MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Targhe e passaggi di proprietà

Collapse
X
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Originalmente inviato da apatino Visualizza messaggio
    ciao a tutti!
    tra qualche giorno parteciperò ad un' asta nella quale saranno battuti dei trattori. questi trattori sono targati e con anche la propria carta di circolazione. volevo sapere se dopo l'eventuale aggidicazione della macchina oltre a pagare il prezzo devo anche pagare il passaggio di proprietà...se è importante posso anke dirvi che non mi servirebbero per andarci in strada...
    I trattori non sono iscritti al PRA,la trascrizione di proprietà costerà poco più di 100euro.
    Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

    Commenta


    • Salve a tutti, non voglio ripetere quello che è già stato detto, riporto solo la mia esperienza(non ancora finita...): ho acquistato un trattore usato, e devo fare il passaggio di proprietà; mi sono recato alla motorizzazione della mia provincia e mi hanno detto che loro non si occupano dei mezzi agricoli, avrei dovuto fare riferimento alla comunità montana...mah.....secondo voi c'entra qualcosa? premetto che tutto questo l'ho fatto prima di cercare info nel Foum, dopodichè ho sentito il mio commercialista per aprire una partita iva come detto piu volte nel forum e lui mi ha detto che la cosa gli sembrava strana e che avrei dovuto chiedere a un centro ACI. allora così ho fatto, parlo con la signorina, mi chiede se ho un'azienda agricola o se sono un privato(rispondo che sono privato, che non ho attività agricole a scopo di lucro e che non ho un azienda) e mi dice che me lo può fare, basta presentare una visura catastale dei miei possedimenti, siano boschi o terreni coltivabili. Non mi ha chiesto nessuna partita iva...Spesa per l'operazione 140 euro...Al che non ci ho capito piu niente...secondo voi la signora è male informata oppure nella mia regione(terreni in toscana, centro ACI nella medesima regione e residenza in liguria) funziona diversamente? vi chiedo di aiutarmi a capire meglio...sono molto confuso..
      grazie..

      Commenta


      • CODICE DELLA STRADA, art. 110 comma 2.

        2. La carta di circolazione ovvero il certificato di idoneità tecnica alla circolazione sono rilasciati dall'ufficio del Dipartimento per i trasporti terrestri competente per territorio; il medesimo ufficio provvede alla immatricolazione delle macchine agricole indicate nell'art. 57, comma 2, lettera a), punto 1) e punto 2), e lettera b), punto 2), ad esclusione dei rimorchi agricoli di massa complessiva non superiore a 1,5 t ed aventi le altre caratteristiche fissate dal regolamento, a nome di colui che dichiari di essere titolare di impresa agricola o forestale ovvero di impresa che effettua lavorazioni agromeccaniche o locazione di macchine agricole, nonché a nome di enti e consorzi pubblici.

        Effettivamente tale articolo è stato modificato dall'ultima volta che lo avevo postato (1 annetto fa) e non si fa riferimento più alla Motorizzazione Civile quindi evidentemente tale compito è stato delocalizzato alla Comunità Montana (nel tuo caso).
        Per il resto si parla sempre di impresa agricola, quindi direi che la P.IVA sia comunque fondamentale.

        saluti

        Gabriele
        Roger Federer

        Commenta


        • Premesso che come ho già scritto più volte, in MCTC a Como non fanno tutte queste storie...evidentemente il sig. Benenti che è il funzionario addetto sa fare bene il suo lavoro (sempre molto gentile e disponibile).
          A me non risulta che la C.M. sia un
          ufficio del Dipartimento per i trasporti terrestri competente per territorio
          .
          Questo quanto riportato nel sito della MCTC di Roma
          REIMMATRICOLAZIONE DI UNA MACCHINA AGRICOLA
          E’ un’operazione che si richiede a seguito di deterioramento, smarrimento o furto della targa di prima immatricolazione. La pratica da presentare allo sportello è composta dai documenti appresso indicati.

          1) modello TT2119, in distribuzione gratuita presso lo sportello informazioni, compilato con i dati del proprietario e dell’azienda agricola o impresa o ente;

          2) carta di circolazione originale (se anch’essa è smarrita oppure oggetto di furto occorre allegare la denuncia originale presentata agli organi di Polizia Giudiziaria);

          3) targa originale deteriorata oppure denuncia di smarrimento o furto presentata agli organi di Polizia Giudiziaria;

          4) fotocopia del documento di identità e del codice fiscale della persona fisica o del rappresentante legale dell’azienda agricola o impresa;

          5) attestazioni dei versamenti effettuati secondo lo schema riportato nella sottostante tabella:

          euro 9,00 sul bollettino di conto corrente n. 9001 tariffa motorizzazione
          euro 29,24 sul bollettino di conto corrente n. 4028 imposta di bollo
          euro (*) sul bollettino di conto corrente n. 121012 acquisto targa

          (*) PREZZI TARGHE
          € 17,49 per la targa di macchina agricola semovente (trattrice agricola);
          € 18,36 per la targa di macchine agricole rimorchiate (rimorchio agricolo);
          € 17,49 per la targa ripetitrice dei numeri della trattrice trainante da applicare dietro al rimorchio.

          Se la richiesta è contestuale ad un passaggio di proprietà occorre presentare anche:
          1) attestazione di titolarità rilasciata dall’UMA competente in base all’ubicazione del terreno (in alternativa, è sufficiente produrre una copia dell’assegnazione di PARTITA IVA AGRICOLA ove sia specificata l’attività esercitata dalla persona fisica (Azienda agricola o forestale). Le persone giuridiche (Società) devono esercitare almeno una delle attività di cui ai punti a1, a2 e a3 riscontrabili dal certificato rilasciato dalla competente Camera di Commercio alla voce “attività esercitate”;

          2) nel caso di possesso della sola PARTITA IVA AGRICOLA occorre allegare anche un’autocertificazione, ai sensi del DPR 445/2000, redatta su apposito modello in distribuzione gratuita allo sportello. I modelli sono diversi a seconda che il dichiarante sia persona fisica o persona giuridica (società)
          Dimenticavo...l'ACI a me aveva chiesto meno di 140€
          ACTROS
          "CB COMINO"

          Commenta


          • ..ok grazie 1000 della risposta, telefono alla comunità montana allora; ma allora la signora dell'aci che mi faceva il passaggio di proprietà senza partita iva avrebbe fatto una grave infrazione dell'articolo del codice stradade da te postato, avrei avuto problemi per eventuale assicurazione in futuro? premetto che il trattore in questione fara l'80% della sua vita su strada pubblica...un'ultima cosa, per aprire quella partita iva ad esonero(è la sua denominazione corretta??) devo recarmi all'agenzia delle entrate del mio comune di residenza giusto? di che documentazione ho bisogno? dai post precedenti non ho capito se devo pagare qualche cifra annualmente o quando viene aperta, e se si quale cifra.
            Risultando disoccupato ora come ra avrei qualche problema? l'agricoltura è solo un passatempo per me..inoltre se io vendessi qualche prodotto agricolo(ortaggi, legna da ardere, olio in esubero)sarei protetto(entro i limiti, fino a 7000 euro o 2500, non ho capito quale e in che casi, la mia provincia di residenza è in pianura, ma i terreni sono a 450metri s.l.m. in altra regione) in caso di controlli della finanza sarei coperto fino a tale cifra giusto? anche vendendo a privati? perdonate la mia insistenza ma sono a completo digiuno di queste norme..per me è un mondo "nuovo.."
            grazie a tutti dell'attenzione.

            Commenta


            • ci sono novità per il passaggio di proprietà: sono stato alla motorizzazione nella regione dove ho i terreni e mi hanno detto di eseguire la prassi più volte riportata nel sito(circa 40 euro di bollettini alla posta, vaie fotocopie documenti, consegna libretto, modulo da compilare tt2119 dove dichiaro alla voce impresa il mio nome e l'indirizzo dove ho i terreni, non essendo un agricoltore di professione ma un privato che lo fa per hobby ed infine devo allegare una visura catastale di questi terreni di mia proprietà).
              che ne pensate? procedo?
              ps: per l'assicurazione avete qualche proposta? quale è la cifra media da spendere circa?
              grazie.

              Commenta


              • Originalmente inviato da trincia Visualizza messaggio
                cmi hanno detto di eseguire la prassi più volte riportata nel sito[...]che ne pensate? procedo?
                Perchè dovresti avere delle remore a procedere? Cosa non ti è ancora chiaro?
                Originalmente inviato da trincia Visualizza messaggio
                per l'assicurazione avete qualche proposta?
                Certo...leggere i 130 post dell'apposito argomento:
                http://www.forum-macchine.it/showthread.php?t=3766
                ACTROS
                "CB COMINO"

                Commenta


                • partita iva per acquistare un vecchio trattore?

                  Salve a tutti,
                  gentilmente potreste confermarmi:
                  • Leggendo vecchio discussioni ho appreso che per acquistare un vecchio trattore devo avere la partita iva.
                  Quindi se non ho partita iva non posso fare il passaggio di proprietà?

                  Ma come è possibile se tutto ciò fosse vero!!!

                  Commenta


                  • tutto chiaro ora, solo che nei post che leggevo non trovavo risposta al mio problema, cioè che non essendo un agricoltore che lo fa di professione(o che comunque non ne ricava guadagno alcuno, ma solo per hobby e per fabbisogno familiare) non serve che apro una partita iva ad esonero, è necessario, come mi ha esposto la signora della motorizzazione, che alla voce "azienda agricola" dichiaro solo nome e cognome e indirizzo dove ho i terreni o boschi, allegando una visura catastale.
                    Per quanto riguarda l'assicurazione mi sembra di capire che 140 euro sia un prezzo nella media, mi confermate?
                    vi ringrazio per tutte le dritte..

                    Commenta


                    • Originalmente inviato da fiatdream Visualizza messaggio
                      Salve a tutti,
                      gentilmente potreste confermarmi:
                      • Leggendo vecchio discussioni ho appreso che per acquistare un vecchio trattore devo avere la partita iva.
                      Quindi se non ho partita iva non posso fare il passaggio di proprietà?

                      Ma come è possibile se tutto ciò fosse vero!!!
                      Leggi la discussione e troverai ogni risposta. Il tutto è fissato nel Codice della Strada.

                      saluti

                      Gabriele
                      Roger Federer

                      Commenta


                      • Recentemente io ho accquistato un fiat 640 dt da risistemare , in regola con documenti e riguardo codice della strada ; per poterlo intestare , non avendo partita iva , mi hanno chiesto il codice fiscale .avendo poca terra però non sono soggetto al buono del gasolio.

                        Commenta


                        • Una domanda: sto comprando un veicolo agricolo con documenti intestati ad una persona deceduta anni addietro, inoltre è stata smarrita la targa.
                          Come mi conviene procedere?
                          Premetto che è un trattore d'epoca (anni '60) e quindi assolutamente non in regola con le moderne restrizioni per quanto riguarda l'omologazione.

                          Commenta


                          • Originalmente inviato da drome Visualizza messaggio
                            Una domanda: sto comprando un veicolo agricolo con documenti intestati ad una persona deceduta anni addietro, inoltre è stata smarrita la targa.
                            Come mi conviene procedere?
                            Premetto che è un trattore d'epoca (anni '60) e quindi assolutamente non in regola con le moderne restrizioni per quanto riguarda l'omologazione.
                            L'età non conta,fatto salvo che chi te lo vende ne abbia titolo(erede legittimo),basta che all'atto di vendita alleghi una denuncia di smarrimento della targa.
                            Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                            Commenta


                            • Originalmente inviato da mefito Visualizza messaggio
                              L'età non conta,fatto salvo che chi te lo vende ne abbia titolo(erede legittimo),basta che all'atto di vendita alleghi una denuncia di smarrimento della targa.
                              Il cedente è uno dei figli della persona defunta, per cui penso che da quel punto di vista siamo a posto.
                              Ma per la targa poi devo andare al collaudo o me ne danno una identica senza fare ulteriori cose?
                              No perchè la macchina non è propriamente adatta per l'uso su strada (fanalini dietro rotti, arco di protezione inesistente e carrozzeria leggermente cadente).

                              Commenta


                              • Originalmente inviato da drome Visualizza messaggio
                                Il cedente è uno dei figli della persona defunta, per cui penso che da quel punto di vista siamo a posto.
                                Ma per la targa poi devo andare al collaudo o me ne danno una identica senza fare ulteriori cose?
                                No perchè la macchina non è propriamente adatta per l'uso su strada (fanalini dietro rotti, arco di protezione inesistente e carrozzeria leggermente cadente).
                                Non c'è collaudo ne revisione.In mancanza di targa viene fatta la reimmatricolazione,ti danno una nuova targa ed un nuovo libretto.
                                Naturalmente se hai i requisiti richiesti per l'intestazione.
                                Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                                Commenta


                                • Originalmente inviato da mefito Visualizza messaggio
                                  Non c'è collaudo ne revisione.In mancanza di targa viene fatta la reimmatricolazione,ti danno una nuova targa ed un nuovo libretto.
                                  Naturalmente se hai i requisiti richiesti per l'intestazione.
                                  Per l'intestazione non faccio altro che aggiungere un'altra attivà (ovviamente agricola) a quella che già ho, come mi è stato consigliato da amici che lavorano alla CIA.
                                  Per il resto, grazie di tutto: mi siete stati tutti utilissimi

                                  Commenta


                                  • Dalla mia esperienza posso dire che se un privato vuole fare il passaggio di proprietà di una trattrice basta che si rechi presso la coldiretti e oltre alle spese per la motorizzazione sia disposto a pagare 30€ alla coldiretti per la pratica. Loro chiedono solo il libretto originale e fanno firmare un autodichiarazione nella quale si dice che viene usata su terreni di proprietà. In realtà io non ho alcun terreno ma sono di mio padre e mio zio ma il funzionario ha detto che non è un problema. Almeno questo in provincia di Lucca.

                                    Commenta


                                    • Originalmente inviato da alex_evil Visualizza messaggio
                                      Dalla mia esperienza posso dire che se un privato vuole fare il passaggio di proprietà di una trattrice basta che si rechi presso la coldiretti e oltre alle spese per la motorizzazione sia disposto a pagare 30€ alla coldiretti per la pratica. Loro chiedono solo il libretto originale e fanno firmare un autodichiarazione nella quale si dice che viene usata su terreni di proprietà. In realtà io non ho alcun terreno ma sono di mio padre e mio zio ma il funzionario ha detto che non è un problema. Almeno questo in provincia di Lucca.
                                      Alcuni acquistano anche la patente di guida,ma commettono un reato,come è azione penalmente perseguibile dichiarare il falso in una autocertificazione.
                                      Nei post precedenti sono elencati i requisiti richiesti per l'intestazione di un trattore.
                                      Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                                      Commenta


                                      • Originalmente inviato da mefito Visualizza messaggio
                                        Alcuni acquistano anche la patente di guida,ma commettono un reato,come è azione penalmente perseguibile dichiarare il falso in una autocertificazione.
                                        Nei post precedenti sono elencati i requisiti richiesti per l'intestazione di un trattore.
                                        Che alcuni acquistino la patente lo si vede tutti i giorni prendendo la macchina e andando in strada.. Io non dico che sia reato o meno intestarsi il trattore in questo modo volevo solo portare la mia esperienza a chi vuole intestarsi un trattore anche solo per tagliarsi l'erba in giardino o fare dei lavoretti intorno casa o perchè è un appassionato di trattori d'epoca e vuole poterlo avere in regola con i documenti o chi come me ha trovato un trattorino ad un ottimo prezzo e visto che era completo di tutti i documenti non ha voluto radiarlo o semplicemente a qualcuno a cui va di comprare un trattore. Alla fine non riesco proprio a capire il motivo e il senso di questa legge e non mi sento fuorilegge perchè alla fine che il trattore sia intestato a me e lavori sul terreno di mio padre o fosse intestato direttamente a lui non mi sembra che faccia nessun tipo di differenza.

                                        Un saluto a tutti
                                        Alessandro

                                        Commenta


                                        • Originalmente inviato da alex_evil Visualizza messaggio
                                          .. Io non dico che sia reato o meno intestarsi il trattore in questo modo volevo solo portare la mia esperienza a chi vuole intestarsi un trattore anche solo per tagliarsi l'erba in giardino o fare dei lavoretti intorno casa o perchè è un appassionato di trattori d'epoca e vuole poterlo avere in regola con i documenti o chi come me ha trovato un trattorino ad un ottimo prezzo e visto che era completo di tutti i documenti non ha voluto radiarlo o semplicemente a qualcuno a cui va di comprare un trattore. Alla fine non riesco proprio a capire il motivo e il senso di questa legge .....
                                          Già,non se ne capisce il motivo.

                                          Originalmente inviato da alex_evil Visualizza messaggio
                                          .. e non mi sento fuorilegge perchè alla fine che il trattore sia intestato a me e lavori sul terreno di mio padre o fosse intestato direttamente a lui non mi sembra che faccia nessun tipo di differenza.
                                          La norma purtroppo è legge,giusta o sbagliata che sia.
                                          Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                                          Commenta


                                          • Si potrebbe, però, fare una proposta al Ministero dei Trasporti, affinché la legge sia modificata.

                                            Commenta


                                            • Originalmente inviato da Cinghiale Visualizza messaggio
                                              , affinché la legge sia modificata.
                                              Ma quale sarà stato lo scopo,la motivazione?
                                              Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                                              Commenta


                                              • Verosimilmente, il motivo ptrebbe essere collegato con le agevolazioni fiscali, non ultima quella sui carburanti, oppure, più banalmente, stante la ridotta capacità produttiva delle vecchie aziende, assicurarsi che i mezzi andassero in mano a chi ne avesse effettivamente bisogno.

                                                Commenta


                                                • Se ci riflettiamo un attimo allo stato che un privato acquisti un trattore usato non porta alcun tipo di entrata... A pensare male mi viene in mente che questa legge assurda possa essere stata fatta per favorire chi il trattore lo usa per lavoro (es. contoterzisti) che sono ovviamente tassati! Se per esempio mi pulisco intorno a casa con il mio trattorino acquistato usato o mi porto un carrello di legna a casa lo stato non ci può mangiare sopra ma se invece devo chiamare qualcuno che la partita iva ce l'ha e usa i trattori per lavoro allora la prestazione sarebbe tassata. Ma è solo un ipotesi questa

                                                  Commenta


                                                  • Vi espongo il mio problema:
                                                    devo comprare un trattore fiat 540 con targa ma libretto smarrito.
                                                    Sono un privato che non ha campi intestati (perchè intestati a mio papà/nonno), non ho partita iva, ne azianda agricola, non faccio l'agricoltore di professione e non compro un trattore per vendere o guadagnare soldi. Lo compro semplicemente per hobby; perchè mi piacciono i trattori!
                                                    Dopo che il proprietario ha fatto la denuncia di smarrimento del libretto dai carabinieri, cosa devo fare? Se mi potete rispondere in modo chiaro ed esaustivo ve ne sarei non grato ma di più! Perchè purtroppo ho letto molti commenti ma non sono riuscito a venirci a capo..
                                                    Quanto costa più o meno il tutto?

                                                    Vi ringrazio veramente tanto
                                                    Daniele

                                                    Commenta


                                                    • Originalmente inviato da ntt89 Visualizza messaggio
                                                      Vi espongo il mio problema:
                                                      devo comprare un trattore fiat 540 con targa ma libretto smarrito.
                                                      Sono un privato che non ha campi intestati (perchè intestati a mio papà/nonno), non ho partita iva, ne azianda agricola, non faccio l'agricoltore di professione e non compro un trattore per vendere o guadagnare soldi. Lo compro semplicemente per hobby; perchè mi piacciono i trattori!
                                                      Dopo che il proprietario ha fatto la denuncia di smarrimento del libretto dai carabinieri, cosa devo fare? Se mi potete rispondere in modo chiaro ed esaustivo ve ne sarei non grato ma di più! Perchè purtroppo ho letto molti commenti ma non sono riuscito a venirci a capo..
                                                      Quanto costa più o meno il tutto?

                                                      Vi ringrazio veramente tanto
                                                      Daniele

                                                      Salve Daniele. Come riportato nel post n° 543 ad inizio pagina, la carta di circolazione puo' essere rilasciato dall'ente preposto unicamente a chi dichiari di:

                                                      - essere titolare di azienda agricola o forestale;
                                                      - essere titolare di impresa che effettua lavorazioni agro- meccaniche per conto di terzi;
                                                      - essere titolare di impresa che esercita attività di locazione di macchine agricole;
                                                      - essere enti o consorzi pubblici ad esclusivo uso, da parte di questi, per lavorazione agricole, forestali o di manutenzione di parchi e giardini pubblici.

                                                      Tutto ciò è stabilito dall'art. 110 comma 2 del Codice della Strada.

                                                      Nel tuo caso suppongo che la categoria che ti si "addice" di più è la prima, cioè azienda agricola. Cosa significa essere "azienda"? Significa riunire un insieme di fattori produttivi (terreni, macchinari ecc.) per dare vita ad un ciclo produttivo. Per fare ciò l'azienda deve avere una propria identità nei confronti dell'Amministrazione Pubblica, che è sancita con l'apertura di una P.IVA. Tale identità ovviamente è il preambolo per una successiva imposizione fiscale (pagare imposte).
                                                      In agricoltura, chi vuole intestarsi regolarmente una macchina agricola, ha la possibilità aprire P.IVA pur non esercitando una reale attività economica. Ciò perchè è normativamente previsto un regime di esonero dai principali adempimenti fiscali/contabili propri dell'azienda agricola finquando non si superino i 7000 euro di volume d'affari (fatture di vendita al netto di IVA) nell'arco dell'anno, di soli prodotti agricoli. E' previsto un tetto (7000) ma non un minimo, che quindi può essere anche zero (caso di chi si apre P.IVA solo per intestarsi il trattore).

                                                      In definitiva, con la dichiarazione di smarrimento del libretto ti recherai presso la Motorizzazione della tua Provincia, munito di regolare attestazione per la P.IVA aperta, possibilmente copia della fattura di acquisto del trattore (solitamente fanno firmare dichiarazione sostitutiva ma meglio andare "armati"), copia documento d'identità e targa vecchia. Ti verrà consegnata la modulistica da compilare ed un bollettino di euro 38,24 per passaggio di proprietà trattore e uno da euro 17,49 per la targa nuova (reimmatricolando ti viene ovviamente dato un numero di targa nuovo.

                                                      Interessante questo link della Motorizzazione di Roma, chiaro ed esaustivo. Anche ad Udine funziona così. Dovrebbe funzionare dappertutto così, ma leggendo altre testimonianza putroppo l'Italia non è una.

                                                      saluti

                                                      Gabriele
                                                      Roger Federer

                                                      Commenta


                                                      • Ciao Gabriele

                                                        Grazie mille della risposta! Veramente grazie mille!!!!!!
                                                        Solo alcuni chiarimenti:
                                                        - dove devo andare per aprire una P.IVA? La posso aprire e chiudere subito?
                                                        - secondo te posso fare tutto tramite l'ACI?

                                                        Grazie mille ancora!
                                                        Daniele

                                                        Commenta


                                                        • Originalmente inviato da ntt89 Visualizza messaggio
                                                          Ciao Gabriele

                                                          Grazie mille della risposta! Veramente grazie mille!!!!!!
                                                          Solo alcuni chiarimenti:
                                                          - dove devo andare per aprire una P.IVA? La posso aprire e chiudere subito?
                                                          - secondo te posso fare tutto tramite l'ACI?

                                                          Grazie mille ancora!
                                                          Daniele
                                                          La P.IVA o presso uno studio commercialista o presso associazione di categoria (che sicuramente ti segue anche l'iter in Motorizzazione), che ti fanno la pratica telematica. Se vuoi risparmiare e hai tempo potresti recarti presso l'Agenzia delle Entrate. Non vorrei sbagliarmi ma dovrebbe essere ancora possibile farlo cartaceo allo sportello in casi come il tuo (che non richiedi anche l'iscrizione alla Camera di Commercio).

                                                          Per il libretto credo all'ACI o in un'agenzia pratiche auto ti facciano tutto, ma anche qua se vuoi risparmiare vai di persona alla Motorizzazione.

                                                          Chiaramente scegli il male minore, che può essere anche quello di affidare tutto ad un associazione di categoria o studio privato, con un aggravio di costi ovviamente ma con un risparmio del tuo tempo.

                                                          ciao

                                                          Gabriele
                                                          Roger Federer

                                                          Commenta


                                                          • Ciao a tutti!

                                                            Ora sto facendo tutte le pratiche e la trafila per fare un passaggio di proprietà di un trattore ed intestarmelo.. Appena finito scriverò per filo e per segno tutto quanto! Così spero di essere d'aiuto per qualcun'altro!

                                                            Ho solo una domanda (e spero che qualcuno mi possa aiutare):
                                                            come sapete per acquistare e diventare proprietario di un mezzo agricolo, è necessaria ed obbligatoria la partita iva agricola!
                                                            Bene questa può essere aperta GRATUITAMENTE presso l'Agenzia delle Entrate!
                                                            Ma.. Domanda: cosa comporta avere una partita iva agricola?
                                                            Mi spiego meglio: io sono un lavoratore dipendente e voglio acquistare e diventare proprietario di un mezzo agricolo per puro hobby! non farò mai lavoro conto terzi e quindi non farò mai fatture! Non guadagnerò mai nessun soldo! E probabilmente dopo avermi intestato il trattore, mi recherò a chiudere la partita iva agricola. Quindi, a me, che cosa comporta aprirla? Tasse? Tenerla aperta quanto costa? E dopo averla chiusa, cosa succede? E a livello pensionistico, avendone aperta una, aumenta di un anno l'età lavorativa?

                                                            Scusate le mille domande ma è un argomento non facile e delicato!
                                                            Grazie mille per chi mi saprà rispondere
                                                            Cordiali saluti
                                                            Daniele

                                                            Commenta


                                                            • ciao ragazzi mio nonno è venuto a mancare circa 15 anni fa.lui avva un trattorino che adesso in teoria dovrebbe essere stato ereditato da mia mamma in quanto figlia unica.lei non è imprenditrice agricola.siccome il trattore ha solo la targa, per avere compia del libretto e dell'uma deve recarsi lei a fare la denuncia dai carabinieri oppure posso andare anche io?io non so a chi sia intestato, perchè dopo la morte di mio nonno dovrebbe essere passato a mia nonna e successivamente a mia mamma.

                                                              Commenta

                                                              Annunci usato

                                                              Collapse

                                                              Caricamento...
                                                              X