MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Sollevatori telescopici agricoli

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Scagarella
    ha risposto
    Innanzitutto un saluto a tutti sono nuovo del Forum
    Sono in procinto di acquistare un merlo 27.6 plus da utilizzare prevalentemente in piazzale per movimentazione balloni e pulizzia stalla E in rari casi qualche trasporto con rimorchio la macchina e omologata trattrice agricola con traino di 120 quintali con frenatura idraulica volevo sapere da voi esperti quale e secondo voi la portata reale visto che la macchina pesa 48 quintali 75 cavalli trasmissione idrostatica e bloccaggio differenziale posteriore io pensavo che 60 quintali potrebbero essere giusti ultima cosa secondo voi pregi e difetti di questa macchina Innanzitutto mi scuso se non è la sezione giusta ma non ho trovatouna sezione Sollevatori telescopici
    Sono in procinto di acquistare un merlo 27.6 plus da utilizzare prevalentemente in piazzale per movimentazione balloni e pulizzia stalla E in rari casi qualche trasporto con rimorchio la macchina e omologata trattrice agricola con traino di 120 quintali con frenatura idraulica volevo sapere da voi esperti quale e secondo voi la portata reale visto che la macchina pesa 48 quintali 75 cavalli trasmissione idrostatica e bloccaggio differenziale posteriore io pensavo che 60 quintali potrebbero essere giusti ultima cosa secondo voi pregi e difetti di questa macchina
    Grazie Mille Simone
    Grazie Mille Simone

    Lascia un commento:


  • ara
    ha risposto
    JCB 550-80 una bestia ...........

    Lascia un commento:


  • astuccio2
    ha risposto
    Manitou o Scorpion claas??

    Buonasera a tutti. Avrei bisogno di un consiglio sul telescopico da acquistare.
    Lavoro in una centrale a biomasse che brucia cippato. Per due anni abbiamo utilizzato per il caricamento un Merlo 35.12 K, con motore Perkins 62 KW, capacità max di sollevamento 3500 lg, preso a 3000 h e portato a 4000 h. Negli ultimi mesi ci ha dato un sacco di problemi, soprattutto negli ultimi 6 mesi quando in sequenza abbiamo dovuto sistemare: differenziali anteriori e posteriori, sistema idraulico dello sbraccio più altri piccoli problemini che ci hanno fatto sentenziare sulla sostituzione del mezzo, per noi inaffidabile.

    Sono indeciso tra i seguenti mezzi:

    - Manitou MLT 940-120 H, con portata massima 4000 kg, motore DEUTZ STAGE III B, 90 KW con trasmissione idrostatica e pompa idraulica 150 l/min - 270 bar
    - Claas Scorpion 9055, con portata massima 5500 kg, motore deutz TCD 4.1, 115 KW con trasmissione varipower ++/3 e pompa idraulica 190 l/min - 260 bar

    Il prezzo dello scorpion è leggermente più alto, ma vogliamo valutare l' affidabilità.

    Cosa ne pensate.

    Un saluto

    Lascia un commento:


  • Peppo
    ha risposto
    JLG e Deutz sono le stesse macchine verniciate in colori diversi e come dici tu giustamente sono disponibili idrostatici e powershift.
    Ausa è molto poco diffuso al momento in Italia e dispone di un solo modello al momento.
    Weidemann non è al momento importato ufficialmente in Italia per quello che mi risulta.
    Bobcat che continua a costruire i "vecchi" frontali Sambron è idrostatica e ha una joint-venture con Dieci come giustamente fai notare per i rotativi.
    Doosan, proprietaria di Bobcat marchia e vernicia in arancione i Dieci Samson sempre idrostatici.
    Sennebogen è un telescopico specializzato per la movimentazione rifiuti e mi risulta idrostatico.
    Liebherr che utilizza l'idrostatica per i suoi due modelli di telescopico.
    Haulotte continua a costruire i telescopici nati dal sua precedente accordo con Faresin.
    Storti infine, marchia i con il suo nome i telescopici Dieci.
    Penso che adesso li abbiamo nominati proprio tutti.

    Lascia un commento:


  • Mckowalsky
    ha risposto
    Originalmente inviato da Peppo Visualizza messaggio
    Mi spiace contraddirti ma non è così. Prendi per esempio Merlo, la sua gamma è dotata in modo esclusivo di trasmissione idrostatica.
    I Costruttori che usano solo la trasmissione meccanica (powershift o power-shuttle) da una certa classe di macchina in poi sono: JCB e New Holland. I costruttori che offrono sia idrostatico che meccanico nella stessa classe di cui i Costruttori menzionati sopra e solo per alcuni modelli agricoli (quantomeno in Italia) sono: Manitou e Dieci. Quelli che usano solo idrostatico sono: Merlo, Neuson-Kramer, Terex, Genie, Faresin.
    grazie per l info Peppo ti sei dimenticato JLG,usa idrostatico e powershift, mentre Ausa usa solo idrostatico, e Weidmman per il suo unico prodotto idrostaitco, come Haulotte solo
    idrostatici, mentre i vecchi bobcat ( perche ora ci sono i girevoli dei dieci) sono idrostatici
    senneboden , non sono riuscito a capirci niente e scritto in tedesco...........
    Ultima modifica di

    Lascia un commento:


  • Peppo
    ha risposto
    Mi spiace contraddirti ma non è così. Prendi per esempio Merlo, la sua gamma è dotata in modo esclusivo di trasmissione idrostatica.
    I Costruttori che usano solo la trasmissione meccanica (powershift o power-shuttle) da una certa classe di macchina in poi sono: JCB e New Holland. I costruttori che offrono sia idrostatico che meccanico nella stessa classe di cui i Costruttori menzionati sopra e solo per alcuni modelli agricoli (quantomeno in Italia) sono: Manitou e Dieci. Quelli che usano solo idrostatico sono: Merlo, Neuson-Kramer, Terex, Genie, Faresin.

    Lascia un commento:


  • Mckowalsky
    ha risposto
    Originalmente inviato da Peppo Visualizza messaggio
    Le macchine più piccole hanno trasmissione idrostatica per esigenze di spazio. Dal 31 quintali in su sono tutti dotati di cambio full powershift a 4 o 6 rapporti.
    credo questa sia una prerogativa di tutti i costrutori

    Lascia un commento:


  • Peppo
    ha risposto
    Originalmente inviato da husqy15
    i jcb sono tutti con cambio meccanico??
    Le macchine più piccole hanno trasmissione idrostatica per esigenze di spazio. Dal 31 quintali in su sono tutti dotati di cambio full powershift a 4 o 6 rapporti.

    Lascia un commento:


  • Peppo
    ha risposto
    Quello che ti hanno detto è vero in parte. Mi spiego: le macchine idrostatiche, concezione della trasmissione non possono garantire elevate prestazioni di traino e di resa in trincea. Per farti un esempio, una macchina idrostatica da 40 km/h messa al traino con 8 t di carico compreso i lrimorchio non è stata in grado di superare i 18 km/h e con grosse difficoltà ad arrampicarsi sui cavalcavia.
    Le macchine cosidette meccaniche, dotate di un converter con inversore idraulico e addirittura di un powershift non solo riescono a trainare senza problema ma, lavoraro 8 ore a spingere insilato senza problema. Personalmente ho provato un telescopico dotato di powershift, misurando la velocità con il satellitare e ho trovato 33 km/h senza rimorchio e 33 km/h con un rimorchio da 20t pesate.
    Anche per il discorso neve la macchina con il powershift ha una resa decisamente buona.
    Noleggia, fai le tue prove e poi orientati. Ricordati sempre che risparmiare sull'acquisto può riservarti delle sorprese dopo se vuoi fare dei lavori particolari.

    Lascia un commento:


  • husqy15
    ha risposto
    telescopici

    Ciao a tutti,
    apro questa discussione per capire se qualcuno di voi ha oppure abbia gia usato dei telescopici. Io stavo valutando di mettere un braccio pala al mio trattore ma poi mi hanno fatto cambiare idea consigliandomi di prendermi un telescopico.Sicuramente piu' comodo nelle manovre e con un alzata piu potente e sicura.
    Ma siccome io dovrei anche utilizzarlo anche per lo sgombero neve mi è giunta voce che queste macchine non vanno avanti,che alla minima salita perdono velocità e nel traino non valgono niente.
    Sono vere queste cose?E' vero che ce ne sono di idrostatici e di meccanici?Quali?E' vero che a pestare insilato quando sono caldi non ne fai piu' niente?
    Gazie a tutti
    Fabrizio

    Lascia un commento:


  • AndreaVerona
    ha risposto
    allora ho gurdato stamattina il mio ha 4995ore mi ero sbagliato faccio mille ore all'anno... anche io ho la benna da 2000litri.
    pure noi abbiamo cercato di rimediare alla rottura del pistone nel tuo stesso modo ma non è servito si rompe meno spesso di prima ma si è rotto lo stesso comunque l'inconveniente peggiore sono le canne del braccio che continuano a rompersi abbiamo messo quelle più resistenti ma non è servito di serie monta quelle da 160 atmosfere mi sembra e noi abbiamo messo quelle a 250

    Lascia un commento:


  • vara
    ha risposto
    Originalmente inviato da BASA Visualizza messaggio
    noi abbiamo un 741/120 HLSU di due anni con 1993 ore all'attivo.....e come leggevo anche noi riscontriamo la rottura del pistone della benna..........soprattutto in testa, cioè si dissalda e crepa in corrispondenza del finecorsa....
    Noi come prova abbiamo saldato due piattine di acciaio sul finecorsa dello snodo apri e chiudi......così per non far rientrare completamente il pistone e quindi evitare di farlo battere....speriamo....voi come avete rimediato????
    guarda che quello di andreaverona è la serie vecchia, io ho da 2 anni il 940/120lhsu praticamente come il tuo ma 9 metri e non ha problemi aò pistone della benna che per altro ho in versione da 2000lt.
    ps: ha 2400 2500 ore

    Lascia un commento:


  • BASA
    ha risposto
    Originalmente inviato da AndreaVerona
    pistone della benna si sara rotto 3-4 volte
    noi abbiamo un 741/120 HLSU di due anni con 1993 ore all'attivo.....e come leggevo anche noi riscontriamo la rottura del pistone della benna..........soprattutto in testa, cioè si dissalda e crepa in corrispondenza del finecorsa....
    Noi come prova abbiamo saldato due piattine di acciaio sul finecorsa dello snodo apri e chiudi......così per non far rientrare completamente il pistone e quindi evitare di farlo battere....speriamo....voi come avete rimediato????

    Lascia un commento:


  • vara
    ha risposto
    Originalmente inviato da mapomac Visualizza messaggio
    Dato che leggo che tu li hai tutti e 2 provo a chiedere a te una cosa.
    Secondo te c'è differenza nella posizione del pistone della benna.
    Nel manitou è centrale, nel merlo laterale. A tuo avviso cambia qualcosa ?
    ciao, la zattera dove si ancora la benna del merlo l'ho cambiata 2 volte perchè si crepava, il fatto di avere il pistone laterale secondo me è uno svantaggio, se fosse in mezzo la forza si distribuirebbe meglio. in quanto a robustezza il manitou è decisamente meglio.
    quando ho cambiato il merlo dopo 7 anni il nuovo modello era ancora praticamente uguale al mio, i 2 principali difetti non erano stati risolti ed allora ho optato per il manitou....
    ciao

    Lascia un commento:


  • mapomac
    ha risposto
    Originalmente inviato da vara Visualizza messaggio
    ho avuto per 7 anni e 10500 ore un merlo 28.7 ed ora ho un manitou 9.40 hlsu 120cv.

    il manitou ha 1 anno e mezzo e 1900 ore
    Dato che leggo che tu li hai tutti e 2 provo a chiedere a te una cosa.
    Secondo te c'è differenza nella posizione del pistone della benna.
    Nel manitou è centrale, nel merlo laterale. A tuo avviso cambia qualcosa ?

    Lascia un commento:


  • vara
    ha risposto
    Originalmente inviato da deut 130
    ciao... sono nuovo e non sono molto pratico... volevo chiedere quale sia secondo voi il migliore telescopico per uso agricolo cioè movimentazione rotoballe e big baller, carico letame e traino carellone per raccolta rotoballe e big baller..grazie

    scusate un altra domanda che mi son dimenticato
    il mercato dei telescopici usati come è? se ne trovano di messi bene ed a un prezzo discreto?
    ho avuto per 7 anni e 10500 ore un merlo 28.7 ed ora ho un manitou 9.40 hlsu 120cv.
    del merlo sono stato soddisfatto anche se è sempre stato afflitto da problemi elettrici al cruscotto che si fondeva in continuazione, a parte la pompa che si è crepata a 8000 ore e itubi nel braccio che si sono rotti 2 volte è sempre andato.
    secondo me la sua pecca principale sono gli assali con quei noiosi snodi e riduttori a cascata che lo fanno molto alto e ballerino e soprattutto gli tolgono aderenza.

    il manitou ha 1 anno e mezzo e 1900 ore per ora tutto bene tranne qualche problema di regolazione a delle valvole.
    a differenza del merlo che avevo questo ha la pompa idraulica load sensing che gli da una velocità incredibile nei movimenti contemporanei e la possibilità di gestione dei pistoni millimetrica.
    ha assali come quelli anteriori dei trattori, pur essendo più grande ha un minor raggio di sterzata.
    il braccio è un unico longherone, non come quello del merlo che sono 2 ad U saldati, ed è posto esattamente in centro ala macchina, mentre sul merlo è decentrato.
    so che non sono paragonabili perchè 2 macchine con portate e potenze diverse, ma indubbiamente il manitou è una macchina costruita meglio.
    ciao

    Lascia un commento:


  • john6630
    ha risposto
    http://it.youtube.com/watch?v=L8QnpI...eature=related
    http://it.youtube.com/watch?v=ihufdh...eature=related
    http://it.youtube.com/watch?v=R0rq-uv3fgY
    http://it.youtube.com/watch?v=_F7Zuk...eature=related
    http://it.youtube.com/watch?v=Ahq8V3...eature=related
    http://it.youtube.com/watch?v=JCSEs2...eature=related
    http://it.youtube.com/watch?v=cf9Z78...eature=related
    http://it.youtube.com/watch?v=5vo14b...eature=related
    http://it.youtube.com/watch?v=U5THZM...eature=related
    http://it.youtube.com/watch?v=xSjbr9...eature=related
    Ultima modifica di

    Lascia un commento:


  • novae
    ha risposto
    Originalmente inviato da Filippo B Visualizza messaggio
    Interessante la pto meccanica. Pensavo potesse essere idrostatica.
    Ho letto che lo usi in trincea, visto i pesi e le gommature presumo se la cavi bene a pressare.)
    si pressa anche troppo nel senso che se vai sopra i muri tende a sfondare la parete inclinata. buono nell'insilaggio e la correzzione d'inclinazione(hai pensato correttamente la correzzione è manuale) che aiuta a tenere l'inclinazione della massa verso il centro evitando di incastrarsi a muro (anche se con la sterzata a granchio comunque e facile togliersi d'impaccio )

    Lascia un commento:


  • Filippo B
    ha risposto
    Originalmente inviato da novae Visualizza messaggio
    70 ql senza accessori, gomme 460/70-24 IND (pressione a 3 atm), presa di forza meccanica (anche se la pienea potenza è riferita solo a 1000 g/ min)
    dimenticavo una cosa molto importante e utile ha il correttore di inclinazione
    Interessante la pto meccanica. Pensavo potesse essere idrostatica.
    Ho letto che lo usi in trincea, visto i pesi e le gommature presumo se la cavi bene a pressare.
    Correttore di inclinazione: ho visto qualcosa a riguardo proprio su un Merlo, presumo ti riferisca agli assali inclinabili idraulicamente. Come funziona il sistema? C'è un indicatore e si effettua la correzione manualmente?
    Scusa le domande banali, ma penso che si sia capito che i telescopici finora li ho visti solo da lontano (e senza occhiali )

    Lascia un commento:


  • novae
    ha risposto
    Originalmente inviato da Filippo B Visualizza messaggio
    Grazie per la risposta. Hai avuto la possibilita' di pesarlo? Se si, quanto ha di tara?
    Che gommatura monta il tuo?
    Altra domanda: la pto posteriore è idraulica?
    70 ql senza accessori, gomme 460/70-24 IND (pressione a 3 atm), presa di forza meccanica (anche se la piena potenza è riferita solo a 1000 g/ min)
    dimenticavo una cosa molto importante e utile ha il correttore di inclinazione e la possibilita di sceglire quale assale rendere basculante(il posteriore con uso come pala, l'anteriore se usato come trattore

    Lascia un commento:


  • Filippo B
    ha risposto
    Originalmente inviato da novae Visualizza messaggio
    200 ql di traino con impianto frenatura a aria. sollevatore nel mio modello (classic) solo alza abbassa e flottante, la versione top ha anche lo sforzo controllato. personalmente l'ho usato in operazione di fienagione (sfalcio voto 7, spandi 6, giostra 5 (buono solo su terreno pianeggiante), altro: lanciapaglia Khun portato ottima la possibilita di agganciarci un muletto con forche per portare in giro qualche balla di fieno in piu'. non male anche con una piccola fresa o trinciastocchi
    Grazie per la risposta. Hai avuto la possibilita' di pesarlo? Se si, quanto ha di tara?
    Che gommatura monta il tuo?
    Altra domanda: la pto posteriore è idraulica?

    Lascia un commento:


  • novae
    ha risposto
    Originalmente inviato da Filippo B Visualizza messaggio
    Novae, complimenti per il mezzo, premesso che non ne capisco nulla di telescopici, il tuo quanto ha di traino legale? Il sollevatore posteriore è in tutto e per tutto come quello di un trattore convenzionale (sforzo, posizione etc) o è solo "alza abbassa"?
    200 ql di traino con impianto frenatura a aria. sollevatore nel mio modello (classic) solo alza abbassa e flottante, la versione top ha anche lo sforzo controllato. personalmente l'ho usato in operazione di fienagione (sfalcio voto 7, spandi 6, giostra 5 (buono solo su terreno pianeggiante), altro: lanciapaglia Khun portato ottima la possibilita di agganciarci un muletto con forche per portare in giro qualche balla di fieno in piu'. non male anche con una piccola fresa o trinciastocchi

    Lascia un commento:


  • Filippo B
    ha risposto
    Novae, complimenti per il mezzo, premesso che non ne capisco nulla di telescopici, il tuo quanto ha di traino legale? Il sollevatore posteriore è in tutto e per tutto come quello di un trattore convenzionale (sforzo, posizione etc) o è solo "alza abbassa"?

    Lascia un commento:


  • novae
    ha risposto
    Originalmente inviato da 3350 Visualizza messaggio
    Salve a tutti.
    Secondo voi quali sono le migliori marche di telescopici e quali sono state le vostre esperienze?
    Qual'è il tipo di cambio più adatto per un telescopico?
    come ho gia postato sopra sono un possessore di merlo multifarmer 30.9 acquistato un anno e mezzo fa, ricordo che avevo le tue stesse titubanze per quel che riguarda il cambio( le voci di tizio e di caio che avevano problemi di surriscaldamento si rincorrevano) mi son fidato del concessionario che mi dicieva che erano stati risolti, era cosi'.
    Ti assicuro che anche in caso d'uso impegnativo, come per esempio l'insilaggio del trinciato di mais (250 ore a stagione) o traino di rimorchio in salita (sono di Belluno) problemi non ne ho avuto. Si coglie, questo si, la perdita di potenza dell'unità idrostatica ma penso sia compensata dalla dolcezza nelle manovre.
    Come altezza è un 8.5 e per la raccollta di balloni è una bomba. Per le altre marche non li ho provati e quindi mi limito a dirti che alla luce dell'esperieza fatta sul mio non ho visto (nelle Fiere) dei prodotti con soluzioni tanto migliori di quelle adottate sul mio.
    Per quel che riguarda i problemi riscontrati rileggiti il mio post e se hai altre domande chiedi pure .
    Ciao Novae

    Lascia un commento:


  • john6630
    ha risposto
    ciao...secondo me le marche dei telescopici che fanno il caso tuo sono new holland jcb e alcuni modelli manitou infatti queste marche propongono al contrario delle altre macchine cambi meccanici(power shift).
    Nel mio paese un allevatore ha il jcb 535-95(35 quintali 9.5 metri) ha quasi 3000 ore ed è contentissimo
    due hanno il new holland LM435A uno è stato usato solo dagli operai ha 4000 ore (due anni) e ha avuto vari problemi
    l'altro ha 900 ore e x adesso mi dicono che nn ha avuto nessun problema
    il manitou ce l'ha un altro allevatore ma nn l'ho mai visto lavorare.
    secondo il mio modesto parere sconsidererei indubbiamente quelli con trasmissione idrostatica,quindi punterei sui meccanici..tra i tre elencati prima secondo me il migliore è il jcb perchè ha il baricentro più basso e quindi è più stabile..a te la decisione.....auguri

    Lascia un commento:


  • 3350
    ha risposto
    Telescopico

    Salve a tutti.
    Secondo voi quali sono le migliori marche di telescopici e quali sono state le vostre esperienze?
    Qual'è il tipo di cambio più adatto per un telescopico?

    Il telescopico ke servirebbe a noi deve alzare fino a 8-9 m, verrebbe prevalentemente impiegato in ambito agricolo come la raccolta dei balloni in campagna. Non è richiesta grande potenza, ma vorremmo un mezzo ke non avesse i problemi di surriscaldamento dell'olio cambio (le nostre pale snodate hanno questo problema). Per favore non suggeritemi un trattore con le forche, l'abbiamo avuto e ha riscosso scarsi risultati e inoltre non alza fino a 8-9 m.
    grazie

    Lascia un commento:


  • cvt
    ha risposto
    il new holland lm5000 è costruito da cnh nello stabilimento di lecce (dove fanno anche dozer e pale)
    si il motore è il nef

    la serie prima era costruita da manitou

    Lascia un commento:


  • sandryx
    ha risposto
    chi lo costruisce il new holland lm 5000?

    volevo sapere se qualcuno sa chi costruisce la gamma lm5000 di new holland.....................mi sembra di aver capito che si tratti di manitou....e sopratutto se monta il motore nef....

    Lascia un commento:


  • novae
    ha risposto
    Originalmente inviato da Paoljno
    Complimenti Novae, facci sapere come va
    vi avevo promesso che dopo una settimana vi davo le prime impressioni
    è passato un anno e mezzo, ma non potevo scrivervi perche dal multifarmer non sono piu' sceso .
    Scherzi a parte ormai ha all'attivo 2600 ore penso sia una dimostrazione di quanto sia realmente un mezzo tutto fare. Sicuramente frutto di un gran progetto, mezzo dalle prestazioni piu' che soddisfacenti,
    un grande pecca c'è: l'assemblaggio ho avuto parecchie cose noiose dovute a cattive tarature di valvole, regolazioni fatte male, usure di tubi per strofinio fusibili che saltano ecc ecc. quelle cose che ti fanno arrabbiare perchè evitabili con una maggior cura nel montaggio.
    Se avete domande sono qui a disposizione
    saluti e scusate per il ritardo

    Lascia un commento:


  • Prince445
    ha risposto
    X interessato

    Qui da me una grossa azienda usa il telescopico Caterpillar x fare la trincea con un ford tw (non ricordo il numero 25 o 35) zavorrato a pestare.
    Lo guida il mio vicino di casa che lavora li e mi ha detto che si trova bene ma che per la grande quantità di trinciato che fanno e visto che i campi sono vicini alla stalla è sempre preso per il collo...inoltre ogni anno alla fine della campagna devono registrare il braccio che spingendo si piega.altro punto a sfavore è l intasamento della grata del radiatore e ogni 2-3 ore deve scendere smontarla e pulirla...percio dal prossimo anno pensano di tornare a fare quel lavoro con la ruspa che hanno in azienda...

    Lascia un commento:

Caricamento...
X