MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Castagne!!

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Originalmente inviato da atomicgroup Visualizza messaggio
    Perchè lasciare piante selvatiche quando ci sono piante innestate che fungono a tale scopo. Eurogiapponesi Migoule, precoce Migoule, marsol, Bouche de Betizac sono ottime impollinatrici. La differenza si vede ad occhio. Le piante nostrane producono fiori con poco polline, mentre le piante impollinatrici eurogiapponesi, se le scuoti quando sono in fiore, ti rimane lo strato di polline sulla mano e lo stelo dei fiori è pieno e profumato... (credo ci venga anche un ottimo miele).

    Conoscete una cooperativa nel viterbese che ritira castagne marroni? A che prezzo più o meno? Ringrazio
    il mio parere in merito è stato modesto. Lasciare una pianta selvatica non nuoce ne alla produzione castanicola ne tantomeno alla impollinazione. poi se vogliamo parlare di biodiversità e aspetto genetico allora è tutt'altra cosa. vanno bene come dici tu le piante appena citate ma vanno bene pure le piante selvatiche.

    Commenta


    • Originalmente inviato da gardenman Visualizza messaggio
      il mio parere in merito è stato modesto. Lasciare una pianta selvatica non nuoce ne alla produzione castanicola ne tantomeno alla impollinazione. poi se vogliamo parlare di biodiversità e aspetto genetico allora è tutt'altra cosa. vanno bene come dici tu le piante appena citate ma vanno bene pure le piante selvatiche.

      Concordo in pieno sul fatto dei selvatici

      Commenta


      • Cerco qualcuno disposto per questa primavera a scambio innesti castagno via posta . a me personalmente interessano varità buone di marrone io posseggo solo varietà riggiola e 'nserta!grazie

        Commenta


        • Grazie Rimazza, Gardenman e Atomicgroup, per le risposte.

          Per ora opto per lasciare piante selvatiche (ce ne sono parecchi ettari intorno ) .
          Gardenman non posso aiutarti per lo scambio di innesti: non ho marroni.
          Vale.

          <!--[if !supportEmptyParas]--> <!--[endif]--><o></o>

          Commenta


          • Salve a tutti
            sapete come poter curare il cancro della corteccia delle castagne?
            a me hanno consigliato una soluzione di acqua e rame ma è davvero efficace?

            Commenta


            • Originalmente inviato da trattoretto Visualizza messaggio
              Salve a tutti
              sapete come poter curare il cancro della corteccia delle castagne?
              a me hanno consigliato una soluzione di acqua e rame ma è davvero efficace?
              intervieni chirurgicamente, togli la part malata s è toppo ampia taglia da terra il tronoco. ciao

              Commenta


              • Ciao a tutti,
                ho un paio di domande:
                avete fatto una lavorazione del suolo in questo periodo?
                avete apportato del Calcio?
                Grazie,
                Valerio.

                Commenta


                • Problema: CINIPIDE
                  un anno fa' ho avuto l'attacco di questa vespetta cinese, preventivamente ho provveduto come da disciplinare al metodo taglia e brucia in modo molto accurato, quest'anno non solo sulla fiorentina ma anche sul selvatico pieno pieno e' un pianto, una cosa mai vista prima!
                  Possibile che dobbiamo rinunciare al castagno per sempre?
                  Non avendo soluzioni concrete mi domando se qualcuno ha sperimentato qualche metodo alternativo efficace.



                  Grazie
                  Ciao

                  Commenta


                  • Ciao spazio: Da noi in Campania stanno inserendo degli insetti mangia cinipide chissà come andrà altri fanno dei trattamenti.
                    Ultima modifica di Motivo: per le comunicazioni personali si utilizzano i Messaggi Privati (M.P.)!

                    Commenta


                    • Originalmente inviato da Spazio Visualizza messaggio
                      Problema: CINIPIDE
                      un anno fa' ho avuto l'attacco di questa vespetta cinese, preventivamente ho provveduto come da disciplinare al metodo taglia e brucia in modo molto accurato, quest'anno non solo sulla fiorentina ma anche sul selvatico pieno pieno e' un pianto, una cosa mai vista prima!
                      Possibile che dobbiamo rinunciare al castagno per sempre?
                      Non avendo soluzioni concrete mi domando se qualcuno ha sperimentato qualche metodo alternativo efficace.



                      Grazie
                      Ciao
                      L'unica misura di una qualche efficacia sembrerebbe, come già accennato da Antobello, il "lancio", nelle zone colpite dall'imenottero cinipide galligeno, del suo antagonista naturale Torymus sinensis Kamijo che già ha dato, nel tempo, ottimi risultati particolarmente in Giappone.
                      Qui in provincia di Cuneo, dove per la prima volta in Europa ha fatto, nel 2002, la sua comparsa il malefico imenottero, da alcuni anni si effettuano questi lanci. Il parassitoide, importato dal Giappone, sembra adattarsi bene al clima ed insediarsi sul territorio.
                      Nel vivaio forestale regionale di Chiusa di Pesio si sta cercando, pare con risultati incoraggianti, di riprodurre il Torymus sinensis Kamijo in modo da non essere dipendenti dall'Oriente dove, tra l'altro, il parassitoide pare scarseggi.
                      I tempi per il ritorno alla quasi normalità sono stimati in almeno 8/10 anni.
                      Ciao.
                      PiGì

                      Commenta


                      • Come difendersi dalla &quot;CINIPIDE&quot;

                        Ciao a tutti
                        Se non verranno presi provvedimenti con altri insetti
                        che combattono questa CINIPIDE fra qualche anno
                        non si mangeranno piu' ne' Marroni ne' Castagne perche'
                        c'e' la CINIPIDE Galligeno che sta facendo la strage.
                        Ora che ha attaccato anche tutte le piante selvatiche
                        della Montagna siamo a posto, non ci resta che Piangere.
                        Per chi non la conosce allego questo link anche se un po' vecchio.
                        http://www.tusciaweb.it/notizie/2007...12castagne.htm

                        Commenta


                        • La vedo molto dura!!!!!!!!!!
                          Ma io dico comè possibile che non si fa nulla!
                          Noto che non cè ricerca almeno da noi, si è vero adesso va anche nel selvatico, spero che sia meglio!!!!!!! Adesso non'è solo il castagno a morire qualcuno si preoccuperà di più.
                          Scusate lo sfogo ma noto una certa indiferenza.

                          Commenta


                          • Purtroppo l'indifferenza in Italia REGNA SOVRANA!!!!
                            dovremmo tutti insieme cercare soluzioni questo insetto sta infestando anche le zone montuose ( 800 metri) visto che gli inverni non sono piu cosi rigidi come molti anni fa!!
                            se non si trova una soluzione per trovare una castagna sarà un'impresa IMPOSSIBILE !!
                            E' mai possibile che non ci sia nessun tipo di rimedio?
                            anche perchè tutti sono chiamati in causa!! anche quelli che per ora hanno la fortuna di non aver a che fare con l'insettaccio visto che è una "mosca " e si sposta da una pianta ad un'altra!!!!!

                            Commenta


                            • boia faus

                              Ciao a tutti,
                              ho un paio di domande:
                              Ad Aprile secondo voi è il caso di fare una qualche lavorazione del suolo?
                              Che ne pensate, sempre ad Aprile, della concimazione con il Calcio?
                              Grazie,
                              Valerio.

                              Commenta


                              • Salve a Tutti.. quest'anno i castagni sono carichi carichi di frutti.. con queste piogge oltre a ottimi porcini i marroni saranno di ottima pezzatura.... Rilevo solo i soliti cancri corticali tutti estirpati e disinfettati con poltiglia bordolese...

                                Commenta


                                • Problemi con castagno

                                  Ciao, ho bisogno dei vostri consigli, ho una sessantina di alberi di castagne marroni ormai da dieci anni, concimate sempre 2 volte l'anno, a primavera con Nitrophoska Gold, in autunno con concime tipo stallatico, (adesso non ricordo il nome preciso). Già da qualche anno, alcune piante, sempre le stesse, in estate hanno le foglie in-
                                  giallite, i rami scarni, chiedendo in giro anche nei negozi specializzati
                                  per il trattamento, mi hanno detto che se presentano foglie gialle, la
                                  pianta ha carenza di ferro. Può essere che sia così? Mi hanno consi-
                                  gliato il chelato di ferro da versare sul terreno e innaffiare.
                                  Scusate se mi permetto adesso di dire una baggionata, sul luogo di lavoro, mi hanno consigliato di mettere sulle piante graniglie di ferro
                                  quella che si usa per sabbiare il ferro, avendone anche la possibili-
                                  tà di averne a quantità, visto che lavoro in una carpenteria metallica.
                                  Io sono scetico su questi ultimi consigli. Cerco di allegare una foto
                                  di una pianta afflitta da foglie gialle. Aspetto con speranza i vs consigli. Grazie!
                                  Attached Files

                                  Commenta


                                  • Com'è tutti in ferie? Possibile che non ci sia nessuno che mi sappia dare indicazioni?

                                    Commenta


                                    • Originalmente inviato da atomicgroup Visualizza messaggio
                                      Perchè lasciare piante selvatiche quando ci sono piante innestate che fungono a tale scopo. Eurogiapponesi Migoule, precoce Migoule, marsol, Bouche de Betizac sono ottime impollinatrici.
                                      Bouche de Betizac non puo impollinare, e sterile. E un castagno di buon sapore. L'altri sono buoni impollinatrici grossi pero non sono buoni da mangiare. Per cio come impolinatrici preferisco delle buone castagne sative.

                                      Originalmente inviato da pvg10 Visualizza messaggio
                                      Ciao a tutti,
                                      ho un paio di domande:
                                      Ad Aprile secondo voi è il caso di fare una qualche lavorazione del suolo?
                                      Che ne pensate, sempre ad Aprile, della concimazione con il Calcio?
                                      Grazie,
                                      Valerio.
                                      Non usare calcio per i castagni. Ph va su mentre tu la voi bassa. Cio e, tra 5,5 e 6,5. Io non ho problemi neanche con 4,5. Il problema e che con Ph troppo bassa Mn pro finire troppo alto. Se non hai questo problema e meglio non usare calcio.
                                      Ultima modifica di Motivo: il regolamento vieta di inserire post consecutivi nell'arco di 24 ore (utilizza la funzione "Modifica Messaggio").

                                      Commenta


                                      • Salve a tutti, sono alcuni anni che eseguo innesti a corona sui castagni (secondo l'abitudine della zona) con eccellenti risultati, quest'anno dei 7 alberi che ho innestato solo due hanno attecchito. Anche ad altri nella zona è successa la stessa cosa (bassa percentuale di attecchimento). Sugli alberi da frutto, invece, sia a corona che a spacco l'attecchimento è stato eccellente.
                                        Questa discrepamza secondo voi è da imputare alla stagione o soltanto ad un evento fortuito? e se è dovuto alla stagione a cosa dovrei fare attenzione? Grazie

                                        Commenta


                                        • Ciao Ragazzi,
                                          voi sapete darmi indicazioni su ceppi ipovirulenti da iniettarte nei castagni malati di cancro?

                                          Commenta


                                          • Premetto che io ho un piccolo castagneto...e ti dico che a me hanno consigliato di tagliare i rami affetti da cancro e bruciarli subito!!!non mi hanno mai consigliato sostanze da iniettare o cose del genere ma come ti ripeto a me hanno consigliato cosi.Non sono un esperto!

                                            Commenta


                                            • Sono riuscito a contattare un Professore del Politecnico di Torino, che mi ha fornito dei chiarimenti. Ora mi tocca decidere il da farsi.
                                              Ciao.

                                              Commenta


                                              • Originalmente inviato da pvg10 Visualizza messaggio
                                                Sono riuscito a contattare un Professore del Politecnico di Torino, che mi ha fornito dei chiarimenti. Ora mi tocca decidere il da farsi.
                                                Ciao.
                                                Che tipo di chiarimenti ti ha dato?
                                                Quale è la cosa migliore?
                                                scrivici quello che ti ha detto il Professore cosi casomai sarà di aiuto anche a qualcun altro Grazie!!

                                                Commenta


                                                • Questa è la mail di risposta del Professore:
                                                  "in merito al problema del cancro corticale le posso
                                                  suggerire una corretta gestione del bosco: potature di
                                                  ringiovanimento se si tratta di fustaia, oppure
                                                  diradamento dei polloni se si tratta di ceduo: in ogni
                                                  caso occorrerebbe distinguere tra i cancri presenti in
                                                  bosco: quelli gravi e virulenti e quelli che tendono a
                                                  cicatrizzare spontaneamente. Questi ultimi in genere
                                                  ospitano dei ceppi ipovirulenti che naturalmente tendono a
                                                  distribuirsi nella zona e pertando in fase di potatura
                                                  dovrebbero essere mantenuti, mentre sono da recidere le
                                                  parti di piante affette dai cancri virulenti. In effeti
                                                  noi abbiamo selezionato dei ceppi ipovirulenti a larga
                                                  compatibilità vegetativa dovrei trovare in micoteca.
                                                  Volendo potrebbe saggiarli praticando delle inoculazioni
                                                  artificiali nella corteccia dei fusti infetti dai cancri
                                                  virulenti e se la cosa funziona potrà vederne gli effetti
                                                  nel giro di uno-due anni. é un'operazione dispendiosa in
                                                  termini di tempo e di manodopera, per cui la riserverei
                                                  solo ai casi particolari. Il lavoro può essere fatto in
                                                  qualunque stagione, meglio però nel periodo in cui la
                                                  pianta è più reattiva (primavera-inizio estate). Se le
                                                  interessa le potrò fornire ulteriori notizie.
                                                  Cordialmente,"

                                                  Per quanto mi riguarda (utilizzo i castagni come pali per la mia vigna e non per raccolta) agirò come mi hanno anche consigliato dal Settore Fitosanitario Regionale e cioè a riposo vegetativo taglierò tutti gli alberi malati tralasciando quelli con ceppi ipo (spero di saperli riconoscere correttamente). E' un rimedio drastico ma o faccio così altrimenti tra qualche anno mi ritrovo un bosco di felci e betulle. Mi son già morte 3 ceppaie è c'è stata invasione di infestanti.
                                                  Ultima modifica di

                                                  Commenta


                                                  • Non so davvero che suggerirti ma non penso faccia bene il ferro a scaglie sotto le piante dovresti provare qualche prodotto specifico magari solo ad una pianta e vedere se la pianta migliora oppure resta con le foglie gialle !!!

                                                    Commenta


                                                    • link mancante

                                                      Salve, è possibile avere la documentazione via mail?

                                                      interesserebbe molto anche a me, saluti Massimo


                                                      Originalmente inviato da ilgipeto Visualizza messaggio
                                                      ciao Marco, il link mi dà errore, sai il motivo? mi interesserebbe molto
                                                      grazie
                                                      Daniele

                                                      Commenta


                                                      • ciao a tutti
                                                        riconoscere i ceppi ipovirulenti non è facile ma è fondamentale lasciarli in bosco se non si vuole intervenire con iniezioni ecc (che per altro sembrano funzionare). così si favorisce il risanamento naturale el bosco. in genere si forma una specie di pezza sul tronco,il cancro viene estromesso dalla pianta. se è guarita invece si forma un ingrossamento tipo innesto con fibre nuove. ho letto una bell'articolo (o tesi) in cui si diceva che se l'esposizione del bosco è a sud,con tanto sole, il cancro è meno presente. tagliate!! non abbiate paura. più si taglia più si rinvigoriscono e più hanno possibilità di reagire le ceppaie. io purtroppo non posso perchè tra cervi e caprioli non c'è un solo pollone

                                                        Commenta


                                                        • raccoglitrice

                                                          Vorrei comprare una raccoglitrice. Stavo guardando quelle di Rivmec e Monchiero, portate oppure trainate perche semovente costa troppo. Ho solo 5 ha pero non voglio piu raccogliere a mano. Sono sicuro che tra di voi ci sono quelli con esperienza che mi possono consigliare cosa prendere.

                                                          Commenta


                                                          • per il cancro

                                                            Ciao a tutti,
                                                            ho risolto il problema di non saper riconoscere i ceppi ipo da quelli più aggressivi telefonando alla Guardia Forestale. Verranno a segnarmi gli alberi da abbattere. Voilà.
                                                            P.s. Inoltre così non incappo in sanzioni.

                                                            Commenta


                                                            • piantare castagne quale tipo e distanza...

                                                              Salve vorrei piantare delle piante di castagne a cira 900 mt di h su un terreno di circa 6000 m2, gradirei sapere se fosse possibile a che distanza vanno piantate, sopratutto il periodo(mi hanno detto febbraio/marzo) e quale tipologia ho letto dell' eurojapponese...

                                                              grazie anticipatamente

                                                              Commenta

                                                              Caricamento...
                                                              X