MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Targhe e passaggi di proprietà

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • aquisto trattore usato

    Spero di postare questo quesito nel giusto posto;
    sono un appassionato fin da sempre di mezzi agricoli per hobby sovente ci lavoro, non sono un agricoltore e vorrei comprare un john deere gommato del '72, il proprietario, ha già fatto la denuncia di smarrimento del libretto, giunti all'agenzia mi dicono che non posso acquistarlo poichè non sono un agricoltore, l'opzione era intestarlo a mia moglie possiede "avendo ricevuto in donazione un piccolo fondo di circa 400mq", ma dovrebbe fare delle autocertificazioni poichè casalinga anch'essa non produttrice agricola, dichiarando di non raggiungere determinati importi di reddito, ora chiedo se c'è un modo per acquistare questo gioellino, senza fare illeciti anche perchè dovrei assicurarlo per spostarmi dal garace al piccolo fondo grazie a chi mi può dare delucidazioni non vorrei perdere quest'occasione

    Commenta


    • Originalmente inviato da gerlando Visualizza messaggio
      Spero di postare questo quesito nel giusto posto;
      sono un appassionato fin da sempre di mezzi agricoli per hobby sovente ci lavoro, non sono un agricoltore e vorrei comprare un john deere gommato del '72, il proprietario, ha già fatto la denuncia di smarrimento del libretto, giunti all'agenzia mi dicono che non posso acquistarlo poichè non sono un agricoltore, l'opzione era intestarlo a mia moglie possiede "avendo ricevuto in donazione un piccolo fondo di circa 400mq", ma dovrebbe fare delle autocertificazioni poichè casalinga anch'essa non produttrice agricola, dichiarando di non raggiungere determinati importi di reddito, ora chiedo se c'è un modo per acquistare questo gioellino, senza fare illeciti anche perchè dovrei assicurarlo per spostarmi dal garace al piccolo fondo grazie a chi mi può dare delucidazioni non vorrei perdere quest'occasione
      Salve Gerlando e benvenuto! Ho spostato il tuo messaggio nella discussione appropriata. Dai un'occhiata ai post precedenti ove trovi sicura risposta ai tuoi dubbi. In caso ci risentiamo. Allego un post vecchio ma esauriente.

      Originalmente inviato da ulupo.duska Visualizza messaggio
      Ciao vi scrivo tutto ciò che conosco sull’immatricolazione di : veicoli nuovi –usati-avuti in regalo o successione. targhe ripetitrici.ve lo posto qui spero che vada bene e che possa servire .(ho immatricolato 17 mezzi l’anno passato)

      LUOGO ALESSANDRIA

      Procedure richieste dalla motorizzazione per immatricolazioni mezzi agricoli nuovi:

      (trattori, semoventi, mietitrebbiatrici, presse, telehandler, rimorchi etc.)



      ¯ Modello TT 2119 Domanda per operazioni relative ai veicoli a motore e ai loro rimorchi._ ritirabile presso la motorizzazione o l’UMA.

      ¯ Certificato di conformità del veicolo da immatricolare (lo rilascia la casa produttrice)

      ¯ Allegato tecnico (ove previsto) in 2 copie _ una se la tiene la motorizzazione e l’altra viene TIMBRATA E DEVE essere allegata al foglio di via e quindi al libretto . i veicoli semoventi dovrebbero averlo tutti.

      ¯ Fotocopia del libretto UMA (quello con tutti i trattori segnati per intenderci)

      ¯ Eventuale fattura di acquisto (l’UMA di solito la richiede mentre per la motorizzazione il modello TT2119 vale come autocertificazione comunque è sempre meglio farsene una copia d portarsela dietro.)

      ¯ Autocertificazione di iscrizione all’UMA e alla CCIA (camera di commercio) – è una dichiarazione in cui viene indicato il tipo di azienda il n. di iscr. all’UMA e alla camera di commercio.

      ¯ Pagamento dei seguenti bollettini postali:

      ¯ - € 9,00 dipartimento trasporti terrestri- diritti L 14-67

      ¯ - € 29,24 dipartimento trasporti terrestri- imposta di bollo (vedi nota 1)

      ¯ - PER TRATTORI E SEMOVENTI

      ¯ € 16,64 tesoreria prov. dello stato sez. vt- acquisto targhe per veicoli a motore

      ¯ - PER RIMORCHI /spandiletame…

      ¯ -€ 17,49 tesoreria prov. dello stato sez. vt- acquisto targhe per veicoli a motore



      Nel caso la richiesta di imm. venga fatta direttamente alla motorizzazione da persona diversa dall’intestatario del veicolo bisogna fare una delega scritta indicando i dati del delegante (compreso il cod. fisc.) e del delegato e indicando il tipo di pratica per cui si delega es. imm. trattore fiat mod tl …etc. e le fotocopie di carta d'identità e cod. fisc di entrambi – se invece incaricate l’ufficio UMA non è necessaria.



      Una volta ottenuto il foglio di via e la targa si iscrive il veicolo all’UMA. Ovviamente se avete incaricato dell’imm. tale ufficio dovrebbero iscriverlo automaticamente e quando ritirate il tutto vi dovrebbero dare anche il libretto UMA aggiornato.



      NOTA 1 l’importo di € 29,24 è dato dal costo di 2 marche da bollo di € 14,62. nel caso di immatricolazione di più veicoli contemporaneamente dovrebbe essere possibile fare un bollettino cumulativo il cui importo è dato dalla somma di € 14,62 (come bollo per la presentazione della domanda) più altri € 14,62 per ogni veicolo immatricolato. chiedete alla motorizzazione o all’UMA.-anche per gli altri bollettini è possibile il cumulativo .



      NOTA 2 vi sono alcuni tipi di attrezzatura (presse rotoloni e pompe per irrigazione carrelli per la paglia) per cui è previsto il rilascio di un libretto-che è formato da sole 4 sezioni e viene indicato come CERTIFICATO- MA NON DELLA TARGA. Per questi mezzi è previsto il pagamento dei soli 2 bollettini intestati al dipartimento trasporti terrestri-€9,00 e € 29,24 –



      MOTORI E MOTOPOMPE è previsto il rilascio della targhetta triangolare dato dall’UMA e l’iscrizione sul libretto UMA



      IMMATRICOLAZIONE VEICOLI USATI.

      ¯ Modello TT 2119 Domanda per operazioni relative ai veicoli a motore e ai loro rimorchi

      ¯ Libretto del veicolo acquistato

      ¯ Foglio di scarico rilasciato dall’uma- viene dato al vecchio proprietario quando fa cancellare il veicolo dal libretto uma ! senza questo non potete farvi immatricolare il veicolo!

      ¯ Fattura di acquisto o sostituzione di atto notorio(vedi nota 3)

      ¯ Fotocopia del libretto UMA (quello con tutti i trattori segnati per intenderci)

      ¯ Autocertificazione di iscrizione all’UMA e alla CCIA (camera di commercio) – è una dichiarazione in cui viene indicato il tipo di azienda il n. di iscr. All’UMA e alla camera di commercio.

      ¯ Pagamento dei seguenti bollettini postali:

      ¯ - € 9,00 dipartimento trasporti terrestri- diritti L 14-67

      ¯ - € 29,24 dipartimento trasporti terrestri- imposta di bollo



      Per quanto mi risulta non ci dovrebbe essere nessun altro pagamento per le targhe in quanto il mezzo è già targato.



      NOTA 3 vi sono alcuni casi in cui il veicolo non può essere corredato di fattura in quanto se ne viene in possesso tramite regalia o atti di successione. Per questi casi è opportuno chiedere all’ UMA lo stampato per la SOSTITUZIONE DI ATTO NOTORIO in cui si dichiara per quali ragioni si è in possesso del veicolo. In questi casi io consiglio di far seguire tutta la procedura dall’UMA perché essendo più addentro alla materia di noi poveri mortali dovrebbe essere più facile arrivare alla immatricolazione anche di mezzi molto vecchi.

      Nel caso di trattori o altro di cui si è perso il libretto qui l’UMA richiede la presentazione della denuncia di smarrimento ai carabinieri.



      TARGA RIPETITRICE

      ¯ Modello TT 2119 Domanda per operazioni relative ai veicoli a motore e ai loro rimorchi

      ¯ Fotocopia del libretto del trattore

      ¯ Fotocopia del libretto UMA (quello con tutti i trattori segnati per intenderci

      ¯ Autocertificazione di iscrizione all’UMA e alla CCIA (camera di commercio) – è una dichiarazione in cui viene indicato il tipo di azienda il n. di iscr. All’UMA e alla camera di commercio.

      ¯ Pagamento dei seguenti bollettini postali:

      ¯ - € 9,00 dipartimento trasporti terrestri- diritti L 14-67

      ¯ - € 29,24 dipartimento trasporti terrestri- imposta di bollo

      ¯ - € 16,64 tesoreria prov. dello stato sez. vt- acquisto targhe per veicoli a motore

      ¯ Viene data la targa gialla con la R rossa i numeri e le lettere si comprano in cartoleria





      PURTROPPO NON VI SO AIUTARE PER I VEICOLI CHE SONO PRIVI DI OMOLOGAZIONE credo che non vi sia molto da fare provate a chiedere direttamente alla motorizzazione.



      VI CONSIGLIO DI FARE LE FOTOCOPIE DI OGNI DOCUMENTO CHE CONSEGNATE SIA ALL’UMA CHE ALLA MOTORIZZAZIONE!

      Ciao duska e scusate per il mess. lunghissimo


      saluti

      Gabriele
      Ultima modifica di Motivo: aggiunto quote
      Roger Federer

      Commenta


      • ulteriori chiarimenti aquisto tra privati da un non agricoltore

        Originalmente inviato da gerlando Visualizza messaggio
        Spero di postare questo quesito nel giusto posto;
        sono un appassionato fin da sempre di mezzi agricoli per hobby sovente ci lavoro, non sono un agricoltore e vorrei comprare un john deere gommato del '72, il proprietario, ha già fatto la denuncia di smarrimento del libretto, giunti all'agenzia mi dicono che non posso acquistarlo poichè non sono un agricoltore, l'opzione era intestarlo a mia moglie possiede "avendo ricevuto in donazione un piccolo fondo di circa 400mq", ma dovrebbe fare delle autocertificazioni poichè casalinga anch'essa non produttrice agricola, dichiarando di non raggiungere determinati importi di reddito, ora chiedo se c'è un modo per acquistare questo gioellino, senza fare illeciti anche perchè dovrei assicurarlo per spostarmi dal garace al piccolo fondo grazie a chi mi può dare delucidazioni non vorrei perdere quest'occasione

        Mi autoquoto e faccio appello a quanti vogliono aiutarmi ad uscire da questo dedalo,leggendo parecchie discussioni mi sempra di capire che per acquistare un mezzo agricolo necessita per forza avere un po di terreno ed una partita IVA , il terreno c'è ma la partita IVA no! Possibile che non c'è una scorciatoia, se il terreno non produce niente che cosa devo fatturare,il mio è solo un hobby e voglio tenermelo fino in fondo senza coinvolgere parenti ed amici che sicuramente non mi negherebbero favori, ma sapete, i mezzi che circolano possono causare guai meglio non coinvolgere nessuno quindi sarebbe meglio che il mezzo fosse intestato a me o in alternativa a mia moglie che è proprietaria del fondo......poi mi chiedo visto che il mezzo è vecchio non esiste un'acquisto tipo collezionista mezzi d'epoca, grazie e saluti a tutti quanti ho trovato tante cose interessanti

        Commenta


        • Aprire una partita IVA agricola non è peccato!
          http://www.urbo.altervista.org

          Commenta


          • Originalmente inviato da gerlando Visualizza messaggio
            Mi autoquoto e faccio appello a quanti vogliono aiutarmi ad uscire da questo dedalo,leggendo parecchie discussioni mi sempra di capire che per acquistare un mezzo agricolo necessita per forza avere un po di terreno ed una partita IVA , il terreno c'è ma la partita IVA no! Possibile che non c'è una scorciatoia, se il terreno non produce niente che cosa devo fatturare,il mio è solo un hobby e voglio tenermelo fino in fondo senza coinvolgere parenti ed amici che sicuramente non mi negherebbero favori, ma sapete, i mezzi che circolano possono causare guai meglio non coinvolgere nessuno quindi sarebbe meglio che il mezzo fosse intestato a me o in alternativa a mia moglie che è proprietaria del fondo......poi mi chiedo visto che il mezzo è vecchio non esiste un'acquisto tipo collezionista mezzi d'epoca, grazie e saluti a tutti quanti ho trovato tante cose interessanti
            Aprire P.IVA non costa nulla se autogestiti (vedi nell'apposita discussione come fare); non è necessario essere possessori di terreno agricolo per aprirla, come non è necessario fatturare alcunchè. Sono di fretta, con calma si può approfondire il tutto.

            saluti

            Gabriele
            Roger Federer

            Commenta


            • partita iva

              Ho cercato qualcosa sulle "partita IVA" poi mi perdo nei meantri delle discussioni e non trovo qlello che cerco!perchè mi lascio coinvolgere dagliargomenti interessanti del forum,
              riepilogando :
              A cosa si va incontro aprendo una partita IVA?
              Che costi si sostengono annualmente?
              Cosa si riporta sul 730?
              GRAZIE anticipatamente se magari mi linkate direttamente sula discussine grazie

              Commenta


              • Originalmente inviato da gerlando Visualizza messaggio
                A cosa si va incontro aprendo una partita IVA?
                Regime IVA di esonero

                Dal 1° gennaio 2007 il regime di esonero dagli adempimenti Iva potrà essere applicato dai produttori agricoli che nell’anno solare precedente hanno realizzato un volume d’affari non superiore a 7.000 euro, costituito per almeno 2/3 da prodotti agricoli ed ittici.
                • Nessun versamento d’imposta.
                • Nessun obbligo documentale e contabile.
                • Solo numerazione e conservazione delle fatture di acquisto.
                • Emissione di autofattura da parte dell’acquirente con le percentuali di compensazione agricole.
                • Cambio regime dall’anno successivo a quello del superamento del limite di 2.582,28 Euro.
                • Se durante l’anno le cessioni di beni non agricoli (es. cessione arre fabbricabili, macchine agricole) superano 1/3 del volume d’affari, immediatamente si entra a far parte del regime semplificato con gli obblighi connessi.
                • Esclusione dal pagamento dell’IRAP.
                ACTROS
                "CB COMINO"

                Commenta


                • Originalmente inviato da Actros 1857 Visualizza messaggio
                  Regime IVA di esonero


                  Dal 1° gennaio 2007 il regime di esonero dagli adempimenti Iva potrà essere applicato dai produttori agricoli che nell’anno solare precedente hanno realizzato un volume d’affari non superiore a 7.000 euro, costituito per almeno 2/3 da prodotti agricoli ed ittici.
                  • Nessun versamento d’imposta.
                  • Nessun obbligo documentale e contabile.
                  • Solo numerazione e conservazione delle fatture di acquisto.
                  • Emissione di autofattura da parte dell’acquirente con le percentuali di compensazione agricole.
                  • Cambio regime dall’anno successivo a quello del superamento del limite di 2.582,28 Euro.
                  • Se durante l’anno le cessioni di beni non agricoli (es. cessione arre fabbricabili, macchine agricole) superano 1/3 del volume d’affari, immediatamente si entra a far parte del regime semplificato con gli obblighi connessi.
                  • Esclusione dal pagamento dell’IRAP.
                  il penultimo punto non mi è chiaro..
                  Se io vendessi un mezzo agricolo usato diciamo del valore di 20k euro dovrei passare al regime semplificato????
                  Solo per vendere REGOLARMENTE un trattore o quel che sia?

                  Commenta


                  • Intendo acquistare un trattorino e/o una motoagricola per lavorare un terreno del quale entro breve entrerò in possesso.

                    Se non ho capito male, ho letto che per potersi intestare un mezzo agricolo serve dotarsi di partita IVA e di registrazione alla Camera di Commercio (non necessaria per l'intestazione del mezzo ma necessaria per l'iscrizione all'UMA).

                    Per ora non sono proprietario del terreno (devo ancora andare a rogito), questo significa che non posso aprire una partita IVA "agricola"?
                    O significa solo che non posso iscrivermi alla CCIAA?

                    Potrei acquistare subito il mezzo con una scrittura privata e rimandare a una secondo momento le pratiche di registrazione alla MTC, per attendere di essere intestatario di PIVA e di camera di commercio?

                    Commenta


                    • Originalmente inviato da pavlin Visualizza messaggio
                      Intendo acquistare un trattorino e/o una motoagricola per lavorare un terreno del quale entro breve entrerò in possesso.

                      Se non ho capito male, ho letto che per potersi intestare un mezzo agricolo serve dotarsi di partita IVA e di registrazione alla Camera di Commercio (non necessaria per l'intestazione del mezzo ma necessaria per l'iscrizione all'UMA).

                      Per ora non sono proprietario del terreno (devo ancora andare a rogito), questo significa che non posso aprire una partita IVA "agricola"? O significa solo che non posso iscrivermi alla CCIAA?
                      puoi fare entrambe . vedi anche qui (è un post poco sopra)


                      Potrei acquistare subito il mezzo con una scrittura privata e rimandare a una secondo momento le pratiche di registrazione alla MTC, per attendere di essere intestatario di PIVA e di camera di commercio
                      avendo la partita iva ti fai fatturare il mezzo e poi vai alla motorizzazione
                      av salùt

                      Commenta


                      • Originalmente inviato da TTV1160 Visualizza messaggio
                        Salve a tutti,allora ,per potersi intestare una macchina agricola basta anche solo il codice fiscale con una dichiarazione di proprieta' .Alla motorizzazzione hanno tutto presso il loro sportello informazioni.Lo dico perche' mio fratello l'anno scorso l'ha fatto per una macchina agricola.
                        per barnaba:
                        Una volta acquistato il mezzo agricolo,se il possessore e' un'agricoltore meglio perche' puoi farti fare la fattura dell'ìmporto che concorderete con solo il codice fiscale.Dopodiche' basta che ti rechi presso gli uffici della motorizzazzione ufficio informazioni della tua zona con libretto,fotocopia di un documento di identita',fotocopia del libretto di circolazione del mezzo agricolo e fattura o scrittura privata conprovante che il mezzo e' di tua proprieta'.La ti consegneranno tre bollettini da pagare se non erro dovrebbero essere circa 40 euro totali,e uno stampato da compilare con i tuoi dati e quelli della macchina.Con gli stampati compilati, bollettini pagati e documentazione sopra elencata ti rechi all'uffico immatricolazioni /passaggi di proprieta' e ti fanno subito il passaggio restituendoti la carta di circolazione gia' aggiornata.Io ti consiglio di farlo il passaggio di prorpieta' perche' primo nell'ipotesi che tu voglia circolare su strada ti serve l'assicurazione e secondo hai un documento in piu' attestante la proprieta' del mezzo. Se vorrai chiedere gasolio agricolo agevolato all'uma dovrai iscriverti alla camera di commercio e aprire una partita iva,l'uma ti assegnera' il gasolio in base alla superficie del terreno che lavori e alle lavorazioni da te eseguite.Il bollo nelle macchine agricole non serve, l'assicurazione si per circolazioni stradali,circa 200/220 euro all'anno a seconda della compagnia.Se accetti un consiglio, per fare il passaggio di proprieta' della macchina agricola non rivolgerti ad agenzie o associazioni varie, spenderesti minimo il doppio per una pratica che al massimo in un paio d'ora la puoi fare da solo.

                        Io quando sono andato alla MTC (Bari) mi hanno chiesto la PIVA. Quindi, mi chiedo dove ti hanno detto che è sufficiente C,F. e dichiarazione di proprietà?!
                        E' fuori di dubbio che la cosa sarebbe molto più semplice se non si deve aprire P.IVA. ...E se adesso mi cancellassi la PIVA? Il trattore lo posso usare senza problemi? fare assicurazione etc.?
                        Inoltre alcuni parlano di iscrizione a camera di commercio. Ma questa non è obbligatoria se non si supera un certo reddito, sbaglio?
                        grazie per eventuali chiarimenti
                        Ultima modifica di Motivo: aggiunta maggiori dettagli

                        Commenta


                        • Originalmente inviato da ciccio466 Visualizza messaggio
                          Io quando sono andato alla MTC (Bari) mi hanno chiesto la PIVA. Quindi, mi chiedo dove ti hanno detto che è sufficiente C,F. e dichiarazione di proprietà?!
                          E' fuori di dubbio che la cosa sarebbe molto più semplice se non si deve aprire P.IVA. ...E se adesso mi cancellassi la PIVA? Il trattore lo posso usare senza problemi? fare assicurazione etc.?
                          Inoltre alcuni parlano di iscrizione a camera di commercio. Ma questa non è obbligatoria se non si supera un certo reddito, sbaglio?
                          grazie per eventuali chiarimenti
                          CODICE DELLA STRADA, ART.110, COMMA 2
                          La carta di circolazione ovvero il certificato di idoneità tecnica alla circolazione sono rilasciati dall'ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C. competente per territorio; il medesimo ufficio provvede alla immatricolazione delle macchine agricole indicate nell'art. 57, comma 2, lettera a), punto 1) e punto 2), e lettera b), punto 2), ad esclusione dei rimorchi agricoli di massa complessiva non superiore a 1,5 t ed aventi le altre caratteristiche fissate dal regolamento, a nome di colui che dichiari di essere titolare di impresa agricola o forestale ovvero di impresa che effettua lavorazioni agromeccaniche o locazione di macchine agricole, nonché a nome di enti e consorzi pubblici.

                          Definizione di "impresa" tratta da wikipedia (basta e avanza):
                          L'impresa, sotto il profilo giuridico, è un'attività economica professionalmente organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni o di servizi: ciò è quanto si desume dalla definizione di "imprenditore" che all'art. 2082 fornisce il vigente Codice civile.

                          Tornando a noi, cancellando la P.IVA successivamente all'acquisto ti ritroveresti con due problemi (almeno):
                          - Carta di Circolazione riportante come proprietario "Azienda Agricola Ciccio 466", quando azienda agricola più non è;
                          - In caso di successiva vendita del mezzo, non potresti fatturare tale vendita (in quanto la P.IVA è uno dei requisiti fondamentali per il venditore), ma ricorrere ad una semplice scrittura privata.

                          Chiaramente in assenza di controlli (ad es. Vigili Urbani nel primo caso, Guardia di Finanza nel secondo) non si pongono problemi. Però puoi ben capire che in tale situazione non operi correttamente.

                          Putroppo vi sono sicuramente migliaia di casi del genere (es. aziende che chiudono prima di alienare i beni ammortizzabili, fra cui macchine agricole dotate di carta di circolazione; oppure titolare d'azienda deceduto e gli eredi non compiono per lui gli atti di vendita necessari).

                          Comunque non vedo motivo per cui chiudere P.IVA, visto che la gestione non costa nulla (in questi casi ovviamente).

                          Essendo questo un forum pubblico, letto quindi anche da rappresentanti delle forze dell'ordine, si consiglia sempre di comportarsi secondo normativa. Poi ognuno ovviamente è libero di fare a proprio modo, con i rischi (magari minimi, ma sempre rischi) che si possono correre.

                          saluti

                          Gabriele
                          Roger Federer

                          Commenta


                          • P.IVA... e altri obblighi di legge

                            Originalmente inviato da GabrieleB. Visualizza messaggio
                            CODICE DELLA STRADA, ART.110, COMMA 2
                            La carta di circolazione ovvero il certificato di idoneità tecnica alla circolazione sono rilasciati dall'ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C. competente per territorio; il medesimo ufficio provvede alla immatricolazione delle macchine agricole indicate nell'art. 57, comma 2, lettera a), punto 1) e punto 2), e lettera b), punto 2), ad esclusione dei rimorchi agricoli di massa complessiva non superiore a 1,5 t ed aventi le altre caratteristiche fissate dal regolamento, a nome di colui che dichiari di essere titolare di impresa agricola o forestale ovvero di impresa che effettua lavorazioni agromeccaniche o locazione di macchine agricole, nonché a nome di enti e consorzi pubblici.

                            Definizione di "impresa" tratta da wikipedia (basta e avanza):
                            L'impresa, sotto il profilo giuridico, è un'attività economica professionalmente organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni o di servizi: ciò è quanto si desume dalla definizione di "imprenditore" che all'art. 2082 fornisce il vigente Codice civile.

                            Tornando a noi, cancellando la P.IVA successivamente all'acquisto ti ritroveresti con due problemi (almeno):
                            - Carta di Circolazione riportante come proprietario "Azienda Agricola Ciccio 466", quando azienda agricola più non è;
                            - In caso di successiva vendita del mezzo, non potresti fatturare tale vendita (in quanto la P.IVA è uno dei requisiti fondamentali per il venditore), ma ricorrere ad una semplice scrittura privata.

                            Chiaramente in assenza di controlli (ad es. Vigili Urbani nel primo caso, Guardia di Finanza nel secondo) non si pongono problemi. Però puoi ben capire che in tale situazione non operi correttamente.

                            Putroppo vi sono sicuramente migliaia di casi del genere (es. aziende che chiudono prima di alienare i beni ammortizzabili, fra cui macchine agricole dotate di carta di circolazione; oppure titolare d'azienda deceduto e gli eredi non compiono per lui gli atti di vendita necessari).

                            Comunque non vedo motivo per cui chiudere P.IVA, visto che la gestione non costa nulla (in questi casi ovviamente).

                            Essendo questo un forum pubblico, letto quindi anche da rappresentanti delle forze dell'ordine, si consiglia sempre di comportarsi secondo normativa. Poi ognuno ovviamente è libero di fare a proprio modo, con i rischi (magari minimi, ma sempre rischi) che si possono correre.

                            saluti

                            Gabriele
                            Quindi è impreciso quanto scritto da TTV1160 che afferma che basta anche solo il C.F. !
                            Anche io sapevo che era indispensabile la P.IVA- E che ho dovuto aprire! Mi sarebbe scocciato aver fatto tutto per nulla. Grazie Anche per avermi chiarito del perchè di continuare a tenere aperta la P.IVA fin tanto che ho intenzione di utilizzare il trattore...anche se solo per hobby!!

                            Gabriele (o chi ne sa), ti chiedo ancora una cosa, visto che ti vedo molto preparato sugli articoli di legge.
                            Chi ha aperto una P.IVA (dei minimis, penso che si dica così) e, di fatto, non ha reddito dall'attività agricola per la quale ha aperto P.IVA (comunque necessaria, per lo sfizio di intestarsi un trattore!!!), è tenuto comunque a pagare i contributi INPS? Pur svolgendo prevalente e regolare attività di dipendente (impiegato)?

                            Grazie ancora per gli ulteriori chiarimenti che potrai/vorrai darmi.

                            Ciao
                            Ciccio466

                            Commenta


                            • Passaggio proprietà rimorchio agricolo

                              Buongiorno a tutti
                              ieri ho concluso la trattativa per l'aquisto di un rimorchio agricolo usato da 38q.li. Premetto che prima di scrivervi ho passato tutti i post della discussione ma ho trovato poco sull'argomento. Esclusa la trattativa economica ora dovrò eseguire un passaggio di proprietà del rimorchio. Come devo comportarmi?Cosa devo fare? E quanto mi viene a costare?
                              L'unica cosa che sono riuscito a trovare è la seguente:

                              "eseguire 1 bollettino da 22 €, libretto di circolazione e fattura o scrittura privata di cessione del mezzo (foglio con su scritto io sottoscritto mario rossi cedo a luigi bianchi il rim agr marca xxx modello xx telaio xxx targa xxx in fede ) poi se vuoi le ripetitrici per il trattore altri (mi pare nn ricordo più) 20€"

                              Dove mi procuro i bollettini?
                              Se devo andare alla motorizzazione vado nella provincia del nuovo proprietario o in quella del vecchio?

                              Vi ringrazio se riuscite a chiarirmi le idee

                              Commenta


                              • Originalmente inviato da ciccio466 Visualizza messaggio
                                Chi ha aperto una P.IVA (dei minimis, penso che si dica così) e, di fatto, non ha reddito dall'attività agricola per la quale ha aperto P.IVA (comunque necessaria, per lo sfizio di intestarsi un trattore!!!), è tenuto comunque a pagare i contributi INPS? Pur svolgendo prevalente e regolare attività di dipendente (impiegato)?
                                Hai aperto P.IVA in regime di esonero. Non sei assolutamente tenuto a pagare i contributi INPS per due motivi:
                                1)Hai già altra posizione previdenziale
                                2)Anche non avessi posizione previdenziale, non coltivando alcunchè, o coltivando per uso familiare, non raggiungeresti le giornate lavorative necessarie per ottenere l'iscrizione come coltivatore diretto.


                                Originalmente inviato da LorisaN Visualizza messaggio
                                Buongiorno a tutti
                                ieri ho concluso la trattativa per l'aquisto di un rimorchio agricolo usato da 38q.li. Premetto che prima di scrivervi ho passato tutti i post della discussione ma ho trovato poco sull'argomento. Esclusa la trattativa economica ora dovrò eseguire un passaggio di proprietà del rimorchio. Come devo comportarmi?Cosa devo fare? E quanto mi viene a costare?
                                L'unica cosa che sono riuscito a trovare è la seguente:

                                "eseguire 1 bollettino da 22 €, libretto di circolazione e fattura o scrittura privata di cessione del mezzo (foglio con su scritto io sottoscritto mario rossi cedo a luigi bianchi il rim agr marca xxx modello xx telaio xxx targa xxx in fede ) poi se vuoi le ripetitrici per il trattore altri (mi pare nn ricordo più) 20€"

                                Dove mi procuro i bollettini?
                                Se devo andare alla motorizzazione vado nella provincia del nuovo proprietario o in quella del vecchio?

                                Vi ringrazio se riuscite a chiarirmi le idee
                                La procedure per il rimorchio agricolo è la stessa che per una trattrice. La modulistica la puoi trovare presso la Motorizzazione Civile della tua Provincia. Il costo è il medesimo: 38,24 euro, (cifra desunta dal costo di due marche da bollo da 14,62 euro + 9 euro di diritti fissi; le marche da bollo non le acquisti tu, effettui il versamento su bollettino di c/c e provvederà la Motorizzazione ad acquistarle). Ovviamente da aggiungere il costo del bollettino (1,10 euro).
                                Essendo un rimorchio agricolo, presumo tu necessiti anche di targa ripetitrice. Anche per essa richiedi pure il necessario allo sportello Motorizzazione. In questo caso il costo mi sembra di ricordare sia di ulteriori 17,49 euro. Mi sfugge se entrino in gioco altri 9 euro di diritti e marche da bollo. Domani per quanto riguarda la targa ripetitrice sarò più preciso in quanto mi reco per un paio di pratiche analoghe.

                                saluti a tutti

                                Gabriele
                                Roger Federer

                                Commenta


                                • Ulteriore domanda:

                                  Il vecchio proprietario deve fare qualcosa?
                                  Oltre al libretto del rimorchio mi deve rilasciare qualcosa?

                                  Grazie

                                  Commenta


                                  • Originalmente inviato da LorisaN Visualizza messaggio
                                    Ulteriore domanda:

                                    Il vecchio proprietario deve fare qualcosa?
                                    Oltre al libretto del rimorchio mi deve rilasciare qualcosa?

                                    Grazie
                                    Beh, gradita la fattura di vendita. Se non può rilasciare fattura, si ripiega su scrittura privata.
                                    Ti consegnerà il vecchio libretto che consegnerai alla Motorizzazione insieme al resto della pratica.

                                    saluti

                                    Gabriele
                                    Roger Federer

                                    Commenta


                                    • Grazie mi sei stato di enorme aiuto.
                                      La settimana prossima vado a ritirarlo e poi mi dedicherò al passaggio di proprietà.

                                      Saluti e grazie ancora a tutti

                                      Commenta


                                      • vendita trattore

                                        Ciao a tutti
                                        Ho ricevuto in eredità un trattore vecchio di almeno 40 anni, siccome non so cosa farne, avrei trovato un acquirente che lo acquisterebbe per rivenderlo in un paese extracomunitario. Io sono in possesso del libretto ancora intestato al defunto e delle targhe. Come mi devo comportare per non avere più alcuna responsabilità futura ?
                                        Grazie, Ciao

                                        Commenta


                                        • Originalmente inviato da inoxidabile Visualizza messaggio
                                          Ciao a tutti
                                          Ho ricevuto in eredità un trattore vecchio di almeno 40 anni, siccome non so cosa farne, avrei trovato un acquirente che lo acquisterebbe per rivenderlo in un paese extracomunitario. Io sono in possesso del libretto ancora intestato al defunto e delle targhe. Come mi devo comportare per non avere più alcuna responsabilità futura ?
                                          Grazie, Ciao
                                          Ciao e benvenuto!
                                          Direi almeno una scrittura privata, ove tu, erede del defunto e quindi legittimato alla gestione del patrimonio in attesa di regolare successione, cedi a Tizio il trattore. Firmata da entrambi.

                                          saluti

                                          Gabriele
                                          Roger Federer

                                          Commenta


                                          • anche io ho un problema simile però è un 946
                                            come è finita?

                                            Commenta


                                            • ciao a tutti sono moreno e sono nuovo nel forum,

                                              colgo subito l'occasione , ho trovato un landini rv3000 senza documenti demolito però è tenuto molto bene, 3000 ore di lavoro carrozzeria in buono stato, quanto può costare? vorrei reimmatricolarlo ho guardato nel topic leggi e normative ma stringi stringi non c'è il succo, se si puo reimmatricolare oppure no. se mi togliete questi d'ubbi vi sono grato. vi ringrazio anticipatamente

                                              dimenticavo, è un landini rv3000 special con sollevatore.

                                              Commenta


                                              • Originalmente inviato da cont moreno
                                                hei ragazzi non mi aiuta nessuno?
                                                Evidentemente non hai fatto la "fatica" di leggere,avresti letto il motivo per cui non è possibile fare ciò che chiedi.....
                                                Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                                                Commenta


                                                • non è entrato in vigore la legge di berselli??

                                                  Commenta


                                                  • Requisiti per intestarsi un trattore.

                                                    Salve è da molto tempo che seguo questo forum, avrei bisogno di un aiuto da parte di qualcuno che conosce la normativa per le immatricolazioni delle macchine agricole, la scorsa settimana ho acquistato un goldoni star 3050 nuovo di fabbrica, io personalmente non ho nessun terreno e sono un dipendente statale, mio padre e mio zio sono pensionati, possiedono dei terreni ma non hanno la partita iva in agricoltura, mi hanno detto che non posso intestarmi il trattore in quanto non mi darebbero la partita iva neanche se mio padre o mio zio mi dessero dei terreni in affitto o comodato d'uso è una vera assurdità ma esiste un alternativa? Grazie per le risposte

                                                    Commenta


                                                    • Buongiorno a tutti, vi pongo questo quesito??

                                                      Sono in trattativa per un mezzo cingolato, sprovvisto di documenti perchè mai immatricolato. La macchina in questione è dell'84. Ad oggi, riuscirei ad immatricolarla?
                                                      Grazie.
                                                      Ultima modifica di Motivo: correzioni

                                                      Commenta


                                                      • Originalmente inviato da Racing190 Visualizza messaggio
                                                        un mezzo cingolato, sprovvisto di documenti perchè mai immatricolato. La macchina in questione è dell'84. Ad oggi, riuscirei ad immatricolarla?
                                                        .
                                                        No!.................................................. ......
                                                        Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                                                        Commenta


                                                        • Originalmente inviato da mefito Visualizza messaggio
                                                          No!.................................................. ......

                                                          Perchè non potrei immatricolalrlo??
                                                          Grazie

                                                          Commenta


                                                          • E' possibile immatricolare un veicolo solo se rispetta le normative vigenti. La prima bega che viene in mente riguarda le emissioni inquinanti.
                                                            http://www.urbo.altervista.org

                                                            Commenta


                                                            • Originalmente inviato da antonio3103 Visualizza messaggio
                                                              Salve è da molto tempo che seguo questo forum, avrei bisogno di un aiuto da parte di qualcuno che conosce la normativa per le immatricolazioni delle macchine agricole, la scorsa settimana ho acquistato un goldoni star 3050 nuovo di fabbrica, io personalmente non ho nessun terreno e sono un dipendente statale, mio padre e mio zio sono pensionati, possiedono dei terreni ma non hanno la partita iva in agricoltura, mi hanno detto che non posso intestarmi il trattore in quanto non mi darebbero la partita iva neanche se mio padre o mio zio mi dessero dei terreni in affitto o comodato d'uso è una vera assurdità ma esiste un alternativa? Grazie per le risposte
                                                              E chi te l' ha detto ? la camera di commercio?
                                                              La partita iva ti serve(nel tuo caso se ho capito bene) per avere il gasolio agricolo.
                                                              Vai alla mctc della tua zona e alla camera di commercio e chiedi spiegazioni per quello che più ti aggrada, prima però verifica la compatibilità del tuo lavoro con un'eventuale iscrizione a imprenditore agricolo guardando il tuo regolamento di servizio.l'importante è che questa attività che vuoi fare sia secondaria e non in contrasto o incompatibile col tuo lavoro principale.
                                                              Spero di essere stato chiaro.
                                                              Saluti

                                                              Commenta

                                                              Annunci usato

                                                              Collapse

                                                              Caricamento...
                                                              X