MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Nuovo agricoltore: quale coltura consigliate ?

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • fondotrechiappe
    ha risposto
    Originalmente inviato da boccia7
    che discorso a vuoto mi sono accorto che fondo tre chiappe vive a modena

    spero che servira per gli altri
    Ciao Boccia, credo davvero che non sia il posto da noi, perchè non le coltiva nessuno, anche se devo dire che le piante di nocciole che ho in giardino, (cinque o sei) stanno da Dio e fanno una caterba di noccioline senza che gli venga fatto nulla, sono in giardino appunto. ti chiedevo delucidazioni sul fattore altitudine in quanto non capisco le gelate sotto(?) i trecento metri... daccordo che in inverno c'è inversione termica ma qua quando gela, gela in pianura in collina...
    il terreno che ho preso in affitto e "forte", per intenderci da zucche ecc. ma è tutto drenato con i dreni ogni 4 mt (credo) a 1 mt di profondità, quindi per quelle piante come i duroni che soffrono il ristagno dell'h2o in inverno non dovrebbe andare male
    magari mi metto a fare nocciole e spiazzo tutti
    toglimi solo un dubbio: ma quelle quotazioni immagino si riferiscano a nocciole gia "sgusciate" no'? perchè a spanne sono altissime....

    Lascia un commento:


  • boccia7
    ha risposto
    che discorso a vuoto mi sono accorto che fondo tre chiappe vive a modena

    spero che servira per gli altri

    Lascia un commento:


  • boccia7
    ha risposto
    io coltivo solo nocciole e devo dire che una 15 di ettari sono giusti per vivere abbastanza bene le nocciole vengono in tutti i tipi di terreno, basta che sia ad un'altitudine di almeno 300 fino anche ai 550 600 mt gia è un po' troppo ora spiego il perché se le nocciole le coltivi troppo in basso c'è il pericolo che gela e il raccolto è scarso, mentre se le coltivi troppo in alto le piante sono più belle ma per esempio su cinque anni due saranno di raccolto abbondante.

    le nocciole devono essere potate ogni anno e devino essere tolti i germogli del fusto non tutti perché poi diventeranno dei nuovi rami poi devi concimare quanto ti pare più concimi e più producono devi dare il rame se vuoi dopo un mese che dai il rame puoi anche dare concime fogliare sempre due tre volte devi trinciare io trincio cinque sei volte l'anno, se le nocciole sono giovani fino ai quattro anni devi fresare perchè le nocciole vengono più robuste ma ricorda che quando fresi difficilmente raccogli, poi ricorda che alla fine verso la fine di agosto il terreno deve essere pulito SENZA ERBA perché la macchina che raccoglie le nocciole che costa sugli 80 milioni delle vecchie lire se c'è l'erba non raccoglie come quando c'è cioè va piu piano le nocciole si raccolgono approssitativamente dal 5 al 15-20 settembre poi le nocciole devono essere essiccate perche altrimenti si marcirebbero e poi se si vuole se il prezzo c'è vanno vendute oppure si depositano in silos
    ques't anno io ho venduto le nocciole a 360€ / quintale su quindici ettari si possono fare benissimo 350 quintali ah dimenticavo le nocciole devono essere irrigate dal 10 giugno fino ai primi di settembre per dodici ore al giorno e l'impianto d'irrigazione è composto da tubi di plastica che devono avere due buchi per pianta e naturalmente due goccilatoi io uso quelli da 10lt/h

    IL PREZZO DI QUES'T ANNO HA RAGGIUNTO L'APICE MASSIMO infatti anche a circa 250€ di vendita si considera una buona vendita
    sono morto

    Lascia un commento:


  • agroprima 6.16
    ha risposto
    Io credo che facendo monocoltura cerealicola ( per es. di mais) avendo un modesto parco macchine e tanta voglia di lavorare si possa vivere con 20-25 ha.
    Qua da noi ci sono molte aziende con quelle dimensioni e devo dire che tuttosommato tirano avanti.

    Lascia un commento:


  • fondotrechiappe
    ha risposto
    Dimensioni Ottimali Terreno

    Ciao a tutti, capisco che in questi giorni "bui" pensare ad un investimento in campo agricolo possa sembrare inopportuno, ma voglio porre ugualmente qs domanda che dovrebbe essere anche interessante:
    potendo scegliere quanta terra avere , con un discreto parco attrezzature (non parlo della trebbia , ma comunque a parte le lavorazioni più ostiche, da lasciare al terzista, un 'attrezzatura moderna che permetta di ottimizzare i tempi di lavorazione) con la sola limitazione di essere solo a lavorare e non voler avere dipendenti, come dicevo avvalendosi il meno possibile solo dei terzisti, quale dimensione scegliere?
    capisco che appaia una situazione per lo meno rara, meglio dire impossibile, ma rimane valida come domanda, chiamiamola ipotetica.
    ovviamente distinguiamo tra campo aperto, e colture più impegnative tipo vite ecc.
    grazie a tutti
    ciao
    Alfredo

    Lascia un commento:


  • GiancaMI
    ha risposto
    Originalmente inviato da F80/90
    una signorina o hai sbagliato nel primo messaggio.....

    anche perchè se è così vengo io a tagliarti l'erbaccia ....
    Siamo alle solite..... Fate i bravi!

    Lascia un commento:


  • L55-60
    ha risposto
    Originalmente inviato da TN70A
    per un rametto da 4/5 cm di diametro, che vuoi che sia! io quando passo sotto gli olivi di rami così ( e anche più grossi) ne trincio almeno una decina al giorno; purtroppo con l'erba alta nn si vedono tutti quando vado a recuperare la legna più grossa, così qualcuno rimane. la trincia prende certe botte.... però pare che frantumi tutto..
    beh negli olivi rametti così sono all'ordine del giorno... nel vigneto un ramo così è bello grosso, fai conto che x poco non tagli un cordone vecchio di 20 anni o giù di li, in pratica tiri via un naso di 5 anni garantiti....


    cmq la trincia regge alla grande..... in un numero di MT ho visto una trincia della calderoni, la extender, in pratica sono 2 trincie messe una dietro all'altra e si possono estendere fino a 4.5mt sono molto adatte x i vigneti e frutteti e digeriscono rami fino a 12cm di diametro...

    credo che possa andare bene anche da te

    Lascia un commento:


  • TN70A
    ha risposto
    per un rametto da 4/5 cm di diametro, che vuoi che sia! io quando passo sotto gli olivi di rami così ( e anche più grossi) ne trincio almeno una decina al giorno; purtroppo con l'erba alta nn si vedono tutti quando vado a recuperare la legna più grossa, così qualcuno rimane. la trincia prende certe botte.... però pare che frantumi tutto..

    Lascia un commento:


  • greengarden
    ha risposto
    Ciao ,ho pensato alla soluzione del trattorino perchè dalle mie parti non ci sono più contadini:i pochissimi rimasti sono troppo anziani per "accollarsi" anche il mio terreno .Le nuove leve hanno deciso di ...non seguire le orme dei padri ...e così eccoci qua! Per il momento mi sto servendo di un collaboratore occasionale (nella quotidianità svolge un altro lavoro che l'assorbe tantissimo)Ora passera il trincia .A proposito più o meno quante volte devo ripetere questa operazione in un anno ? a presto

    Lascia un commento:


  • ebagnoli
    ha risposto
    @christian

    Grazie per il bentornato, solo che come sempre sono all'estero e ancora non ho avuto la possibilità di schiantarmi nella mia discesa, ma vi prometto che quando mi schianto (a patto che non sia uno schianto definitivo), se l'ospedale prevede una connessione Wi-Fi, sarete i primi ad avere la cartella clinica online
    A parte gli scherzi tocchiamoci le ***** organizzate la crimonia solo dopo 6 mesi di non presenza sul forum...

    @avincenzoni

    io il Kubota non l'ho mai provato, ma so che è una macchina molto compatta, con baricentro basso, quindi non credo che fino al 25/30% dovrebbe avere alcun problema, le 4 ruote motrici e il motore fantastico che ha dovrebbe fare il resto. Il suo unico problema è che non pesa molto quindi non tira molto traino. ma dicono che la fresa sia sorprendente.

    Quindi non opterei per una piccola fiat a trazione semplice, (sebbene io abbia fatto questa scelta per ragioni puramente economiche, 500 Euro conto 4000...) Ma la trazione semplice la si paga, e il baricentro alto pure.

    se segui il post sul problema della mia discesa, con il Kubota non avrei avuto alcun problema.

    Ciao

    Lascia un commento:


  • L55-60
    ha risposto
    Originalmente inviato da Gianpi
    Hai ragione sono delle vere e proprie opere d'arte si vedono le solizioni artigiani semplici ma funzionali (il deutz d25 ha i leveraggi dell'acceleratore che...chi li ha fatti doveva essere un genio o un pazzo), però da me quei trattori hanno avuto una diffusione tale che c'è nè uno quasi in ogni famiglia, infatti qui i testacalda non sono mai arrivati, siamo direttamente saltati a quei trattori lì. A qualche km da casa mia c'è un meccanico NewHolland che di quelle macchinette lì ne ha perlomeno una decina ferme da diversi mesi, addirittura qualche settimana fa aveva un jd vecchissimo rimesso a nuovo (quelli con il cofano rotondo che termina a mò di grondaia) Di per certo vicino casa mia c'è un deutz d30 fermo da anni (è senza targa) e un fiat a doppio combustibile (gasiolo/petrolio, scusate ma non ricordo il modello). Una grande diffusione la hanno avuta anche i piccoli renault, quelli con la campana della frizione + grande di tutto il trattore per intenderci.

    A me personalmente i trattorini fino a 30 cv vecchi piacciono moltissimo avevo anche pensato di portarne a casa uno ko e di rimetterlo a nuovo però non saprei dove metterlo e mi dispiacerebbe lasciarlo all'aperto.
    appunto, sono trattori da appassionati o da collezionisti incalliti, non certo x uno che vuole fare dei lavoretti.. certo che se gia ce l'ha a casa è un'altro discorso, ma andarlo a prendere non conviene...

    Lascia un commento:


  • Gianpi
    ha risposto
    Originalmente inviato da L55-60
    beh, quelle sono opere d'arte (esageriamo pure) non credo che la gente te le ceda così facilmente, chi ce l'ha le usa ancora a pieno ritmo e difficilmente se ne sbarazzerà... di trattori piccoli c'era anche la landinetta, il sametto la lamborghinetta, ma sono tutti nomi alti... trovarli in buono stato non è facile, chi ce li ha non li cede, sono pezzi da collezione, e se li trovi usati spesso sono in pessime condizioni, da prendere solo x restaurare....
    Hai ragione sono delle vere e proprie opere d'arte si vedono le solizioni artigiani semplici ma funzionali (il deutz d25 ha i leveraggi dell'acceleratore che...chi li ha fatti doveva essere un genio o un pazzo), però da me quei trattori hanno avuto una diffusione tale che c'è nè uno quasi in ogni famiglia, infatti qui i testacalda non sono mai arrivati, siamo direttamente saltati a quei trattori lì. A qualche km da casa mia c'è un meccanico NewHolland che di quelle macchinette lì ne ha perlomeno una decina ferme da diversi mesi, addirittura qualche settimana fa aveva un jd vecchissimo rimesso a nuovo (quelli con il cofano rotondo che termina a mò di grondaia) Di per certo vicino casa mia c'è un deutz d30 fermo da anni (è senza targa) e un fiat a doppio combustibile (gasiolo/petrolio, scusate ma non ricordo il modello). Una grande diffusione la hanno avuta anche i piccoli renault, quelli con la campana della frizione + grande di tutto il trattore per intenderci.

    A me personalmente i trattorini fino a 30 cv vecchi piacciono moltissimo avevo anche pensato di portarne a casa uno ko e di rimetterlo a nuovo però non saprei dove metterlo e mi dispiacerebbe lasciarlo all'aperto.
    Ultima modifica di

    Lascia un commento:


  • L55-60
    ha risposto
    Originalmente inviato da Gianpi
    Ti inserisco un paio di foto per spiegarti meglio cosa intendo io per piccolo trattore
    Il primo è un Fiat la piccola 18 qui da me ne girano ancora molti, il secondo è un Deutz D25, ha qualche cavallo in più rispetto al primo ed è un trattore da intenditori. Per ora ho trovato solo questi con google magari quando ne troverò altri li posterò...
    beh, quelle sono opere d'arte (esageriamo pure) non credo che la gente te le ceda così facilmente, chi ce l'ha le usa ancora a pieno ritmo e difficilmente se ne sbarazzerà... di trattori piccoli c'era anche la landinetta, il sametto la lamborghinetta, ma sono tutti nomi alti... trovarli in buono stato non è facile, chi ce li ha non li cede, sono pezzi da collezione, e se li trovi usati spesso sono in pessime condizioni, da prendere solo x restaurare....

    Lascia un commento:


  • Gianpi
    ha risposto
    Ti inserisco un paio di foto per spiegarti meglio cosa intendo io per piccolo trattore
    Il primo è un Fiat la piccola 18 qui da me ne girano ancora molti, il secondo è un Deutz D25, ha qualche cavallo in più rispetto al primo ed è un trattore da intenditori. Per ora ho trovato solo questi con google magari quando ne troverò altri li posterò...
    Attached Files

    Lascia un commento:


  • L55-60
    ha risposto
    Originalmente inviato da greengarden
    Eccomi di nuovo . Il terreno è situato a 600mt sul livello del mare ed è esteso 6000 mq (piuttosto metro piu che metro meno) potreste indicarmi l'indirizzo di qualche sito in cui riesco ad avere un idea più precisa dei trattorini che mi avete consigliato?(sono gradite anche le foto)
    Che tipo di "Obblighi" prevede?(Tasse ,assicurazione ecc)
    E per concludere che significa "rigenerato"?
    Ciao,Mg
    Ps oggi è nato il mio primo nipotino e voglio condividere la mia gioia con tutti voi!
    congratulazioni x il nipotino!! portalo al più presto con noi!

    allora....

    x la kubota ho trovato questo http://www.kubota.com/h/products/b.cfm
    ci sono anche altri modelli, ma credo che siano un po' troppo grandi....
    quello che ho messo parte da 18 e arriva a 30cv

    non lasciarti ingannare, anche se è jappo è un trattore affidabile, da quello che ho letto in jappone è molto venduto x la sua affidabilità

    qui ti metto i link dei siti che trattano motocoltivatori... a te la scelta

    BENASSI: http://www.benassi.it/it/prod.html

    CASORZO: http://www.casorzo.it/italiano/index.htm

    CARON: http://www.caron.it/it/products.html (questo è x trasporto)

    indiceverde (usati): http://www.indiceverde.it/Prodotti/m...oltivatori.htm

    GOLDONI: http://www.goldoni.com/motocoltivatori.htm

    BRUMI: http://www.agris.it/indice1.htm

    MIRA: http://www.mirasnc.it/simone.htm http://www.mirasnc.it/g12.htm

    ci sono molti altri produttori, io ti ho messo i primi che ho trovato... cmq se ne vuoi altri devi solamente andare su google e digitare "motocoltivatori" nelle pagine in italiano e vedrai quanto offerte


    buona scelta
    Ultima modifica di

    Lascia un commento:


  • greengarden
    ha risposto
    Eccomi di nuovo . Il terreno è situato a 600mt sul livello del mare ed è esteso 6000 mq (piuttosto metro piu che metro meno) potreste indicarmi l'indirizzo di qualche sito in cui riesco ad avere un idea più precisa dei trattorini che mi avete consigliato?(sono gradite anche le foto)
    Che tipo di "Obblighi" prevede?(Tasse ,assicurazione ecc)
    E per concludere che significa "rigenerato"?
    Ciao,Mg
    Ps oggi è nato il mio primo nipotino e voglio condividere la mia gioia con tutti voi!

    Lascia un commento:


  • avincenzoni
    ha risposto
    Originalmente inviato da ebagnoli
    Ti consiglio di orientarti verso un piccolo trattore Kubota (dimensioni1Mt X 2mt), pare che sia fantastico, 28 cavalli che arriva in corredo con una fresa che lavora bene.
    E' adatto a lavorare in pendenza di circa 10-15% ??

    grazie ciao
    A. Vincenzoni

    Lascia un commento:


  • L55-60
    ha risposto
    Originalmente inviato da Alfre
    Raga,Qui ci stiamo perdendo un po'di terra per strada,sono 6000 nn 600.Per quanto rigaurda il tipo di trattori concordo,spendi poco vanno bene e per i tuoi lavori sono ok!Altrimenti comprati un paio di pecore o un asinello e ti tengono pulito loro.E poi si divertono anche i piccoli!
    gia, ma l'asinello ti regala delle torte che il trattore e il mototocltivatore non danno... poi li devi nutrire, d'inverno cosa gli dai da mangiare? le lasagne???

    Lascia un commento:


  • Alfre
    ha risposto
    Raga,Qui ci stiamo perdendo un po'di terra per strada,sono 6000 nn 600.Per quanto rigaurda il tipo di trattori concordo,spendi poco vanno bene e per i tuoi lavori sono ok!Altrimenti comprati un paio di pecore o un asinello e ti tengono pulito loro.E poi si divertono anche i piccoli!

    Lascia un commento:


  • L55-60
    ha risposto
    Originalmente inviato da Gianpi
    Bè in effetti anche un motocoltivatore dovrebbe bastare visto che dopotutto sono solo 600 m2, magari io proverei a vendere la motozappa e a comprare un motocoltivatore sui 10 cv con fresa, trinciaerba ecc... oggi anche i motocoltivatori sono super accessioriati e dotati di tutte le protezioni.
    quoto, ora i motocoltivatori sono diventati dei mini-trattori a tutti gli effetti... i più grossi possono permettersi anche dei traini di tutto rispetto..... e pensare che anni fa venivano usati solo x zappare...

    Lascia un commento:


  • Gianpi
    ha risposto
    Bè in effetti anche un motocoltivatore dovrebbe bastare visto che dopotutto sono solo 600 m2, magari io proverei a vendere la motozappa e a comprare un motocoltivatore sui 10 cv con fresa, trinciaerba ecc... oggi anche i motocoltivatori sono super accessioriati e dotati di tutte le protezioni.

    Lascia un commento:


  • L55-60
    ha risposto
    Originalmente inviato da greengarden
    Ebbene si! Sono una signor....a felicemente sposata, ma ringrazio (ops non ricordo più il nome) per la diponibilità ...

    Per ritornare all'argomento principale posseggo un motozzappa (grazie per le foto chiarificatrici) di 10 cv con pochissime ore di lavoro perchè ,mio padre subito dopo l'acquisto è stato poco bene .

    In realtà il mio"mezzo",è fermo da +o- 10 anni , perchè io ho sempre avuto molta paura di usarlo (proprio due anni fà una mia vicina ha avuto un serissimo incidente ,dal quale ancora non riesce a venirne fuori)
    Per questo ero orientata verso un piccolo trattore .soprattutto per una questione di sicurezza .O STO SBAGLIANDO ANCORA??? Credo il motocoltivatore sia più economico rispetto ad un trattore ,ma per quanto riguarda la sicurezza posso stare relativamente tranquilla???
    Se la risposta è si ,riformulo sempre la stessa domanda quanti soldi devo orintativamente considerare' E... ci sono "requisiti"(consigliati )per la macchina che dovrei acquistare?
    Percio che riguarda il discorso della coltivazione del terreno e i relativi alberi già presenti ,non so cosa dire perchè non ho molto tempo a disposizione per dedicarmi ai lavori di campagna( non li so neanche fare a dire la verità,ho solo un po di buona volontà) Questo è il primo anno in cui io e mia madre stiamo tentando di curare il vigneto ....il resto è un po lasciato alla "natura".Per questo pensavo di comprare un qualcosa che mi semplificasse un po il lavoro .
    Come sempre mi affido ai vostri "buoni "consigli
    Ciao
    primo, benvenuta, fa sempre piacere sapere che anche il gentilsesso pratica il nostro mestiere

    secondo:
    la motozappa non è molto indicata x lavorare un tappeto erboso... non avendo ruote gommate rovina il terreno passandoci sopra...

    x la tera che hai ti consiglierei un motocolitvatore, in pratica è come avere un picolo trattore dove si possono attaccare vari attrezzi x vari lavori... nella lista del mio si va dalla lama apripista fino allo scavapatate.... il mio è datato, ma se ne prendi uno più recente gli accessori sono molti di più...

    se il terreno non è in forte pendenza non dovresti preoccuparti molto del pericolo.... con un po' di buon senso non ti succederà niente...

    credo che un motocoltivatore con carretto (x caricare di tutto) e una trincia o barra falciante credo che vadano bene x iniziare...

    io non me ne intendo molto, quindi non ti so indicare un determinato modello.


    x la lavorazione.... beh la volontà è già un'inizio.... se devi semplicemente tenere pulito non ci vuole molto... in poco tempo sbrighi tutto, discorso diverso x la pulizia e la manutenzione del vigneto.... li devi sapere un minimo indispensabile... devi fare i trattamenti suggeriti x evitare che le malattie prendano il sopravvento (sopratutto se confini con altri vigneti, potresti infettarli [capitato a me]) se confini con altri contadini che hanno un vingeto potresti chiedere loro una mano e un consiglio... da quanto hai detto non ne dovresti avere molto e quindi una mano non dovrebbero rifiutartela....

    x il momento un trattore mi sembra troppo... se magari lo trovi usato (30-40cv) ben venga, ma nuovo non mi sembra molto conveniente (solo un discorso di prezzo, nient'altro)

    tienici informati sulle novità

    Lascia un commento:


  • Gianpi
    ha risposto
    Di trattorini piccoli cè nè una marea di marche, comunque costano molto. Io sarei dell'idea che un piccolo same italia, un fiat la piccola 18, un deutz D4005 sono la macchina ideale, non costano un capitale, ce ne sono anche di carini in giro ed i ricambi si trovano dappertutto (anche se raramente questi trattorini hanno bisogno di pezzi di racambio)

    Lascia un commento:


  • cristian
    ha risposto
    ebagnoli mi hai anticipato i kubota mi sembrano adatti ed economici.

    se posso direi il motocoltivatore proprio no per una donna è veramente troppo ......................... poi va a finire che il terreno non lo tocca più!


    x ebagnoli : ben tornato non ti si sentiva più e con tutti quei ciottoli............................. ................................ ciao

    Lascia un commento:


  • ebagnoli
    ha risposto
    Ti consiglio di orientarti verso un piccolo trattore Kubota (dimensioni1Mt X 2mt), pare che sia fantastico, 28 cavalli che arriva in corredo con una fresa che lavora bene.

    Si trova rigenerato perfetto sui 2900-3400 Euro. E' 4 ruote motrici, come un trattore vero ma in formato quasi tascabile.

    Ciao

    Lascia un commento:


  • greengarden
    ha risposto
    Ok,mi prendo qualche giorno di tempo per "deliberare".Ringrazio tutti voi che mi avete aiutato ,e in modo particolare Giampi per i suoi interventi puntuali e chiari (grazie per le foto che hanno dissipato ogni dubbio)
    Vi farò sapere al più presto ,ciao!

    Lascia un commento:


  • Gianpi
    ha risposto
    Per quanto rigurda gli attrezzi da montare sul trattore o sul motocoltivatore (sono disponibile per tutti e due) io andrei su una piccola fresa per fresare il terreno (come quella della motozappa), un piccolo trinciatutto per trinciare i sarmenti e l'erba che cresce.

    Lascia un commento:


  • Gianpi
    ha risposto
    La sicurezza secondo me è sempre da mettere al primo posto, però con le macchine agricole l'incidente è sempre dietro l'angolo che sia esso una motozappa o un trattore ultimo grido super accessoriato con tutte le potezioni CE. L'unico modo per evitare gli incidenti è avere sempre molta attenzione, non cullarsi mai sugli allori pensando di essere un esperto conoscitore del trattore, motocoltivatore o chi per esso...
    Non sò se è + peircolosa una motozappa o un trattore, considera però che la motozappa ha di solito pochi cv e non serve essere Ercole per tenerla, certo è che si vanno ad infilare le mani mentre la fresa gira oppure ci si infila un piede il risultato potrebbe essere molto serio...
    Il trattore ha il vantaggio che ci si può star seduti sopra, non ti rompe le braccia (almeno non come un motocoltivatore) ed in definitiva potrebbe essere anche + sicuro, però ci sono sempre organi che girano ad una certa velocità e alle volte le protezioni sono protezioni solo per modo di dire.

    Un piccolo trattore di 20 25 cv non dovrebbe costare molto (sparo: 1000 euro) però poi servono tutti gli attrezzi da attaccarci...
    Per un motocoltivatore nuovo di circa 10 cv puoi arrivare a spendere anche 3000 euro senza contare anche in questo caso gli accessori (che spesso sono molto costosi)...non lo so fai bene le tue considerazioni, parlane in famiglia e vedi cosa ti conviene fare, magari fai un giro da un concessionario che vende sia trattori che motocoltivatori e prova a sentire la sua opinione...
    Ultima modifica di

    Lascia un commento:


  • greengarden
    ha risposto
    Ebbene si! Sono una signor....a felicemente sposata, ma ringrazio (ops non ricordo più il nome) per la diponibilità ...

    Per ritornare all'argomento principale posseggo un motozzappa (grazie per le foto chiarificatrici) di 10 cv con pochissime ore di lavoro perchè ,mio padre subito dopo l'acquisto è stato poco bene .

    In realtà il mio"mezzo",è fermo da +o- 10 anni , perchè io ho sempre avuto molta paura di usarlo (proprio due anni fà una mia vicina ha avuto un serissimo incidente ,dal quale ancora non riesce a venirne fuori)
    Per questo ero orientata verso un piccolo trattore .soprattutto per una questione di sicurezza .O STO SBAGLIANDO ANCORA??? Credo il motocoltivatore sia più economico rispetto ad un trattore ,ma per quanto riguarda la sicurezza posso stare relativamente tranquilla???
    Se la risposta è si ,riformulo sempre la stessa domanda quanti soldi devo orintativamente considerare' E... ci sono "requisiti"(consigliati )per la macchina che dovrei acquistare?
    Percio che riguarda il discorso della coltivazione del terreno e i relativi alberi già presenti ,non so cosa dire perchè non ho molto tempo a disposizione per dedicarmi ai lavori di campagna( non li so neanche fare a dire la verità,ho solo un po di buona volontà) Questo è il primo anno in cui io e mia madre stiamo tentando di curare il vigneto ....il resto è un po lasciato alla "natura".Per questo pensavo di comprare un qualcosa che mi semplificasse un po il lavoro .
    Come sempre mi affido ai vostri "buoni "consigli
    Ciao

    Lascia un commento:


  • L55-60
    ha risposto
    Originalmente inviato da greengarden
    Ringrazio tutti voi per la vostra disponibilità.
    Premetto e,mi scuso ancora per le "bestialità"(sarebbe meglio dire Eresie ) che scriverò dovute alla mia completa ignoranza in materia.
    Allora il terreno è situato in una zona collinare (600 mt) non conosco la natura del terreno ma è abbastanza fertile .Nel terreno ci sono degli olivi ,un vigneto ( piccolo) degli alberi da frutta e ...Tanto verde (aha !aha!aha1)
    la contadina che si occupava in passato della sua coltivazione piantava patate, pomodori ,ceci ,etc ma io ,apparte l'incompetenza, non avrei proprio il tempo per potermi dedicare a tutto ciò. Il terreno è in leggera pendenza.
    Per quanto riguarda la scelta del mezzo da utilizzare ,essendo una persona inesperta credevo che,arando il terreno, fosse "facilitata "la sua manutenzione ensavo che smuovendo la terra, le erbacce crescessero meno velocemente.PERDONATEMI!
    Se non abuso della vostra pazienza mi potreste spiegare la differenza tra motocoltivatore e motozzappa?
    Ovviamente ,come ogni acquirente vorrei spendere il meno possibile nell'eventualità di un acquisto(ops,scusatemi per la ripetizione!)
    Al di là del modello ,di cosa avrei bisogno secondo voi? Potreste darmi indicazioni sulle caratteristiche e sulla cifra orientativa da spendere?
    A presto e,. . . .thanks(grazie)
    ok, da quello che hai detto un piccolo trattore (35-40cv) dovrebbe essere sufficiente ma x iniziare senza spendere una cifra (con quello che costano i trattori al giorno d'oggi) dovresti provare a usare il motocoltivatore.... certo farai più fatica che con un trattore ma almeno hai qualcosa con cui iniziare....

    di terra ne hai, la frutta, le olive e l'uva le raccogli tu o le fai tirare giù?

    se proprio vedi che con il motocoltivatore non ce la fai puoi sempre chiedere a un'amico se ti presta la roba... tanto in questo periodo dovresti solo segare l'erba.... la manutenzione delle piante è quasi nulla (a parte il vigneto)

    ti sconsiglio vivamente di andare dentro con un'aratro... se non devi seminare nulla sguasti solo il terreno con il fatto che quando la terra è umida non puoi andarci dentro xche ti impantaneresti tutto o (peggio) ti pianteresti...

    potresti dirci che accessori ha il tuo motocoltivatore e (se lo sai) quanti cv ha?

    Lascia un commento:

Annunci usato

Collapse

Caricamento...
X