MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Targhe e passaggi di proprietà

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Cinghiale
    ha risposto
    Sarebbe, comunque, opportuno fare una proposta per abrogare o modificare il secondo comma dell'articolo 110 del Codice della Strada: è una pastoia burocratica assurda, ancorché il legislatore abbia voluto impedire un eventuale uso improprio delle macchine agricole, che avrebbero rallentato eccessivamente il traffico.

    Lascia un commento:


  • mefito
    ha risposto
    Eccola,era citata anche pochi messaggi prima.

    Articolo 110: Immatricolazione, carta di circolazione e certificato di idoneità tecnica alla circolazione delle macchine agricole


    2. La carta di circolazione ovvero il certificato di idoneità tecnica alla circolazione sono rilasciati dall'ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C. competente per territorio; il medesimo ufficio provvede alla immatricolazione delle macchine agricole indicate nell'art. 57, comma 2, lettera a), punto 1) e punto 2), e lettera b), punto 2), ad esclusione dei rimorchi agricoli di massa complessiva non superiore a 1,5 t ed aventi le altre caratteristiche fissate dal regolamento, a nome di colui che dichiari di essere titolare di impresa agricola o forestale ovvero di impresa che effettua lavorazioni agromeccaniche o locazione di macchine agricole, nonché a nome di enti e consorzi pubblici.

    Lascia un commento:


  • cbacci
    ha risposto
    E quale sarebbe la normativa che obbliga il possesso della partita iva per immatricolare una trattrice agricola?...Ciao

    Lascia un commento:


  • mefito
    ha risposto
    Originalmente inviato da cbacci Visualizza messaggio
    Trapasso che vuol dire? Io ho immatricolato (alla motorizzazione di Grosseto) il mio nuovo trattore senza bisogno della partita iva.
    Che tu dichiari di aver fatto qualcosa in "barba" alle normative,non fà venir meno la necessità di seguire la corretta procedura.
    Si potrebbe anche fare un 'interrogazione al ministero per chiedere come mai in alcune motorizzazzioni deroghino dall'applicazione della normativa prevista.

    Lascia un commento:


  • cbacci
    ha risposto
    Trapasso che vuol dire? Io ho immatricolato (alla motorizzazione di Grosseto) il mio nuovo trattore senza bisogno della partita iva.

    Lascia un commento:


  • danieledc
    ha risposto
    ciao a tutti, devo fare il trapasso di un motoagricolo ma mi dicono che serve la partita iva!!! e vero???
    mi serve una risposta il più presto possibile....
    GRAZIE A TUTTI!!!!!!!
    Ultima modifica di Motivo: è vietato dal Regolamento inserire post consecutivi entro le 24 ore!!! La prossima volta, utilizza la funzione "Modifica Messaggio". Grazie

    Lascia un commento:


  • innominabile
    ha risposto
    thank cinghio!
    quindi se uno è un hobbysta gli convien cercar un trattore senza targa e documenti,tanto non gli cambia niente e costano la metà,giusto??

    oggi mi son recato all'ACI dove mi han detto che con libretto,c.f. e un documento del venditore e acquirente si cambia l'intestaz. sul libretto anche fra privati costo 60 euro.
    Ultima modifica di Motivo: è vietato dal Regolamento inserire post consecutivi entro le 24 ore!!! La prossima volta, utilizza la funzione "Modifica Messaggio". Grazie

    Lascia un commento:


  • Cinghiale
    ha risposto
    Articolo 110: Immatricolazione, carta di circolazione e certificato di idoneità tecnica alla circolazione delle macchine agricole

    1. Le macchine agricole indicate nell'art. 57, comma 2, lettera a), punto 1) e punto 2), e lettera b), punto 2), esclusi i rimorchi agricoli di massa complessiva non superiore a 1.5 t, ed aventi le altre caratteristiche fissate dal regolamento, per circolare su strada sono soggette all'immatricolazione ed al rilascio della carta di circolazione. Quelle invece indicate nello stesso comma 2, lettera a), punto 3), e lettera b), punto 1), con le esclusioni previste all'art. 107, comma 1, ed i rimorchi agricoli di massa complessiva non superiore a 1,5 t ed aventi le altre caratteristiche fissate dal regolamento, per circolare su strada sono soggette al rilascio di un certificato di idoneità tecnica alla circolazione.

    2. La carta di circolazione ovvero il certificato di idoneità tecnica alla circolazione sono rilasciati dall'ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C. competente per territorio; il medesimo ufficio provvede alla immatricolazione delle macchine agricole indicate nell'art. 57, comma 2, lettera a), punto 1) e punto 2), e lettera b), punto 2), ad esclusione dei rimorchi agricoli di massa complessiva non superiore a 1,5 t ed aventi le altre caratteristiche fissate dal regolamento, a nome di colui che dichiari di essere titolare di impresa agricola o forestale ovvero di impresa che effettua lavorazioni agromeccaniche o locazione di macchine agricole, nonché a nome di enti e consorzi pubblici.

    3. Il trasferimento di proprietà delle macchine agricole soggette all'immatricolazione, nonché il trasferimento di sede ovvero di residenza ed abitazione del titolare devono essere comunicati entro trenta giorni, unitamente alla prescritta documentazione ed alla carta di circolazione, all'ufficio della Direzione generale della M.C.T.C. rispettivamente dal nuovo titolare e dall'intestatario della carta di circolazione. Detto ufficio annota le relative variazioni sul certificato di circolazione stessa. Qualora il titolo presentato per la trascrizione del trasferimento di proprietà consista in un atto unilaterale, lo stesso ufficio dovrà acquisire anche la dichiarazione di assunzione di responsabilità e provvedere alla comunicazione al nuovo titolare secondo le modalità indicate nell'art. 95, comma 4, in quanto applicabili.

    4. L'annotazione del trasferimento di proprietà è condizionata dal possesso da parte del nuovo titolare dei requisiti richiesti al comma 2.

    5. Il regolamento stabilisce il contenuto e le caratteristiche della carta di circolazione e del certificato di idoneità tecnica, nonché le modalità per gli adempimenti previsti ai commi 2, 3 e 4.

    6. Chiunque circola su strada con una macchina agricola per la quale non è stata rilasciata la carta di circolazione; ovvero il certificato di idoneità tecnica alla circolazione, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 148 a euro 594.

    7. Chiunque circola su strada con una macchina agricola non osservando le prescrizioni contenute nella carta di circolazione ovvero nel certificato di idoneità tecnica, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 74 a euro 296.

    8. Chiunque omette di comunicare il trasferimento di proprietà, di sede o di residenza ed abitazione nel termine stabilito è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 36 a euro 148. Dalla violazione consegue la sanzione amministrativa accessoria del ritiro della carta di circolazione o del certificato di idoneità tecnica alla circolazione, secondo le norme di cui al capo I, sezione II, del titolo VI.

    Lascia un commento:


  • innominabile
    ha risposto
    salve,a me è capitato di andar a visionare un trattore da un hobbysta come sono io,lui dice che non possiamo far il passaggio non essendo coltivatori ma mi fa un foglio nel quale mi dichiara che mi regala il mezzo.
    il bello però è che il mezzo non è intestato a lui ma a un rivenditore che gli ha venduto il trattore, ma essendo hobbysta pure lui non aveva potuto intestarselo.
    Ha il foglio di regalo-vendita come vuol fare a me,ma sul libretto non è l'intestatario....
    c'è da fidarsi???non è che si va indietro di troppe generazioni??
    potrò poi assicurarlo il trattore per circolar su strada??

    Lascia un commento:


  • nonnasprint
    ha risposto
    Non ti scusare...se mi avresti mandata sulla luna,forse mi avrei fatto io una passeggiata fino a napoli ,per "immatricolare" te
    Forse non sono brava a spiegarmi come fai tu, però sono molto brava a capire!!!!
    Voglio fare sapere come ho risolto:
    1)sona andata dai carabinieri per dichiarare che non ho documenti.
    2)con una copia di quella dinuncia sono andata da un centro automobilistica.
    Li mi hanno fatto fare dei versamenti(per circa 170 euro),per avere le targhe nuove.
    3)ho dovuto aprire un partito iva(che poi lo puoi richuidere subito dopo a costo 0)
    4)Ora aspetto che viene l'ingeniere per revisionare il mezzo(prezzo incluso nei 170euro)
    Questo è tutto,spero di essere di aiuto a Urbo 83
    Ciao a tutti

    Lascia un commento:


  • antonio24
    ha risposto
    hai frainteso

    Originalmente inviato da nonnasprint Visualizza messaggio
    ciao antonio24,
    Grazie mille per avermi risposto,anche se mi sento un po presa ingiro da te.Non importa...sei napoletano!!!!!!!!!!.
    Ho risolto il problema da sola en non ho avuto bisogno delle tue chiacchere.
    Beh...tutto sommato, sei simpatico.
    ciao nonnasprint,
    sappi che nessuno ti ha voluto prendere in giro......

    forse: (un mio pensiero ho urtato la tua sensibilità su un tigrotto che ti ha accompagnato nei tuoi lavori e che per te ha un valore affettivo, forse ho ragionato freddamente).

    napoletano:

    chiacchiere: non ti ho mica consigliato di immatricolarlo sulla luna???

    simpatico: grazie

    anche tu a simpatia non scherzi. d'avvero!!!!

    ciao antonio24

    Lascia un commento:


  • urbo83
    ha risposto
    Originalmente inviato da nonnasprint Visualizza messaggio
    Ho risolto il problema da sola
    Come hai risolto? Racconta, potrebbe essere utile ad altri.

    Lascia un commento:


  • nonnasprint
    ha risposto
    ciao antonio24,
    Grazie mille per avermi risposto,anche se mi sento un po presa ingiro da te.Non importa...sei napoletano!!!!!!!!!!.
    Ho risolto il problema da sola en non ho avuto bisogno delle tue chiacchere.
    Beh...tutto sommato, sei simpatico.

    Lascia un commento:


  • antonio24
    ha risposto
    salve nonnasprint,

    non so se ne vale la pena reimmatricolare il vecchio tigrotto!
    ti posso dare solo alcune indicazioni per tovare la soluzione piu facile e pratica.

    1) Se cerchi nei vecchi documenti dovresti avere la cessata circolazione del mezzo;
    con questo documento puoi reimmatricolare il mezzo aprendo partita IVA non so
    se conviene visto l'uso che ne fai.

    2) Potresti reimmatricolarlo come mezzo storico iscrivendolo all' ASI; cosi hai targhe
    libretto e puoi fare assicurazione per circolare con poca spesa, e non apri una
    partita IVA, ma credo che non ci puoi caricare la legna.

    3) Aquistare un autocarro 35 o 60 PTT di massa totale anche datato che sia efficiente
    se trovano in giro; ma a scendere dalla montagna senza freni ad aria la vedo
    complicata.

    4) Noleggiore un autocarro, da qualche vicino o da chi fa i trasporti.

    credo che queste sono alcune soluzioni, mi presento anche se non e il primo mess. sono antonio della prov. di Napoli; e faccio tanti complimenti ad un forum serio ed interessante, con utenti e moderatori che in alcuni casi sono dei luminari complimenti.
    antonio24

    Lascia un commento:


  • nonnasprint
    ha risposto
    come fare le targhe a un tigrotto vecchissimo

    ciao tutti.Io sono in possesso di un tigrotto vecchissimo Molto comodo per raccogliere la legna in montagna.Ora i carabinieri mi hanno chiesto le targhe(che io non ho e neanche i documenti di questo tigrotto)Mi sono recata ad un studio automobilistica e li mi sento dire che devo avere un "partito iva".Ma io non ho un commercio.
    C'è qualcuno che mi può dare qualche informazione?
    grazie mille .

    Lascia un commento:


  • pisolo
    ha risposto
    Originalmente inviato da pisolo Visualizza messaggio
    Salve
    Volevo porre anch'io un quesito inerente i passaggi di proprietà dei mezzi agricoli. Ho acquistato da poco un trattore usato,......
    Mi auto quoto per sollecitare una risposta da parte di qualche anima buona che avendo la ubicazione azienda diversa dalla sua residenza possa aiutarmi a risolvere il quesito di cui al precedente messaggio.
    grazie

    Lascia un commento:


  • pisolo
    ha risposto
    Salve
    Volevo porre anch'io un quesito inerente i passaggi di proprietà dei mezzi agricoli. Ho acquistato da poco un trattore usato, il precedente proprietario aveva un libretto di circolazione, rilasciato dall'UMA, nel quale risultava il nome dell'azienda agricola, il nome dell'intestatario e l'indirizzo dell'intestatario stesso (diverso da quello della ubicazione azienda). Il nuovo libretto, rilasciato dalla MCTC a seguito del passaggio di proprietà, riporta il nome dell'azienda (ditta individuale a mio nome ubicata nel Comune dove c'è la maggior parte del terreno di mia proprietà) più sotto c'è il mio nome quale intestartario e poi alla voce RES. (residenza) c'è l'indirizzo dell'azienda e non il mio che si trovano in Comuni diversi. Pensando che vi fossse stato un errore ho chiesto all'agenzia di pratiche automobilistiche che si è occupata di tutto di chiarire la situazione presso la MCTC, la risposta è stata che sui nuovi libretti MCTC, diversamente da quelli precedenti UMA, deve comparire l'indirizzo dell'azienda e non quello dell'intestatario. Ecco volevo chiedere se ciò risulta anche a qualcuno dei tanti agricoltori del Forum, che abbiano il nuovo libretto della motorizzazione ed abbiano una residenza personale diversa da quella dell'azienda registrata presso la CCIAA.
    Grazie
    un saluto cordiale

    Lascia un commento:


  • mefito
    ha risposto
    Originalmente inviato da DT480
    ....... mi riferivo ad una discussione su questo forum dove si diceva che per possedere un trattore bisogna avere anche la p.iva,ora non so se la legge è cambiata oppure no
    ciao
    Per intestarsi un trattore devi soddisfare dei requisiti,ma una volta intestato rimane con quella intestazione finchè non ne subentra un altra valida.
    Non mi risulta la perdita dei requisiti comporti nulla.
    Tenendo conto che essere intestatari non automaticamente coincide con l'essere proprietari.
    Puoi vendere il trattore con atto privato e risultare ancora intestatario anche se non ne hai più la proprietà.
    Il tuo è quindi un "non" problema,oltretutto essendo intestatario non avrai problemi neppure per assicurarlo.
    Ultima modifica di Motivo: Adeguato......

    Lascia un commento:


  • DT480
    ha risposto
    Chiusura attività & intestazione del trattore.

    Salve a tutti,sono un nuovo iscritto è vorrei sapere se qualcuno sa darmi una risposta al mio quesito:
    10 anni fà ho acquistato il mio fiat 480,allora ero iscritto come coltivatore quindi p.iva iscr.cam. comm.etc.avevo fatto il pass.del trattore su libretto all ufficio UMA ,INSOMMA TUTTO IN REGOLA.
    Ora,gia da 5 anni ho cambiato lavoro quindi non ho più p.iva e niente altro ,ma il mio fiat 480 l'ho tenuto anche perchè mi serve per un terreno in mio possesso.
    DOMANDA; visto le discussioni che ho letto in questo forum a riguardo della proprietà del mezzo e del possesso dell p.IVA,io che ora non l'ho più sono un preoprietario fuori regola ?
    in attesa di una gradita risposta
    i mie saluti piu cordiali ciao

    Lascia un commento:


  • mefito
    ha risposto
    Originalmente inviato da dataware Visualizza messaggio
    Quale documentazione devo quindi chiedere al venditore? Scarico all'UMA e scrittura privata? Serve il notaio?

    Grazie
    Dovresti trovare tutte le indicazioni all'interno della discussione.
    Il notaio non serve,a memoria dovrebbe bastare un atto privato di vendita che identifichi con precisione attori e mezzo.
    Credo non serva più neppure lo scarico UMA,ma certamente non è uno svantaggio...............
    P.S.
    Potrebbero essere utili anche due pareri coincidenti di agenzie pratiche auto.

    Lascia un commento:


  • dataware
    ha risposto
    Quale documentazione devo quindi chiedere al venditore? Scarico all'UMA e scrittura privata? Serve il notaio?

    Grazie

    Lascia un commento:


  • mefito
    ha risposto
    Originalmente inviato da dataware Visualizza messaggio
    Chiedo se qualcuno di voi mi può aiutare perchè sono in difficoltà:
    io non posseggo formalmente un terreno ma lo possiede mio zio. Per motivi personali faremo l'atto di vendita del terreno tra un paio di anni.

    Vorrei acquistare un mezzo agricolo per tenere pulito questo pezzo di terra. Non voglio chiedere a mio zio che si intesti un mezzo o che si apra una partita IVA. Per il momento non ho la necessità di circolare su strada con questo mezzo, ma vorrei che il mezzo sia in regola con i documenti e che risulti di mia proprietà a tutti gli effetti. (pensate solo se, ad esempio, scongiuri fatti, gli eredi del proprietario reclamassero la proprietà o dicessero che si tratta di un prestito e non di una vendita).

    Se il venditore facesse lo scario all'UMA nel 2008, potrei, nel 2010, dopo aver fatto l'atto di vendita dei terreni, formalizzare il passaggio di proprietà anche sui documenti del mezzo e circolare su strada oppure esistono dei tempi massimi?

    Grazie
    Puoi acquistare un trattore ed esserne quindi proprietario,ma non l'intestatario (sul libretto)se non ne hai i requisiti.
    Potrai sempre intestarti in seguito in qualsiasi momento sarai in possesso dei requisiti.

    Lascia un commento:


  • dataware
    ha risposto
    Chiedo se qualcuno di voi mi può aiutare perchè sono in difficoltà:
    io non posseggo formalmente un terreno ma lo possiede mio zio. Per motivi personali faremo l'atto di vendita del terreno tra un paio di anni.

    Vorrei acquistare un mezzo agricolo per tenere pulito questo pezzo di terra. Non voglio chiedere a mio zio che si intesti un mezzo o che si apra una partita IVA. Per il momento non ho la necessità di circolare su strada con questo mezzo, ma vorrei che il mezzo sia in regola con i documenti e che risulti di mia proprietà a tutti gli effetti. (pensate solo se, ad esempio, scongiuri fatti, gli eredi del proprietario reclamassero la proprietà o dicessero che si tratta di un prestito e non di una vendita).

    Se il venditore facesse lo scario all'UMA nel 2008, potrei, nel 2010, dopo aver fatto l'atto di vendita dei terreni, formalizzare il passaggio di proprietà anche sui documenti del mezzo e circolare su strada oppure esistono dei tempi massimi?

    Grazie

    Lascia un commento:


  • NewHolland2008
    ha risposto
    Ciao a tutti,
    vorrei usare un trattore facendo con il proprietario un contratto di comodato d'uso. Qualcuno di Voi ha un modello di questo tipo di contratto, o sa dirmi dove posso reperirlo?
    Grazie per ogni possibile risposta.

    Lascia un commento:


  • cbacci
    ha risposto
    Ciao ragazzi, volevo confermare quanto scritto da ulupo.duska. Sono stato oggi alla motorizzazione di Grosseto per chiedere informazioni sull'immatricolazione di un nuovo trattore e per una targa ripetitrice. Volevo solo aggiungere che si può immatricolare un mezzo agricolo nuovo anche senza possedere partita iva, senza essere iscritti all'uma e senza essere iscritti alla camera di commercio. Basta il codice fiscale e i dati catastali dei terreni posseduti (visura catastale con riportata la partita catastale). Occorre compilare il modulo TT2119, portare l'autocertificazione (uno stampato che ti danno da compilare), portare la fotocopia della fattura di acquisto del trattore con numero di telaio e firma del venditore, certificatodi conformità del veicolo rilasciato dal produttore e i bollettini per un totale di circa 60 euro. Ciao a tutti.

    Lascia un commento:


  • marmar
    ha risposto
    Saluti a tutti
    Volevo spiegarvi come ho fatto io con l'acquisto di un trattore ad uso "hobbistico"essendo dipendente.
    Allora ho comprato un atlanta 45 DT da un commerciante che l'aveva in conto vendita,
    il proprietario mi ha rilasciato una ricevuta di vendita con la quale sono andato alla CIA di Soliera (MO) per fare il passaggio di proprietà.
    Mi hanno richiesto la partita Iva che ho potuto aprire sempre tramite loro possedendo un pezzo di terreno agricolo in comproprietà con mia sorella, ho presentato la visura catastale e loro hanno pensato al tutto.
    dopo un mese circa sono andato a ritirare il libretto e il foglio della partita IVA.
    Il tutto mi è costato € 80.
    naturalmente non posso richiedere rimborsi e la nafta a prezzo agevolato.

    Lascia un commento:


  • ulupo.duska
    ha risposto
    Ciao vi scrivo tutto ciò che conosco sull’immatricolazione di : veicoli nuovi –usati-avuti in regalo o successione. targhe ripetitrici.ve lo posto qui spero che vada bene e che possa servire .(ho immatricolato 17 mezzi l’anno passato)
    LUOGO ALESSANDRIA
    Procedure richieste dalla motorizzazione per immatricolazioni mezzi agricoli nuovi:
    (trattori, semoventi, mietitrebbiatrici, presse, telehandler, rimorchi etc.)

    ¯ Modello TT 2119 Domanda per operazioni relative ai veicoli a motore e ai loro rimorchi._ ritirabile presso la motorizzazione o l’UMA.
    ¯ Certificato di conformità del veicolo da immatricolare (lo rilascia la casa produttrice)
    ¯ Allegato tecnico (ove previsto) in 2 copie _ una se la tiene la motorizzazione e l’altra viene TIMBRATA E DEVE essere allegata al foglio di via e quindi al libretto . i veicoli semoventi dovrebbero averlo tutti.
    ¯ Fotocopia del libretto UMA (quello con tutti i trattori segnati per intenderci)
    ¯ Eventuale fattura di acquisto (l’UMA di solito la richiede mentre per la motorizzazione il modello TT2119 vale come autocertificazione comunque è sempre meglio farsene una copia d portarsela dietro.)
    ¯ Autocertificazione di iscrizione all’UMA e alla CCIA (camera di commercio) – è una dichiarazione in cui viene indicato il tipo di azienda il n. di iscr. all’UMA e alla camera di commercio.
    ¯ Pagamento dei seguenti bollettini postali:
    ¯ - € 9,00 dipartimento trasporti terrestri- diritti L 14-67
    ¯ - € 29,24 dipartimento trasporti terrestri- imposta di bollo (vedi nota 1)
    ¯ - PER TRATTORI E SEMOVENTI
    ¯ € 16,64 tesoreria prov. dello stato sez. vt- acquisto targhe per veicoli a motore
    ¯ - PER RIMORCHI /spandiletame…
    ¯ -€ 17,49 tesoreria prov. dello stato sez. vt- acquisto targhe per veicoli a motore

    Nel caso la richiesta di imm. venga fatta direttamente alla motorizzazione da persona diversa dall’intestatario del veicolo bisogna fare una delega scritta indicando i dati del delegante (compreso il cod. fisc.) e del delegato e indicando il tipo di pratica per cui si delega es. imm. trattore fiat mod tl …etc. e le fotocopie di carta d'identità e cod. fisc di entrambi – se invece incaricate l’ufficio UMA non è necessaria.

    Una volta ottenuto il foglio di via e la targa si iscrive il veicolo all’UMA. Ovviamente se avete incaricato dell’imm. tale ufficio dovrebbero iscriverlo automaticamente e quando ritirate il tutto vi dovrebbero dare anche il libretto UMA aggiornato.

    NOTA 1 l’importo di € 29,24 è dato dal costo di 2 marche da bollo di € 14,62. nel caso di immatricolazione di più veicoli contemporaneamente dovrebbe essere possibile fare un bollettino cumulativo il cui importo è dato dalla somma di € 14,62 (come bollo per la presentazione della domanda) più altri € 14,62 per ogni veicolo immatricolato. chiedete alla motorizzazione o all’UMA.-anche per gli altri bollettini è possibile il cumulativo .

    NOTA 2 vi sono alcuni tipi di attrezzatura (presse rotoloni e pompe per irrigazione carrelli per la paglia) per cui è previsto il rilascio di un libretto-che è formato da sole 4 sezioni e viene indicato come CERTIFICATO- MA NON DELLA TARGA. Per questi mezzi è previsto il pagamento dei soli 2 bollettini intestati al dipartimento trasporti terrestri-€9,00 e € 29,24 –

    MOTORI E MOTOPOMPE è previsto il rilascio della targhetta triangolare dato dall’UMA e l’iscrizione sul libretto UMA

    IMMATRICOLAZIONE VEICOLI USATI.
    ¯ Modello TT 2119 Domanda per operazioni relative ai veicoli a motore e ai loro rimorchi
    ¯ Libretto del veicolo acquistato
    ¯ Foglio di scarico rilasciato dall’uma- viene dato al vecchio proprietario quando fa cancellare il veicolo dal libretto uma ! senza questo non potete farvi immatricolare il veicolo!
    ¯ Fattura di acquisto o sostituzione di atto notorio(vedi nota 3)
    ¯ Fotocopia del libretto UMA (quello con tutti i trattori segnati per intenderci)
    ¯ Autocertificazione di iscrizione all’UMA e alla CCIA (camera di commercio) – è una dichiarazione in cui viene indicato il tipo di azienda il n. di iscr. All’UMA e alla camera di commercio.
    ¯ Pagamento dei seguenti bollettini postali:
    ¯ - € 9,00 dipartimento trasporti terrestri- diritti L 14-67
    ¯ - € 29,24 dipartimento trasporti terrestri- imposta di bollo

    Per quanto mi risulta non ci dovrebbe essere nessun altro pagamento per le targhe in quanto il mezzo è già targato.

    NOTA 3 vi sono alcuni casi in cui il veicolo non può essere corredato di fattura in quanto se ne viene in possesso tramite regalia o atti di successione. Per questi casi è opportuno chiedere all’ UMA lo stampato per la SOSTITUZIONE DI ATTO NOTORIO in cui si dichiara per quali ragioni si è in possesso del veicolo. In questi casi io consiglio di far seguire tutta la procedura dall’UMA perché essendo più addentro alla materia di noi poveri mortali dovrebbe essere più facile arrivare alla immatricolazione anche di mezzi molto vecchi.
    Nel caso di trattori o altro di cui si è perso il libretto qui l’UMA richiede la presentazione della denuncia di smarrimento ai carabinieri.

    TARGA RIPETITRICE
    ¯ Modello TT 2119 Domanda per operazioni relative ai veicoli a motore e ai loro rimorchi
    ¯ Fotocopia del libretto del trattore
    ¯ Fotocopia del libretto UMA (quello con tutti i trattori segnati per intenderci
    ¯ Autocertificazione di iscrizione all’UMA e alla CCIA (camera di commercio) – è una dichiarazione in cui viene indicato il tipo di azienda il n. di iscr. All’UMA e alla camera di commercio.
    ¯ Pagamento dei seguenti bollettini postali:
    ¯ - € 9,00 dipartimento trasporti terrestri- diritti L 14-67
    ¯ - € 29,24 dipartimento trasporti terrestri- imposta di bollo
    ¯ - € 16,64 tesoreria prov. dello stato sez. vt- acquisto targhe per veicoli a motore
    ¯ Viene data la targa gialla con la R rossa i numeri e le lettere si comprano in cartoleria


    PURTROPPO NON VI SO AIUTARE PER I VEICOLI CHE SONO PRIVI DI OMOLOGAZIONE credo che non vi sia molto da fare provate a chiedere direttamente alla motorizzazione.

    VI CONSIGLIO DI FARE LE FOTOCOPIE DI OGNI DOCUMENTO CHE CONSEGNATE SIA ALL’UMA CHE ALLA MOTORIZZAZIONE!
    Ciao duska e scusate per il mess. lunghissimo
    Ultima modifica di Motivo: dimenticato una parte

    Lascia un commento:


  • Filippo B
    ha risposto
    Originalmente inviato da Carraro turbo Visualizza messaggio
    Nella discussione degli OM si parlava del passaggio di proprietà di trattori d'epoca e del fatto che sovente viene sostituito il libretto.
    Io ho fatto 3 passaggi di proprietà, di mezzi del 1944, 1952 e 1958. Ho spiegato a una dell'UMA che avrei preferito mantenere il libretto vecchio e non hanno fatto alcun problema. Al fondo hanno pinzato un foglio che ne attesta la mia proprietà e stop.

    Non so però se sia possibile dappertutto...
    Personalmente qui a Pd non sono riuscito ad ottenere i tuoi risultati, nonostante all'epoca di un passaggio avessi chiesto se era possibile conservare i documenti originali.

    Lascia un commento:


  • Carraro turbo
    ha risposto
    Nella discussione degli OM si parlava del passaggio di proprietà di trattori d'epoca e del fatto che sovente viene sostituito il libretto.
    Io ho fatto 3 passaggi di proprietà, di mezzi del 1944, 1952 e 1958. Ho spiegato a una dell'UMA che avrei preferito mantenere il libretto vecchio e non hanno fatto alcun problema. Al fondo hanno pinzato un foglio che ne attesta la mia proprietà e stop.

    Non so però se sia possibile dappertutto...

    Lascia un commento:


  • Orus
    ha risposto
    Sembra una stupidagine ma è veramente così.
    Qui in paese da me come penso da altre parti d'Italia cè gente che compra il trattore e fa lavori per altri ( contoterzista non in regola ) il tutto evadendo il ben che minimo controllo.Pensate un po questo discorso raportato a tutta L'italia,uscirebbero fuori delle cifre da nuovo tesoretto dell'ultima finanziaria..................30,00 €uro quà,ti porto la terra per il giardino là.......domani ho il carico di legna bella spaccata da tè...........quanto vuoi?? e facciamo 270,00 e ti regalo anche la terra,etc etc.

    Lascia un commento:

Caricamento...
X