MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Verricelli forestali (2), generalità

Collapse
X
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Engineman
    ha iniziato un argomento Verricelli forestali (2), generalità

    Verricelli forestali (2), generalità

    AVVISO

    Questa discussione è il seguito della precedente


    http://www.forum-macchine.it/showthread.php?t=6616

    nella quale troverete le informazioni meno recenti

    Buon proseguimento!

  • Danifede93
    ha risposto
    ho un t4.95,con assale anteriore heavy duty quindi dovrebbe essere abbastanza resistente, il verricello è un bernardi b650r, ha la griglia pieghevole quindi per il trasporto no problem, il sollevatore alza piu di 10 qnt, il verricello pesa 515 kg senza fune, la scatola la attaccherei al verricello non al trattore quindi anche li nessuna modifica al trattore, pero se mi dici che costa 1500 euro non credo ne valga la pena! grazie delle risposte

    Lascia un commento:


  • Actros 1857
    ha risposto
    Per quanto riguarda la scatola non saprei dirti, ma il verricello lo si può tranquillamente trasportare su sollevatore anteriore senza nessuna modifica. Alcuni verricelli hanno addirittura la protezione in rete abbattibile per tale motivo.
    Il discorso "assale nteriore" proprio non l'ho capito. il verricello non sforza praticamente nulla sull'assale anteriore durante l'eventuale tiro frontale mentre durante il trasporto se il peso non supera quello per cui il sollevatore anteriore è progettato proprio non c'è problema.
    ti ricordo che gli assali anteriori sono progettati per reggere i carichi di un eventuale caricatore anteriore che son decisamente maggiori di quelli del verricello.

    Lascia un commento:


  • figliodinessuno
    ha risposto
    verricello bernardi b650r

    Ciao Danifede93, supponendo che tu abbia un trattore convenzionale sui 100 cv, tutto è possibile ma io te lo sconsiglio vivamente perché i costi sono abbastanza elevati se non ricordo male una scatola come serve a te dovrebbe costare sui 1500€ poi devi rifare tutti gli staffaggi per poterlo attaccare al sollevatore anteriore, ecc. In più poi non avresti di visuale alla guida dato che il verricello è ingombrante quindi dovresti trasportarlo posteriormente e poi attaccarlo anteriormente una volta arrivato, in più rischieresti di sollecitare enormemente l'assale anteriore che non progettato per reggere agli sforzi del verricello.
    Ciao Stefano

    Lascia un commento:


  • Danifede93
    ha risposto
    salve scusate il disturbo, ho un verricello bernardi b650r, bernardi crea solo verricelli per attacco posteriore del trattore (io ho la 540/540e posteriore), pero ho anche la presa davanti a 1000 giri, ho visto che qualche azienda costruisce scatole ingranaggi per ridurre e invertire il senso dell presa di forza, mi chiedevo se comprando una di queste scatole è possibile attaccare il verricello davanti, e se era sicuro. Grazie in anticipo per le risposte.

    Lascia un commento:


  • runza70
    ha risposto
    Grazie della risposta, lo prenderò con il telecomando sicuramente.

    Lascia un commento:


  • Actros 1857
    ha risposto
    Originalmente inviato da runza70 Visualizza messaggio
    Ciao, qualcuno ha esperienza con verricelli idraulici con telecomando e svolgifune idraulico tipo Tajfun EGV 55 AHK SG, tralasciando il prezzo ci sono controindicazioni nell'uso e manutenzione, sono a corto di manodopera e devo arrangiarmi oltretutto ho da trascinarmi il cavo in salita e stò schiattando, vorrei cambiare il mio con uno idraulico a telecomando, sicuramente si perde modularità nella gestione frizione che diventa on off.
    L'unica nota negativa, a mio parere è solo la gestione dello "slittamento" della frizione rispetto ad un vericello "a corde". per il resto sono solo pregi.
    Manutenzione non tanto più impegnativa di quello puramente meccanico.
    Non fare la vaccata di risparmiare prendendo il telecomando a filo e non il radiocomando, te ne pentiresti dopo 5 minuti.
    Inutile dirti che devi SEMPRE avere a vista il trattore in caso tu utilizzi il radiocomando.
    Eventualmente per il tiro del cavo in salita, un miniverricello portatile tipo Docma o similari è comunque un'opzione valida.

    Lascia un commento:


  • runza70
    ha risposto
    Serve per abbassare l'altezza del tiro, tende meno ad alzare anteriormente il trattore.
    Solitamente se tiri in piano o in discesa.

    Lascia un commento:


  • desfera
    ha risposto
    Ciao a tutti, ho appena acquistato un verricello farmi da 50ql, e nel campo verricello forestale sono proprio ignorante, vorrei chiedere quale sia l'uso della carriola inferiore, grazie grazie a tutti

    Lascia un commento:


  • runza70
    ha risposto
    Ciao, qualcuno ha esperienza con verricelli idraulici con telecomando e svolgifune idraulico tipo Tajfun EGV 55 AHK SG, tralasciando il prezzo ci sono controindicazioni nell'uso e manutenzione, sono a corto di manodopera e devo arrangiarmi oltretutto ho da trascinarmi il cavo in salita e stò schiattando, vorrei cambiare il mio con uno idraulico a telecomando, sicuramente si perde modularità nella gestione frizione che diventa on off.

    Lascia un commento:


  • belun
    ha risposto
    Originalmente inviato da allenando Visualizza messaggio
    ciao a tutti vorrei intervenire in questa discussione, io ho un verricello 40 q. che applico su un trattore 70 cavalli. voi state valutando 40 q. 50 q. 60 q. da sollevare o da trainare, ma dalla mia esperienza non mi sembra che ci sia bisogno. vi faccio una domanda:
    avete mai provato a trainare in un bosco in pendenza, anche se non eccessiva 40 q. di legna o 20 q. o anche solo 15 con un verricello?a volte 2 o 3 q. rovesciano anche il trattore più piazzato. e dove li caricate per trainarli? fate un fascio? o su una slitta?
    perchè per la mia esperienza è una cosa molto difficile io più di 4o 5q non li ho mai trainati.
    devi fare conto anche della resistenza(attrito) della legna che fa sul terreno

    Lascia un commento:


  • belun
    ha risposto
    Buonasera, sono nuovo del forum, vorrei sapere se qualcuno sa dove posso trovare nel veneto ricambi per un verricello kmb da 70q. Grazie

    Lascia un commento:


  • fiat540
    ha risposto
    Sono di isernia, pero' se il verricello lo trovo a un prezzo piu' conveniente posso prenderlo anche al nord italia.
    Ciao grazie per la risposta

    Lascia un commento:


  • katanga
    ha risposto
    Ma credo sia utile se scrivi di dove sei,magari qualcuno è delle tue zone hai visto mai??

    Lascia un commento:


  • fiat540
    ha risposto
    Salve a tutti, sono nuovo del forum e sono in procinto di acquistare un verricello forestale a comando meccanico, sono interessato ai modelli egv55a e egv65a. Ho contattato diversi rivenditori e i prezzi sono intorno ai 3250 € compreso 100 mt. Di fune compattata da 10 mm e iva per l'egv55a , e 4200 € per l'egv65a compreso di fune compattata 100 mt da 11 mm. Secondo vio i preventivi sono buoni o si riescono a trovare a meno?.
    Magari potreste indicarmi qualche rivnditore di questi verricelli con prezzi piu' abbordabili.
    Spero mi rispondiate al piu' presto in quanto il verricello devo prenderlo entro il 10 aprile e vorrei sentire prima i vostri consigli grazie

    Lascia un commento:


  • prisma
    ha risposto
    registrazione freno verricello

    salve a tutti, ho un verricello krpan 3e e da qualche settimana non mi funziona più il freno. Avendolo preso usato non ho il libretto di uso e manutenzione.
    Qualcuno mi saprebbe dire come si fa a regolare il freno?

    Lascia un commento:


  • Spensierato
    ha risposto
    Ciao, forse trainando più fasci in contemporanea si raggiunge pesi maggiori; a volte ho visto che vengono trainate anche piante intere molto grosse.....forse in quel caso occorre un verricello potente.

    Lascia un commento:


  • allenando
    ha risposto
    ciao a tutti vorrei intervenire in questa discussione, io ho un verricello 40 q. che applico su un trattore 70 cavalli. voi state valutando 40 q. 50 q. 60 q. da sollevare o da trainare, ma dalla mia esperienza non mi sembra che ci sia bisogno. vi faccio una domanda:
    avete mai provato a trainare in un bosco in pendenza, anche se non eccessiva 40 q. di legna o 20 q. o anche solo 15 con un verricello?a volte 2 o 3 q. rovesciano anche il trattore più piazzato. e dove li caricate per trainarli? fate un fascio? o su una slitta?
    perchè per la mia esperienza è una cosa molto difficile io più di 4o 5q non li ho mai trainati.

    Lascia un commento:


  • minoarosapo
    ha risposto
    Sì nel mio caso o preso usa semplice stecca di legno da un lato o fatto una incisione al centro dove si incastra la leva e la tengo spinta in scarico.

    Lascia un commento:


  • poiana
    ha risposto
    Grazie minoarosapo, mi confermi quanto avevo ipotizzato sulla mia precedente, ma forse non ero stato molto chiaro nella spiegazione. Ancora una domanda: per lasciare la lama libera blocchi la leva di comando nella posizione di discesa usando un fermo?
    Ciao

    Lascia un commento:


  • minoarosapo
    ha risposto
    Ciao Poiana o provato più volte il verricello ed è meglio usarlo con il sollevatore libero così che la lama continui a piantarsi sul terreno finché non trovi terreno duro altrimenti ti sposti un metro prima o dopo e di sicuro trovi terreno più adatto. . .

    Lascia un commento:


  • t-pilot
    ha risposto
    Non avete capito un concetto.
    Con il sollevatore libero (e senza la dovuta esperienza) potete incappare in casi in cui, prima ancora che la frizione stacchi, si alza il muso del trattore, con la conseguenza che la stabilità generale va a farsi benedire e il trattore può ribaltarsi di lato.
    Se invece bloccate il sollevatore, impedendogli la risalita, il sistema diventa rigido e il verricello si trova costretto ad alzare tutto il trattore e non solo l'anteriore, la qual cosa è molto ma molto più difficile. A questo punto la frizione lavorerà correttamente al carico previsto, senza minare la stabilità del sistema.

    Nei trattori con verricello fisso e pistoni che forzano l'abbassamento, si pianta la lama bene a terra, rialzando di alcuni centimetri le ruote posteriori o i cingoli, in modo da forzare la piantata della lama con i primi tiri.

    Se hai un terreno talmente molle, che la lama si pianta da sola (intendo con il sollevatore libero), a tal punto da creare problemi al cardano ... sei nel fango ... io cambierei posto.

    In tutti gli altri casi lasciate pure che si pianti ... anche perché state lavorando con un attrezzo che dovete costantemente tenere sott'occhio ... a piantarsi troppo ci impiega un discreto intervallo di tempo ... a ribaltarsi ci impiega un secondo.

    Lascia un commento:


  • Spensierato
    ha risposto
    Ora ho le idee un po' più chiare. Approfitto ancora per una domanda:qualcuno di voi ha potuto confrontare un verricello normale con uno a velocità ridotta ?dalle specifiche tecniche ho letto che la velocità passa da circa 0.9 a 0.6 (metro al secondo se non sbaglio).Si può avere dei vantaggi lavorando a velocità più bassa usando il modello con riduttore, oppure è sufficiente modulare i giri del trattore?
    il verricello con il riduttore ha un costo più alto.....
    Grazie a tutti

    Lascia un commento:


  • prosecco doc
    ha risposto
    Originalmente inviato da poiana Visualizza messaggio
    Buongiorno, una domanda sull'argomento sollevatore e "pala"; avvicinandomi da principiante all'uso del verricello ritengo molto utili le indicazioni a riguardo:
    Meglio "pala" bloccata o "flottante", non è conveniente che rimanga libera di scendere e se il tiro lo richiedesse di piantarsi autonomamente più in profondità? Qualora fosse bloccata, anche con un modesto arretramento del trattore, non rischierebbe di "arare" il terreno con precaria presa?
    Grazie per le risposte.
    Ciao.
    Penso che tutte le opinioni dipendano sopratutto dal terreno che ognuno ha nei boschi in qui va a lavorare,se il terreno ha una consistenza morbida vedo migliore il sollevatore che è libero di piantarsi a seconda dello sforzo del verricello, se invece il terreno è duro direi che è meglio poter usare una soluzione più rigida es: come nei cingolato con equipaggiamento forestale dove i bracci del sollevate vengono mossi da dei cilindri idraulici così si può spingere giù la pala per obbligare a piantarsi, questa è la mia personale idea che mi sono fatto andando a vedere chi usa i Vericelli tutti i giorni ,poi in ogni soluzione ci sono dei Pro e dei contro,se è libero si rischia di oltrepassare l'angolo Max dei snodi del Cardano se si pianta troppo,se invece è rigido si rischia di non piantarsi abbastanza sul terreno

    Lascia un commento:


  • poiana
    ha risposto
    Buongiorno, una domanda sull'argomento sollevatore e "pala"; avvicinandomi da principiante all'uso del verricello ritengo molto utili le indicazioni a riguardo:
    Meglio "pala" bloccata o "flottante", non è conveniente che rimanga libera di scendere e se il tiro lo richiedesse di piantarsi autonomamente più in profondità? Qualora fosse bloccata, anche con un modesto arretramento del trattore, non rischierebbe di "arare" il terreno con precaria presa?
    Grazie per le risposte.
    Ciao.

    Lascia un commento:


  • t-pilot
    ha risposto
    non stiamo parlando di una laurea in ingegneria

    ci sono solo alcuni particolari ... pochi ... che fanno la differenza tra lavorare bene e tanto in sicurezza contro lavorare poco, male e rischiando danni

    è ovvio che usare un trattore da 100 qli da maggiori garanzie di uno da 30, ma pensare che questo sia la soluzione a tutti i problemi è assurdo

    io non dico che mi da fastidio il trattore pesante ... dico che un inesperto riesce a fare danni anche con il trattore pesante ... mi sembrano due concetti abbastanza diversi

    la pala DEVE piantarsi o comunque essere messa in modo da assorbire la maggior parte dello sforzo, se avete dei dubbi in proposito, impiegate qualche minuto in più ma assicuratevi che la pala sia piazzata come si deve ... la fortuna non centra

    un altro concetto che non mi sembra sia stato recepito è la questione del sollevatore bloccabile o libero
    se potete bloccare il sollevatore, un trattore da 30 qli diventa più stabile di uno da 60 con sollevatore libero ... pensateci

    P.S.
    non scrivo per vantarmi ... non c'è nulla di cui vantarsi
    scrivo perché usare il verricello in bosco ci espone a rischi enormi, potenzialmente mortali, ma molta gente che ho visto in giro non ne ha la più pallida idea

    Lascia un commento:


  • pederz_
    ha risposto
    Originalmente inviato da prosecco doc Visualizza messaggio
    quinti tu ti affidi solo alla pala , se essa non si pianta a cosa ti affidi ,alla fortuna? Se hai un trattore che riesce a tenere una buona parte del peso ti da fastidio,quindi se hai un 100 q ci si può tranquillamente attaccare la piccola Fiat e pretendere di avere il massimo tiro è solo questione di piantare bene a terra la macchinae di usarla con intelligenza.All'ora montare gli attrezzi adeguati ai nostri trattore è essere inesperti è per questo che poi succedono gli incidenti sai
    per un inesperiente trovo non corretto, ma giustificabile la regol quintali di peso=quintali da tirare.
    Se hai l'esperienza, la tecnica,ecc, e la lama che si pianta nel terreno ó un punto di ammarro che regga, il peso che sposti puó essere anche 10 volte quello del sistema traente, ma devi essere veramente bravo, e comunque i rischi che vai a correre aumentno di parecchio. Ho lavorato alcuni anni con grandi montaggi industriali e quasi semre si lavorava con argani belli grossi su mezzi relativamente piccoli, rispetto ai carichi da trascinare, spostare e sollevare, ma prima di effettuare le operazioni, il rigger certificavae liberava l'operazione

    Lascia un commento:


  • prosecco doc
    ha risposto
    Per spensierato =Secondo me un 60 -65 quintali ti basta a te ne avanza

    Lascia un commento:


  • prosecco doc
    ha risposto
    Originalmente inviato da t-pilot Visualizza messaggio
    non centra nulla!
    con in verricelli non esiste la scienza esatta
    se hai esperienza puoi attaccare un 80 qli ad un frutteto
    basta poterlo piazzare bene e, soprattutto, poter bloccare il sollevatore

    se lo sai fare, con un trattore da 25 qli, puoi tirare una montagna

    ma senza esperienza, sono sicuro che riesci a ribaltare anche uno Xerion

    già paragonare direttamente il peso del trattore alla forza di tiro, denota totale ... e ripeto totale inesperienza
    quinti tu ti affidi solo alla pala , se essa non si pianta a cosa ti affidi ,alla fortuna? Se hai un trattore che riesce a tenere una buona parte del peso ti da fastidio,quindi se hai un 100 q ci si può tranquillamente attaccare la piccola Fiat e pretendere di avere il massimo tiro è solo questione di piantare bene a terra la macchinae di usarla con intelligenza.All'ora montare gli attrezzi adeguati ai nostri trattore è essere inesperti è per questo che poi succedono gli incidenti sai

    Lascia un commento:


  • poiana
    ha risposto
    Buon anno a tutti. Spero tanto abbia ragione runza70 dato che per la mia motoagricola Caron ho appena ordinato un 45 q peso della motoagricola 18/20 q.
    Ciao

    Lascia un commento:

Annunci usato

Collapse

Caricamento...
X