MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Targhe e passaggi di proprietà

Collapse
X
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Dopo varie vicissitudini, ma soprattutto grazie ad un funzionario serio e competente dell'Aci che mi ha illustrato la situazione, credo di essere arrivato a capire e le possibilità che si hanno in casi come il mio.
    1 - la radiazione per uso su terreni privati non e' più fattibile, puoi radiare per esportazione ma se domani pesti un piede a qualcuno sono c...i amari perché quel trattore doveva trovarsi all'estero e te hai dichiarato il falso.
    2 - niente intestazione a ditte non agricole x nessun motivo tipo "pulizia terreno circostante" o altro.
    3 - l'unica e sottolineo l'unica possibilità x un privato che vuole acquistare un trattore targato e' quella di aprire stà benedetta partita iva agricola e far finta di fare l'agricoltore di professione, anche x qualche mese.
    Commenti? Lasciamo perdere... Grazie a tutti per i consigli che mi avete dato.

    Commenta


    • Come volevasi dimostrare.
      La legge è quella, non ci sono scappatoie!
      Comunque aprire la p.iva è gratis se vai direttamente all'agenzia delle entrate, sennò costa circa 30 euro dai vari coldiretti, cia ecc.
      E dopo che l'hai aperta non hai nessuna incombenza da sbrigare.
      Matteo

      Commenta


      • Originalmente inviato da B 225 Visualizza messaggio
        Come volevasi dimostrare.
        La legge è quella, non ci sono scappatoie!
        Comunque aprire la p.iva è gratis se vai direttamente all'agenzia delle entrate, sennò costa circa 30 euro dai vari coldiretti, cia ecc.
        E dopo che l'hai aperta non hai nessuna incombenza da sbrigare.
        Certo, ma un pensiero mi sorge spontaneo... : Dopo che i signori comandanti hanno introdotto queste regole, vuoi vedere che un giorno diranno: ma perché tutte queste p. iva nate e morte quasi subito? Vuoi vedere che sti furbacchioni si comprano il trattore con questo giochetto? Adesso gli facciamo vedere noi...

        Commenta


        • Originalmente inviato da ALE#24 Visualizza messaggio
          Certo, ma un pensiero mi sorge spontaneo... : Dopo che i signori comandanti hanno introdotto queste regole, vuoi vedere che un giorno diranno: ma perché tutte queste p. iva nate e morte quasi subito? Vuoi vedere che sti furbacchioni si comprano il trattore con questo giochetto? Adesso gli facciamo vedere noi...
          Non vedo che paure/fregature ci possano essere , visto che:
          1) Non usufruisci di nessun contributo/sgravio fiscale, uno su tutti il carburante agevolato: già quando vai al distributore e paghi il gasolio a prezzo pieno stai facendo un favore allo Stato!!!
          2) Se circoli su strada devi essere assicurato: quindi dai da "mangiare" allo Stato oltre che alla compagnia assicurativa... e comunque già dalla polizza sei "rintracciabile" (p.iva o meno)

          MORALE:
          Se compri un trattore per uso "privato" (o per puro divertimento) non stai rubando niente a nessuno, ne stai evadendo il fisco...
          anzi fai anche girare l'economia!!!

          Commenta


          • Originalmente inviato da ALE#24 Visualizza messaggio
            Certo, ma un pensiero mi sorge spontaneo... : Dopo che i signori comandanti hanno introdotto queste regole, vuoi vedere che un giorno diranno: ma perché tutte queste p. iva nate e morte quasi subito? Vuoi vedere che sti furbacchioni si comprano il trattore con questo giochetto? Adesso gli facciamo vedere noi...
            Risorgo dalle ceneri dopo la dura battaglia IMU.

            Ancora una volta non si è voluto perdere tempo a leggere questa discussione o a credere ad altri utenti navigati.
            Per la questione di P.IVA nate e morte, non fare come altri utenti che hanno si fatto i furbacchioni, aprendo e chiudendo la P.IVA. La P.IVA la apri e la lasci aperta fino a che tieni il trattore. Non è nessuna furbata, finchè è previsto legislativamente non vedo che paura si deve avere. Quando un giorno qualcuno modificherà, ne prenderemo atto.

            saluti

            Gabriele
            Roger Federer

            Commenta


            • furbacchioni?

              Originalmente inviato da GabrieleB. Visualizza messaggio
              Risorgo dalle ceneri dopo la dura battaglia IMU.

              Ancora una volta non si è voluto perdere tempo a leggere questa discussione o a credere ad altri utenti navigati.
              Per la questione di P.IVA nate e morte, non fare come altri utenti che hanno si fatto i furbacchioni, aprendo e chiudendo la P.IVA. La P.IVA la apri e la lasci aperta fino a che tieni il trattore. Non è nessuna furbata, finchè è previsto legislativamente non vedo che paura si deve avere. Quando un giorno qualcuno modificherà, ne prenderemo atto.

              saluti

              Gabriele
              Guardi, io non penso di essere un furbacchione, avendo aperto e poi chiuso una partita iva..... le pratiche le ho pagate...... non nascondo niente......mi sentirei più un furbacchione se facessi finta di essere un coltivatore diretto.....
              Vede io ho più volte cercato di focalizzare la discussione su un altro punto: perchè una persona che abiti in campagna con un piccolo orto, giardino non possa possedere una motoagricola pasquali ed essere in contemporanea in regola col codice della strada?
              A me pare che la norma sia sbagliata ed ingiusta..... insomma è come dire che un daily lo possa guidare solo un artigiano!
              Quindi non mi sento un furbacchione!!!
              Saluti a vossia

              Commenta


              • Originalmente inviato da ninno Visualizza messaggio
                Vede io ho più volte cercato di focalizzare la discussione su un altro punto: perchè una persona che abiti in campagna con un piccolo orto, giardino non possa possedere una motoagricola pasquali ed essere in contemporanea in regola col codice della strada?
                A me pare che la norma sia sbagliata ed ingiusta.....
                Come forum non ci occupiamo di emettere giudizi morali sulle norme,cerchiamo solo di poterle comprendere e (per chi vuole) di trovare la via per poterle rispettare.
                Limitiamoci alla parte tecnica.

                P.S. nessuna norma vieta di "possedere" una macchina agricola,tutti ne possono essere proprietari,solo chi ne ha i requisiti può anche esserne intestatario.
                Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                Commenta


                • Originalmente inviato da mefito Visualizza messaggio
                  Come forum non ci occupiamo di emettere giudizi morali sulle norme,cerchiamo solo di poterle comprendere e (per chi vuole) di trovare la via per poterle rispettare.
                  Limitiamoci alla parte tecnica.

                  P.S. nessuna norma vieta di "possedere" una macchina agricola,tutti ne possono essere proprietari,solo chi ne ha i requisiti può anche esserne intestatario.
                  .... come non vieta ?
                  a me pare che se non potendomi intestare il libretto( che serve per fare l' assicurazione obbligatoria per la circolazione stradale...) mi vietano di possederla! comunque se io fossi un agricoltore ed andassi in pensione dovrei chiudere la partita iva...... e libretti e traghe li dovrei dare indietro alla mtorizzazione? ma perchè nella norma non c'è scritto : " se chiudi la partita iva non puoi più essere intestatario del libretto" ?
                  comunque le norme, se sono curiose si possono anche cambiare!
                  se vuole le dico come.....
                  le ripeto non capisco da furbetto che legge non sto rispettando....
                  forse è peggio circolare senza assicurazione che senza partita iva!

                  ognuno sarà quello che dice di essere, ma capisce anche solo quello che vuol capire! riferito a mè senza mancare di rispetto a nessuno

                  saluti a vossia
                  ninno pasquali da sempre

                  Commenta


                  • Originalmente inviato da ninno Visualizza messaggio
                    .... come non vieta ?
                    a me pare che se non potendomi intestare il libretto( che serve per fare l' assicurazione obbligatoria per la circolazione stradale...) mi vietano di possederla!



                    Puoi "possedere" ,"acquistare" un trattore,utilizzarlo nella tua proprietà,come fosse un decespugliatore od un tagliaerba,nessuna norma te lo impedisce,fatte salve le rgole professionali sulla sicurezza che hanno loro requisiti specifici.
                    Se non ne hai i requisiti "non" puoi intestartelo,che è cosa diversa dal possesso ed è indispensabile per poter circolare.(punto)
                    Sono fuoritema le considerazioni sulla "giustezza" della norma.(punto).
                    Originalmente inviato da ninno Visualizza messaggio
                    .ognuno sarà quello che dice di essere, ma capisce anche solo quello che vuol capire! riferito a mè senza mancare di rispetto a nessuno
                    Senza mancare di rispetto,ma se non vuoi neppure leggere ciò che ti viene scritto diviene inutile continuare.Non avevo scritto altro.

                    Tutto il resto è già scritto e riscritto nella discussione.
                    Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                    Commenta


                    • Originalmente inviato da GabrieleB. Visualizza messaggio
                      Risorgo dalle ceneri dopo la dura battaglia IMU.

                      Ancora una volta non si è voluto perdere tempo a leggere questa discussione o a credere ad altri utenti navigati.
                      Per la questione di P.IVA nate e morte, non fare come altri utenti che hanno si fatto i furbacchioni, aprendo e chiudendo la P.IVA. La P.IVA la apri e la lasci aperta fino a che tieni il trattore. Non è nessuna furbata, finchè è previsto legislativamente non vedo che paura si deve avere. Quando un giorno qualcuno modificherà, ne prenderemo atto.

                      saluti

                      Gabriele
                      Mi ha detto il commercialista che le p.iva inattive (come lo sarà ovviamente la mia, e come lo saranno tutte quelle aperte solo per l'intestazione di un trattore) vengono chiuse d'ufficio dall'ag. delle entrate dopo un pò di tempo (mi pare 3 anni). Quindi, visto che ho intenzione di tenere il trattore moooolto più di tre anni, mi sa che devo chiuderla per forza... X caso la norma dice che alla chiusura della p.iva dobbiamo eliminare l'intestazione del trattore? E come???

                      Commenta


                      • Originalmente inviato da ALE#24 Visualizza messaggio
                        Mi ha detto il commercialista che le p.iva inattive (come lo sarà ovviamente la mia, e come lo saranno tutte quelle aperte solo per l'intestazione di un trattore) vengono chiuse d'ufficio dall'ag. delle entrate dopo un pò di tempo (mi pare 3 anni). Quindi, visto che ho intenzione di tenere il trattore moooolto più di tre anni, mi sa che devo chiuderla per forza... X caso la norma dice che alla chiusura della p.iva dobbiamo eliminare l'intestazione del trattore? E come???
                        Oh fanciulli...posso capire la pigrizia acuta, ma qui non c'è bisogno di scavare nei meandri della discussione...basta solo aver voglia di vedere qualche messaggio addietro:
                        Originalmente inviato da GabrieleB
                        Come anche questo riportato in altri miei post, le sanzioni per P.IVA inutilizzate non colpiscono gli agricoltori in regime di esonero (volume d'affari max 7000) che per espressa previsione normativa non sono tenuti alla presentazione della Dichiarazione IVA.
                        Ceppi c'è!

                        Commenta


                        • Originalmente inviato da cepy75 Visualizza messaggio
                          Oh fanciulli...posso capire la pigrizia acuta, ma qui non c'è bisogno di scavare nei meandri della discussione...basta solo aver voglia di vedere qualche messaggio addietro:
                          Ok, ok, chiedo scusa per la mia pigrizia. Ma mettiamo che un giorno debba per necessità chiudere stà partita iva. Il trattore può rimanere intestato a mio nome o no????? Ciao

                          Commenta


                          • passaggio dei trattori,

                            premesso che questa esperienze l'o vissuta da poco a mie spese e tempo, comunque per intestarsi un trattore con la targa bisogna avere una partita iva agricola o nel mio caso o dovuto mettere che faccio lavori di giardinaggio, e questo è uno , poi bisogna avere la fattura di acquisto se nbon si a il libretto va bene la denuncia dei carabinieri, tutto questo si porta alla motgorizzazione ufficio agricolo e in un mese si a il libretto intestato e puoi circolare non
                            c è ancora il bollo ma serve l'assicurazione perche se ti fermano sono cavoli

                            Commenta


                            • Originalmente inviato da chingo Visualizza messaggio
                              premesso che questa esperienze l'o vissuta da poco a mie spese e tempo, comunque per intestarsi un trattore con la targa bisogna avere una partita iva agricola o nel mio caso o dovuto mettere che faccio lavori di giardinaggio
                              Quello che "metti" come codice per ottenere la P.IVA dipende da quello per cui utilizzerai il trattore. Mi pare strano che si possa mettete un generico "giardinaggio", anche perchè se non ricordo male la P.IVA ad esonero riguarda solo la vendita di prodotti e non la prestazione di servizi.
                              poi bisogna avere la fattura di acquisto
                              A meno che tu non l'abbia rubato la fattura ce la devi avere. E' possibile avere una scrittura privata di vendita.
                              se nbon si a il libretto va bene la denuncia dei carabinieri
                              Naturalmente la denuncia va fatta dal precedente proprietario del trattore.
                              tutto questo si porta alla motgorizzazione ufficio agricolo e in un mese si a il libretto intestato e puoi circolare
                              Se vuoi esistono anche agenzie private che si occupano delle scartoffie al posto tuo...pagando naturalmente.
                              Hai omesso che vanno pagati gli appositi bollettini postali.
                              Non puoi comunque circolare col solo libretto perchè serve l'assicurazione..per la quale però serve avere il libretto
                              ACTROS
                              "CB COMINO"

                              Commenta


                              • Originalmente inviato da Actros 1857 Visualizza messaggio
                                Quello che "metti" come codice per ottenere la P.IVA dipende da quello per cui utilizzerai il trattore. Mi pare strano che si possa mettete un generico "giardinaggio", anche perchè se non ricordo male la P.IVA ad esonero riguarda solo la vendita di prodotti e non la prestazione di servizi.

                                A meno che tu non l'abbia rubato la fattura ce la devi avere. E' possibile avere una scrittura privata di vendita.

                                Naturalmente la denuncia va fatta dal precedente proprietario del trattore.

                                Se vuoi esistono anche agenzie private che si occupano delle scartoffie al posto tuo...pagando naturalmente.
                                Hai omesso che vanno pagati gli appositi bollettini postali.
                                Non puoi comunque circolare col solo libretto perchè serve l'assicurazione..per la quale però serve avere il libretto
                                Ma l'assicurazione e cmq obligatoria?
                                ilcorsaro

                                Commenta


                                • Si, l'assicurazione per circolare o sostare su strade e aree pubbliche e' obbligatoria per legge!!!! Se lo utilizzi soltanto su aree private e se viene utilizzato soltanto da te proprietario e non da operai, se non ricordo male dovrebbe non essere obbligatoria.

                                  Commenta


                                  • actros 1857 ti o detto che questa faccenda l'o vissuta da poco , o dovuto cambiare al cna fare aggiungere che faccio lavori di raccolta legna giardinaggio che comunque abbiano attinenza agricola senza questo il trattore non te lo intesti, ti ripeto che con la fattura di acquisto io o fatto la denuncia di smarrimento del libretto e con la denunc ia la fattura e il cambiazmento al cna mi anno intestato il trattore ok saqluti

                                    Commenta


                                    • Buona sera,
                                      molto semplicemente la disposizione di aver Partita IVA,per l'intestszione di macchine agricole,nasce per ragioni fiscali ovvero per evitare che si possa esercitare attività senza essere soggetti a regime e controllo fiscale.
                                      Se poi questa attività,entro certi limiti,è esente da tasse fa parte di un altro discorso.
                                      Il principio è valido per tutte le attività es:non si può circolare con un autocarro commerciale senza giustificarne l'uso.
                                      Il possesso di patita IVA agricola agevolata non comporta svantaggi di nessun genere,neppure di cumulo del reddito e si può avere anche se si è lavoratori dipendenti o pensionati.
                                      Da ricordare che fu istituita per evitare l'abbandono dei terreni agricoli a bassa produttività.
                                      Sono possessore di patita IVA di questo genere da molti anni ed ora mi è servita anche per evitare l'IMU su alcuni fabbricati rurali.
                                      Se i mezzi in questione circolano e/o sostano su suolo privato non c'è bisogno di nulla,basta la scrittura privata che ne attesta la proprietà in caso di contestazioni.(furti e simili);se circolanti sono soggetti al codice della strada.
                                      Tralasciando le questioni riguardanti libretti ecc.
                                      C

                                      Commenta


                                      • Originalmente inviato da castagnetto Visualizza messaggio
                                        Buona sera,
                                        Il principio è valido per tutte le attività es:non si può circolare con un autocarro commerciale senza giustificarne l'uso.
                                        Il possesso di patita IVA agricola agevolata non comporta svantaggi di nessun genere,neppure di cumulo del reddito e si può avere anche se si è lavoratori dipendenti o pensionati.
                                        Da ricordare che fu istituita per evitare l'abbandono dei terreni agricoli a bassa produttività.
                                        Sono possessore di patita IVA di questo genere da molti anni ed ora mi è servita anche per evitare l'IMU su alcuni fabbricati rurali.
                                        Tralasciando le questioni riguardanti libretti ecc.
                                        C
                                        Dire che una p.iva non costi nulla è alquanto aleatorio, non parlo perché sono un esperto fiscale, ma perché l’ ho vissuto in prima persona: è dimostrabile che se lei ha una partita iva, comunque si deve appoggiare almeno ad un ‘ associazione e anche se poco qualcosa costa, è poi vero che se lei ha un reddito da lavoro dipendente ed una partita iva lei non potrà compilare più la dichiarazione semplificata del lavoratore dipendente , ma ne deve fare un ‘ altra e questo costa…. Pensi solo al fatto che se lei andasse a credito col fisco, non potrebbe più recuperare quasi automaticamente i suoi soldi (credo tramite un conguaglio delle trattenute) ma solo con domanda(altri costi)e dopo un imprecisato numero di anni, per mia esperienza non meno di tre.
                                        Se poi lei è sfortunato e le capitasse , come a me, che il commercialista si dimentichi di registrare nel quadro esatto della dichiarazione esatta che il suo reddito dimostrabile da partita iva agricola è pari a zero, ripeto zero, le arriverà una sanzione di qualche centinaia di euro.
                                        IMU e fabbricati rurali, non ne so niente, ma so che quando acquistai un edificio agricolo e del terreno, pur avendo una partita iva agricola , non a regime semplificato, perché avevo una piccola azienda agricola, il fiscalista della coldiretti mi fece accatastare tutto a quello urbano, perché pur avendo la p.iva agricola, l’azienda non era il mio reddito principale e non avevo quindi i requisiti per possedere dei fabbricati rurali. Se lei non paga l’Imu perché ha il titolo per tenerli iscritti a catasto rurale… forse è perché il suo reddito agricolo dimostrabile è tale da permetterglielo e quindi è giusto che abbia la p.iva . e che frutti i vantaggi fiscali che ne derivano.
                                        In quanto agli autotrasportatori, anche in quel campo per le licenze è cambiato qualcosa….
                                        Tuttavia, non mi risulta che perché non ho un azienda di autotrasporto ad oggi mi sia vietato di comprare un autocarro sopra i 35q, tanto meno un autocarro sotto i 35q per capirci un Daily, un doblò, un ape…. E di intestarmi il libretto e pagarne l’assicurazione.
                                        Poi come si fa a tralasciare la questione dei libretti che è il titolo che rappresenta il possesso della macchina?E' il centro della questione!

                                        Saluti a Vossia

                                        Commenta


                                        • Originalmente inviato da mefito Visualizza messaggio
                                          Puoi "possedere" ,"acquistare" un trattore,utilizzarlo nella tua proprietà,come fosse un decespugliatore od un tagliaerba,nessuna norma te lo impedisce,fatte salve le rgole professionali sulla sicurezza che hanno loro requisiti specifici.
                                          Se non ne hai i requisiti "non" puoi intestartelo,che è cosa diversa dal possesso ed è indispensabile per poter circolare.(punto)
                                          Sono fuoritema le considerazioni sulla "giustezza" della norma.(punto).
                                          Senza mancare di rispetto,ma se non vuoi neppure leggere ciò che ti viene scritto diviene inutile continuare.Non avevo scritto altro.

                                          Tutto il resto è già scritto e riscritto nella discussione.
                                          Ma allora non mi sò spiegare
                                          la norma è ingiusta e sbagliata e io sono libero di dirlo, pensarlo ed esclamarlo.
                                          comunque il punto è: io ottengo i requisiti, pur non avendoli o avendoli limitatamente...... apro la p.iva, mi intesto il mezzo, tutto ok
                                          poi chiudo la p.iva la posso chiudere?
                                          dov'è scritto che non posso più avere intestato il libretto?
                                          e se è scritto da qualche parte allora i libretti li devo portare indietro alla motorizzazione allora?

                                          ognuno è ciò che mangia
                                          saluti a vossia

                                          Commenta


                                          • Originalmente inviato da ninno Visualizza messaggio
                                            Dire che una p.iva non costi nulla è alquanto aleatorio, non parlo perché sono un esperto fiscale, ma perché l’ ho vissuto in prima persona: è dimostrabile che se lei ha una partita iva, comunque si deve appoggiare almeno ad un ‘ associazione e anche se poco qualcosa costa
                                            E' aleatorio un par de ciufoli
                                            La P.IVA in regime di esonero (con tutti i limiti che ne conseguono), non costa NULLA se non la pratica all'atto dell'apertura di poche decine di € se non ricordo male.
                                            Una volta aperta NON ti devi appoggiare a nessuna associazione. Ti puoi INTESTARE il trattore senza problemi e non c'è affatto bisogno di chiuderla una volta ottenuto il libretto.
                                            E' vero che una volta chiusa non sei obbligato a riportare i libretti a nessuno, ma sfido in caso di controllo di qualsiasi ente preposto, a giustificare perchè tu sei intestatario di un trattore senza averne il diritto (non hai la P.IVA).
                                            Diverso il discorso di altre tipologie di P.IVA tipo quella di cui dici di esserne stato possessore.
                                            Originalmente inviato da ninno Visualizza messaggio
                                            Poi come si fa a tralasciare la questione dei libretti che è il titolo che rappresenta il possesso della macchina?E' il centro della questione!
                                            Il libretto che sappia io non è mai stato affatto titolo che giustifichi la PROPRIETA' (o possesso) del mezzo.
                                            ACTROS
                                            "CB COMINO"

                                            Commenta


                                            • Per dimostrare la proprietà esiste un apposito certificato (foglio complementare).

                                              Commenta


                                              • Originalmente inviato da Cinghiale Visualizza messaggio
                                                Per dimostrare la proprietà esiste un apposito certificato (foglio complementare).
                                                Per i veicoli iscritti al PRA certamente,ma le macchine agricole e macchine operatrici non sono iscritte al PRA e quindi non possono avere foglio complementare.
                                                Infatti non si fà il "passaggio di proprietà",ma solo la trascrizione dell'intestatario sul libretto.
                                                Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                                                Commenta


                                                • Ciufolate! Al limone

                                                  Originalmente inviato da Actros 1857 Visualizza messaggio
                                                  E' aleatorio un par de ciufoli
                                                  La P.IVA in regime di esonero (con tutti i limiti che ne conseguono), non costa NULLA se non la pratica all'atto dell'apertura di poche decine di € se non ricordo male.
                                                  Una volta aperta NON ti devi appoggiare a nessuna associazione. Ti puoi INTESTARE il trattore senza problemi e non c'è affatto bisogno di chiuderla una volta ottenuto il libretto.
                                                  E' vero che una volta chiusa non sei obbligato a riportare i libretti a nessuno, ma sfido in caso di controllo di qualsiasi ente preposto, a giustificare perchè tu sei intestatario di un trattore senza averne il diritto (non hai la P.IVA).
                                                  Diverso il discorso di altre tipologie di P.IVA tipo quella di cui dici di esserne stato possessore.

                                                  Il libretto che sappia io non è mai stato affatto titolo che giustifichi la PROPRIETA' (o possesso) del mezzo.
                                                  Ma chi è l' ente preposto?
                                                  e su che base deve controllare?
                                                  mi ferma la polizia e non me la chiede la partita iva!!!
                                                  a me la partita iva mel' ha fatta chiudere l' ufficio fiscale della coldiretti... tanto ora che ha intestato il trattore no le serve più.....
                                                  e la partita iva se ce l' hai la devi dichiarare.... e se sei in regime di esonero i fabbricati rurali li può avere?
                                                  il libretto non giustifica la propietà?
                                                  ragionate per assurdo:
                                                  mi rubano il pasquali, lei vede un annuncio su internet di un bel pasquali, senza targa nè libretto, tanto non le serve circolare su strada. Lo compra ad un buon prezzo si fa rilasciare una bella dichiarazione di lecita provenienza....
                                                  Poi passo io per la sua campagna ricosco il pasquali, vado col libretto dai Carabinieri che riscontrano la coincidenza dei numeri di telaio. Beh sa poi che fanno? A me ridanno il pasquali lei si prende una denuncia per ricettazione e poi il suo avvocato dimostrerà la sua buona fede. Il libretto con nome e cognome del propietario targa e numeri di telaio lo dimostra chi è il propietario!
                                                  Saluti a Vossia

                                                  Commenta


                                                  • Originalmente inviato da ninno Visualizza messaggio
                                                    Ma chi è l' ente preposto?
                                                    e su che base deve controllare?
                                                    mi ferma la polizia e non me la chiede la partita iva!!!
                                                    Chi possa controllare ,non cambia la sostanza,Se dalla targa non risulta rubato non credo proprio che polizia o carabinieri vadano a verificare altro,mentre magari una GdF ti verifica anche che gasolio stai usando, e se ne hai titolo,ma questa è un'altra questione.
                                                    Originalmente inviato da ninno Visualizza messaggio
                                                    a me la partita iva mel' ha fatta chiudere l' ufficio fiscale della coldiretti... tanto ora che ha intestato il trattore no le serve più.....
                                                    e la partita iva se ce l' hai la devi dichiarare....
                                                    il libretto non giustifica la propietà?
                                                    ragionate per assurdo:
                                                    mi rubano il pasquali, lei vede un annuncio su internet di un bel pasquali, senza targa nè libretto, tanto non le serve circolare su strada. Lo compra ad un buon prezzo si fa rilasciare una bella dichiarazione di lecita provenienza....
                                                    Poi passo io per la sua campagna ricosco il pasquali, vado col libretto dai Carabinieri che riscontrano la coincidenza dei numeri di telaio. Beh sa poi che fanno? A me ridanno il pasquali lei si prende una denuncia per ricettazione e poi il suo avvocato dimostrerà la sua buona fede. Il libretto con nome e cognome del propietario targa e numeri di telaio lo dimostra chi è il propietario!
                                                    Saluti a Vossia
                                                    Possibile che ogni volta si deve ripartire da zero,leggere la discussione prima di abbassare la testa e partire come un toro sbuffante è così difficile?
                                                    Originalmente inviato da GabrieleB. Visualizza messaggio

                                                    Ancora una volta non si è voluto perdere tempo a leggere questa discussione o a credere ad altri utenti navigati.
                                                    Per la questione di P.IVA nate e morte, non fare come altri utenti che hanno si fatto i furbacchioni, aprendo e chiudendo la P.IVA. La P.IVA la apri e la lasci aperta fino a che tieni il trattore. Non è nessuna furbata, finchè è previsto legislativamente non vedo che paura si deve avere. Quando un giorno qualcuno modificherà, ne prenderemo atto.

                                                    saluti

                                                    Gabriele
                                                    All'ufficio fiscale di un'associazione sindacale XVZ ci sono delle persone,che possono essere più o meno competenti,oppure assolutamente incompetenti.
                                                    Nella discussione è già stato illustrata benissimo la parte relativa alla partita IVA in esonero.

                                                    L'intestatario può anche coincidere con il proprietario,l'intestazione viene aggiornata solo se il nuovo proprietario ha i requisiti per esserlo.
                                                    Se sei il legittimo proprietario e lo vendi con documento adeguato,che sia fattura o scrittura privata,che identifica il mezzo,la proprietà del mezzo è già passata legalmente di mano,anche se non verrà adeguata l'intestazione sul libretto.
                                                    Solo il foglio complementare per le categorie di veicoli iscritte al PRA è titolo di possesso,manon esiste per le macchine agricole che non sono iscrivibili al PRA.

                                                    Se invece hai comprato a "buon prezzo" un mezzo che poi risulterà rubato, non avendo verificato che il possesso fosse lecito e legittimato da titoli di acquisto,sarà un incauto acquisto come potrebbe essere per un motorino od una bicicletta.

                                                    Se chi denuncia il furto lo aveva venduto con fattura o atto privato correttamente compilato,nascondendo di avere il libretto intestato a suo nome,potrà poi essere denunciato per più reati,probabilmente dal falso alla truffa e tutto ciò che il codice penale prevede in questi casi.
                                                    Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                                                    Commenta


                                                    • Originalmente inviato da mefito Visualizza messaggio
                                                      Chi possa controllare ,non cambia la sostanza,Se dalla targa non risulta rubato non credo proprio che polizia o carabinieri vadano a verificare altro,mentre magari una GdF ti verifica anche che gasolio stai usando, e se ne hai titolo,ma questa è un'altra questione.

                                                      Possibile che ogni volta si deve ripartire da zero,leggere la discussione prima di abbassare la testa e partire come un toro sbuffante è così difficile?
                                                      All'ufficio fiscale di un'associazione sindacale XVZ ci sono delle persone,che possono essere più o meno competenti,oppure assolutamente incompetenti.
                                                      Nella discussione è già stato illustrata benissimo la parte relativa alla partita IVA in esonero.

                                                      L'intestatario può anche coincidere con il proprietario,l'intestazione viene aggiornata solo se il nuovo proprietario ha i requisiti per esserlo.
                                                      Se sei il legittimo proprietario e lo vendi con documento adeguato,che sia fattura o scrittura privata,che identifica il mezzo,la proprietà del mezzo è già passata legalmente di mano,anche se non verrà adeguata l'intestazione sul libretto.
                                                      Solo il foglio complementare per le categorie di veicoli iscritte al PRA è titolo di possesso,manon esiste per le macchine agricole che non sono iscrivibili al PRA.

                                                      Se invece hai comprato a "buon prezzo" un mezzo che poi risulterà rubato, non avendo verificato che il possesso fosse lecito e legittimato da titoli di acquisto,sarà un incauto acquisto come potrebbe essere per un motorino od una bicicletta.

                                                      Se chi denuncia il furto lo aveva venduto con fattura o atto privato correttamente compilato,nascondendo di avere il libretto intestato a suo nome,potrà poi essere denunciato per più reati,probabilmente dal falso alla truffa e tutto ciò che il codice penale prevede in questi casi.
                                                      Guarda il gasolio è propio un altro problema.....
                                                      Infatti sono d' accordo che se vuoi usare il gasolio "agricolo" devi ben averne i requisiti..... anche se di solito il problema è all' opposto.....chi usa nell' auto gasolio agricolo e non chi usa gasolio da autotrazione nel trattore...
                                                      è inutile partire sempre da capo.....
                                                      ma perchè vi intestrdite a dire cose strne?
                                                      sul mio libretto è scritto chiaro:
                                                      VISTA LA PRESCRITTA DOCUMENTAZIONE SI AGGIORNA L' IMMATRICOLAZIONE DEL VEICOLO è poi cancellato con delle XXXX la dicitura: SI RILASCIA PER USO,poi segue ALL' AZIENDA AGRICOLA NINNO mentre è poi scritto a carattteri cubitali PROPIETARIO IL SIGNOR NINNO .
                                                      Quindi il libretto sancisce chi è il PROPIETARIO chiaramente e logicamente.Se nò ci scrivevano al portatore!
                                                      Cioè, fà vedere che : ninno con partita iva (l' azienda agricola) e ninno senza p.va (il propietario) sono legislativamente due personalità fiscali differenti. La prima ha i requisit per l' aggiornamento , rilascio etc del libretto, la secondaha i requisiti per il posesso. Ma quando cesso la p.iva sempre mi resta la propietà ed il libretto e io posso circolare su strada, non infrango niente non sono un furbetto, non mi controlla nessuno , ma che c'è da controllare?
                                                      Comunque io il contrabbando di motocoltivatori non l'ho ancora sentito!
                                                      Ognuno è ciò che mangia, ovviamente anche ciò che beve!
                                                      Saluti a Vossia

                                                      Come dicevo nel precedente messaggio, una cosa è la propietà, un ' altra è la variazione dei dati anagrafici sul libretto.
                                                      Perchè ho chiesto all MTC, all' Uma , Sig. Mefito avrò sicuramente trovato l' incopetente di turno....(perfotuna che su internet siamo tutti professori)
                                                      io ho chiesto: Salve ho una macchina agricola intestata a libretto, ora chiudo l' azienda, cioè chiudo la p.iva il trattore posso ancora tenerlo intestato e circolare per strada assicurato?
                                                      le risposte sono state unanimi: SI LEI PUO' CONTINUARE AD AVERE IL TRATTORE INTESTATO E A CIRCOLARE SU STRADA
                                                      altra domanda:Ma sarei in regola o infrango qualche legge?
                                                      risposta: Nò LEI è IN REGOLA NON INFRANGE NESSUNA LEGGE,L' UNICO PROBLEMA è SE PERDESSE LA TARGA, PER RIFARLA OCCORRONO I REQUSITI COME PER L' IMMATRICOLAZIONE.
                                                      Per me hanno ragione loro. Io ho dato inditro la p.iva e sono ok.

                                                      ognuno è ciò che mangia

                                                      Commenta


                                                      • Queste sono le disposizioni che applica la CIA su tutto il territorio nazionale.
                                                        http://www.ciabelluno.it/consulenza-...olo-nuovo.html
                                                        Il concetto è che i requisiti sono sempre necessari per essere in
                                                        regola con la legge sulla circolazione.
                                                        Sono in molti (troppi) ,anche del mestiere,a fare supposizioni e dare interpretazioni personali invece di documentarsi seriamente.
                                                        Sarebbe meglio informarsi presso la guardia di finanza,come feci io a suo tempo indipendentemente da ciò che mangio o credo di essere.

                                                        C

                                                        Commenta


                                                        • Originalmente inviato da ninno Visualizza messaggio
                                                          Ma quando cesso la p.iva sempre mi resta la propietà ed il libretto e io posso circolare su strada, non infrango niente non sono un furbetto, non mi controlla nessuno , ma che c'è da controllare?
                                                          E' qua che sbagli...se cessi la P.IVA, il tuo trattore non ha più l'intestatario, in quanto l'azienda agricola Ninno non esiste più.
                                                          Siccome il libretto del trattore è rilasciato all'intestatario, se non ne hai più i requisiti, infrangi sicuramente la legge in quanto circoli con un mezzo che non è in regola, checchè ne dica l'addetto allo sportello.
                                                          Che poi nessuno ti controlla, beh, questo è un altro paio di maniche, così come il fatto che nessuno alla chiusura della P.IVA riconsegna il libretto in motorizzazione.
                                                          Spero solo per chi fa queste operazioni, che non incappi in qualche rogna tipo incidenti e\o simili...potrebbe trovare l'avvocato giusto e rischiare molto in termini civili e penali.
                                                          Resta comunque il succo principale del discorso, ovvero PERCHE' diamine dovete chiudeer una P.IVA di cui siete legalmente detentori senza nessun onere fiscale nei confronti dello Stato? (parlo di quella ad esonero)
                                                          Dalle mie parti molti furbetti l'hanno fatto ed alcuni ora si stanno "defecando" addosso in quanto se li beccano col rimorchio carico di legna devono dimostrare che non la stanno vendendo ma è solo per uso proprio...
                                                          Poi ognuno è libero di fare come meglio crede...
                                                          ACTROS
                                                          "CB COMINO"

                                                          Commenta


                                                          • Originalmente inviato da ninno Visualizza messaggio
                                                            Guarda il gasolio è propio un altro problema.....
                                                            Infatti sono d' accordo che se vuoi usare il gasolio "agricolo" devi ben averne i requisiti..... anche se di solito il problema è all' opposto.....chi usa nell' auto gasolio agricolo e non chi usa gasolio da autotrazione nel trattore...
                                                            Per l'utilizzo improprio,secondo norma è la stessa violazione in tutte due i casi.
                                                            Chiuso OT.


                                                            Originalmente inviato da ninno Visualizza messaggio
                                                            Quindi il libretto sancisce chi è il PROPIETARIO chiaramente e logicamente.Se nò ci scrivevano al portatore!
                                                            Ripetiamo,nel caso tu non abbia compreso.
                                                            Sul libretto sarà riportato l'ultimo proprietario che ha aggiornato anche l'intestazione,ma è anche possibile che venga venduto,quindi trasferita la proprietà,senza aggiornare il libretto.Magari perchè il nuovo proprietario non aveva i requisiti per farlo.
                                                            Originalmente inviato da ninno
                                                            Come dicevo nel precedente messaggio, una cosa è la propietà, un ' altra è la variazione dei dati anagrafici sul libretto.
                                                            Come lo dici non trova daccordo più persone.

                                                            Originalmente inviato da ninno
                                                            Perchè ho chiesto all MTC, all' Uma , Sig. Mefito avrò sicuramente trovato l' incopetente di turno....(perfotuna che su internet siamo tutti professori)
                                                            Quello che ti hanno detto,o meglio,che tu ci riporti(non è detto che sia la stessa cosa).
                                                            Lo sai solo tu.
                                                            Diverso sarebbe se lo scrivessero e firmassero in qualità di.....

                                                            Allora potremmo verificare e discuterne.
                                                            Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                                                            Commenta


                                                            • [QUOTE=Actros 1857;609006]E' qua che sbagli...se cessi la P.IVA, il tuo trattore non ha più l'intestatario, in quanto l'azienda agricola Ninno non esiste più.
                                                              Siccome il libretto del trattore è rilasciato all'intestatario, se non ne hai più i requisiti, infrangi sicuramente la legge in quanto circoli con un mezzo che non è in regola, checchè ne dica l'addetto allo sportello.
                                                              Che poi nessuno ti controlla, beh, questo è un altro paio di maniche, così come il fatto che nessuno alla chiusura della P.IVA riconsegna il libretto in motorizzazione.
                                                              Spero solo per chi fa queste operazioni, che non incappi in qualche rogna tipo incidenti e\o simili...potrebbe trovare l'avvocato giusto e rischiare molto in termini civili e penali.
                                                              Resta comunque il succo principale del discorso, ovvero PERCHE' diamine dovete chiudeer una P.IVA di cui siete legalmente detentori senza nessun onere fiscale nei confronti dello Stato? (parlo di quella ad esonero)
                                                              Dalle mie parti molti furbetti l'hanno fatto ed alcuni ora si stanno "defecando" addosso in quanto se li beccano col rimorchio carico di legna devono dimostrare che non la stanno vendendo ma è solo per uso proprio...
                                                              Poi ognuno è libero di fare come meglio crede...[/QUOT

                                                              Scusi ma il mio libretto è chiaro:
                                                              Propietario: Ninno senza p.iva.
                                                              la documentazione si rilascia tramite l' azienda agricola ninno con p.iva ma il propietario è ninno senza p.iva.
                                                              Perchè devo tenere una p.iva pure ad esonero se non la uso?
                                                              Anche se la fermano con la cassetta degli attrezzi in macchina possono supporre che stia lavorando in nero.....
                                                              comunque io quando taglio mi faccio rilasciare il permesso dal comune, se mi fermano dal bosco a casa mia.... è bello e dimostrato che è uso propio....

                                                              Commenta

                                                              Annunci usato

                                                              Collapse

                                                              Caricamento...
                                                              X