescimento vegetativo!
Rispondi citando
  #155  
Vecchio 16-07-2014, 12.55.04
stefano57 stefano57 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 15-07-2014
Messaggi: 9
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da E355 Visualizza messaggio
Anche i fosfiti sono concimi fogliari!
Fosfito d'alluminio ( Fosetyl al )
Fosfito di potassio,fosfito di magnesio,fosfito d'ammonio.
Da quando uso i fosfiti non concimo più.
A gennaio scorso ho avuto modo di conoscere dei commercianti locali,che sono contrari alla concimazione dei vigneti,che sono causa solo di inutile accrescimento vegetativo!
Ma quante volte in una stagione usi il fosfito? Ti chiedo questo perchè l'apporto di fosforo e potassio per ettaro con il solo fosfito non è elevato
Facciamo 3 kg di fosfito per ettaro per trattamento di cui 30% fosforo e 20% potassio, ovvero 0,9 kg fosforo e 0,6 kg potassio
Ipotizzando 10 trattamenti (e mi sembrano tanti) apporti 9 kg fosforo 6 kg potassio per ha/anno. Un pò pochino

Ultima modifica di stefano57 : 16-07-2014 alle ore 14.34.56
Rispondi citando
  #156  
Vecchio 16-07-2014, 18.43.57
E355 E355 non è connesso
Utente DOC
 
Data registrazione: 21-07-2010
Messaggi: 1,598
Predefinito

Non sono esperto in concimazioni,è di conseguenza non ho considerato l'aspetto da un punto di vista numerico.
Tenuto conto che qua concimare è dare azoto,( pratica sbagliata ) dare fosforo ed eventualmente potassio è di per se già migliorativo.
La domanda interessante è quanta sostanza viene assorbita dalla pianta,dando concime al terreno?
Rispondi citando
Sponsored Links
  #157  
Vecchio 17-07-2014, 19.28.14
E355 E355 non è connesso
Utente DOC
 
Data registrazione: 21-07-2010
Messaggi: 1,598
Predefinito

Fosfito di potassio
Il dosaggio per ettaro è di 4 litri pari a 5,6 Kg normalmente,al di sotto è alquando poco efficiente!
Rispondi citando
  #158  
Vecchio 20-07-2014, 06.53.58
L'avatar di LorenzVigna
LorenzVigna LorenzVigna non è connesso
Moderatore Viticoltura
 
Data registrazione: 09-07-2005
Residenza: Reggio Emilia
Messaggi: 972
Visit LorenzVigna's Facebook
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da E355 Visualizza messaggio
Fosfito di potassio
Il dosaggio per ettaro è di 4 litri pari a 5,6 Kg normalmente,al di sotto è alquando poco efficiente!
Non sono d'accordo: io ho usato fosfiti di potassio alle stesse dosi del fosetil-al con ottimi risultati.
2 kg/ha

Lorenzo
__________________
Az. Agr. Il Tralcio
Rispondi citando
  #159  
Vecchio 20-07-2014, 09.06.58
E355 E355 non è connesso
Utente DOC
 
Data registrazione: 21-07-2010
Messaggi: 1,598
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da LorenzVigna Visualizza messaggio
Non sono d'accordo: io ho usato fosfiti di potassio alle stesse dosi del fosetil-al con ottimi risultati.
2 kg/ha

Lorenzo
Il primo anno l'ho usato a 2.5 kg /Ha.
Quest'anno in alcune vigne è stato usato anche a 5 litri per ettaro ed in tutti i trattamenti,e macchie di peronospora sono comunque comparse!!!!
vitality riporta il dosaggio del fosfito #636 del 9 /6 / 2013 in "fitofarmaci e trattamenti" e scrive di 3 litri per ettaro.
IASMA notizie viticoltura bollettino n.1 del 3 / 4 / 2014
riporta per l'uso del fosfito un dosaggio di 300-350 cc per ettolitro.
Rispondi citando
  #160  
Vecchio 21-07-2014, 12.05.24
L'avatar di LorenzVigna
LorenzVigna LorenzVigna non è connesso
Moderatore Viticoltura
 
Data registrazione: 09-07-2005
Residenza: Reggio Emilia
Messaggi: 972
Visit LorenzVigna's Facebook
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da E355 Visualizza messaggio
Il primo anno l'ho usato a 2.5 kg /Ha.
Quest'anno in alcune vigne è stato usato anche a 5 litri per ettaro ed in tutti i trattamenti,e macchie di peronospora sono comunque comparse!!!!
vitality riporta il dosaggio del fosfito #636 del 9 /6 / 2013 in "fitofarmaci e trattamenti" e scrive di 3 litri per ettaro.
IASMA notizie viticoltura bollettino n.1 del 3 / 4 / 2014
riporta per l'uso del fosfito un dosaggio di 300-350 cc per ettolitro.
Non lo metto in dubbio, metto in dubbio la frase "al di sotto è alquanto poco efficiente" del tuo post.

Lorenzo
__________________
Az. Agr. Il Tralcio
Rispondi citando
  #161  
Vecchio 21-07-2014, 13.19.09
E355 E355 non è connesso
Utente DOC
 
Data registrazione: 21-07-2010
Messaggi: 1,598
Predefinito

Post #158 scrivi di aver usato il fosfito di potassio al dosaggio di 2 Kg/ Ha,con ottimi risultati.
Che in buona sostanza niente dici,perchè manca la controprova che le tue vigne siano state soggette ad un attacco di peronospora,e di conseguenza la lotta sia stata efficiente!
O ti riferisci all'uso come concime fogliare,tanto per restare in argomento?
Rispondi citando
  #162  
Vecchio 22-07-2014, 08.15.59
L'avatar di Bollicine
Bollicine Bollicine non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 29-08-2010
Messaggi: 39
Predefinito

Trovo la diatriba sul dosaggio poco costruttiva se non si spiega:

-com'era l'annata in corso dal punto di vista fitosanitario : secca? piovosa? pressione della malattia alta o bassa?
-assieme a che cosa sono stati distribuiti i fosfiti e
-che il meccanismo d'azione dei fosfiti si dimostra efficace quando vanno in accumulo nella pianta e si conserva tale accumulo nel tempo con minime "dosi di mantenimento".

Fare tutti i trattamenti con dosaggi elevati è uno sperpero. Fare solo un paio di trattamenti a 5Kg/Ha ha una efficacia molto più bassa rispetto ad una serie di trattamenti a 350cc/Hl (che nel mio caso, col mio atomizzatore, equivale a circa 3Kg/Ha) ben abbinati ad altri prodotti citotropici. Per non parlare dell'aspetto economico.

Però, sull'efficacia dei prodotti...mi ha sempre colpito come i molti test non trattati della mia zona, in certe annate (per esempio questa), siano spesso integri/sani anche oltre fine giugno! Senza questi test si potrebbe pensare che le vigne sane siano solo merito dei trattamenti...mentre la componente climatica/meteorologica e la pressione della malattia sono fondamentali - indipendentemente da chi e con cosa si è trattato!
Rispondi citando
  #163  
Vecchio 22-07-2014, 12.31.39
E355 E355 non è connesso
Utente DOC
 
Data registrazione: 21-07-2010
Messaggi: 1,598
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Bollicine Visualizza messaggio
Trovo la diatriba sul dosaggio poco costruttiva se non si spiega:

-com'era l'annata in corso dal punto di vista fitosanitario : secca? piovosa? pressione della malattia alta o bassa?
-assieme a che cosa sono stati distribuiti i fosfiti e
-che il meccanismo d'azione dei fosfiti si dimostra efficace quando vanno in accumulo nella pianta e si conserva tale accumulo nel tempo con minime "dosi di mantenimento".

Fare tutti i trattamenti con dosaggi elevati è uno sperpero. Fare solo un paio di trattamenti a 5Kg/Ha ha una efficacia molto più bassa rispetto ad una serie di trattamenti a 350cc/Hl (che nel mio caso, col mio atomizzatore, equivale a circa 3Kg/Ha) ben abbinati ad altri prodotti citotropici. Per non parlare dell'aspetto economico.

Però, sull'efficacia dei prodotti...mi ha sempre colpito come i molti test non trattati della mia zona, in certe annate (per esempio questa), siano spesso integri/sani anche oltre fine giugno! Senza questi test si potrebbe pensare che le vigne sane siano solo merito dei trattamenti...mentre la componente climatica/meteorologica e la pressione della malattia sono fondamentali - indipendentemente da chi e con cosa si è trattato!
Trovo il tuo un discorso ineressante,ma alquanto caotico numericamente.
350cc/hl o 5Kg/Ha è la stessa quantità,mentre 3Kg/ Ha sono 2,1 litri o 210 cc/ hl.
Di certo non posso mettere in alcun modo in dubbio la bonta ,e l'efficienza del tuo nebulizzatore,ma qua prospetti niente meno che, il miracolo della moltiplicazione del pane e dei pesci.
Rispondi citando
  #164  
Vecchio 22-07-2014, 21.41.03
stefano57 stefano57 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 15-07-2014
Messaggi: 9
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da E355 Visualizza messaggio
Il primo anno l'ho usato a 2.5 kg /Ha.
Quest'anno in alcune vigne è stato usato anche a 5 litri per ettaro ed in tutti i trattamenti,e macchie di peronospora sono comunque comparse!!!!
vitality riporta il dosaggio del fosfito #636 del 9 /6 / 2013 in "fitofarmaci e trattamenti" e scrive di 3 litri per ettaro.
IASMA notizie viticoltura bollettino n.1 del 3 / 4 / 2014
riporta per l'uso del fosfito un dosaggio di 300-350 cc per ettolitro.
A onor delle vero vitality, giustamente e spesso citato e da quel che ho letto sul forum "padre del fosfito" nel messaggio #636 del 9 /6 / 2013 in "fitofarmaci e trattamenti" parla a regime di 2,5 lt/ha

"La dose è 300 ml di fosfiti in miscela con 30 - 50g/hl di rame metallo, il che significa che se si utilizzano formulati a base di rame, per fare un esempio al 25% non bisogna superare la dose massima di 200 g/hl. Io ho sperimentato anche in certi particolari momenti, dosi più alte di rame senza aver avuto comunque nessun fenomeno di fitotossicità. La tendenza però è quella di rimanere alle dosi più basse di rame per evitare accumuli nel terreno di questo metallo pesante.
Per quanto riguarda i fosfiti, tieni presente che il peso specifico è pari a circa 1,35 ml/g il che significa che 3 litri di fosfiti corrispondono a poco più di 4 kg.
La dose ad ettaro è di 3 litri di fosfiti
L' efficacia dei trattamenti con i fosfiti aumenta, intervento dopo intervento, in quanto questo prodotto si accumula nella pianta specie nelle punte dei germogli. Perciò se si usano con abbastanza regolarità dopo un paio di trattamenti si puo' tranquillamente abbassare la dose a 2,5 litri ad ettaro.
Se si vuole avere un azione curativa in quel caso si puo' aggiungere 25g/hl di Dimetomorf
"


In altri messaggi nei casi di malattia in corso arriva a consigliare anche a 4 lt/ha, quindi come dosi ci siamo un pò tutti.
Ma visto che qui si parla di concimazione dare solo fosfito di potassio è per voi considerato sufficiente senza apportare ulteriori elementi nutritivi?
Rispondi citando
  #165  
Vecchio 22-07-2014, 23.31.17
L'avatar di LorenzVigna
LorenzVigna LorenzVigna non è connesso
Moderatore Viticoltura
 
Data registrazione: 09-07-2005
Residenza: Reggio Emilia
Messaggi: 972
Visit LorenzVigna's Facebook
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da E355 Visualizza messaggio
Post #158 scrivi di aver usato il fosfito di potassio al dosaggio di 2 Kg/ Ha,con ottimi risultati.
Che in buona sostanza niente dici,perchè manca la controprova che le tue vigne siano state soggette ad un attacco di peronospora,e di conseguenza la lotta sia stata efficiente!
O ti riferisci all'uso come concime fogliare,tanto per restare in argomento?
Hai ragione.
Gli ottimi risultati significavano che non ho avuto attacchi di peronospora con trattamenti ribattuti a quel dosaggio.
Per "ribattuti" intendo dal secondo trattamento (germogli di circa 15-20 cm) sino alla pre-fioritura, con cadenza 7-8 giorni.
Di solito 4 trattamenti consecutivi per favorire, per l'appunto, l'accumulo nella pianta e lo stimolo delle fitoalessine.
Purtroppo non ho fatto fotografie per poter testimoniare che non ho avuto attacchi peronosporici.
Tanto per intenderci, li usai anche nel famigerato 2008 e dove li usai non ebbi attacchi. Dalle altre parti fu una catastrofe.
Come riportato, il dosaggio consigliato per quella funzione è di 2,5 kg/ha. Trattando in ultra-basso volume riduco automaticamente le dosi (e spiego il motivo diffusamente in "Atomizzatori da vigneto/Frutteto").

Lorenzo
__________________
Az. Agr. Il Tralcio
Rispondi citando
  #166  
Vecchio 23-07-2014, 05.50.26
E355 E355 non è connesso
Utente DOC
 
Data registrazione: 21-07-2010
Messaggi: 1,598
Predefinito

Quanto mi dici sui dosaggi mi conforta!
Premesso che ho avuto problemi di peronospora a partire dal 2004,e nel 2008 dopo un'evasione attorno al 20 di maggio e stata continuamente presente fino all'estate,quantunque abbia fatto uso di ossicloruro di rame + Cymoxanil ripetutamente,cosa che ha comportato danni alla coltura.
A maggio 2009 subisco un attacco di peronospora,ancora a maggio del 2010,poi intervengo con il Fosetyl,ed è in questo Forum che apprendo del fosfito di potassio,ed l'ho usato al dosaggio di 250 g/hl poi subisco un attacco di peronospora ad agosto sulle femminelle,intervengo con il Kendal ma senza risultato,
Il 2011 l'ho uso in due trattamenti in prefioritura,poi a settembre un attacco di peronospora ancora sulle femminelle e distruzione di alcune giovani barbatelle.
2012 sempre due trattamenti in prefioritura ed ancora a settembre perenospora su poche viti.
2013 dopo il trattamento a 250g/hl trovo delle viti con sporadiche macchie d'olio e grappoli colpiti,era maggio e ripeto il fosfito.
E dopo il 14 luglio che la peronospora colpisce ancora le femminelle e poi nuovamete distrugge delle giovani barbatelle.
Considero che il dosaggio sia basso,tanto più che indicazioni che ho ricevuto a gennaio 2014 indicavano i famosi 400 cc / hl.
La peronospora di quest'anno è incominciata con una virulenza mai vista,con evasioni precoci già ad aprile,per cui avere vigne del tutto pulite indica che l'infezione non è presente,dovuto solo a un buon lavoro di difesa effettuato nei 4-5 anni precedenti.
L'uso dei fosfiti per tre o quattro anni consecutivi è la base indispensabile per ripulire vigne infette ed l'esperienza di LorenzVigna ne è una ulteriore conferma.
Rispondi citando
  #167  
Vecchio 23-07-2014, 08.50.51
L'avatar di Bollicine
Bollicine Bollicine non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 29-08-2010
Messaggi: 39
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da E355 Visualizza messaggio
Trovo il tuo un discorso ineressante,ma alquanto caotico numericamente.
350cc/hl o 5Kg/Ha è la stessa quantità,mentre 3Kg/ Ha sono 2,1 litri o 210 cc/ hl.
Di certo non posso mettere in alcun modo in dubbio la bonta ,e l'efficienza del tuo nebulizzatore,ma qua prospetti niente meno che, il miracolo della moltiplicazione del pane e dei pesci.
...scusa...hai ragione. Ho commesso un errore da seconda elementare: mescolare le unità di misura senza considerare il peso specifico . Ma se rimaniamo fissi sul peso (e sulla spesa...) ...il concetto che volevo esprimere è che piuttosto di 3 trattamenti con dosaggio a 5kg/Ha opterei per 5 trattamenti a 3Kg/ha....ovviamente con gli opportuni abbinamenti!!
PS: Nel frattempo...la mia strategia di difesa, che si era dimostrata così efficace contro peronospora ed oidio...è andata a farsi benedire grazie ad un paio di grandinate belle toste. Che bella soddisfazione!
Rispondi citando
  #168  
Vecchio 23-07-2014, 10.41.22
E355 E355 non è connesso
Utente DOC
 
Data registrazione: 21-07-2010
Messaggi: 1,598
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Bollicine Visualizza messaggio
PS: Nel frattempo...la mia strategia di difesa, che si era dimostrata così efficace contro peronospora ed oidio...è andata a farsi benedire grazie ad un paio di grandinate belle toste. Che bella soddisfazione!
Se può esserti utile vedi la discussione " e tempo di grandine"
Rispondi citando
  #169  
Vecchio 29-07-2014, 12.07.50
baldo55 baldo55 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 15-06-2010
Messaggi: 9
Predefinito

forse si và un pò ot con la storia dei fosfiti.
vorrei comunque riportare la mia esperienza
Dal 2009 li uso prevalentemente a scopo antiperonosporico partendo dal primo trattamento (utilizzo prevalentemente fosf. di K e 2-3 interventi con fosf. di Mg) mediamente a 3,5 Kg /Ha: nel senso che parto con 2kg, arrivo a 4 nel periodo di massimo rigoglio vegetativo e scendo a 2-2,5 negli ultimi 2 trattamenti; quest'anno l'ultimo sulle precoci l'ho fatto a metà luglio mentre sulla garganega (mediotardiva) ne farò ancora 1 nei prossimi giorni.
Per rimanere sui concimi fogliari, uso sistematicamente del nitrato potassico cristallino (18-46) a partire dall'allegagione /ingrossamento acini, a 3,5-5 kg /ha . Il dosaggio dipende soprattutto dalle temperature perchè col caldo e sulle testate si corre il rischio di qualche ustione. Con questo di fatto ho sostituito la distribuzione estiva del KNO3 granulare che facevo con lo spandiconcime. Uso in modo sporadico altri concimi fogliari commerciali, a meno che le piante non siano un pò in sofferenza per vari motivi. Caso mai, metto un pò di urea nell'atomizzatore se vedo le piante un pò ingranate prima della fioritura.
Ad esempio quest'anno, dopo un periodo di gran piogge primaverili alcune piante in alcune varietà, manifestavano sintomi di di fame d'azoto dovuti probabilmente ad asfissia radicale (ho un terreno tendenzialmente compatto)

Ho letto nelle pagine precedenti pareri contrastanti in merito alla distribuzione post vendemmia di azoto.
Vorrei far osservare che uno dei momenti in cui la pianta ha il massimo fabbisogno di N è proprio dopo la vendemmia ! E post vendemmia per molte varietà è molto spesso ancora estate e non autunno!
Onore (postumo!) quindi al tecnico che qualcuno consigliava di cambiare.
Chiaro che vanno osservate alcune precondizioni:
- evitare quantità eccessive; 15-30 % dell'azoto totale annuo, anche se c'è chi arriva a consigliare il 50% . Penso sia anche in funzione della quantità assoluta che si distribuisce: se ne usi poco ne dai di più a inizio autunno;
- guardare il meteo ed evitare di darlo sia prima di piogge abbondanti che in periodo siccitoso;
- interrarlo se si può, specie se fa secco.
Ultimo appunto (sempre personale s'intende): trovo poco prudente suggerire di sostituire tutta la concimazione al terreno con quella fogliare; al di là del costo che non credo sia inferiore, anche ipotizzando un assorbimento del 100% credo poco credibile si arrivi a soddisfare i fabbisogni di produzione. A meno che uno non abbia la pergoletta sul balcone e le faccia le nebulizzazioni tutti i giorni

Ultima modifica di LorenzVigna : 30-07-2014 alle ore 06.54.50 Motivo: Il regolamento vieta di inserire due post consecutivi nell'arco delle 24 ore: usa la funzione "modifica messaggio" per aggiungere altro! Ciao, grazie!
Rispondi citando
  #170  
Vecchio 31-07-2014, 17.49.39
stefano57 stefano57 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 15-07-2014
Messaggi: 9
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da baldo55 Visualizza messaggio
forse si và un pò ot con la storia dei fosfiti.
vorrei comunque riportare la mia esperienza...............................
Finalmente si ritorna a parlare di concimazione!
Intanto vedo con piacere che coltivi anche tu la garganega e quindi credo che sei nella zona del soave o limitrofe
Secondo la tua esperienza, ma anche quella degli altri utenti del forum, il fosfito di K aumenta la gradazione zuccherina?
E perchè non usare come fogliare in post allegagione , al posto del nitrato potassico, il solfato di potassio, che ha il pregio di non contenere l'azoto e che quindi dovrebbe indurre più facilmente la vite a fermare la fase vegetativa ed aumentare il grado zuccherino dell' uva?
Per quanto riguarda lo scarso apporto dei fogliari non sono del tutto d'accordo. Facciamo 5 kg solfato potassio ad ettaro che corrispondono a circa 2,5 kg di potassio, tenendo conto che io sono già arrivato a 5 trattamenti dopo la fioritura ma probabilmente arriverò a 7, l’ apporto totale di potassio sarà di circa 18 kg/ha. Se poi ci metti anche il potassio contenuto nel fosfito arrivi facilmente a 20 kg/ha . Non male
Il problema è dare fogliari che abbiano un basso costo una reale efficacia e che non facciano danni al vigneto. Credo che l’urea alla ripresa vegetativa, il nitrato potassico e/o il solfato di potassio possono se non sostituire la concimazione dare un forte integrazione alla stessa.

Ultima modifica di mefito : 01-08-2014 alle ore 17.10.59
Rispondi citando
  #171  
Vecchio 01-08-2014, 14.00.51
maddylor maddylor non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 05-06-2008
Residenza: Prov. di Benevento
Messaggi: 83
Question residui

Citazione:
Originalmente inviato da stefano57 Visualizza messaggio
Citazione:
Originalmente inviato da baldo55 Visualizza messaggio
forse si và un pò ot con la storia dei fosfiti.
vorrei comunque riportare la mia esperienza.................
Finalmente si ritorna a parlare di concimazione!
Tutto bene ... ma utilizzando i FOSTITI come la mettiamo con i residui nei mosti?? possono questi in qualche modo influire sulla fermentazione dei mosti?

Ho già aperto questa discussione in altri POST .... ho capito che i residui ci sono ma nessuno con certezza riesce a fornire contributi sull'effetto dei residui..
-Grazie, Lorenzo

Ultima modifica di mefito : 01-08-2014 alle ore 17.13.54 Motivo: quotature eccessive.
Rispondi citando
  #172  
Vecchio 26-09-2014, 16.48.02
L'avatar di arcoslm
arcoslm arcoslm non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 26-09-2012
Residenza: Gissi (CH)
Messaggi: 8
Visit arcoslm's Facebook
Predefinito

Siccome quella che potete vedere nel link è di recente costruzione, vorrei sapere dei giudizi di chi lavora sul campo circa l'eventuale efficacia di ciò che la macchina potrebbe offrire:

RIPPER CON INTERRACONCIME

In particolare sono gradite CRITICHE costruttive che consentiranno una ulteriore valutazione per eventuali modifiche. Grazie
Rispondi citando
  #173  
Vecchio 23-10-2014, 12.18.18
bleish bleish non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 29-10-2012
Messaggi: 26
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da fede73 Visualizza messaggio
anche a me sembra strano l'azoto in autunno. di solito si danno fosforo e potassio per aiutare la pianta a superare l'inverno. Ad esempio nei sempreverdi (agrumi, prati ornamentali) e nelle rose con l'azoto stimolo la fuoriuscita di nuovi getti che rischiano di essere strinati ai primi freddi.
Nel vigneto non concimo in autunno (forse sbaglio) ma solo a primavera. ho trovato un organico a base di pollina e borlanda che è fenomenale (6-8-15+mg).
Scusa se riprendo questo messaggio dopo tantissimo tempo.... ma mi interesserebbe conoscere questo prodotto e chi lo commercializza. il prezzo?
Rispondi citando
  #174  
Vecchio 22-07-2016, 17.47.35
rikito rikito non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 22-07-2016
Messaggi: 2
Predefinito concime fogliare con erresei

ciao posso associare concime fogliare all' erresei?? grazie!!
Rispondi citando
  #175  
Vecchio 23-07-2016, 13.22.14
L'avatar di Eno2005
Eno2005 Eno2005 non è connesso
Moderatore area Viticoltura ed Enologia
 
Data registrazione: 25-10-2007
Residenza: Canelli
Messaggi: 363
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da rikito Visualizza messaggio
ciao posso associare concime fogliare all' erresei?? grazie!!
ciao, dipende da quale erresei usi e da che concime usi: in linea di massima se usi l'erresei bordeaux (fosetil-al + rame) non ti conviene miscelarli, accentui la fitotossicità del rame; se usi gli altri erresei dovrebbero essere compatibili, leggi le etichette per avere certezze.
Rispondi citando
  #176  
Vecchio 25-07-2016, 16.44.02
rikito rikito non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 22-07-2016
Messaggi: 2
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Eno2005 Visualizza messaggio
ciao, dipende da quale erresei usi e da che concime usi: in linea di massima se usi l'erresei bordeaux (fosetil-al + rame) non ti conviene miscelarli, accentui la fitotossicità del rame; se usi gli altri erresei dovrebbero essere compatibili, leggi le etichette per avere certezze.
grazie! dovrei usar il trevi, si leggero bene l'etichetta del concime fogliare sperando di venirne a capo, se no per sicurezza lo darò disgiunto, nel caso 1-2 giorni son sufficienti di distacco... tra un prodotto e l'altro.
Rispondi citando
  #177  
Vecchio 25-04-2017, 02.05.22
alberto63 alberto63 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 01-03-2011
Messaggi: 6
Predefinito

salve a tutti.
Ho un vigneto di circa 8000 mq impiantato nel 2016 a pergola sesto 3.50x0.90 zona verona terreno variabile da argilloso a mix sabbia argilla, drenante, portainnesto SO4 e 420A concimazione all'impianto con potassa magnesiaca.
Vorrei concimare lungo la fila con stallatico pellettato Fumier FER 90-10.
Vorrei consigli sulle dosi e sulle modalità di distribuzione.
Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 visitatori)
 
Strumenti
Tipo di vista

Regole di scrittura
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Prezzi concimi e sementi andy84 Colture e Tecniche Agricole 453 26-04-2015 14.49.57
CONCIMI: Titoli caratteristiche e applicabilità MCT-ITA Colture e Tecniche Agricole 11 28-02-2008 13.53.24
[Attrezzatura] Macchine per la concimazione del vigneto SteManto Viticoltura ed Enologia 86 08-05-2005 11.06.34


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 16.52.42.


Powered by vBulletin versione 3.8.7
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana : www.vBulletin.it
MMT Italia
MMT Italia è il primo portale italiano del settore
macchine movimento terra, industriali e agricole.
MMT Italia Srl
Via Lago di Lesi, 14 - 00019 Tivoli (RM)
Email: - P.IVA 11591861007
Informazioni su MMT Italia