MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Concimazione terreno con letame.

Collapse
X
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • #31
    vado a memoria.... mi pare che il letame equino sia tra i migliori (meglio ancora di quello bovino) tant'è che viene pagato molto bene da chi produce funghi (champignon) che lo usa proprio come substrato

    Commenta


    • #32
      Originalmente inviato da Teo81
      secondo le mie esperienze dare letame o liquame alla medica non è un gran e bel lavoro. Dagliene in abbondanza prima di piantarla e poi dagli solo un'pò di patassa la primavera op al max le scorie..
      MAI dare liquame alla medica! Ho provato anche io...non ci sono santi la medica muore (anche con bassi quantitativi). L'ideale è dare una passatina di letame prima di seminarla in modo che le piante trovino una certa quantità di azoto per partire ma poi basta. E' bene dare liquame al medicaio quando la medica non c'è più per favorire le graminacee, ma comunque poi il prato viene rotto.
      Gianpietro

      Commenta


      • #33
        Originalmente inviato da cristian
        il letame di equino ha un elevato valore proteico vegetale al suo interno per la particolare conformazione dell'intestino del cavallo
        Originalmente inviato da DavideMI
        vado a memoria.... mi pare che il letame equino sia tra i migliori (meglio ancora di quello bovino) tant'è che viene pagato molto bene da chi produce funghi (champignon) che lo usa proprio come substrato
        Esatto Il letame di cavallo è migliore di quello bovino, infatti le fermentazioni negli equini avvengono nella parte più distale dell'intestino (ceco) in prossimità dello sfintere anale, quindi quando la cacca esce si porta dietro molti batteri che vanno a arricchire la flora batterica del terreno (se sono vivi) oppure arricchiscono il terreno in azoto proteico.
        Gianpietro

        Commenta


        • #34
          C'è qualcosa da imparare anche dai discorsi di merda

          Commenta


          • #35
            analizzando quanto detto da cristian
            "sono dei rifuti se chi li produce paga una terza figura per permettergli di spargerli sul suo terreno. in questo ultimo caso se si emette fattura l'illecito è rintracciabile altrimenti si incorre nella mancata dichiarazione fiscale e di consegnenza della bolla."
            per sapargerli sul suo terreno tu cosa intendi??? spargerli nei terreni di proprieta del produttore?????
            perche se è cosi io non la vedo come cessione ma come prestazione di opere e servizi fatturabili con il noleggio a caldo dei macchinari per svolgere un determinato lavoro ............
            comunque il discorso è piu complicato di quanto sembra.............
            c.b. robertino

            Commenta


            • #36
              Beh io sapevo che anche la pollina è un ottimo letame!!
              Carlo

              Commenta


              • #37
                io ho provato a darne una dose non esagerata ma "prima" di arare. non su cultura in corso

                Commenta


                • #38
                  La pollina va bene ma non bisogna esagerare se no brucia perchè è molto azotata, e poi il beneficio sul terreno nel lungo termine non è così significativo molto meglio il letame.

                  Commenta


                  • #39
                    Beh parlando di pollina se qualcuno ha problemi di smaltimento nella zona di Bo-Fe-Mo io sono interessato!
                    Il mio è solo 1 problema "tecnico", perchè con lo spandiconcime trainato che ho (Gamberini) la pollina si spande bene anche se umida mentre con il letame non ne vuole sapere... in effetti non è uno spandiletame...

                    Commenta


                    • #40
                      Originalmente inviato da c.b.robertino
                      analizzando quanto detto da cristian
                      "sono dei rifuti se chi li produce paga una terza figura per permettergli di spargerli sul suo terreno terreno della terza figura. in questo ultimo caso se si emette fattura l'illecito è rintracciabile altrimenti si incorre nella mancata dichiarazione fiscale e di consegnenza della bolla."
                      per sapargerli sul suo terreno tu cosa intendi??? spargerli nei terreni di proprieta del produttore????? no della terza figura!
                      perche se è cosi io non la vedo come cessione ma come prestazione di opere e servizi fatturabili con il noleggio a caldo dei macchinari per svolgere un determinato lavoro ............ guarda il caso è assimilabile a quelle persone che compattano gli rsu col cat per poi tombarli
                      la legge ambientale in questo campo è basata sul problema economico! anche se tutti ministero dell'ambiente in primis sostengono la buona fede naturalista
                      resta di base il concetto che se A produttore di letame e B proprietario di un terreno possono interagire: A riceve soldi da B = concimazione come quando si acquistano i sacchetti di conc minerale
                      A paga B come fa un comune vrso una discarica per accogliere gli rsu quindi letame = rifiuti = formulario=bolle=certificati=dia=etc etc
                      tutto quello che passa all'interno di questa forbice è pane e vino per gli avvocati!
                      comunque il discorso è piu complicato di quanto sembra.............
                      cmq mi informo meglio per le sfaccettature
                      Cristian

                      Commenta


                      • #41
                        giusto le sfaccettature............
                        secondo me chi produce ottimo letame non pagarebbe mai una terza persona per concimare con il proprio prodotto i terreni altrui..............(se qualcuno è disposto a pagare si faccia avanti.... che gli consiglio un buon specialista neuro)
                        io la vedo come hai detto tu il caso di aquistare concime chimico per apportare miglioria al terreno...
                        caso contrario come hai mensionato tu che il produttore paga una terza persona era gia stato mensionato in un altro post dove si parlava di fanghi di depurazione dove il proprietario terriero percepisce una determinata cifra per farsi concimare i terreni con determinbati prodotti provenienti da impianti di depurazione........bhè li' non ci piove bolla formulario registro carico scarico quantita per superfice e via discorrendo........
                        c.b. robertino

                        Commenta


                        • #42
                          Ma se uno la cacca la porta col suo rimorchio bisona fare tutto sto casino di pratiche?

                          Commenta


                          • #43
                            purtrotto il metro di misura adottato dai nostri legislatori in questo caso è se paghi per smaltire è rifiuto........
                            se ti pagano è prodotto............
                            quindi fatti dare un sacco di "scartoffie" quando trasporti che fan sempre comodo.........e non ti sbagli mai.........
                            c.b. robertino

                            Commenta


                            • #44
                              Il letame dal legislatore è considerato alla stregua di un rifiuto tossico...quando una volta mia nonna lo tenava in grembo per concimare le patate...dove siamo finiti
                              Gianpietro

                              Commenta


                              • #45
                                Originalmente inviato da DavideMI
                                vado a memoria.... mi pare che il letame equino sia tra i migliori (meglio ancora di quello bovino) tant'è che viene pagato molto bene da chi produce funghi (champignon) che lo usa proprio come substrato
                                Mha praticamente io non vedo sta miglioria anzi il contrario...... Xò se dici così è vero; io vedo dove ci va la cacca di cavallo cresce poca roba dove ci va il letame di vacca maturo i prati cacciano sarà un caso?

                                Commenta


                                • #46
                                  Originalmente inviato da Trottolino
                                  Mha praticamente io non vedo sta miglioria anzi il contrario...... Xò se dici così è vero; io vedo dove ci va la cacca di cavallo cresce poca roba dove ci va il letame di vacca maturo i prati cacciano sarà un caso? mi permetto di farti notare che tu hai parlato di prato e qui il risultato è ottimo perchè nel letame bovino ci sono tanti bei semi di erbacee foraggere e non prontia germogliare ma la stessa considerazione lascia il tempo che trova se parliamo di coltura produttiva es colza frumento orzo segale farro ed orticole varie dove le erbacce ti costringono a diserbare ogni settimana quasi se poi è coltura irrigua ...................................... non ne parliamo.
                                  nella maggior parte delle aziende zootecniche per facilità di operazione le deiezioni sono tolte dai puddock con acqua e fatte fermentare e stoccate in vasche qui se non si sta attenti succede che i composti azotati si riducono a nitriti i composti ridotti per carica elettronica conformazione del dipolo e proprietà riducente tendono a far pardere fertilità ai terreni in genere
                                  una volta gli allevamenti avevano la letamaia e i pozzi di raccolta per urine e acque di lavaggio distinti. alla fine il letame era il cosiddetto burro nero e non l'attuale liquame dato con la botte.
                                  Cristian

                                  Commenta


                                  • #47
                                    dipende a chi la porti e dove la porti e poi se la porti col jd serve anche il passaporto e la carta verde!!!

                                    no dai scherzo cmq bisogna vedere come è inquadrato il letame fiscalmente dalla tua azienda ossia se il trasporto e il prodotto è venduto da te o pagato da te.
                                    vorrei ribadire che se si paga qualcuno per acquisire il letame siamo nella stessa condizione dei rsu.
                                    non vi spaventate ma è così.
                                    Originalmente inviato da johndin
                                    Ma se uno la cacca la porta col suo rimorchio bisona fare tutto sto casino di pratiche?
                                    Cristian

                                    Commenta


                                    • #48
                                      Salve a tutti,
                                      sono stato assente, però ho seguito il forum. La domanda qui mi interessa, ho bisogno di letame per la concimazione iniziale del vigneto. Ho cominciato a vedere nella mia zona (Fabro/Orvieto).
                                      Ho visto del materiale molto buono, tipo "burro nero" da un allevamento aperto biologico, ormai trasformato praticamente in terriccio. L'allevatore mi ha chiesto € 40,00 (!) al metro cubo (8-10 quintali), me lo dovrei caricare da solo. Sto continuando a cercare.
                                      Saluti

                                      Commenta


                                      • #49
                                        Più che burro nero mi pare oro nero digli al tip che la m biologica non è placcata oro.

                                        XCristian la cacca la porto col 1000 così non mi servono i documenti per l'espatrio, e se vedessi il tipo dal quale compro la materia prima come è combinato ti passerebbe subito la voglia di fare dei certificati, praticamente abita in una catapecchia coperta dal mucchio del letame (che copre anche il caricatore delle volte) e la sua automobile è un same falcon,, diciamo che l'acquisto è per questioni umanitarie

                                        Commenta


                                        • #50
                                          Originalmente inviato da Gandalf
                                          Ho visto del materiale molto buono, tipo "burro nero" da un allevamento aperto biologico, ormai trasformato praticamente in terriccio. L'allevatore mi ha chiesto € 40,00 (!) al metro cubo (8-10 quintali), me lo dovrei caricare da solo. Sto continuando a cercare.
                                          Saluti
                                          Dovrebbe essere la torba quella che si compra al supermercato (chi non sa da dove viene ne va matto tanto che se la mangerebbe) praticamente è letame oppure il solido estratto dai liquami tramite un separatore e sottoposto a fermentazione aerobia per circa 40 giorni...è cacca fermentata che prende anche l'odore di foglie di bosco...
                                          Non è un cattivo prodotto comunque è abbastanza costoso viste le lavorazioni a cui viene sottoposto (viene mescolato ogni giorno per un mese con una macchina apposita) e non è l'ideale da usare a pieno campo di solito si usa nei vasi di fiori.
                                          Gianpietro

                                          Commenta


                                          • #51
                                            carissimo giampi nella torba che compri al supermercato ci sono anche piccole quantita di fanghi di depurazione........ sai certi scenziati criminali .......... li metterebbero anche sui maccheroni................
                                            al tizio che chiede diecimila vecchie lire al quintale porterei una bella pagnotta di pane e gli consiglerei tanti bei panini con nutella biologica................
                                            c.b. robertino

                                            Commenta


                                            • #52
                                              scusamiu ma quello che hai descritto tu è il compost industriale!

                                              la torba vera e propria è una trasformazione riducente di materiale organico vegetale e microorganismi tipica di alcune zone dell'est europa creata da ribaltamento di strati superficiali di soprassuolo centinaia di anni fa in un clima freddo umido asfittico in terreni poveri ranker o redzina.
                                              la torba in base alla reazione idrogenionica che sviluppa (pH) è definita in vari modi mull mohr etc etc cmq sui libri di chimica agraria è spiegato molto meglio
                                              Originalmente inviato da Gianpi
                                              Dovrebbe essere la torba quella che si compra al supermercato (chi non sa da dove viene ne va matto tanto che se la mangerebbe) praticamente è letame oppure il solido estratto dai liquami tramite un separatore e sottoposto a fermentazione aerobia per circa 40 giorni...è cacca fermentata che prende anche l'odore di foglie di bosco...
                                              Non è un cattivo prodotto comunque è abbastanza costoso viste le lavorazioni a cui viene sottoposto (viene mescolato ogni giorno per un mese con una macchina apposita) e non è l'ideale da usare a pieno campo di solito si usa nei vasi di fiori.
                                              Cristian

                                              Commenta


                                              • #53
                                                no cristian non mi va di fare nomi qui ma ti posso dire con certezza che i migliori marchi che producono e commercializzano torbe o compost in italia
                                                utilizzano quesste materie prima ad alto profitto economico..............non ci volevo credere nemmeno io ...........ma di fronte alla realta mi sono dovuto arrendere..........
                                                meno male che ogni tanto scoppia qualche scandalo e vengono messe alla luce certe realta....
                                                c.b. robertino

                                                Commenta


                                                • #54
                                                  Bravo cb Robertino, questi fenomeni del compost che ricicleno di tutto ti spandono chissà che cosa gratis e te la arano pure (gratis) o prendono un sacco di soldi per smaltire oppure sono un branco di idioti.
                                                  Poi le magane ogni tanto saltano fuori, intanto i campi te li hanno zincati

                                                  Commenta


                                                  • #55
                                                    Molte volte il compost costituito per la maggior parte dalla parte solida del liquame suino e da fanghi di depurazione viene spacciato per torba di prima qualità, infatti dopo le varie fermentazioni esso perde il suo odore di cacca e profuma di "foglie di bosco" e diviene un prodotto simile alla torba per consistenza tanto da venire venduta al supermercato vicino al banco degli alimentari...
                                                    Oggi nessuno si sognerebbe + di estrarre la torba vera visto il costo proibitivo delle macchine e del gasolio!
                                                    Gianpietro

                                                    Commenta


                                                    • #56
                                                      non confondiamoci un occhio esperto riconosce la torba da qualsiasi altro intruglio,poi da ricordare che la torba non si raccoglie solo in finlandia ed altri paesi con costi simili ai nostri,ma anche nella confinante russia, dove i costi sono ben inferiori,venti anni fà dato il basso prezzo della torba russa confezionata in balle, ne ho usato decine di autotreni come lettiera per il bestiame,in quanto avendo il triplo potere assorbente della paglia conveniva molto il suo impiego.

                                                      Commenta


                                                      • #57
                                                        E' vero un occhio esperto non confonde la torba vera con altri intrugli però quella che si trova al supermercato sui sacchetti da 25Kg con la scritta Torba è tutto ma non torba...

                                                        Ma allora si può usare anche come lettiera...non lo sapevo
                                                        Gianpietro

                                                        Commenta


                                                        • #58
                                                          a parte il fatto che da sempre l'agricoltura è stata la piu grande discarica a cielo aperto mai esistita........
                                                          basti pensare che finita la seconda guerra mondiale tutti i magazzini stracolmi di quei preparati chimici per costruire bombe venivano dispersi nei terreni.........
                                                          sapete cosa è successo poi........ si sono accorti che quelle alchimie distruggevano l'erba e cosi hano inventato il diserbante..........
                                                          le industrie si non produceva bombe ma hanno comtinuato a produrre tutti quei preparati per l'agricoltura.........
                                                          usare diserbanti per costruire bombe non è una prorogativa di unabomber..........
                                                          c.b. robertino

                                                          Commenta


                                                          • #59
                                                            E' vero l'industria chimica bellica è stata convertita in industria chimica per la produzione di diserbanti insetticidi e concimi...
                                                            Gianpietro

                                                            Commenta


                                                            • #60
                                                              guardate di quelli che hanno convertito i prodotti chimici non mi stupisco ma piuttosto vogliamo parlare di quelli che li hanno tombati o che hanno tombato e tombano ancora non si sa che cosa di preciso.

                                                              per i laziali di regione e non di squadra calcistica vorrei riportare alla memoria l'ultimo evento di inquinamento da materiali tombati lungo il corso del fiume sacco.
                                                              cmq sul discorso della torba avete ragione io ho frainteso il discorso perché quei prodotti da discount non li consideravo per principio con quel nome e allora mi sono messo li a sottolineare la torba di forestazione sommersa
                                                              Cristian

                                                              Commenta

                                                              Annunci usato

                                                              Collapse

                                                              Caricamento...
                                                              X