MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Manutenzione e taglio piante da Enel

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Manutenzione e taglio piante da Enel

    Buona sera nessuno puo' aiutarmi per capire meglio quali norme e leggi vigenti regola il taglio e manutenzione sotto le linee e strutture Enel , sprattutto quello che riguarda i proprietari dei terreni interessati da queste manutenzioni



    Un Grazie a tutto il Forum

  • #2
    si tratta di servitù e penso che ogni regione abbia un suo regolamento, di seguito l'articolo del regolamento forestale vigente in Emilia Romagna (comma 4) per quanto riguarda le modalità di taglio e gestione dei boschi in prossimità delle reti tecnologiche. anche se non espressamente citato il legname di risulta è del proprietario del terreno ma non credo che il gestore della rete sia tenuto all'esbosco.

    Articolo 16
    Periodi di esecuzione dei tagli selvicolturali
    1. Nei boschi di alto fusto sono di norma consentiti in qualsiasi stagione dell'anno i tagli di rinnovazione, i diradamenti, gli sfolli e le ripuliture.
    2. Nei boschi cedui semplici, composti e trattati a sterzo sono consentiti:
    a) i tagli selvicolturali per la conversione dei boschi cedui in alto fusto in qualsiasi stagione dell'anno;
    b) i tagli di utilizzazione dal 15 settembre al 15 maggio nei boschi cedui di faggio e misti con prevalenza di faggio,
    c) i tagli di utilizzazione dal 1 ottobre al 30 aprile nei boschi cedui di altre latifoglie.
    3. Qualora ricorrano circostanze meteoclimatiche particolari l'Ente forestale per territorio può posticipare o anticipare la durata di detti periodi per un massimo di 15 giorni.
    4. In tutti i boschi i tagli per la manutenzione di reti e infrastrutture tecnologiche di servizi con funzione pubblica sono realizzati come segue:
    a) sono sempre consentiti in qualsiasi stagione dell'anno senza obbligo di comunicazione o autorizzazione gli interventi nelle aree di pertinenza delle reti di servizio pubblico, quali reti elettriche, telefoniche, metanodotti e funivie e impianti similari, per una fascia di larghezza corrispondente alla proiezione al suolo dei conduttori o dell’area di transito di carrelli o cabine, nelle aree immediatamente prospicienti e comunque in tutte le aree su cui insistono le relative servitù;
    b) sono ammessi i tagli di ceduazione dei polloni nonché i tagli o la potatura delle piante di alto fusto che costituiscono pericolo per gli impianti stessi o che a causa del loro accrescimento possono interferire con gli impianti; non devono necessariamente essere rispettati i turni minimi previsti dal presente regolamento;
    c) il taglio delle piante deve comunque avvenire alla base della pianta e non è quindi ammessa la capitozzatura della vegetazione arborea; è sempre dovuto l’allestimento del legname qualora non se ne preveda l’esbosco;
    5. Previa comunicazione, nelle area di pertinenza delle sistemazioni idraulico-forestali e di altri manufatti pubblici o privati e della viabilità privata è consentito in qualsiasi stagione dell'anno il taglio della vegetazione forestale, nei limiti delle esigenze per la sicurezza e il mantenimento del manufatto, consistente nel taglio di ceduazione dei polloni nonché nel taglio o nella potatura delle piante di alto fusto che risultano inclinate od instabili o che costituiscono pericolo diretto od indiretto per la pubblica incolumità o per la stabilità dei manufatti; questi interventi sono esenti da comunicazione quando rientrano nei limiti di superficie previsti dall’art. 6.
    6. Nella gestione dei soprassuoli forestali immediatamente prospicienti alle fasce di rispetto delle reti tecnologiche di cui al comma 4, per una larghezza variabile in funzione della struttura del bosco e della morfologia del territorio, ma comunque non superiore a 15 metri per lato, si deve anche tenere conto della necessità di contenere il rischio di danni agli impianti, in particolare in occasione di eventi meteorici che possono incrementare il rischio di caduta di piante o parti di esse. A tale fine sono favoriti gli interventi atti a incrementare la resilienza dei soprassuoli come i diradamenti, gli interventi di contenimento di infestanti, l’eliminazione di specie alloctone o fuori areale e le potature.
    7. Nelle aree immediatamente prospicienti le fasce di rispetto delle reti tecnologiche di cui al comma 6, previa comunicazione, anche in deroga alle disposizioni del presente regolamento, sono altresì consentiti:
    a) interventi selvicolturali quali i diradamenti di tipo alto indipendentemente dalla densità e dall’età del soprassuolo, nonché il taglio di esemplari arborei la cui altezza in relazione alla distanza dalle strutture aeree possa arrecare danni agli impianti stessi in caso di caduta;
    b) altre deroghe ai previsti modelli gestionali, quali il taglio anticipato dei boschi cedui anche senza rispettare i turni minimi previsti dal presente regolamento, la riduzione delle matricine sia come numero che come dimensione, il passaggio a forme di gestione del bosco che prevedano periodiche riduzioni degli strati dominanti della vegetazione arborea come nel caso del bosco ceduo trattato con taglio a sterzo.
    8. Nella realizzazione degli interventi di cui al comma 7 deve comunque essere assicurato il mantenimento di una copertura arborea del suolo non inferiore al 20%; previa autorizzazione dell'Ente forestale possono essere derogati i periodi di esecuzione dei tagli stabiliti per i boschi cedui nei precedenti commi 2 e 3.
    9. Il materiale legnoso derivante dagli interventi previsti ai commi 4, 5, 6 e 7, se rilasciato sul posto per un determinato periodo di tempo o se non se ne prevede l’esbosco, dovrà essere collocato a distanza di sicurezza dalla viabilità e dai corsi d’acqua in modo da ridurre il più possibile i rischi di incendio boschivo e di fluitazione.
    10. L’ente forestale, per la realizzazione degli interventi di cui ai commi 4, 5, 6 e 7 può prescrivere limitazioni e specifiche modalità di intervento, anche con provvedimenti generali.

    Commenta


    • #3
      Ciao ti ringrazio per l'informazione , vedro' cosa dice il regolamento della mia regione (Toscana ) .. a volte l' esbosco non viene fatto e il proprietario si trova in condizzioni di non saper come comportarsi

      Commenta


      • #4
        La servitù per linee aeree,prevede giocoforza che nella striscia sudetta la vegetazione non abbia uno sviluppo che possa interferire con le stesse.
        La pulizia spetta al proprietario/conduttore.
        I tecnici del gestore possono in emergenza,ove lo ritengano,5 intervenire direttamente con il taglio,lasciando il loco il legname tagliato.
        Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

        Commenta


        • #5
          Originalmente inviato da mefito Visualizza messaggio
          I tecnici del gestore possono in emergenza,ove lo ritengano,5 intervenire direttamente con il taglio,lasciando il loco il legname tagliato.
          Che è quello che vedo fare dalle mie parti in quanto nessuno pulisce sotto le linee aeree.
          Non mi è chiaro se questo lavoro in emergenza a causa della negligenza del proprietario sia a carico dell'ente proprietrio della linea oppure se viene in seguito addebitato al proprietario del fondo.
          ACTROS
          "CB COMINO"

          Commenta


          • #6
            Non mi risulta sia mai stato formalizzato il loro intervento diretto.
            Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

            Commenta


            • #7
              nelle linee a media e alta tensione provvede direttamente il gestore (enel, terna ecc.....) con proprie squadre di tagliatori (solitamente in appalto) nei tratti sotto le linee e nelle aree prospicenti definite "cesse"

              Commenta


              • #8
                Che provveda il gestore è la prassi che possiamo osservare,sarebbe utile anche vedere cosa prevede il "contratto" di servitù.
                Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                Commenta

                Annunci usato

                Collapse

                Caricamento...
                X