MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Targhe e passaggi di proprietà

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Liver
    ha risposto
    I documenti che hanno accompagnato i passaggi precedenti probabilmente sono in regola ma non ci sono più, o forse l'attuale proprietario per motivi suoi non vuole farmeli avere.
    Avró problemi ad intestarmelo solo con la scrittura privata tra me e l'attuale proprietario che non compare sul libretto?

    Lascia un commento:


  • mefito
    ha risposto
    I mezzi agricoli non sono iscritti al PRA,la proprietà è determinata dai documenti fiscali,fattura o scrittura privata.
    L'intestazione sul libretto è possibile a chi risulti proprietario e con i requisiti previsti.
    Se tutti i documenti che hanno accompagnato i vari passaggi sono corretti,non dovrebbere esserci problemi.

    Lascia un commento:


  • Liver
    ha risposto
    Salve a tutti.
    Sono in procinto di acquistare un trattore usato ma la situazione è anomala e vorrei chiedere consiglio al riguardo.

    Da libretto il trattore è intestato ad una ditta.
    Chi me lo vende però è un privato che lo ha acquisito solo con una scrittura privata senza intestarselo perchè senza partita IVA. Stesso discorso per il proprietario immediatamente precedente.....

    In pratica tra la ditta e l'attuale proprietario ce n'è stato un altro e nessuno dei due si è intestato il trattore.

    Ora io ho la partita IVA agricola ma l"attuale proprietario non nulla che comprovi i due passaggi precedenti.

    Una volta acquistato con scrittura privata e portando il contratto dI vendita all'ACI, mi faranno il passaggio cambiando il libretto e mettendo fine a questa situazione di incertezza? Anche perché vorrei circolarci in strada e non vorrei ritrovarmi con un mezzo non assicurabile.....

    Ho parlato con un'agenzia telefonicamente ma una risposta precisa non l'ho avuta...
    Qualcuno sa illuminarmi?

    Grazie!

    Lascia un commento:


  • mefito
    ha risposto
    Il trattore ,se immatricolato,avrà un intestatario(sul libretto di circolazione)e un proprietario,che però potrebbe non essere l'intestatario,se risulta da documenti fiscali,o atti di vendita privato.
    Se documentalmente non ti è stato venduto anche il trattore,e il proprietario/intestatario è noto(il venditore del casale?),questo dovrebbe fare un atto di vendita(fattura/dichiarazione di vendita tra privsti)a te,o meglio ancora direttamente al tuo amico.
    Con questo documento avremo il passaggio di proprietà,se il nuovo proprietario ne ha anche i requisiti,potrà chiedere anche l'intestazione su nuova carta di circolazione.
    Ultima modifica di

    Lascia un commento:


  • gattoteo
    ha risposto
    vendita trattora e pompa

    ciao
    recentemente ho acquistato una casa colonica

    l'ex proprietario mi ha lasciato un trattore (con targa ma senza libretto) degli anni 70/80 e una pompa che vorrei rivendere ad un amico (un privato)

    cosa dobbiamo fare senza incorrere in sanzioni?
    grazie 1000

    Lascia un commento:


  • azzeccagarbugli
    ha risposto
    Originalmente inviato da supercizza Visualizza messaggio
    Capisco il nervosismo che traspare dal tuo messaggio, ma spero che, avendo chiarito la genesi, torni la serenità.
    non c'era nessun nervosismo, forse un po di "cattiveria".
    Scusami.
    Non sapevo dell'intervento dei moderatori. Ora mi è più chiara anche la risposta di Mefito (a volte più cattivo di me nei confronti di chi non cerca )

    Lascia un commento:


  • supercizza
    ha risposto
    Originalmente inviato da azzeccagarbugli Visualizza messaggio
    basta scrollare un po indietro a inizio pagina. Neanche quella fatica !!!!
    @azzeccagarbugli --> avevo postato il messaggio ìn un altro 3d.
    poi i moderatori lo hanno spostato qui, in quanto hanno ritenuto fosse il posto più consono.
    Quindi questo 3D non lo avevo ovviamente letto, cosa che invece ho fatto tra ieri e il gg precedente.
    Adesso in effetti mi è molto più chiaro il procedimento da seguire.
    Capisco il nervosismo che traspare dal tuo messaggio, ma spero che, avendo chiarito la genesi, torni la serenità.
    Ciao da supercizza

    Lascia un commento:


  • azzeccagarbugli
    ha risposto
    basta scrollare un po indietro a inizio pagina. Neanche quella fatica !!!!

    Lascia un commento:


  • mefito
    ha risposto
    Nella discussione in cui sono ora i tuoi messaggi,puoi trovare le risposte al tuo quesito.

    Lascia un commento:


  • supercizza
    ha risposto
    nessuna idea in merito al problema sollevato?

    Lascia un commento:


  • supercizza
    ha risposto
    Ciao a tutti.
    Riprendo questo 3d per chiedervi un consiglio:
    Ho un piccolo campo dove coltivo ortaggi e un paio di boschi dove vado a far legna per l'inverno.
    Un mio amico vende una trattrice agricola https://www.durso.it/categorie/macch...futura-98e.php e sto pensando di acquistarla.
    Non ho partita iva, non ho reddito da questi campi e boschi, anzi non sono nemmeno intestati a me...sono di mia madre.
    Che procedura dovrei seguire per fare le cose in regola ?

    Lascia un commento:


  • azzeccagarbugli
    ha risposto
    Originalmente inviato da gattto Visualizza messaggio
    Si, targa e provincia di richiesta sono le stesse, oltre tutto il mezzo era stato aquistato nuovo ed è sempre rimasto allo stesso proprietario...
    Sergio
    scusa se rispondo ora
    prova a recarti all'ufficio uma della Regione/Provincia.
    se ne hanno voglia qualche informazione te la danno

    Lascia un commento:


  • gattto
    ha risposto
    Originalmente inviato da mefito Visualizza messaggio
    La proprietà è certificata da fattura di vendita o scrittura privata.
    Non mi risulta che le immatricolazioni cartacee finissero a Roma,ma dovrebbero essere conservate dalle singole motorizzazioni provinciali.
    La sigla di provincia della targa, coincide con la provincia della motorizzazione a cui hai chiesto?
    Si, targa e provincia di richiesta sono le stesse, oltre tutto il mezzo era stato aquistato nuovo ed è sempre rimasto allo stesso proprietario...

    Sergio

    Lascia un commento:


  • Dardiesel
    ha risposto
    Originalmente inviato da mefito Visualizza messaggio
    La proprietà è certificata da fattura di vendita o scrittura privata.
    Non mi risulta che le immatricolazioni cartacee finissero a Roma,ma dovrebbero essere conservate dalle singole motorizzazioni provinciali.
    La sigla di provincia della targa, coincide con la provincia della motorizzazione a cui hai chiesto?
    Ho scoperto di Roma perchè per poter vendere due vecchie 500 ho dovuto aspettare il nulla osta di Roma dopo la verifica sui registri cartacei...e la stessa cosa mi è stata riportata per il trattore dalla motorizzazione a cui ho chiesto che è della stessa provincia.
    Ho riportato la mia esperienza con la motorizzazione di Lecce poi non so se altrove funziona diversamente.

    Lascia un commento:


  • mefito
    ha risposto
    Originalmente inviato da Dardiesel Visualizza messaggio
    In motorizzazione non trovano nulla perchè il mezzo non è tra quelli trascritti nei registri informatici ma si trova in qualche sotterranei dei palazzi di Roma su un registro cartaceo.
    Puoi regolarizzare il tutto con una scrittura privata presso un notaio.
    E' l'unico atto formale e legale che legittimerà la tua proprietà!.
    La proprietà è certificata da fattura di vendita o scrittura privata.
    Non mi risulta che le immatricolazioni cartacee finissero a Roma,ma dovrebbero essere conservate dalle singole motorizzazioni provinciali.
    La sigla di provincia della targa, coincide con la provincia della motorizzazione a cui hai chiesto?

    Lascia un commento:


  • Dardiesel
    ha risposto
    Originalmente inviato da gattto Visualizza messaggio
    Salve, mi sono letto un pò di cose ma non ho trovato nulla sul caso che mi è capitato... sono un privato e vorrei comprare un cingolato con targa ma senza libretto, proprietario deceduto.

    Uno degli eredi ha fatto regolare denuncia di smarrimento del libretto con gli estremi di targa e telaio.

    Dopo alcune settimane si è rivolto alla motorizzazione locale per avere nuove sulla situazione, la risposta che ha avuto è stata che non sono in grado di risalire ai precedenti documenti in quanto nè la targa nè il telaio per loro ha un qualche riscontro in archivio... secondo loro c'è da fare un collaudo in MCTC...



    Qualche idea di cosa fare?

    Grazie.

    Sergio.
    In motorizzazione non trovano nulla perchè il mezzo non è tra quelli trascritti nei registri informatici ma si trova in qualche sotterranei dei palazzi di Roma su un registro cartaceo.
    Puoi regolarizzare il tutto con una scrittura privata presso un notaio.
    E' l'unico atto formale e legale che legittimerà la tua proprietà!
    Così facendo puoi conservare la targa (ma non potrai girare su strada perchè sei un privato) inoltre ricorda di conservare la denuncia di smarrimento dei documenti.
    Purtroppo in motorizzazione non si informano su tutte le circolari e parlano ed agisco perchè si è sempre fatto così.

    Lascia un commento:


  • gattto
    ha risposto
    Salve, mi sono letto un pò di cose ma non ho trovato nulla sul caso che mi è capitato... sono un privato e vorrei comprare un cingolato con targa ma senza libretto, proprietario deceduto.

    Uno degli eredi ha fatto regolare denuncia di smarrimento del libretto con gli estremi di targa e telaio.

    Dopo alcune settimane si è rivolto alla motorizzazione locale per avere nuove sulla situazione, la risposta che ha avuto è stata che non sono in grado di risalire ai precedenti documenti in quanto nè la targa nè il telaio per loro ha un qualche riscontro in archivio... secondo loro c'è da fare un collaudo in MCTC...

    Qualche idea di cosa fare?

    Grazie.

    Sergio.

    Lascia un commento:


  • mefito
    ha risposto
    Non hai mai avuto un trattore immatricolato?
    Hai la partita IVA come richiesta?
    Il venditore/proprietario è anche intestatario del mezzo?
    Hai provato a cercare in questa discussione?

    Lascia un commento:


  • Antonio64
    ha risposto
    Salve, vorrei sapere, acquistando un trattore agricolo usato, quali sono i documenti che è necessario che il venditore deve avere, per non avere problemi con il passaggio di proprietà ecc.Grazie.

    Lascia un commento:


  • GabrieleB.
    ha risposto
    Originalmente inviato da romano Visualizza messaggio
    Esatto mefito, ritorno sull'argomento, indicando che ora anche a Belluno richiedono la partita iva per l'intestazione di un mezzo agricolo, ma c'è almeno una particolarità per chi ha un mezzo per uso personale nel settore agricolo e forestale, il fatto
    che la legge 77 del 1997 esonera dall'iscrizione ala Camera di Commercio i soggetti che rientrano nei limiti previsti per il regime di esonero degli adempimenti Iva (volume d'affari non superiore a € 7.000).
    Corretto, ma esonero dagli adempimenti IVA non significa non essere possessore di P.IVA. E' solo un'agevolazione fiscale per i "piccoli" produttori agricoli.

    Saluti

    Gabriele

    Lascia un commento:


  • romano
    ha risposto
    Originalmente inviato da mefito Visualizza messaggio
    Che non ci sia uniformità tra le diverse sedi della motorizzazione è un dato di fatto,che ci sia una norma che prevede una partita IVA per l'intestazione di una trattrice agricola è illustrato dettagliatamente e ripetutamente nella discussione specifica.
    Esatto mefito, ritorno sull'argomento, indicando che ora anche a Belluno richiedono la partita iva per l'intestazione di un mezzo agricolo, ma c'è almeno una particolarità per chi ha un mezzo per uso personale nel settore agricolo e forestale, il fatto
    che la legge 77 del 1997 esonera dall'iscrizione ala Camera di Commercio i soggetti che rientrano nei limiti previsti per il regime di esonero degli adempimenti Iva (volume d'affari non superiore a € 7.000).

    Lascia un commento:


  • azzeccagarbugli
    ha risposto
    Originalmente inviato da tascusi Visualizza messaggio
    Quindi se non ho capito male, questa nuova disposizione se entra in vigore obbliga tutti coloro che hanno un mezzo agricolo non targato, magari ereditato, usato solamente all'interno del proprio terreno, a tenerlo chiuso e non usarlo più, pena la contestazione di un illecito (amministrativo o penale).
    Mi sembra veramente assurdo..
    è l'esatto contrario
    stabilisce una volta per tutte che un mezzo agricolo può essere tranquillamente posseduto e detenuto da chiunque, indipendentemente dall'essere titolare di azienda agricola.
    la limitazione è la circolazione su strada.
    ed infatti la circolare sancisce che l'immatricolazione è obbligatoria "unicamente al fine della circolazione su strada"
    quindi tu puoi tranquillamente utilizzarlo nella tua azienda e sui tuoi terreni.
    Originalmente inviato da Nino75 Visualizza messaggio
    .........Quello che vorrei chiedere, i mezzi sono comunque intestati al proprietario riportato sul libretto quindi ai fini assicurativi e' il proprietario che conta o c'e' una possibile diversa interpretazione.
    ringrazio per gli eventuali chiarimenti.
    Nino.
    ti invito a leggere quanto riportato nel 2012, in particolare il punto 2 http://www.forum-macchine.it/showpos...&postcount=719
    e post successivi

    Lascia un commento:


  • Nino75
    ha risposto
    Buongiorno a tutti, sono da poco utente di questo forum e mi rivolgo a voi in questa discussione in riferimento a possesso di macchine agricole, e partita iva.
    Premetto che sono proprietario di due macchine agricole e due rimorchi agricoli sopra i 15ql Ho aperto e chiuso la P.IVA per l'intestazione dei mezzi, rientro nella categoria "hobbisti della domenica". Sui libretti di circolazione rilasciatomi per tutti i mezzi viene riportata si l'Azienda Agricola ma si riporta anche il Proprietario che non e' l'Azienda ma e' la persona fisica.
    Quello che vorrei chiedere, i mezzi sono comunque intestati al proprietario riportato sul libretto quindi ai fini assicurativi e' il proprietario che conta o c'e' una possibile diversa interpretazione.
    ringrazio per gli eventuali chiarimenti.
    Nino.
    Ultima modifica di

    Lascia un commento:


  • tascusi
    ha risposto
    Originalmente inviato da ale56 Visualizza messaggio
    Se entra in vigore la disposizione del 06\2015 attualmente sospesa,lui può festeggiare,forse...Tale disposizione,vieta la detenzione,anche su suolo privato,di mezzi non targati,tali mezzi,se detenuti,vanno conservati al chiuso e non utilizzati,se trovati dalle autorità,verranno sequestrati e avviati al centro ecologico per lo smaltimento,a spese del proprietario,le demolizioni saranno effettuate da tali centri,che ritireranno i mezzi targati,consegnando poi il documento di avvenuta rottamazione,facendosi pagare dal proprietario.
    Quindi se non ho capito male, questa nuova disposizione se entra in vigore obbliga tutti coloro che hanno un mezzo agricolo non targato, magari ereditato, usato solamente all'interno del proprio terreno, a tenerlo chiuso e non usarlo più, pena la contestazione di un illecito (amministrativo o penale).
    Mi sembra veramente assurdo..

    Lascia un commento:


  • mefito
    ha risposto
    Originalmente inviato da Dardiesel Visualizza messaggio
    Probabilmente non mi sono spiegato bene....
    tranquillo, ti sei spiegato benissimo (prima).



    Originalmente inviato da Dardiesel Visualizza messaggio

    La radiazione dei mezzi agricoli è sempre stata possibile per rottamazione o esportazione ed il mezzo DEVE essere fisicamente ..


    No,per le macchine agricole non vi era obbligo di demolizione fisica,(fatto salvo il caso che la radiazione era fatta per contributi sul nuovo),almeno per le aziende.

    Le modalitàdel passaggio son già ben descritte nella discussione.



    Resta il fatto che han fatto questa circolare.....

    Lascia un commento:


  • Dardiesel
    ha risposto
    Probabilmente non mi sono spiegato bene....
    Innanzitutto si parla di mezzi AGRICOLI, non autovetture o motocicli, per cui si parla di mezzi NON ISCRITTI AL PRA e pertanto non è previsto il "classico" passaggio di proprietà (in caso di vendita tra Aziende il nuovo titolare avrà il nuovo libretto intestato, rilasciato dalla motorizzazione, necessario x il ritiro carburante ed iscrizione all'UMA) ed è sufficiente una scrittura privata (stessa cosa che si fa x i ciclomotori).

    La radiazione dei mezzi agricoli è sempre stata possibile per rottamazione o esportazione ed il mezzo DEVE essere fisicamente demolito...diversamente "...se le forze dell'ordine lo trovano in una proprietà privata..." ingabbiano il proprietario ed il demolitore che ha dichiarato L 'avvenuta demolizione; per cui con questa circolare è stata regolata la radiazione dei mezzi AGRICOLI ( quindi non iscritti al PRA) PER utilizzo in area agricola e/o forestale senza nessuna circolazione su strada ( valida sia per aziende agricole che per privati).

    ...i cimeli spesso si perdono...e vengono ritrovati dopo molti anni perché la nonna o la mamma li avevano conservati talmente bene che al momento del bisogno non erano disponibili.....ed è stato emesso nuovo libretto....a buon intenditor poche parole😎

    Lascia un commento:


  • mefito
    ha risposto
    Originalmente inviato da ale56 Visualizza messaggio
    Se entra in vigore la disposizione del 06\2015 attualmente sospesa,lui può festeggiare,forse...........Se riesco ad avere informazioni,sarà mia premura comunicarle,perciò prendete con le molle quanto da mè scritto e informatevi da persone competenti,ciò che ho scritto,vale come avvertimento,.
    Se.....
    Effettivamente la circolare
    https://www.angolopratiche.com/circo...hine-agricole/
    Citata da dardjsel non avrebbe scopo con le norme attuali che impongono il conferimento del veicolo da radiale iscritto al P.R.A.( un veicolo radiato dal PRA è considerato rifiuto speciale), ad un centro autorizzato alla sua demolizione/riciclaggio.
    Però correttamente dardjsel ci riporta gli estremi della citata circolare,
    discutere sul nulla.non ha grande utilità, in mancanza di estremi certi questo abbiamo.
    P.S.
    Anni fa era possibile detenere in area privata anche mezzi radiati dal PRA con specifica nota di radiazione ed autorizzazione.
    Anch'io ho utilizzato questa possibilità per un autocarro.
    Ultima modifica di

    Lascia un commento:


  • ale56
    ha risposto
    Se entra in vigore la disposizione del 06\2015 attualmente sospesa,lui può festeggiare,forse...Tale disposizione,vieta la detenzione,anche su suolo privato,di mezzi non targati,tali mezzi,se detenuti,vanno conservati al chiuso e non utilizzati,se trovati dalle autorità,verranno sequestrati e avviati al centro ecologico per lo smaltimento,a spese del proprietario,le demolizioni saranno effettuate da tali centri,che ritireranno i mezzi targati,consegnando poi il documento di avvenuta rottamazione,facendosi pagare dal proprietario.La demolizione per espatrio,resta possibile,unico neo,entro sessanta giorni,và consegnata la bolla originale di dogana,firmata dal paese che ha importato il mezzo ,all'ufficio delle dogane competente per territorio.Tale disposizione mi è stata comunicata dal delegato aci di bologna e confermata dalla forestale,attualmente è sospesa,doveva essere esecutiva dallo scorso anno,ma sembra manchino le sanzioni,inoltre non sanno dire se detenere tali mezzi è configurabile come illecito amministrativo,ovvero multa,oppure illecito penale,denuncia,verbale e procedimento giudiziario.La forestale,interpellata sul caso,mi ha detto che per ora non fanno nulla,ma secondo loro dura poco.La circolare citata da Dardiesel,penso,possa permettere di aggirare tale disposizione e tenere un mezzo senza aprire partita iva e cavolate varie.Io,detenendo due mezzi non targati,utilizzati privatamente,il fondo lo ho affittato,faccio solo legna per mè e taglio argini e capezzagne,chiedo sempre alla forestale come procede la disposizione,ma non hanno ancora risposte.Comunque,contrariamente a Dardiesel,io non possiedo numeri di riferimento,ne protocolli o cose simili,ho appreso dell'esistenza di questa disposizione,parlando col delegato ACI, volevo comprare un trattore non targato quasi nuovo,a prezzo basso.Se riesco ad avere informazioni,sarà mia premura comunicarle,perciò prendete con le molle quanto da mè scritto e informatevi da persone competenti,ciò che ho scritto,vale come avvertimento,ogni comune italiano, viaggia su binari diversi,perciò,quello che vale qui non vale li ecc.

    Lascia un commento:


  • mefito
    ha risposto
    Scusa,non comprendo cosa ci sia da "festeggiare".
    La proprietà è data da documenti fiscali o come nel tuo caso via ereditaria.
    La radiazione è sempre stata possibilecosì come era possibile per un privato detenere su area privata una macchina agricola non immatricolata,ma chiunque (o quasi)cerca di mantenersi anche i documenti di circolazione anche per un mezzo "storico".
    Quale beneficio ci vorresti evidenziare?

    Lascia un commento:


  • Dardiesel
    ha risposto
    Salve a tutti,
    Volevo ringraziare tutti per questa discussione che dura da più di 10 anni e ne approfitto per dare gli aggiornamenti dell'ultima ora:
    Da privato anche io volevo regolarizzare la donazione di un ferguson del 1960 come cimmelio storico e l'intenzione è di restaurarlo ma tra ACI, ignoranza di agenzie automobilistiche e forum stavo per perdere le speranze quando ho conosciuto QUESTO FORUM!!!!
    Questa mattina ho perso 2 ore in motorizzazione (Lecce) ed ho trovato (tra i tanti ignoranti...nel senso che ignorano) un preparatissimo ingegnere che appena ha sentito che ero un "privato " e volevo fare un passaggio di proprietà x mezzo agricolo targato mi ha risposto: "vieni, hai bisogno di fare una cessazione dalla circolazione su strada" ���� mi si sono illuminati gli occhi e ho visto la luce!!!
    In pratica il ministero dei trasporti ha emanato una circolare in data 27/05/2016 Prot. 12484/08.03 con la quale si regolamenta il passaggio di mezzi agricoli targati da ditta a privati/eredi/per uso in aree agricole o forestali private....

    Praticamente una manna dal cielo!!!

    "...Ai fini della cessazione dalla circolazione su strada, l'intestario del veicolo (o l'erede, se ricorre il caso) presenta istanza presso l'UMC competente per territorio, anche per il tramite di uno studio di consulenza automobilistica, allegando:
    L'arte stazione di versamento di € 10,20 sul ccp n 9001... E di € 32,00 sul ccp n 4028;
    La targa e la carta di circolazione;
    La dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà, resa ai sensi dell'articolo.... , conforme allo schema di cui all'allegato alla presente circolare.
    Ricevuta la documentazione, l'UMC procede agli aggiornamenti d'archivio ed al rilascio di un certificato di avvenuta cessazione dalla circolazione su strada della macchina agricola, secondo le istruzioni tecniche che verranno diramate con apposita comunicazione.
    La procedura descritta entrerà in vigore a partire dal 12 settembre 2016."

    Personalmente ho risolto un problema che andava avanti da più di un anno... Spero di essere d'aiuto!!!

    Lascia un commento:

Annunci usato

Collapse

Caricamento...
X