MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Fresa o erpice rotante?

Collapse
X
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Fresa o erpice rotante?

    Ciao a tutti,
    volevo sapere qual'è la differenza di lavorazione tra i 2 attrezzi.
    La profondità di lavoro? La potenza assorbita? La migliore finitura del terreno?
    Si scielgono in base al tipo di terreno che c'è da lavorare?
    Da me vedo molto usare l'erpice rotante, per qualsiasi tipo di semina.
    Volevo prendere un erpice rotante, ma ora o il dubbio..
    Il tutto per fiat 640..
    Grazie!!!

  • #2
    qui da me si usa quasi solo l'erpice rotante dopo che si è arato o estirpato, poi per i terreni dove si vuole seminare grano o orzo si ripassa con la fresa ma abbastanza superficialmente, infatti la si tiene inclinata per fare lavorare molto il rullo, per sminuzzare quelle zolle rimaste un po piccole e sopratutto per pareggiare il terreno

    Commenta


    • #3
      Fresa o erpice rotante?

      salve, per lavorazione di campi ho sempre usato un erpice rotante..molti nella mia zona gia da tempo vedo che usano una fresa con i coltelli dritti e lunghi..mi sapete dire se il risultato e' inferiore, uguale o migliore...grazie.enrico

      Commenta


      • #4
        Su che terreni operi ? Entri in campo su terreno arato ?

        Commenta


        • #5
          diciamo su terreno arato e terra molto dura in collina.. vedo che con la fresa a coltelli dritti basta una passata e le zolle si spezzano fini, con l'erpice rotante devo passarci piu volte. pero' moltimi dicono che la fresa non va tanto in profondita e non va bene.

          Commenta


          • #6
            Non lavorarci con terreni infestati da gramigna(Ginodon dactilon) perchè posseggono un rizoma che,anche se sminuzzato ha la capacità di procacciare radici.

            Risultato ottirni un bel campo pieno di malerbe.

            Commenta


            • #7
              la vertical-fresa o erpice rotante, viene usata per preparare il letto di semina....riesce a lavorare con maggiore umidita' e non compatta.....pero' manco sminuzza perfettamente......la turbolama, fresa a coltelli dritti...sminuzza zolle durissime anche con una sola passata, ma non e' indicata su terreno umidso perche' compatta...in pratica...ci vorrebbero entrambe
              giulio

              Commenta


              • #8
                l'erpice rotante tende a pareggiare di più la terra rispetto a una zappa

                per il resto sono daccordo con gli altri

                se invece devi lavorare sul sodo nessuno dei 2 mi sembra adatto
                DDG (Dag Dal Gas)

                Commenta


                • #9
                  fresa o erpice rotante

                  Salve a tutti, ho bisognio di un consiglio su due apparecchiature che non ho mai usato: la fresa e l'erpice rotante.
                  Quale delle due ritenete più adatta considerando che ho circa 4 ettari di terreno a coltivazione di orzo grano ecc. oltre a 4000 metri di orto?

                  Commenta


                  • #10
                    dunque,
                    potresti spiegarci meglio che tipo di terreno hai (sciolto, sassoso, argilloso...), che trattori utilizzi (cingolato\gommato, cavalli...), e come intenderesti impiegare questo attrezzo(post ripper, post aratura, unica lavorazione....)?
                    Detto questo, io esprimo un mio personalissimo parere negativo su entrambi gli attrezzi, ma mi riservo di continuare solo dopo ulteriori spiegazioni sull'utilizzo.

                    Commenta


                    • #11
                      Per quanto riguarda il tipo di terreno purtroppo non ti so dire nei termini che hai usato (magari mi farò un giro nel forum cercando qualche argomento dal quale capire qualche cosa sui tipi di terreno e sulle terminologie corrette per descriverli).
                      Comunque è terra dura da lavorare con l'aratro, in qualche tratto abbastanza rossa, e spesso lavorando vengono su dei grossi blocchi di terra che non si rompono. Ho sempre utilizzato l'aratro, che traino con una 605 C montagna, quindi l'utilizzo sarebbe post aratura. Come ulteriori attrezzi ho un frangizzolle a dischi (venti dischi) e un estirpatore classico 7 ancore carrellato e una vecchia seminatrice.
                      Volevo proprio capire se l'acquisto nel mio caso ha senso. Non è proprio il caso di buttare i soldi e per risparmiare cercherei un buon usato, nuovo è escluso.

                      Commenta


                      • #12
                        buongiorno a tutti vorrei un consiglio, ho appena acquistato un erpire rotante per preparare il letto i semina, ho un trattore cingolato da 60 cv e il terreno è arato in collina di tipo argilloso, visto che dalle mie parti usano tutti la fresa ho fatto l'acquisto giusto? mi sminuzza bene il terreno per la semina?
                        Grazie a tutti

                        Commenta


                        • #13
                          Originalmente inviato da Tool Visualizza messaggio
                          buongiorno a tutti vorrei un consiglio, ho appena acquistato un erpire rotante per preparare il letto i semina, ho un trattore cingolato da 60 cv e il terreno è arato in collina di tipo argilloso, visto che dalle mie parti usano tutti la fresa ho fatto l'acquisto giusto? mi sminuzza bene il terreno per la semina?
                          Grazie a tutti
                          Semina di cosa?
                          l'aspetto determinante non è l'attrezzo in se,ma la gestione del momento e dell'umidità del terreno.
                          Una fresa lavora anche con presenza di vegetazione.
                          Nella mia zona era predominanti ,ma ora sono sparite.
                          Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                          Commenta


                          • #14
                            fresa o erpice rotante?

                            Possiedo un piccolo trattore, un Ford 3610, di 50 cavalli, con cui devo tenere pulito un ettaro di olivi, in terreno pianeggiante. Vorrei acquistare un erpice rotante di almeno due metri, dato che il trattore è largo 1,92, ma temo che un attrezzo del genere sia troppo pesante. Prendere un erpice più stretto non mi parrebbe opportuno, dato che in prossimità delle piante rimarrebbero i segni delle ruote, e sto dunque pensando se non sia il caso di lasciar perdere l'erpice e di acquistare una bella fresa più larga del trattore. Voi che mi consigliate?

                            Commenta


                            • #15
                              con 50 cv muovi a malapena un erpice da 150 cm. la fresa richiede ancora più potenza dell'erpice. se non vuoi lasciare il segno delle ruote vicino agli alberi la sposti lateralmente a dx fino ad uscire dal trattore, così lasci il segno solo con la ruota sx al centro dell'interfila. se vuoi un erpice da 2 mt devi cambiare trattore, ma non ha senso!!! io ho un delfino della maschio da 150 cm e funziona veramente bene, robusto ed affidabile. costa sui 3000 euro + iva di listino., ma trattando arrivi a 3000 col rullo a gabbia. il vero vantaggio dell'erpice sulla fresa è che non forma la soletta di compattazione. il terreno lavorato con l'erpice rimane drenato, mentre la fresa schiaccia il terreno sotto creando uno strato impermeabile che rende il terreno asfittico, favorendo i marciumi radicali delle nuiove colture e la proliferazione di funghi e muffe.

                              Commenta


                              • #16
                                Originalmente inviato da dylan Visualizza messaggio
                                con 50 cv muovi a malapena un erpice da 150 cm. la fresa richiede ancora più potenza dell'erpice.
                                Mi sembra che stai un pò esagerando.
                                Con 50 cv si usa comodamente una fresa da 1,80m tanto non si possono fare le corse se si vuole fare un bel lavoro.
                                Matteo

                                Commenta


                                • #17
                                  Originalmente inviato da B 225 Visualizza messaggio
                                  Mi sembra che stai un pò esagerando.
                                  Con 50 cv si usa comodamente una fresa da 1,80m tanto non si possono fare le corse se si vuole fare un bel lavoro.
                                  te usi con il 50 cv una fresa 180 di cartone credo e sulla sabbia,
                                  io uso la 155 B celli con un 60 ed a volte se il terreno un po umido e pesante si fa sentire credimi se si lavora a tutta profondita parlo,ma se si gratta in superfice si porta anche la 2 metri tranquillamente.
                                  saluti franco

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originalmente inviato da nicolamor Visualizza messaggio
                                    Possiedo un piccolo trattore, un Ford 3610, di 50 cavalli, con cui devo tenere pulito un ettaro di olivi, in terreno pianeggiante. Vorrei acquistare un erpice rotante di almeno due metri, dato che il trattore è largo 1,92, ma temo che un attrezzo del genere sia troppo pesante. Prendere un erpice più stretto non mi parrebbe opportuno, dato che in prossimità delle piante rimarrebbero i segni delle ruote, e sto dunque pensando se non sia il caso di lasciar perdere l'erpice e di acquistare una bella fresa più larga del trattore. Voi che mi consigliate?
                                    io ti consiglio la fresa tranquillo per pulire gli olivi non devi andare piu profondo di 5 cm , con l'erpice ti troveresti in difficolta se ce erba e negli uliveti ce erba io lo so e per evitare incendi si fresa vero ok vai per la fresa .ciao

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originalmente inviato da franco1969 Visualizza messaggio
                                      te usi con il 50 cv una fresa 180 di cartone credo e sulla sabbia,
                                      io uso la 155 B celli con un 60 ed a volte se il terreno un po umido e pesante si fa sentire credimi se si lavora a tutta profondita parlo,ma se si gratta in superfice si porta anche la 2 metri tranquillamente.
                                      saluti franco
                                      Fresa maschio nc, serie medio pesante, non di certo di cartone!! Peso circa 400 kg anche qualcuno in più, terreno medio-argilloso.
                                      Profondità ovviamente sui 15-20 cm, cosa devo fresare mezzo metro?
                                      Non so come fai ad usare una 155 con 60 cavalli, non copre neanche la carreggiata del trattore!
                                      Matteo

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Buonasera, avrei bisogno di un consiglio da chi è più esperto di me.
                                        Possiedo 5/6 ha di terra coltivati a mais e girasole. Terra a medio impasto e buona lavorabilità, con un trattore 58 CV si tira tranquillamente una fresa maschio U180 con rullo spuntoni e un aratro Dondi con ala di 35 a profondità di 35/40 cm.
                                        Con questa fresa io faccio sia il lavoro di pre-aratura che quello di preparazione del letto di semina post-aratura. Sono consapevole che il letto di semina sarebbe meglio prepararlo con un erpice rotante in quanto la mia fresa col rullo spuntoni non compatta il terreno lavorato (oltre al problema, aggiungo io, della suola di lavorazione). Sto pensando di ovviare all'acquisto di un erpice facendomi costruire da un amico un rullo gabbia da montare sulla mia fresa per usarla dopo l'aratura. Secondo voi può essere una scelta giusta oppure no?
                                        In questo modo non risolvo il problema della suola di lavorazione, però avrei il rullo gabbia che mi costipa maggiormente il terreno. Attendo pareri.
                                        Prego i moderatori di spostare il post qualora esistano discussioni più attinenti.

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originalmente inviato da mattexxx Visualizza messaggio
                                          In questo modo non risolvo il problema della suola di lavorazione, però avrei il rullo gabbia che mi costipa maggiormente il terreno. Attendo pareri.
                                          Ritieni di avere un "problema" di suola di lavorazione?
                                          Anche per la costipazione ottimale,dipende dal terreno,dalla stagione,dal tempo che intercorre tra lavorazione e semina.
                                          se adesso ti trovi bene,non è detto che migliori.
                                          Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Non capisco il problema della suola di lavorazione...
                                            Mi sembra di capire che secondo te è la fresa a crearla...
                                            La suola si crea lavorando sempre e solo il terreno con la fresatrice ma se prima hai arato a 35-40cm il problema non si pone...
                                            Se invece ti riferisci alla suola creata dall'aratro comunque non si risolve con l'erpice rotante...

                                            Altra domanda: perchè fresi il terreno prima di arare?

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Innanzitutto grazie delle risposte; cerco di rispondere a tutti:
                                              - in genere prima di arare non freso mai tutto il campo ma faccio solo una passata sui lati e tre sulle traverse anche perchè mi piace che sia l'aratro a tagliare la fetta senza che il ciglio della parte da arare ricada nel fossetto. (ma questo è solo per gusto mio)
                                              - il problema della suola di lavorazione è limitato ai soli 2 passaggi che effettuo con la fresa dopo l'aratura.
                                              - la suola al di sotto dell'aratura dovrebbe essere a profondità tale da non creare problemi.

                                              Penso anch'io che la differenza di lavorazione dei due attrezzi dipenda dalla diversa rotazione delle zappe/denti, in un caso su asse orizzontale (fresa) nell'altro su asse verticale (erpice).
                                              Ho provato anche ad agire sul bandone ma in realtà è il rullo che riallenta la terra con i suoi denti. E poi il bandone ha la sua giusta posizione: se troppo chiuso trascina dietro troppa terra, se troppo aperto non sminuzza bene le zolle.

                                              Il mio dubbio deriva dal seminatore (contoterzista) che da anni mi dice che sulla fresatura ci si semina male (ha una gaspardo sp540 a 4 file) e dovrei aggiungere dietro al rullo un ferro per strigere il terreno rullato.
                                              Io non sono molto convinto e cerco un parere magari di qualcuno che ci è già passato o che comunque ha più esperienza di me.
                                              Spero con questa discussione di apportare nuove conoscenze al forum

                                              Commenta


                                              • #24
                                                La giusta fresa per il mio Fiat 415

                                                Posseggo un trattore gommato Fiat 415 , 45 cv, in discrete condizioni, vorrei acquistare una fresa per la lavorazione di un terreno incolto di circa 1/3 di ettato costantemente infestato da erbacce (soprattutto gramigna) che vorrei dedicare metà alla realizzazione di un orto e metà di un frutteto. Inoltre userei la fresa per la lavorazione di 2 uliveti : uno di un po più di mezzo ettaro e un altro di 1/3 di ettato. Avevo pensato a questa di fresa : MASCHIO - Diana Zappatrice spostabile automatica - Versione 185 C - ingombro 198cm . Mi chiedevo se era troppo per il mio fiat 415... Aspetto un vostro parere e relativi consigli se questa fresa non va bene.... grazie.

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Verginello credo che sia grande la 180 per il 415., mi sembra che di ingombro il 415 sia 160??? rimani sull'ingombro come misura che e gia grossina. Poi bisogna che compri un ripper per dissodare il terreno dove devi fare l'orto. io mi sono trovato benissimo con marca ANGELONI "DP5mini" veramente fa un lavoro eccezionale, ciao fammi sapere. ciao franco

                                                  Commenta

                                                  Annunci usato

                                                  Collapse

                                                  Caricamento...
                                                  X