MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Fragola: agronomia e tecniche colturali

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Plinio
    ha risposto
    Se non ti interessa particolarmente avere dei frutti grossi al secondo anno vai a colpo sicuro... la produttività non ti mancherà di certo!
    Salvo collassi generalizzati di piante, ai tempi d'oro qui nella mia zona c'era chi teneva l'impianto anche il terzo anno...

    Lascia un commento:


  • Marco.C
    ha risposto
    Buongiorno,
    si può fare chiarezza sulla produttività di un impianto al secondo anno?
    Una piccola azienda a gestione famigliare, che fa vendita diretta e che ha piantato 500 piante, in cui parte della produzione viene trasformata (marmellate), ha sempre convenienza a piantare fragole nuove ogni anno? Leggo pareri contrastanti, c'è chi dice che la produttività cala altri dicono che la pianta produce paradossalmente di più ma più frutti e quindi di pezzatura inferiore. Per me non sarebbe un problema, il fattore KM 0 incide molto su quello che vendo, se non offro fragoloni grossi come meli non dovrebbe essere un problema.

    Lascia un commento:


  • brentford
    ha risposto
    Originalmente inviato da grupel Visualizza messaggio
    se pianti adesso dovresti riuscire a fare un etto circa a pianta in autunno. poi il condizionale è d'obbligo
    Grazie!
    Quindi rifiorenti adesso in autunno producono già

    Lascia un commento:


  • grupel
    ha risposto
    se pianti adesso dovresti riuscire a fare un etto circa a pianta in autunno. poi il condizionale è d'obbligo

    Lascia un commento:


  • brentford
    ha risposto
    Riesumo questo vecchio thread perchè avendo un appezzamento libero vorrei piantare un pò di fragole adesso nel periodo luglio-agosto.
    Chiedo a chi è esperto: ora si impiantano solo le varietà unifere o anche le rifiorenti?
    Perchè leggevo che dopo 60 gg dall'impianto si possono raccogliere i primi frutti e quindi mi chiedevo se fosse possibile mettere delle rifiorenti per avere già un raccolto piccolo a settembre-ottobre...

    Lascia un commento:


  • johnnyitaly
    ha risposto
    Buongiorno,
    Le piante frigo A+ impiantate in primavera producono anche il secondo anno? Di quanto varia la produzione?
    Grazie

    Lascia un commento:


  • Gio75
    ha risposto
    Per la struttura così al volo mi vengono 2 idee:
    O la realizzi tutta in ferro oppure potresti mettere delle "zampe" metalliche ai bancali per tenerli sollevati dal terreno, coprirli con telo o con pannelli di plastica per evitare che marciscano con la pioggia e l'acqua/umidità proveniente dai vasi.
    Per dare maggiore stabilità potresti legare i bancali tra loro e applicare alle estremità dei "tiranti".

    Lascia un commento:


  • alby75
    ha risposto
    Originalmente inviato da Gio75 Visualizza messaggio
    Bel lavoro Alby,
    Da qualche anno abbiamo anche noi nell'orto un piccolo fragoleto a terra ma con 2 problemi:
    - lumache
    - ristagni sopra al telo: abbiamo un unica baulatura con 2 file di fragole e negli avvallamenti che si creano sul telo, con tutta la pioggia dello scorso anno a volte le fragole finivano a mollo con conseguenti marciumi.

    Per cercare di ovviare, prendendo spunto da mio suocero e dagli impianti visti in Alto Adige e Alto Veneto, quest'anno pensavamo di tenere le fragole in vaso su una struttura ad almeno mezzo metro da terra, il che agevolerebbe anche la raccolta...

    E il tuo progetto?
    ciao Gio....mi hai letto nel pensiero!!...
    pensavo ad una struttura con legno recuperato da assi di bancale ma poi marcirebbe tutto...comunque questa struttura (legno o ferro vedremo) avrebbe il compito di tenere sollevato due grandi contenitori di terriccio larghi50cm profondi 30cm e lunghi circa 4 metri. Dentro ad ogni contenitore metterei una doppia fila di fragole,per un totale di circa 50 piante.
    Pensavo di mettere le strutture su una terrazza esposta al sole per quasi tutto il giorno. Pensavo di coprire tutto con una serra, e piantare fragole unifere Alba e Roxana. Finita la produzione estirpo le piante e metto il terriccio a solarizzare per poi reimpiantare nuove piante a fine agosto....accetto qualsiasi critica e consiglio...hai qualche idea di come realizzare la struttura?

    Per il problema dei ristagni sul telo praticavo dei piccoli forellini dove si fermava l'acqua. Invece le lumache si sono approfittate piu delle verze questo inverno, ma anche di qualche bella fragolona rossa. Questa settimana qualche bruco si e' pure mangiato le gemme a fiore di un mirtillo....

    ahhh dimenticavo....le 100 piante a terra del 2013 erano state ricavate tutte da stoloni radicati in piccoli vasetti da 20piante rifiorenti acquistate in un garden nel 2012....
    Volevo praticare lo stesso metodo quest'anno con quelle sollevate da terra..
    Ultima modifica di

    Lascia un commento:


  • Gio75
    ha risposto
    Bel lavoro Alby,
    Da qualche anno abbiamo anche noi nell'orto un piccolo fragoleto a terra ma con 2 problemi:
    - lumache
    - ristagni sopra al telo: abbiamo un unica baulatura con 2 file di fragole e negli avvallamenti che si creano sul telo, con tutta la pioggia dello scorso anno a volte le fragole finivano a mollo con conseguenti marciumi.

    Per cercare di ovviare, prendendo spunto da mio suocero e dagli impianti visti in Alto Adige e Alto Veneto, quest'anno pensavamo di tenere le fragole in vaso su una struttura ad almeno mezzo metro da terra, il che agevolerebbe anche la raccolta...

    E il tuo progetto?

    Lascia un commento:


  • alby75
    ha risposto
    ciao a tutti, come promesso ecco qualche foto...

    particolare del fragoleto il 25 aprile 2013
    Click image for larger version

Name:	2013-04-25 11.12.53 (Large).jpg
Views:	1
Size:	209,9 KB
ID:	1083542


    come si presentava il primo giugno 2013
    Click image for larger version

Name:	2013-06-01 10.12.34 (Large).jpg
Views:	1
Size:	179,1 KB
ID:	1083543 Click image for larger version

Name:	2013-06-01 10.11.50 (Large).jpg
Views:	1
Size:	191,5 KB
ID:	1083544

    ed alcune foto in vaso da 30\35cm
    Click image for larger version

Name:	2013-04-25 11.12.19 (Large).jpg
Views:	1
Size:	167,3 KB
ID:	1083545 Click image for larger version

Name:	2013-06-01 10.13.42 (Large).jpg
Views:	1
Size:	131,6 KB
ID:	1083546

    Le piante erano state piantate a 30cm di distanza una dall'altra e ho messo un tubo gocciolante al centro di entrambe le baulature sotto al telo di nylon nero pacciamante.

    Il fragoleto è dietro casa esposto a nord. La casa quindi ombreggia spesso a seconda della stagione le piante che non ringraziano....ma purtroppo il posto è quello...ma forse riusciro' a fare qualcos'altro.....

    Durante la fase vegetativa le foglie delle piante hanno mostrato una carenza di ferro dovuto al Ph del terreno che misurato con un phmetro digitale dava come risultato 8.2. Terreno troppo calcareo. Ho dovuto alzare il telo nero su tutti i lati delle baulature ed innaffiare con la, caraffa manualmente con miscela di acqua e ferro chelato. Avevo usato 100lt di acqua con circa 30gr di polvere in modo da dare circa 1gr di ferro chelato al metro quadrato.
    In 10 giorni si sono riprese e sono diventate belle verdi ma dopo la prima frutificazione avrebbero avuto bisogno di una bella fertirrigata per dargli la carica per il secondo giro di fioritura che e' stata meno abbondante, ma poi e' arrivata la grandine che ha distrutto tutto quello che c'era non solo le fragole...
    ecco una foto dal balcone di casa a fine agosto 2013...sembrava fosse nevicato in giardino....
    Click image for larger version

Name:	2013-08-25 19.56.43 (Large).jpg
Views:	1
Size:	156,0 KB
ID:	1083547

    Opss...ho scritto un poema ....domani se avete pazienza vi racconto il mio piccolo progettino...spero di avere qualcuno che mi puo' dare dei consigli...ciao e per ora grazie dell'attenzione. Alberto
    Ultima modifica di

    Lascia un commento:


  • alby75
    ha risposto
    ciao a tutti i fragolai!!...riesumo questo post per presentarvi il mio piccolo fragoleto!!
    Un centinaio di piante disposto su due doppie file da circa 25 l'una...domani inserisco alcune foto per rendermi/vi un po' piu parecipi....purtroppo ora col tablet non riesco a inserirle.
    ciao e buona notte a tutti!!

    Alberto

    Lascia un commento:


  • grupel
    ha risposto
    il termine ultimo per la messa a dimora delle fragole qual è? la prima metà di settembre è tardi?quanti mc di acqua necessitano le fragole?perchè pensavo di realizzare una vasca e volevo sapere quanto farla grande.
    Ultima modifica di

    Lascia un commento:


  • grupel
    ha risposto
    un impianto di fragole fuori terra che resa ha per ettaro?grazie

    Lascia un commento:


  • brentford
    ha risposto
    Scusate volevo sapere se qualcuno ha dei riferimenti di vivai di fiducia in Piemonte (provincie di Torino e Cuneo) che vendono piantine di fragole all'ingrosso. Eventualmente rispondetemi pure in MP

    Lascia un commento:


  • aleksgabi
    ha risposto
    piante madri

    Ho letto un po' di questioni e vedo che siete esperti io invece sono alle prime armi.
    ho piantato 4500 piantine ( cleri , el santa , joly ) vorrei lasciarle come piante madri pero ho fatto un po' di errori .le ho piantate troppo vicine 30cm da una a l'altra fila ,secondo voi gli stoloni radicheranno su un misto paglia sabbia e se serve irrigazione per avere radici come da vivaisti .ho la cella che va fino a -20°c basta -2 come scrivono tanti siti che ho letto.
    un'altra cosa quest'anno vorrei piantare un po' di rifiorenti cosa mi consigliate ,che sia produttivo e dolce , farò delle serre e quando le posiziono sul campo ? vi rigrazio per tutto .

    Lascia un commento:


  • aleksgabi
    ha risposto
    ciao sono nuovo e se mi vorreste aiutare :ho 4500 piante vorrei lasciarle come piante madri ,ho anche la cella che arriva fino a -20 °c , ho fatto un errore penso le ho piantate troppo vicine circa 30 cm tra una fila e l'altra ,in mezzo c'è paglia ;buttando sabbia tra le file gli stoloni radicano e serve la irrigazione.vi ringrazio tantissimo

    Lascia un commento:


  • r4000
    ha risposto
    Info pacciamatura

    Ciao a tutti, sono di Belluno e con mia moglie abbiamo una piccola azienda agricola in via di certificazione biologica in cui, oltre a fagioli Gialet presidio slow food, fagioli di Lamon igp, radicchio rosso tardivo e qualche ortaggio, coltiviamo circa 4000 piantine di fragola rifiorente a terra varieta albion. Fatta questa piccola presentazione volevo sapere se voi usate la pacciamatura bianca o nera (noi fino adesso abbiamo usato il lato bianco per paura che il caldo e il sole danneggino i frutti) e quali sono i vantaggi-svantaggi delle due soluzioni. Grazie per l'attenzione buona serata Michele

    Lascia un commento:


  • brentford
    ha risposto
    Scusate la mia ignoranza in merito, ma le fragole si possono coprire sotto dei minitunnel essenzialmente per proteggerle dalla pioggia o è una cavolata? Chiedo questo perchè ho letto da qualche parte che la copertura in inverno non sarebbe necessaria ma solo a partire da marzo.. Così magari si potrebbe avere una cosa economica e essere immuni dai problemi di neve con conseguente richiesta di una struttura robusta. Lo svantaggio c'è perchè i minitunnell vanno scoperti della raccolta.

    Lascia un commento:


  • apatino
    ha risposto
    ciao a tutti!! sono di imola volevo alcune info..
    ho 2h di terreno agricolo che vorrei coltivare almeno per una parte a fragole. ho letto circa tutta la dicussione però vorrei fare alcune domande specifiche per il mio caso.
    io ho un lavoro in cui tutto marzo settembre e ottobre mi permette di avere molto tempo libero, lo vorrei così occupare a questa coltivazione. mi sapete dire se ci sono varietà di fragole che maturano in questi periodi?? o che riesco a far maturare in questi periodi ovviamente con l'utilizzo di serre??

    Lascia un commento:


  • brentford
    ha risposto
    Al primo link si può vedere un filmato dove fanno vedere la raccolta a terra in pieno campo, al secondo c'è l'offrerta in italiano

    http://www.seasonalwork.dk/ooizzCMS/.../whatkindofjob

    http://www.casaxeuropa.org/2009/04/2...re-le-domande/
    "Orario di lavoro
    Normalmente è di circa 37 ore alla settimana, ma specialmente durante la stagione delle fragole può modificarsi in relazione alla situazione meteorologica; a volte può venire richiesto di lavorare per un numero maggiore di ore.

    Sistemazione
    Da maggio a settembre potrai dormire in tenda (che ti devi portare).
    E’ disponibile anche un campeggio fornito di cucina e servizi igienici, a volte anche spazio comune con televisione.
    Da settembre a maggio, invece, è prevista la possibilità di sistemazione, a pagamento."
    Ultima modifica di

    Lascia un commento:


  • le rivette
    ha risposto
    bisognerebbe sapere se si tratta di fragole a terra o coltivate fuori suolo; nel secondo caso allora potrebbe essere un'offerta di lavoro sensata, visto che è compreso l'alloggio, ma se pensano di raccoglierle a terra...
    Ultima modifica di

    Lascia un commento:


  • brentford
    ha risposto
    Scusate, su un sito che promuove l'avviamento di stagionali al lavoro in Danimarca ho trovato questo testo:

    "Di seguito, l’elenco delle varie raccolte:
    Raccolta delle fragole
    Maggio- Agosto
    Contratto: 3-8 settimane
    Alloggio: previsto
    Retribuzione: 0,80 Euro per kilo (10-16 Euro ad ora)
    L’orario lavorativo dipende dalle condizioni atmosferiche: inizia alle 5.00 am
    Il lavoro è molto duro!"

    Secondo voi è realistico che in un'ora si raccolgano fino a 20 kg di fragole?
    A me sembrano parecchi...

    Lascia un commento:


  • CEPAY
    ha risposto
    ce qualcuno che ha provato le varietà proposti di salvi vivai in campo aperto? ( clery, dely, nabile, rania, joly, capri, ischia) grazie!

    Lascia un commento:


  • CEPAY
    ha risposto
    Ciao a tutti! Ho letto qua tutto, e voglio dire che ho imparato (al meno in teoria) un monte di cose riguardando le fragole. Volevo sapere , visto che mi interessa la FRAGOLA BIOLOGICA, quale varietà mi potete consigliare per il campo aperto(baulatura+paciamatura plastico)? Mi interessano sia le varietà umiferi che rifiorenti. La mia posizione geografica e più o meno quella del Trentino (altezza 200m, parallelo 48). Grazie!

    Voglio aggiungere che mi va bene qualsiasi tipo di informazione (esperienza propria, anche negativa) che riguarda la produzione delle fragole BIO , in pieno campo. grazie!
    Ultima modifica di Motivo: il regolamento vieta di inserire post consecutivi nell'arco di 24 ore (per modifiche e/o integrazioni: utilizza la funzione "Modifica Messaggio"). Grazie

    Lascia un commento:


  • DadeFarmer
    ha risposto
    Grazie per la risposta. Qualcuno utilizza le frese da collegare al decespugliatore? Sono efficaci?

    Lascia un commento:


  • Plinio
    ha risposto
    Fresatura interfilare e ritocco a zappa

    Lascia un commento:


  • DadeFarmer
    ha risposto
    Come effettuate la lotta alle malerbe tra file di fragole ora che hanno sospeso il Basta? Ho problemi con chenopodium e amaranthus in particolare

    Lascia un commento:


  • Marco.C
    ha risposto
    seguirò anche il consiglio di irrigare soprachioma le piantine, l'anno scorso non l'avevo fatto ed è bastata una giornata senza irrigare, con temperature oltre i 35 gradi per farmi seccare diverse piante.

    Un' ulteriore domanda: avete detto che un fragoleto da reddito ha una durata annuale o al massimo biennale. Ho visto anche che la prima "ondata" di stoloni inizia a uscire in concomitanza con la fioritura/fruttificazione, intorno a metà maggio.
    Ha senso secondo voi, a livello amatoriale, raccogliere fragole il secondo anno e, prima di estirpare le fragole, lasciare i primi stoloni, in modo da far radicare la prime piantine e trapiantarle in luglio/agosto, come quelle a radice nuda (con la differenza che queste sono già in vegetazione)? Naturalmente il trapianto andrà fatto in terreno diverso...Qualcuno ha esperienze in merito?
    Cioè mi chiedo se queste piantine trapiantate fruttificheranno l'anno seguente come quelle a radice nuda...
    Ultima modifica di

    Lascia un commento:


  • le rivette
    ha risposto
    Originalmente inviato da Plinio Visualizza messaggio
    ... Quindi le rifiorenti quanto riescono a produrre a pianta nell'arco dei 6 mesi di raccolta?
    La quantità prodotta è circa la stessa delle unifere , 1 Kg per pianta
    Ogni raccolta ( indicativamente Maggio , Luglio e Settembre ) si raccolgono 3 etti per pianta , " per pianta" intendo per quelle perfette , sane e vigorose , in una serra da 1500 piante c'è sempre una percentuale di fragole ( 10 % la mia stima ) che per vari motivi rende meno del normale , ma richiede gli stessi costi delle altre

    Lascia un commento:


  • Plinio
    ha risposto
    Eh lo so bene che le fragole in pieno campo sono molto a rischio in funzione della stagione, anche se a seconda della varietà ci sono sensibili differenze... A parte questo io mi limito a 6-7000 piante al max, che nel pieno della raccolta sono fin troppe mentre in fase iniziale e finale te la cavi meglio. Quindi le rifiorenti quanto riescono a produrre a pianta nell'arco dei 6 mesi di raccolta?
    Ultima modifica di

    Lascia un commento:

Caricamento...
X