MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Codice della strada relativo alle macchine agricole

Collapse
X
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Codice della strada relativo alle macchine agricole

    Ho pensato di inserire questo nuovo argomento, perchè credo che parlare delle proprie esperienze nel campo della sicurezza sul lavoro, della circolazione stradale e delle soluzioni trovate per cercare di rispettare le norme, la sicurezza attiva e passiva delle macchine e degli attrezzi utilizzati sia utile a risolvere i problemi di noi utilizzatori.
    Benatti Emanuele

  • #2
    La sporgenza laterale delle cose trasportate sui veicoli è consentita fino a 30 cm per ogni lato purchè non si ecceda la larghezza max. di 2,55 mt. art. 164 cds.
    N.B. Pali, sbarre, laste ecc. non possono comunque sporgere perchè sono difficilmente percebibili.

    Commenta


    • #3
      vi faccio una domanda: un mio amico ha un erpice rotante lely da 3mt, fisso, come mai non potrebbe circolare su strada, però basta andare in comune e pagare un bollettino e allora può circolare!? l'ingombro non è lo stesso? però se si da un pò di soldi al comune non servono nè tabelle ne altri dispiositivi che tutto è a posto...Solita burocrazia italiana??

      Commenta


      • #4
        Codice della strada relativo alle macchine agricole

        Questo e un sito riepilogativo del codice della strada per macchine agricole:

        http://www.enama.it/pub/enama_doc_ci...e_2002_it_.pdf

        Commenta


        • #5
          Macchine agricole considerate eccezionali da 2.56 mt a 3.2 mt di larghezza.
          Prescrizione: Autorizzazione valida per un anno e rinnovabile rilasciabile dal compartimento A.N.A.S. e dalla regione della strada di partenza.
          I titolari della autorizzazione devono rispettare le prescrizioni contenute nell'autorizzazione. Inoltre accertano direttamente sotto la propria responsabilita, la percorribilita di tutto l'itinerario, nonche l'esistenza di eventuali limitazioni, presenti lungo il percorso da esso scelto.
          Sanzione: Chiunque circoli su strada senza osservare le prescrizioni stabilite nell'autorizzazione, e soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 328 a euro 524.
          Sanzioni accessorie:
          Sospensione della patente da 15 a 60 gg
          sospensione della carta di circolazione e fermo amministrativo del veicolo da 1 a 6 mesi.

          Non mi sembrano molto allettanti le conseguenze di tale violazione del codice della strada!!!!

          Commenta


          • #6
            A proposito di circolazione stradale, leggo continuamente calendari che riguardano il divieto di circolazione nei giorni festivi e prefestivi per mezzi superiori 7,5 ton.
            Risulta a qualcuno di Voi che le tutte le macchine agricole sono esenti da tale divieto comprese le eccezzionali?

            Commenta


            • #7
              Io che sono abbastanza vicino al mare, sono particolarmente colpito dal problema, in giorni festivi e vietata la circolazione anche ai mezzi agricoli avente un peso superiore alle 7.5 tonnellate, il problema si puo risolvere chiedendo il permesso di circolazione, peraltro concesso per giusta causa e non a chichessia.

              Commenta


              • #8
                Credo di essere stato poco preciso: Le macchine agricole oltre le 7.5 tonnellate sono esenti dal divieto di circolazione nei giorni del calendario festivo solo per la circolazione su strade non comprese fra quelle della rete stradale di interesse nazionale di cui al d.l.vo 29/10/99 n. 461

                Commenta


                • #9
                  Ok ..... Ho letto e riletto quel decreto legislativo ma come si può classificare una strada di interesse nazionale?
                  C’è una determinazione ben specifica di questo tipo di strada?
                  O va a libero arbitrio di chi la interpreta?

                  Commenta


                  • #10
                    posso darvi la mia personale esperienza..
                    Pur abitando in mezzo al nulla..altro che mare!!ogni autunno per la trebbiatura, facciamo richiesta del permesso di circolazione nei giorni festivi per la mietitrebbia e per i trattori, specificando i dati ogni complesso trattrice+rimorchio!!! ..neanche fosse il porto d'armi!

                    Commenta


                    • #11
                      comunque il problema fuori sagoma esiste,,,,,,non solo per i trattori ma sopprattutto per le attrezzature agricole......tutte le big baler, quasi tutti i ranghinatori doppi di produzione estera, quasi tutte le falciatrici frontali, i voltafieno oltre i 6/7 metri di lavoro, sono tutti fuori sagoma..... come si fa?
                      Si gira col permesso, si rischia e si fa quello che si puo, ma e in aumento il ritiro delle patenti, in quanto molto spesso non si e in regola con le prescrizioni riportate sul permesso.....
                      Il problema serio viene fuori in caso di incidente......
                      Comunque i problemi esistono anche con le portate dei carri....ci sono carri tedeschi a doppio asse che in germania possono circolare con 200 q.li di peso complessivo, mentre in italia gli stessi sono omologati solo a 140 q.li complessivi.
                      Come d'altronde in diversi paesi europei, generalmente sotto i 3 metri, non occorre nessun permesso.......

                      N.B.Inoltre le macchine definite eccezionali non potrebbero viaggiare di notte o in condizioni di scarsa visibilita!!!

                      Commenta


                      • #12
                        X Vincent

                        Quali sono le strade di interesse nazionale non so pero ti consiglio di rivolgerti all'apposito ufficio viabilita e trasporti all'interno della amministrazione provinciale di appartenenza

                        Commenta


                        • #13
                          Effettivamente il problema del fuorisagoma esiste sul serio, ma molte attrezzature sono fuori sagoma.
                          visto che non ho mai visto macchine di meno di 3.2m viaggiare scortate neanche nelle stradine di campagna,
                          deduco che neanche alle forze dell'ordine interessa più di tanto (un po' come avviene per i sovraccarichi soprattutto per gli autocarri)
                          Quella del divieto di circolazione notturna non l'ho mai sentita, molte volte i trasporti eccezionali viaggiano prprio di notte.
                          In Italia i Ptt sono 140q per 2 assi e 200q per 3 assi, ma anche alcuni costruttori italiani costruiscono rimorchi con peso
                          potenziale di 220q e 320q rispettivamente 2 e 3 assi.
                          Un po' come il discorso della velocità max di 40km/h: io vedo parecchi trattori ,soprattutto Fendt e JD che viaggiano ad occhio almeno a 50-55km/h.
                          Fede, BID Division Member

                          Commenta


                          • #14
                            </font><blockquote>Citazione:</font><hr />Originariamente inviato da Friz:
                            neanche alle forze dell'ordine interessa più di tanto (un po' come avviene per i sovraccarichi soprattutto per gli autocarri)
                            </font>[/QUOTE]ti posso garantire il contrario le forze dell'ordine spesso mandano in pesa i camion e sonodolori,ricordoche parte un punto ogni quintale in +
                            Sergio

                            Commenta


                            • #15
                              Per quanto riguarda permessi di circolazione per mezzi eccezionali non ho alcun problema con l’amministrazione provinciale.
                              Per l’incognita “strade di interesse nazionale” mi sono rivolto all’ufficio trasporti eccezionali della polizia stradale ma senza avere chiare spiegazioni in merito, rassicurandomi però la possibilità di circolazione di mezzi agricoli superiori a 7,5 tonn. e pure gli eccezionali nei giorni festivi e senza alcun permesso dalla questura.
                              X Friz: la scorta tecnica è prevista per mezzi che superano 3,20 mt. di larghezza

                              Commenta


                              • #16
                                X Vincent

                                Visto che per le macchine oltre i mt.255 serve un permesso, credo che sia fondamentale osservare le prescrizioni di tale autorizzazione.
                                Se poi queste non ci sono, di sicuro e meglio.
                                Per le strade di importanza nazionale.......le rassicurazioni verbali non hanno nessun valore....
                                Perche non ti rilasciano un documento che affermi quanto detto verbalmente?
                                Il codice della strada non dovrebbe dare luogo ad interpretazioni personali......ti consiglio di approfondire il decreto legislativo in questione.....visto che viene citato nel codice, e credo sia meglio per informazioni l'ufficio viabilita della tua provincia.....che di solito deve classificare le strade.....
                                La stradale deve far rispettare le regole, ma queste vengono scritte da altri.

                                Commenta


                                • #17
                                  Nel permesso di circolazione rilasciatomi dalla mia provincia, ufficio trasporti eccezionali, per il mio voltafieno avente una laghezza di mt.2.95 si presrive:
                                  all punto 10 : il transito non dovra effettuarsi se per nebbia, foschia o altre cause naturali il veicolo non sia sicuramente individuabile alla distanza di mt.70 ad altezza d'uomo
                                  all punto 11: quando il transito debba avvenire su strade aventi larghezza della carreggiata inferiore a mt.6, la ditta intestataria della presente autorizzazione dovra sempre, sotto la sua diretta responsabilita, far precedere la macchina agricola in transito da una scorta tecnica realizzata mediante veicolo a motore che preceda il mezzo a distanza non inferiore a mt 75 e non superiore a mt 150, equipaggiato con il dispositivo a luce lampeggiante gialla o arancione, il conducente e tenuto a segnalare con un drappo rosso la presenza e l'ingombro della macchina agricola agli utenti della strada.Qualora il transito avvenga su strade aventi larghezza tale da non consentire l'incrocio con altri veicoli, la ditta intestataria dovra anche fare seguire la macchina agricola da altro segnalatore munito di dispositivo a luce lampeggiante gialla o arancione e di un drappo rosso, in tal caso la scorta e il conducente della macchina agricola dovranno operare efficacemente per rendere transitabile e sicuro l'incrocio.
                                  Gli incaricati della scorta non potranno peraltro porre in atto segnalazioni e interventi diretti alla regolazione del traffico.

                                  Con cio mi sembra difficile che in altre aree del paese, si facciano permessi senza alcuna prescrizione, queste non sono interpretazioni personali ma quanto scritto parola per parola nel permesso rilasciatomi.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    In merito agli eccezionali Agricoli non saprei, ma da quel che ne so' avendo effettuato eccezionali stradali per piu di un anno, so che è vietata la circolazione notturna, salvo permessi speciali tipo attraversameti di tangenziali che di giorno creerebbero troppo congestionamento ( il mio secondo T.E. fu proprio effettuato di notte sulla tangenziale di Milano, ero fuori sagoma a 4mt di larghezza e 24 di lunghezza per 120ton di peso), da i 3 mt in poi va la scorta tecnica, cosi come dai 24 mt di lunghezza (x scorta tecnica, s'intende indifferentemente sia quella di Polizia che quella di Ditte regolarmente iscritte nel relativo albo italiano di ditta per scorte.. in genere sono i compartimenti Anas e di Polizia o i relativi uffici degli EE.LL., in relazione al tipo di strada a decidere quali delle 2 assegnare...), dal divieto di transito notturno e alle limitazioni di 40 o 60 km/h sono esentati alcuni tipi di traini effettuati con semirimorchi a sterzatura comandata con lunghezza di 15mt, in quel caso, pagano come eccezionali, ma viaggiano quasi da stradali (limite max velociotà 70km/H)

                                    Commenta


                                    • #19
                                      X Case: dalle mie parti tendono a fregarsene dei sovraccarichi, infatti non è cambiato praticamente nulla.
                                      X Vincent: lo so che la scorta tecnica serve oltre i 320cm, ma JD aveva detto che sulle carreggiate inferiori a 6m
                                      la scorta è sempre necessaria, anche con 2.56m, però io non l'ho mai vista.
                                      JD6920: quello è scritto sulla tua autorizzazione, ma quando circoli col voltafieno ti fai scortare oppure no? se si penso tu sia uno dei pochi
                                      che rispettano questa regola( e non è un demerito, anzi...)
                                      X Trakker: non sapevo che i TE non potessoro viaggiare di notte. quindi i trasporti effettuati in notturna hanno permessi speciali?
                                      Fede, BID Division Member

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Si, gli eccezionali in notturna, sono effettua^ti con permessi speciali ed in deroga, essi sono quelli che se venissero efettuati di giorno, congestionerebbero il traffico... Immagina, un trasporto eccezionale da 8-10 mt di larghezza, magari 30 di lunghezza.. nel Raccordo Anulare di Roma (o le tangenziali di Milano o il cmprensorio di FIrenze o il pezzo degli appennini della A1), magari alle 8 di mattina....

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Ho fatto una breve indagine via web, questo è quanto ho trovato….
                                          http://www.racine.ra.it/prefettura/P...rcolazione.htm
                                          cliccare su….giorni vietati, mi rimane l’incognita “strade di interesse nazionale”
                                          ma cercherò di approfondire.

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Le strade di interesse nazionale, dovrebbero essere le ex strade statali ora passate sotto le giurisdizioni delle regioni e provincie..

                                            Commenta


                                            • #23
                                              x una risposta a tutti i quesiti in materia



                                              http://www.enama.it/circolazionestradale2.html

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Sporgenza laterale

                                                La sporgenza di un carico inannzitutto non deve superare i limiti di sagoma riferiti alla categoria del veicolo, inoltre deve essere indivisibile; come esempio la sporgenza in larghezza inserita come possibilià negli ultimi anni.
                                                Posso portarti l'esempio di cassone di due metri di larghezza dove lateralmente dal centro delle luci di posizione puoi sporgere 15 cm per parte, questo potrà avvenire con un pezzo unico ma non con due balloni di fieno affiancati, questi essendo due e quindi divisibili dovranno rimanere per forza all'interno della sagoma del mezzo.-
                                                Qualora poi la sporgenza in questo caso lateralmente (fino ai 15 cm per parte) ma anche posterioremente fosse pari o superiore alla larghezza del mezzo andrà segnalata con due pannelli per carichi sporgenti uno a dx ed uno a sx che tra l'altro sono cambiati già dal 1992 ed oltre ad essere di alluminio hanno una riflettenza sulla totalità della loro dimentione.
                                                Ciao Romano - Belluno.-

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Freni pneumatici

                                                  Grazie Davide, il sito è interessante.
                                                  Non ho trovato, e forse mi potete aiutare, la risposta a questa domanda: Perchè non si può omologare un impianto frenante pneumatico su una trattrice di oltre 10 anni.
                                                  Grazie Maurizio

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Circolazione con soprasuole o pattini.

                                                    Oggi parlando con una persona mi è stato riferito che gli sono state fatte delle storie perchè cirolava su strada con il cingolato provvisto di pattini o soprassuole che dir si voglia.
                                                    Sapete se il nuovo codice della strada vieta la circolazione dei cingolati provvisti di tali soprassuole?

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      A me risulta che ci si possa andare..ma non è che gli hanno fatto le storie perchè non aveva freni o frecce invece!?

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        beh... se gli hanno fatto storie lui poteva anche dire: "ok ok li tolgo subito e circolo direttamente coi gingoli sull'asfalto!!!"

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Art. 57 paragrafo 3

                                                          3. Ai fini della circolazione su strada, le macchine agricole semoventi a ruote pneumatiche o a sistema equivalente non devono essere atte a superare, su strada orizzontale, la velocità di 40 km/h; le macchine agricole a ruote metalliche, semi pneumatiche o a cingoli metallici, purché muniti di sovrappattini, nonché le macchine agricole operatrici ad un asse con carrello per il conducente non devono essere atte a superare, su strada orizzontale, la velocità di 15 km/h.
                                                          Tosi Alessandro

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Inserisco l'argomento riferito all' "installazione degli evidenziatori retroriflettenti per la segnalazione di veicoli pesanti e lunghi" anche sul forum - Macchine Agricole:
                                                            - Salve amici del forum - dopo varie richieste senza avere certezza nella risposta - presso uffici pubblici e costruttori degli evidenziatori retroriflettenti per mezzi pesanti obbligatori già ora per i mezzi nuovi e dal 01.01.2006 per tutti quelli circolanti - vi segnalo che ho interessato il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti per iscritto per quanto riguarda i mezzi (rimorchi) agricoli avendo come risposta che per i mezzi agricoli NON sussiste tale obbligo di installazione. Ciao Romano (Provincia di Belluno)

                                                            Commenta

                                                            Annunci usato

                                                            Collapse

                                                            Caricamento...
                                                            X