MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Patata: agronomia e tecniche colturali

Collapse
X
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • #31
    Originalmente inviato da giovanni1958
    io quando le ho piantate nell'orticello di casa,le ho tagliate in più parti e piantate previa asciugatura,per formazione callo.
    mi sapete dire i prò e i contro di tale tecnicae avendole sempre tagliate ,non sò dire se hanno reso meno
    Tranquillo è la tecnica di semina abituale... tranquillo!
    Ci sono altre possibilità: le macchine moderne tagliano direttamente il tubero e seminano gli spicchi quindi senza lasciarlo asciugare oppure c'è anche chi semina il "tondello" (cioè le patatine molto piccole) direttamente senza tagliarlo.

    Commenta


    • #32
      Noi seminiamo le patate + piccole ma certi agricoltori anziani scuotono la testa perchè i loro vecchi facevano la scelta e seminavano le più grosse, le medie finivano in pentola e le piccole ai maiali.
      Cambia qualcosa?? Ci si rimette??

      Commenta


      • #33
        Originalmente inviato da singarut
        Noi seminiamo le patate + piccole ma certi agricoltori anziani scuotono la testa perchè i loro vecchi facevano la scelta e seminavano le più grosse, le medie finivano in pentola e le piccole ai maiali.
        Cambia qualcosa?? Ci si rimette??
        Non cambia molto secondo me... anche perchè se le piccole cmq le utilizzi dandole ai maiali, non le butti via...
        Le grosse le devi stagliuzzare di più e ci ricavi più spicchi che nelle piccole, tutto lì, ma piantandole a mano non hai problemi in ogni caso mentre con certe macchinette se lo spicchio è troppo grande si incastra nella parte finale e te ne accorgi dopo almeno 10 metri...!
        Pensa che chi consegna alle cooperative qui da noi si vede scartare la roba a mio avviso più bella per il calibro troppo elevato... (75+) roba da non credere!

        Commenta


        • #34
          Plinio, ma per curiosità, che lavorazioni al terreno fai dopo la raccolta delle patate??

          Commenta


          • #35
            Originalmente inviato da singarut
            Plinio, ma per curiosità, che lavorazioni al terreno fai dopo la raccolta delle patate??
            Dopo le patate dipende dalla coltura che dovrò fare su quell'appezzamento...
            Quest'anno ad esempio in uno dei due campi farò ripuntatura ed aratura tradizionale perchè l'anno prossimo lì ci saranno i meloni, mentre nell'altro campo dove seguirà il grano faccio ripuntatura seguita da una normale estirpatura.

            Commenta


            • #36
              Quest'anno piantamo del radicchio invernale, sempre per la vendita diretta, ma anche qui molto va ai maiali, quindi aspettiamo che si abbuoni in tempo (piove sempre) per le lavorazioni.
              Visto che ho ancora del letame dell'anno scorso, vorrei utilizzarlo per dargli una concimata. Che ne dici??

              Commenta


              • #37
                Originalmente inviato da singarut
                Quest'anno piantamo del radicchio invernale, sempre per la vendita diretta, ma anche qui molto va ai maiali, quindi aspettiamo che si abbuoni in tempo (piove sempre) per le lavorazioni.
                Visto che ho ancora del letame dell'anno scorso, vorrei utilizzarlo per dargli una concimata. Che ne dici??
                Dalla mia poca esperienza il letame non fa mai male...
                Una volta non si facevano lavorazioni esasperate con ripper e trattori da 200cv o quant'altro, ma il letame era presente in ogni casa le colture avevano molti meno problemi...

                Commenta


                • #38
                  Come cacchio si fa a vendere a .10cent ed anche meno.

                  Ma da voi il lavoro, le attrezzature ed i carburanti non costano nulla?

                  Qui in zona se si va dai contadini (CD per lo+) a meno di .80/1euro non si prende nulla.

                  Io lo scorso anno ho venduto a .75 e .90 ...ovviamente a privati e scelte.

                  ciao.

                  Commenta


                  • #39
                    Originalmente inviato da os2power
                    Come cacchio si fa a vendere a .10cent ed anche meno.

                    Ma da voi il lavoro, le attrezzature ed i carburanti non costano nulla?

                    Qui in zona se si va dai contadini (CD per lo+) a meno di .80/1euro non si prende nulla.

                    Io lo scorso anno ho venduto a .75 e .90 ...ovviamente a privati e scelte.

                    ciao.
                    Non so che dirti, ma l'anno scorso qui l'andazzo era quello...
                    Se vendessi le patate a 0,75 farei i salti mortali, abbandonerei tutto il resto e comprerei ogni anno un pezzo di terra per farci le patate...

                    Commenta


                    • #40
                      Vero, anche io le vendo a 0,50 al kg.... ma piccole quantità ai privati; l'ingrosso è un'altra cosa.
                      Benatti Emanuele

                      Commenta


                      • #41
                        Oggi sono andato ad aiutare un conoscente alla raccolta di patate a buccia rossa biologiche: fino ad adesso abbiamo raccolto a mano 6 q.li in due...... devo dire la verità che sono cotto...mancano ancora tre prode da aprire e abbiamo finito.

                        Atrezzatura utilizzata: Fiat 300 Dt con vomere giudato manualmente + Bcs con rimorchio.

                        Le patate bio vengono vendute in parte ad una cooperativa bio ( 6 q.li), in parte ad un ristorante del posto (6 q.li) ed il resto diviso tra parenti.

                        Le patate sono di pezzatura medio-piccola, di buona quantità, meglio così perchè le patate grosse non allettano il cliente.

                        Commenta


                        • #42
                          Non prendete mai esempio dai megalomani! Qua c'è uno che ha comprato una caterba di terreno (si parla di 50 ha in un colpo solo),prende ha su ha in affitto a prezzi da spavento (e poi nn li irriga nemmeno) ha costruito dal nulla una megastalla, ha comprato macchinari a manetta(tanto per la cronaca: trebbia JD CTS + barra capello 8 file, trattore 8310, trattore 6200 -usato- rotolo da 500 m, botte bossini 3 assi 300hl, falciancondizionatrice + ranghinatore + voltafino class, trattore class 130 cv, vibrocoltore lemkem 7m (!) ecc.....).
                          Adesso la banca anzi le banche hanno iniziato a vendere tutto.....
                          Gianpietro

                          Commenta


                          • #43
                            Per fare dei lavori del genere o sei un industriale e ti metti in agricoltura a mò di passatempo oppure capita così... tu compri e un anno dopo le banche vendono...

                            Commenta


                            • #44
                              Io sono due anni che faccio patate da industria per la PAI, le vendo in azienda a 0,13 €/Kg. con trasporto a carico della PAI (camion da barbabietole). Nella mia zona, Alessandria, siamo in tre o quattro a fare questa coltura mentre verso la Lombardia è decisamente più diffusa.
                              L' industria è, sulla carta, forse meno renumerativa del fresco ma ti da la sicurezza dal prezzo e del ritiro già alla firma del contratto.
                              Anche qui per il fresco adesso si parla di 0,10/0,12 €/Kg.
                              Per quanto riguarda le cure agronomiche direi che non ho trovato nessuna differenza rispetto alla barbabietola mentre per il ricavo a 250 ql/ha per le patate contro i 500 ql/ha delle bietole sei sicuramente competitivo.
                              Per Plinio: ti ho mandato un MP in relazione al tuo annuncio per la raccogli patate, potrei essere interessato. Puoi rispondermi nello stesso modo?

                              Commenta


                              • #45
                                Originalmente inviato da maugeo
                                Io sono due anni che faccio patate da industria per la PAI, le vendo in azienda a 0,13 €/Kg. con trasporto a carico della PAI (camion da barbabietole). Nella mia zona, Alessandria, siamo in tre o quattro a fare questa coltura mentre verso la Lombardia è decisamente più diffusa.
                                L' industria è, sulla carta, forse meno renumerativa del fresco ma ti da la sicurezza dal prezzo e del ritiro già alla firma del contratto.
                                Anche qui per il fresco adesso si parla di 0,10/0,12 €/Kg.
                                Per quanto riguarda le cure agronomiche direi che non ho trovato nessuna differenza rispetto alla barbabietola mentre per il ricavo a 250 ql/ha per le patate contro i 500 ql/ha delle bietole sei sicuramente competitivo.
                                Per Plinio: ti ho mandato un MP in relazione al tuo annuncio per la raccogli patate, potrei essere interessato. Puoi rispondermi nello stesso modo?
                                Io non ho esperienze con barbabietole, ma mi pare che le patate richiedano qualcosina in più. Ho risposto adesso al tuo msg privato che non avevo visto... per curiosità che varietà fai tu per l'industria?

                                Commenta


                                • #46
                                  Ciao Plinio.
                                  Per l' industria semino Hermes.
                                  Guarda io posso parlare solo per me, comunque la concimazione è leggermente inferiore alla bietole, ho fatto due trattamenti per la dorifora (1 confodor + nomolt e uno solo nomolt) e tre per la peronospora (uno con sistemico + rame e due con rame), il diserbo in presemina, premergenza, una volta postemergenza e disseccante per la raccolta più tre irrigazioni a pioggia perciò in linea con le bietole.
                                  Per la macchina se mi mandi due foto mi rendo conto meglio. Grazie

                                  Commenta


                                  • #47
                                    ciao ragazzi dovrei cominciare a raccogliere le patete domani tempo permettendo il grossista mi ha fatto il prezzo di 14 euro al quintale ho seminato per un ettaro e mezzo l'agata dovrei ricavarne circa 900 quintali speriamo bene

                                    Commenta


                                    • #48
                                      Originalmente inviato da asso883
                                      ciao ragazzi dovrei cominciare a raccogliere le patete domani tempo permettendo il grossista mi ha fatto il prezzo di 14 euro al quintale ho seminato per un ettaro e mezzo l'agata dovrei ricavarne circa 900 quintali speriamo bene
                                      Per farne 900 quintali in un ettaro e mezzo devono essere veramente belle...
                                      Io avevo un pò di Agata ma come ho già detto nel corso del post quest'anno mi ha un pò deluso... pezzatura non eccezionale, molto + soggetta di tante altre a germogliare... spero si comporti meglio la tua!

                                      Commenta


                                      • #49
                                        ciao plinio sta mattina abbiamo iniziato la cavatura secondo una stima approsimativa dovremmo superare i mille quintali...quest'anno è andata bene

                                        Commenta


                                        • #50
                                          ciao a tutti . mi chiamo Paolo e vivo nelle Marche.
                                          sono nuovo del forum e vorrei discutere con voi riguardo la coltivazione delle patate.
                                          quest'anno vorremmo piantare circa 3 ha di patate. abito in collina, non lontano dal mare.
                                          potreste consigliarmi delle varietà?
                                          secondo voi è meglio vendere dal grossistao fare contratti con l' industrie?
                                          aspetto con pazienza una vostra risposta.

                                          Commenta


                                          • #51
                                            Beh l'industria è pur sempre un grossista... Io farei una o due varietà classiche da vendere al commerciante/grossista, non so bene perchè ma l'industria mi da ancora meno fiducia...
                                            Per le varietà io sono stato contento di Vivaldi soprattutto per la pezzatura (ed è anche molto buona), buona varietà anche Agata che nell'ultimo anno però mi ha deluso e Cicero di cui mi hanno parlato molto bene ma non ho mai avuto.

                                            Commenta


                                            • #52
                                              ciao plinio , per cominciare questa attività ero interessato a comprare una semina e scavapatate da attaccare ai sollevatori del trattore.
                                              sai mica consigiarmi delle marche e circa i prezzi di queste macchine?
                                              come è andata nella tua zona quest'anno?

                                              Commenta


                                              • #53
                                                Qui nei dintorni è zona vocata per le patate, c'è pure il consorzio della "Patata tipica di Bologna", ma nonostante tutto la vendita finale del prodotto risulta sempre il problema maggiore... Se hai letto il post dall'inizio ho già scritto che io quest'anno ho deciso di abbandonarle sia per problemi di rotazione sia x problemi di prezzo...
                                                Di cure ne richiede tante per fare un bel prodotto e predilige terreni piuttosto sciolti... tu lì che terreno hai? In ogni caso spero tu abbia lavorato molto bene il terreno destinato a patate, o cmq fallo ora finchè 6 in tempo... l'ideale è andare a seminare su terreno soffice e "spezzato" dal gelo.
                                                Per le macchine da seminare conosco Checchi & Magli che è qui di bologna, ne fa tantissimi tipi ad una, due, tre o più file...
                                                Per la raccolta invece ci sono Carlotti e Imac sempre qui in zona, io ti consiglierei una macchina tradizionale trainata con riempimento diretto del bins se sei nell'ottica di aumentare magari la superficie i prossimi anni...

                                                Commenta


                                                • #54
                                                  mio nonno per eliminare la dorifora,qundo non fa effetto il ramato e le altre robe che ci spruzza,le prende con le mano le chiude tutte in barattoli e poi li lascia sotto il sole
                                                  e le coltiva ancora alla vecchia maniera,cioe preparazione del terreno col motocoltivatore,e poi dai giu di zappa per piantarle,rincalzarle e si chiama pure il nipote(io)per raccoglierle.
                                                  invece mio zio i solchi li fa col motocoltivatore e poi le tira fuori con un attrezzo tipo setaccio attaccato dietro al minitaurus60
                                                  Luca

                                                  Commenta


                                                  • #55
                                                    X PLINIO,
                                                    il mio terreno è in prevalenza di medio impasto.
                                                    su per giù i prezzi delle sementi e poi del prodotto che vado a vendere quali sono?
                                                    la produzione media?

                                                    Commenta


                                                    • #56
                                                      Originalmente inviato da fiat 500 DT
                                                      ciao plinio , per cominciare questa attività ero interessato a comprare una semina e scavapatate da attaccare ai sollevatori del trattore.
                                                      sai mica consigiarmi delle marche e circa i prezzi di queste macchine?
                                                      come è andata nella tua zona quest'anno?
                                                      Se ti può aiutare un conoscente ha comprato scavapatate a 1.700,00 € circa e seminatrice a due file con spandiconcime a 3.500,00 € iva compresa, entrambi Checchi & Magli

                                                      Commenta


                                                      • #57
                                                        grazie Dinger della tua preziosa risposta.

                                                        Commenta


                                                        • #58
                                                          Originalmente inviato da fiat 500 DT
                                                          X PLINIO,
                                                          il mio terreno è in prevalenza di medio impasto.
                                                          su per giù i prezzi delle sementi e poi del prodotto che vado a vendere quali sono?
                                                          la produzione media?
                                                          Con la semente qui da me siamo quasi a 80 Euro al quintale e te ne vanno circa 10 ql. per ettaro.
                                                          Il prodotto come tu saprai se lavori in ambito agricolo non ha un prezzo ben definito... a volte non trovi nemmeno chi te lo viene a caricare con il cosidetto prezzo "aperto"...
                                                          Quest'anno cmq alla raccolta eravamo circa a 0,10 E/kg... per merce bella e sana ovviamente...

                                                          Commenta


                                                          • #59
                                                            piantagione patate

                                                            nelle marche qual' e' il periodo migliore per piantare le patate ?
                                                            qual e' la tecnica migliore? la terra come deve essere lavorata? vanno piantate in buca ho meglio il solco?

                                                            chi ne ha piu' ne metta.


                                                            saluti gef

                                                            Commenta


                                                            • #60
                                                              Nelle marche non so di preciso, qui in emilia si seminano da fine febbraio in poi a seconda della stagione... la terra indiscutibilmente deve essere lavorata molto bene e possibilmente in profondità.
                                                              Metodi di semina: si possono preparare i solchi in autunno in modo che si becchino tutto il "gelo" possibile e dopodichè si semina dentro a quelli oppure si può seminare anche "in piano" su terreno precedentemente lavorato.
                                                              Io dopo aratura ed estirpatura autunnale in genere davo 2 passate col vibrocoltivatore durante l'inverno sul terreno destinato a patate e ne approfittavo x dare la prima razione di solfato ammonico.
                                                              C'era già un post dove si parlava di patate cmq...

                                                              Commenta

                                                              Annunci usato

                                                              Collapse

                                                              Caricamento...
                                                              X