MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Poltiglia bordolese ed altri anticrittogamici a base rameica

Collapse
X
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Poltiglia bordolese ed altri anticrittogamici a base rameica

    scusatemi chi mi puo' aiutare nella preparazione del verderame
    mi hanno consigliato di darlo sui miei alberi da frutta per allontanare gli insetti, ma non so come prepararlo ho comperato il solfato di rame credo si chiami cosi al consorzio in scaglie dal colore blu ma non so devo scioglierlo in acqua? in che percentuale? uno mi ha dettu che devo misciarlo con la calce perche altrimenti non resta attaccato alla pianta con che percentuale?
    aspetto consigli da voi grazie
    B.filippo

  • #2
    Il verderame (solfato di rame, CuSO4) deve essere sciolto in ragione di 14 - 16 g/l. Ad un piccolo quantitativo di quella soluzione, prelevato in un secchiello a parte, si aggiunge calce (meglio se viva, CaO) si crea una soluzione sovrasatura, che andrà aggiunta piano piano al barile del verderame, mescolando. Il raggiungimento del caratteristico colore bleu turchese sarà l'indicazione che la quantità di calce è quella giusta.
    Altrimenti, esistono dei coformulati già pronti su base cuprica, a partire dalla ben nota poltiglia Bordolese, la cui ricetta è indicata qui sopra.

    Commenta


    • #3
      grazie per la risposta quindi mi consigli di comperarlo gia pronto
      perche comunque se me lo faccio come mi hai spiegato bisogna farne molto visto che mi parli di un barile?
      e poi ha una scadenza? non so come funziona non l'ho mai visto grazie
      B.filippo

      Commenta


      • #4
        Il barile, anche molto piccolo, serve per mescolare, poiché la poltiglia Bordolese tende a sedimentare una volta che si aggiunge la calce al verderame. Il verderame a cristalli non scade, ma, dal momento che si aggiunge la calce, scade dopo 24 ore.
        Il grosso problema è trovare la calce viva di qualità e, anche il verderame non è più quello di un tempo.

        Commenta


        • #5
          a ho capito provero a vedere cosa trovo comunque grazie
          B.filippo

          Commenta


          • #6
            Originalmente inviato da buratti filippo Visualizza messaggio
            scusatemi chi mi puo' aiutare nella preparazione del verderame
            mi hanno consigliato di darlo sui miei alberi da frutta per allontanare gli insetti, ma non so come prepararlo ho comperato il solfato di rame credo si chiami cosi al consorzio in scaglie dal colore blu ma non so devo scioglierlo in acqua? in che percentuale? uno mi ha dettu che devo misciarlo con la calce perche altrimenti non resta attaccato alla pianta con che percentuale?
            aspetto consigli da voi grazie
            verderame o poltiglia bordolese per allontanare gli insetti? ma entrambi non sono degli anticrittogamici, non servono dunque ad allontanare i funghi, soprattutto preventivamente?

            Commenta


            • #7
              Originalmente inviato da giuba Visualizza messaggio
              verderame o poltiglia bordolese per allontanare gli insetti? ma entrambi non sono degli anticrittogamici, non servono dunque ad allontanare i funghi, soprattutto preventivamente?
              ciao , sembra anche a me che gli hanno suggerito male,la poltiglia è un antifungino(peronospora,ruggine ,ticchiolatura ecc.)se dato con zolfo anche antioidio.secondo me dovrebbe più usare a secondo di che tipo di insetti i vari principi attivi (carbaryl,fenitrotion,ecc.)dovrebbe dare migliori informazioni .ciao
              vincenzo

              Commenta


              • #8
                la mia anche se posta in tono di domanda (per evitare polemiche) voleva essere una affermazione.
                solitamente io uso produrre la poltiglia bordolese all'1%: sciolgo 1 kg di salfato di rame prima in 10 litri di acqua, attendo che si solubilizzi e poi verso 1kg di calce. non appena le due componenti hanno reagito tra di loro verso i 10 litri di miscela concentrata in 90 di acqua in modo da ottenere 100 litri di poltiglia bordolese all'1%.

                Commenta


                • #9
                  Originalmente inviato da giuba Visualizza messaggio
                  verderame o poltiglia bordolese per allontanare gli insetti? ma entrambi non sono degli anticrittogamici, non servono dunque ad allontanare i funghi, soprattutto preventivamente?
                  Infatti

                  Diciamo che l'azione del rame ha una blanda azione di indurimento della cuticola fogliare, che inibisce gli attacchi soprattuto da rincoti (afidi)...ma con le popolazioni di insetti, che si stanno selezionando ultimamente, anche il "buon" rame può fare poco.

                  Commenta


                  • #10
                    Originalmente inviato da giuba Visualizza messaggio
                    la mia anche se posta in tono di domanda (per evitare polemiche) voleva essere una affermazione.
                    solitamente io uso produrre la poltiglia bordolese all'1%: sciolgo 1 kg di salfato di rame prima in 10 litri di acqua, attendo che si solubilizzi e poi verso 1kg di calce. non appena le due componenti hanno reagito tra di loro verso i 10 litri di miscela concentrata in 90 di acqua in modo da ottenere 100 litri di poltiglia bordolese all'1%.
                    ciao giuba,il mio vecchio (non tanto)libro di corso mi dice che va sciolto 1kg di solfato di rame in 80lt di acqua e 600g di calce in 20 lt di acqua.qual'è la differenza con quella fatta da te?la tua forse è più acida? spiegami dai .grazie
                    vincenzo

                    Commenta


                    • #11
                      Per preparare la poltiglia bordolese vai qui: http://www.manica.com/UserFiles/File..._bordolese.pdf

                      I vantaggi di questo prodotto oltre naturalmente all' efficacia contro la peronospora sono:
                      Irrobustimento di tutta la pianta con riduzione dell'eccessiva vigoria e del disseccamento del rachide
                      Diminuzione degli attacchi di insetti dannosi (cicaline, ragnetti ecc.) e rispetto dell'entomofauna utile
                      Assoluta assenza di ceppi resistenti ai patogeni
                      Non deperisce nel tempo
                      Prodotto ammesso in AGRICOLTURA BIOLOGICA in base alla direttiva CE 2092/91 e successive .

                      Cmq per quanto riguarda l' efficacia del verderame contro gli insetti la penso esattamente come mapomac

                      Commenta


                      • #12
                        Originalmente inviato da vinceco Visualizza messaggio
                        ciao giuba,il mio vecchio (non tanto)libro di corso mi dice che va sciolto 1kg di solfato di rame in 80lt di acqua e 600g di calce in 20 lt di acqua.qual'è la differenza con quella fatta da te?la tua forse è più acida? spiegami dai .grazie
                        vincenzo
                        semplicemente nella mia formualzione mi basavo sull' indicazione che la dose di calce da usare deve essere tale da neutralizzare il solfato di rame. Sfogliando il mio vecchio manuale dell'agronomo trovo concordanza con quello che sta scritto sul file pdf sopra, cioè un rapporto solfato di rame/calce di 1/0,5. diciamo che fino ad adesso ho distribuito una poltiglia bordolese acida, anche se non ho ravvisato alcun danno per la coltura . una nota interessante che ho trovato sempre sullo stesso manuale è che più fredda è l'acqua con cui si produce la poltiglia e più pregiata essa è. un altro consiglio consiste nell'usare la miscela nello stesso giorno in cui si è prodotta.

                        Commenta


                        • #13
                          Originalmente inviato da giuba Visualizza messaggio
                          semplicemente nella mia formualzione mi basavo sull' indicazione che la dose di calce da usare deve essere tale da neutralizzare il solfato di rame. Sfogliando il mio vecchio manuale dell'agronomo trovo concordanza con quello che sta scritto sul file pdf sopra, cioè un rapporto solfato di rame/calce di 1/0,5. diciamo che fino ad adesso ho distribuito una poltiglia bordolese acida, anche se non ho ravvisato alcun danno per la coltura . una nota interessante che ho trovato sempre sullo stesso manuale è che più fredda è l'acqua con cui si produce la poltiglia e più pregiata essa è. un altro consiglio consiste nell'usare la miscela nello stesso giorno in cui si è prodotta.
                          ciao giuba,io uso l'acqua calda solo per sciogliere il rame (lo faccio la sera prima in un telo di iuta o rete)poi il resto (la calce)acqua fredda ed utilizzo immediato della poltiglia.fra poco credo (dopo la fioritura)la utilizzerò in vigneto,anche se ho anche il cupravit (già comprato)debbo ancora decidere non so....te cosa mi consigli?io non utilizzo sempre gli stessi prodotti in vigneto,preferisco cambiare in modo che non ci sia assuefazioneal prodotto ( lo faccio anche con gli insetticidi).si accettano consigli....grazie ciao
                          vincenzo

                          Commenta


                          • #14
                            verderame e concime fogliare

                            Salve, scrivo per chiedere un consiglio ai + esperti, posseggo un uliveto(60 alberi) che coltivo lo stretto necessario, ma quest'anno ho intenzione di fare dei lavaggi con il verderame, la mia domanda è: posso aggiungere alla miscela ottenuta seguendo le dosi della confezione o anche quelle che ho visto qui sul forum(poltiglia bordolese) del concime fogliare?, ci sono rischi per le piante e per il frutto che in questo momento è come un chicco di riso?
                            saluti
                            Reciclatore

                            Commenta


                            • #15
                              Dipende dal concime, ma generalmente è meglio non mescolare concime fogliare e prodotti fortemente alcalini come la poltiglia bordolese.

                              Commenta


                              • #16
                                grazie per le informazioni difatti ho dato sto famoso verderame in polvere gia pronto ma gli insetti sulle mie piante non si sono mossi
                                ora mi hanno detto non( ridete ) il detersivi dei piatti liquido mischiato all'acqua altro non so che darle sono alberi da frutta cosa mi consigliate ? grazie
                                B.filippo

                                Commenta


                                • #17
                                  il detersivo per piatti serve a "lavare" la melata e rendere maggiormente efficienti i trattamenti contro le cocciniglie sia il cotonello che la cocciniglia mezzo grano di pepe. lo si usa su tutte le colture interessate dalla produzione di melata.

                                  evitate di miscelare principi attivi o anticrittogamici, poichè si devono osservare tempi di carenza più lunghi e poi comunque non si conosce la reale interazione tra i vari principi. nel caso concreto di sopra, eventuali residui basici ridurrebbero l'assorbimento delle sostanze nutruitive del concime.

                                  non conosco bene il cupravit, quindi non so di preciso consigliarti; solitamente i prodotti industriali presentano la capacità di resistere maggiormente sulla pianta rispetto alla tradizionale poltigia bordolese, pertanto sarebbe opportuno usare adesso il cupravit, data la maggiore probabilità di precipitazioni, anche lievi e poi più avanti la poltiglia. questa è comunque una mia personale idea che va valutata attentamente in funzione delle reali caratteristiche del cupravit.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    http://www.net-agree.com/fitofarmaci...=Nome&numPag=8


                                    scusa ma io non ne capisco ma il cupravit che mi consigli dalla scheda che ho allegato mi dice che e' un funghicida
                                    e allora e' similare al verderame o sbaglio?
                                    B.filippo

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originalmente inviato da buratti filippo Visualizza messaggio
                                      http://www.net-agree.com/fitofarmaci...=Nome&numPag=8


                                      scusa ma io non ne capisco ma il cupravit che mi consigli dalla scheda che ho allegato mi dice che e' un funghicida
                                      e allora e' similare al verderame o sbaglio?
                                      Ma a te serve un fungicida o un'insetticida ?

                                      Il cupravit è simile al verderame. In questo caso però viene usato ossicloruro di rame e non solfato.
                                      Come già detto da giuba, nei prodotti commerciali oltre alla diversa forma del rame, vi sono spesso aggiunti bagnanti ed adesivanti per migliorare l'efficacia del trattamento.

                                      Commenta


                                      • #20
                                        a me serve un insetticida io ho degli insetti animaletti attaccati alle foglie che stanno facendo morire la pianta funghi non ne ho
                                        io ho solo seguito un consiglio di un conoscente che a quanto vedo si e' rivelato sbagliato
                                        B.filippo

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originalmente inviato da giuba Visualizza messaggio
                                          il detersivo per piatti serve a "lavare" la melata e rendere maggiormente efficienti i trattamenti contro le cocciniglie sia il cotonello che la cocciniglia mezzo grano di pepe. lo si usa su tutte le colture interessate dalla produzione di melata.

                                          evitate di miscelare principi attivi o anticrittogamici, poichè si devono osservare tempi di carenza più lunghi e poi comunque non si conosce la reale interazione tra i vari principi. nel caso concreto di sopra, eventuali residui basici ridurrebbero l'assorbimento delle sostanze nutruitive del concime.

                                          non conosco bene il cupravit, quindi non so di preciso consigliarti; solitamente i prodotti industriali presentano la capacità di resistere maggiormente sulla pianta rispetto alla tradizionale poltigia bordolese, pertanto sarebbe opportuno usare adesso il cupravit, data la maggiore probabilità di precipitazioni, anche lievi e poi più avanti la poltiglia. questa è comunque una mia personale idea che va valutata attentamente in funzione delle reali caratteristiche del cupravit.
                                          ciao giuba,il cupravit e rame e cimoxanil(bayer),io lo alterno cioè un anno do il cupravit ed un anno la poltiglia questo in dopo fioritura,prima do erre6+ zolfo.adesso non do niente è in fioritura,sabato prossimo vedo a che punto sta e decido. (vigneto intendo perchè il rame sulle pesche non va bene)
                                          x buratti ,per gli insetti che hai te(afidi )puoi dare un prodotto a base di fenitrotion che è anche acaricida ecc. poi se insieme ci m etti anche un antifungino male non gli fa se vuoi puoi usare il procalim combi(bayer).ciao
                                          vincenzo

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Originalmente inviato da vinceco Visualizza messaggio
                                            ciao giuba,il cupravit e rame e cimoxanil(bayer),io lo alterno cioè un anno do il cupravit ed un anno la poltiglia questo in dopo fioritura,prima do erre6+ zolfo.adesso non do niente è in fioritura,sabato prossimo vedo a che punto sta e decido.
                                            x buratti ,per gli insetti che hai te(afidi )puoi dare un prodotto a base di fenitrotion che è anche acaricida ecc. poi se insieme ci m etti anche un antifungino male non gli fa se vuoi puoi usare il procalim combi(bayer).ciao
                                            vincenzo
                                            Hai una % sui prodotti Bayer ?
                                            La scelta di alternare i prodotti è senz'altro valida. Ma perchè di anno in anno e non invece all'interno della stessa annata ?

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Originalmente inviato da mapomac Visualizza messaggio
                                              Hai una % sui prodotti Bayer ?
                                              La scelta di alternare i prodotti è senz'altro valida. Ma perchè di anno in anno e non invece all'interno della stessa annata ?
                                              niente percentuale,e che dove mi servo a in maggioranza bayer,poi se capita che vado a quello vicino al mio terreno allora uso altro tipo ....caffaro,zapi,secondo quello che trovo.magari la percentuale della bayer sulle vendite .
                                              di solito perchè se mi avanza prodotto lo finisco e poi cambio tutto qua.inoltre cambiando e meglio no? te non usi mai cambiare buco? questa è una battua per ridere ciao
                                              vincenzo

                                              Commenta


                                              • #24
                                                La calce viva non esiste piu' in commercio,troppo pericolosa da maneggiare.

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Originalmente inviato da wlaterra Visualizza messaggio
                                                  La calce viva non esiste piu' in commercio,troppo pericolosa da maneggiare.
                                                  Vuoi dire che l'ossido di calcio CaO non è più commerciabile ???

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    questanno ho trattato le piante da frutto anticipatamente per non rincorrere nei problemi dell'anno passato
                                                    ed allora la scorsa ho cominciato con la poltiglia bordolese
                                                    poi stamattina ho trattato con olio bianco assieme al confidor
                                                    pero leggendo le istruzioni riportate sul confidor ho letto a lavoro fatto che il trattamento andava fatto dopo la fioritura altrimenti i fiori non vengono impollinati
                                                    ora come posso intervenire grazie
                                                    B.filippo

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Consiglio per il solfato di rame

                                                      non sciogliete mai il solfato di rame in contenitori di ferro tipo latte da 25l perchè succedono strane reazioni a me è successo all'inizio della mia carriera di agricoltoreadesso uso dei fusti di plastica da 50l ,la calce uso quella spenta quella che si usa in agricoltura non ho avuto mai problemi,non sono un professionista ma mi piace documentarmi attraverso libri e riviste specializzate,adesso ho scoperto questo meraviglioso sistema di comunicare con persone che hanno magari più esperienza,uso da poco il computer non capisco bene certe funzioni spero di non fare pasticci mi chiamo nino.

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        poltiglia bordolese

                                                        indicativamente quanto costa 1 kg di poltiglia bordolese?

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          poltiglia bordolese come anti-uccelli

                                                          Da noi in liguria molti utilizzano la poltiglia bordolese o il verderame anche in funzione anti-uccelli. Infatti in primavera, appena i germogli si muovono sono preda degli uccelli che non trovando nulla da mangiare in giro si accaniscono contro gli alberi da frutto. Impiastrare ben bene i rami e i tronchi degli alberi (parlo di susini, albicocchi e peschi principalmente) tiene lontani gli uccelli, probabilmente per il sapore a loro fastidioso. Questo non danneggia minimamente le piante (diverso il discorso se l'applicazione viene eseguita sulle foglie) e pare funzionare bene contro i volatili. Ci sono zone, specie vicino ai boschi o agli uliveti, dove normalmente pernottano gli uccelli, dove risulta quasi impossibile raccogliere frutta.
                                                          Un ulteriore trattamento viene eseguito a dicembre come antifungino preventivo. Secondo alcuni, il trattamento non solo del tronco, ma pure del terreno nelle immediate vicinanze del fusto, limita l'insorgenza di malattie da funghi alle radici.
                                                          Uno dei problemi più grandi in alcuni terreni da troppi decenni sfruttati a frutteti è la moria degli alberi per marciume delle radici. Anche a me è capitato, durante i trattamenti, che avanzasse un secchio di verderame, che solitamente getto alla base di qualche albero nei paraggi: pare che questi soffrano molto meno del marciume radicale. Qualcuno ha esperienze in merito che confortino queste mie osservazioni?

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Esagerare col rame fa male. è un metallo pesante e ci sono dei limiti per ettaro da rispettare (di metallo puro).
                                                            Buttarlo poi così a terra arriva dritto alla falda.

                                                            Commenta

                                                            Annunci usato

                                                            Collapse

                                                            Caricamento...
                                                            X