MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Pasquali 946 in Officina

Collapse
X
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Pasquali 946 in Officina

    ciao a tutti, sono un nuovo iscritto al forum e saluto tutti.
    Sono da poco possessore di un motocoltivatore Pasquali 946 che stò aggiustando.
    Siccome ho notato un movimento alla staffa che mantiene il manubrio e, visto che per ristringerlo bisogna aprire il cambio, volevo sapere se qualcuno possiede qualche esploso del cambio e se sapete dirmi se è fattibile o necessita di attrezzature particolari.
    Volevo inoltre sapere che olio va rimesso nel cambio (visto che lo voglio cambiare in quanto molto vissuto), leggo che sul tappo c'è scritto "Agip F1 Rotra 140" ma guardando in giro non riesco a trovarlo (tipo F1). Va bene qualsiasi olio l'importante che sia "API GL-3" oppure è meglio utilizzare l'Agip???

    grazie a chi saprà aiutarmi

  • #2
    Metti un 85/140 ma per quanto riguarda il cambio lascia stare.

    Commenta


    • #3
      grazie, per roberto64, ma non c'è il pericolo che il dado si finisca a svitare cadendo all'interno del cambio??

      Commenta


      • #4
        No non può cadere ha un fermo all'interno.Il problema è che il foro si è allargato con il gioco ed anche smontando il cambio dopo un uso gravoso si muove ancora.

        Commenta


        • #5
          a, se c'è un fermo allora sono tranquillo. grazie ancora roberto64.

          Nessuno sa aiutarmi per quando riguarda l'olio del cambio??

          Commenta


          • #6
            Pasquali 946

            Ciao a tutti
            Ho recentemente acquistato un motocoltivatore Pasquali 946 usato.
            A parte un po' di ruggine qua e là dovuta all'età mi è sembrato in buono stato e così è stato amore a prima vista!
            Unica pecca una piccola perdita di olio dal selettore lente/medie/veloci, non si vede la goccia cadere ma attorno c'é sporco di olio di cui allego una foto! Sarà una cosa difficile da mettere a posto?
            Mi hanno detto che nel cambio ci va olio 140 mentre nel motore posso mettere del 15w40,
            È giusto? Sapete le quantità così mi preparo alla sostituzione di entrambi?
            Grazie in anticipo
            Alberto
            Attached Files

            Commenta


            • #7
              Per l'olio vedi
              http://www.forum-macchine.it/showthread.php?t=62296

              Commenta


              • #8
                Ti ringrazio per il link!
                La tabella è utilissima!

                Commenta


                • #9
                  Ciao a tutti
                  Avrei un'altro quesito da porre a forum....
                  Ma la fresa tipo 596 attaccata al mio motocoltivatore Pasquali 946, oltre alla vite di carico olio in alto, ha anche una vite di scarico sotto? Sarò rimbambito ma non riesco a trovarla!
                  Ho già comprato olio 85w 140 ma non trovando il tappo di scarico non riesco a cambiarlo!
                  Grazie in anticipo
                  Alberto

                  Commenta


                  • #10
                    Probabilmente per scaricare l'olio devi rovesciare la fresa.

                    Commenta


                    • #11
                      Ho risolto aspirando l'olio con una siringa da officina e rimesso olio 85w 140.
                      Visto che ho un paraolio che fa una goccia ho messo anche qualche pompata di grasso e, dopo aver fatto girare la fresa per un po' sembra non perdere più!
                      Alberto

                      Commenta


                      • #12
                        L'hai riempita fino all' orlo?

                        Commenta


                        • #13
                          Originalmente inviato da roberto 64 Visualizza messaggio
                          L'hai riempita fino all' orlo?
                          Assolutamente no!
                          Circa metà scatola ingranaggi!

                          Commenta


                          • #14
                            Bravo è l'errore che fanno tutti....fino a metà basta e avanza.

                            Commenta


                            • #15
                              Per caso qualcuno saprebbe risalire all'anno di produzione in base al numero di matricola di un motocoltivatore Pasquali 946?
                              Grazie
                              Alberto

                              Commenta


                              • #16
                                Si può ipotizzare più o meno.......

                                Commenta


                                • #17
                                  Ciao a tutti
                                  Purtroppo il mio paraolio che perdeva qualche goccia ha deciso di abbandonarmi del tutto e così mi sono messo al lavoro.
                                  Per fortuna i paraolio della fresa pasquali 598 si cambiano senza aprire la scatola ingranaggi. Le misure sono 33 50 10
                                  Spero possano fare comodo a qualcuno che sfortunatamente dovrà sostituire i paraolio come me!
                                  Ho dovuto tribolare un bel po' per togliere i due portacoltelli della fresa....
                                  Ci sono due bulloni un po' particolari che dopo anni di servizio non volevano proprio uscire....
                                  Una faticaccia!

                                  Un saluto
                                  Alberto

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Un paraolio difficilmente collassa senza motivo,verifica che non ci siano giochi eccessivi o altro.
                                    Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Controllato tutto ed è tutto perfetto!
                                      La macchina ha la sua età ma sembra aver lavorato poco!
                                      Dai cuscinetti al gioco della coppia conica è tutto ok! I paraoli li avrei cambiati comunque quest'inverno ma siccome non mi piace spargere olio per terra ho preferito farlo subito!

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Ciao a tutti
                                        Qualcuno mi da un suggerimento o una foto per ricostruire il regolatore di profondità di una fresa pasquali 598?
                                        Purtroppo ora vi è solo il pezzetto superiore coi buchi dì regolazione ma la parte sotto è mancante!
                                        Quanto deve essere lungo indicativamente?
                                        Grazie
                                        Alberto

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Paraoli per Pasquali 946

                                          Salve
                                          devo sistemare un Pasquali 946 (recente disgraziato acquisto) in cui non entra la forza veloce, o meglio entra, ma la presa di forza non gira, inoltre anche la fresa lenta tende, sotto sforzo a scollegarsi (va in posizione centrale). Spero di individuare il problema staccando solo la parte posteriore...
                                          Ho intanto iniziato a staccare la fresa e ho visto che c'è olio nella presa di forza e nell'attacco della fresa in cui sembra non esserci il paraolio.
                                          Vorrei sapere alcune cose, con gratitudine verso chi saprà rispondermi
                                          1) Il paraolio della presa di forza del cambio è interno?
                                          2) Il paraolio della presa di forza della fresa è esterno? Quindi basta togliere la spina, l'ingranaggio di accoppiamento e mettere un nuovo paraolio?
                                          3) La presa sopra quella di forza (quella che è sincronizzata con le ruote motrici di un carrello) ha un coperchio di gomma tutto marcio. Immagino che sia solo un coperchio. Anche questa presa ha un paraolio interno?
                                          4) Ultima cosa. Ho staccato il gancio di traino (timone) e sotto (lato cambio) c'è un foro con una vite (grano) da cui esce un rivolo d'olio.
                                          A cosa serve questa vite? Che cosa regola? E perché perde?
                                          Grazie

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Risposta al messaggio precedente...

                                            Mi rispondo da solo (dopo aver trovato e studiato gli esplosi), nella convinzione che le risposte potranno essere utili, prima o poi, a qualcun altro.
                                            Iniziamo dalla vite. La vite (grano) sotto il gancio di traino del Pasquali 946 preme su una molla e su una sferetta che si incastra sull'asse del cambio della velocità della presa di forza. E' proprio l'elemento che permette il cambio e lo scatto tra le tre posizioni della leva della presa di forza.
                                            Probabilmente, nel mio caso, la molla preme preme poco sulla sferetta è ciò causa, grazie anche alle vibrazioni, lo sgancio dalla velocità bassa alla velocità zero. Confido che stringendo adeguatamente il grano non si avrà più lo sgancio della leva.
                                            Per tutte le altre domande fate la risposta è sempre affermativa.
                                            Resta ora da accertare il motivo per cui, pur riuscendo ad inserire la presa di forza veloce, quest'ultima non giri...

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Segnalo questo interessante topic dalla Spagna

                                              http://tractor.foroactivo.com/t3552-...caja-de-cambio

                                              E' utile per chi come me si trova nella condizione di dover aprire la scatola del cambio....

                                              Se poi si è interessati è possibile, digitando con il tasto BUSCAR: "Pasquali", ottenere numerosi altri interventi utili.
                                              Es.
                                              http://www.miguelrodenas.com/pasquali.asp

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Salve

                                                Premetto che ho i capelli bianchi, che da poco ho cambiato vita trasferendomi in campagna e che non ho mai toccato un trattore fino al recente acquisto di un motocoltivatore Pasquali 496T.

                                                Purtroppo, al momento dell’acquisto non sapevo neppure come funzionava un motocoltivatore e quindi non sono stato in grado di verificarne la sua funzionalità, fidandomi delle rassicurazioni del venditore (cui non posso comunque negare la buonafede).

                                                Portato il mezzo a casa ho subito studiato il manuale e provato la macchina, verificando due problemi, uno legato al mancato funzionamento della fresa veloce ed uno ben più grave (di cui però il venditore mi aveva informato) relativo alla frizione che si “incollava” dopo il cambio marcia, nonostante tirassi la frizione. Come potete intuire il problema è estremamente grave in caso di azionamento della retromarcia, tant’è che in un paio di occasioni ho rischiato di essere travolto e me la sono cavata accelerando con frizione tirata, cosa che mi era stata consigliata dall’assistenza locale del Pasquali.

                                                Vista la mia incompetenza specifica ho provato a chiedere assistenza presso tre officine (tra cui quella ufficiale), ma le cifre che mi hanno "sparato" sono state superiori alle mie possibilità (minimo 400 euro per l’”apertura” della sola frizione, con eventuali spese frizione a parte) e minimo 700 euro per dare “un’occhiata” al problema presa di forza.
                                                A queste condizioni ho dovuto necessariamente superare le mie paure e optare per risolvere da me le problematiche.
                                                Purtroppo non ho trovato nessun aiuto su internet, neppure fotografie, salvo una che mostra il gruppo cambio con il cuscinetto reggi spinta montato.

                                                Con questo messaggio (in cui mi limito al solo problema della frizione), oltre a chiedere consiglio (vedi sotto), vorrei rimediare alla cosa mettendo delle immagini che possano essere di aiuto ad altri.

                                                Ho aperto il Pasquali svitando dapprima i 4 bulloni che tengono il supporto motore (la fascia paraurti che circonda sul basso il motore), poi i 6 bulloni che collegano il motore al gruppo cambio. La cosa non è stata facile poiché non dispongo di spazi adeguati e neppure di mezzi (tipo paranco od altro). Ho dovuto mettere pezzi di trave sotto il motore per portare il tutto esattamente orizzontale, poi ho mosso con il manubrio il gruppo cambio fino a staccare un po’ le due parti. Fatto questo ho fatto leva nell’apertura con due chiavi esagonali in due punti opposti dell’apertura.

                                                Fortunatamente, così facendo sono riuscito a staccare le due parti. Quello che mi è apparso è mostrato nelle immagini. Dopo aver tolto e pulito le tre componenti del gruppo frizione: blocco cuscinetto reggispinta, campana spingidisco e disco della frizione, ho analizzato il loro stato per capire le ragioni del malfunzionamento. Ebbene, sembra che l’”incollaggio” fosse determinato da due problemi: del grasso “secco” nella giunzione millerighe “asse della frizione/asse del cambio” e, soprattutto, nella non ortogonale spinta del cuscinetto reggispinta sulle tre leve dello stesso che avevano sporgenze diverse: due erano di pari altezza (circa 25 mm dalla flangia) e una 22 mm, cosa che provocava lo stacco del disco frizione solo per parte del disco, facendolo lavorare obliquamente e facendolo aderire ancora al volano anche con la frizione tirata.

                                                Ora ho portato le tre leve allo stesso livello (visto che nel mio spingidisco sono registrabili, contrariamente a quelli moderni “compatibili”) e penso di aver risolto il problema. Per averne certezza dovrei rimontare il tutto, ma avrei bisogno del giudizio di un esperto per verificar se sia più o meno conveniente mettere un nuovo Kit frizione.

                                                A questo proposito noto un po’ di consumo (un paio di mm?) nel supporto del cuscinetto reggispinta (laddove fanno leva le due estremità della forcella della frizione, e un paio di mm sulle punte delle 3 leve dello spingidisco in corrispondenza del cuscinetto reggispinta. Il disco frizione non ha danni sulla superficie ed ha 5 mm per parte di spessore del ferodo (sono un buon valore?). Grazie per ogni suggerimento.
                                                Attached Files

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Il disco non è originale. A frizione montata registra le leve ad una quota di 20 mm. dal piano di appoggio e poi vanno punzonate bene,non si devono muovere.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    OK, mille grazie.
                                                    Dunque il disco non è originale (immagino che sia stato cambiato in passato con quello che si trovava, esattamente come dovrei fare io oggi...). Ho letto sul manuale che la quota dal piano appoggio delle estremità delle leve deve essere, appunto, di 19.5 mm...
                                                    A questo punto ti chiedo: ammesso che il disco frizione sia buono, così come tutto il resto, cambia qualcosa se anziché mettere le estremità a 20 mm le metto a 25 (esattamente come sono ora) per compensare i 5 mm consumati e andare avanti per altri 10 anni (tanto di più non penso di avere :-))?

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originalmente inviato da asatta Visualizza messaggio
                                                      ... e andare avanti per altri 10 anni (tanto di più non penso di avere :-))?
                                                      Tiè ! ... io ne ho 10 più di te e ho intenzione di andare ancor più avanti

                                                      Ma fai attenzione:

                                                      Originalmente inviato da asatta Visualizza messaggio
                                                      in un paio di occasioni ho rischiato di essere travolto

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        ah, ah, ah
                                                        Lieto e felice per te, Engineman, ma non vale. Tu sei già in pensione.
                                                        Quelli come me, invece, dovranno vedersela con la legge Fornero e quella del prossimo governo, che prevederà il funerale gratuito e l'obbligo di andarcene all'altro mondo prima possibile (e quindi, senza la possibilità di goderci la pensione come quelli della tua generazione).

                                                        Naturalmente farò di tutto per stare da questa parte quanto più possibile (motocoltivatore permettendo ), se non altro (ma ho però molti altri buoni motivi) per fargli un dispetto.
                                                        Però, non dipende (solo) da me

                                                        Scusate l'OT, ma auguro a Engineman, di cuore, tutti gli anni che desidera.

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          No la misura è 20 deve rimanere un pò di gioco .

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            io cambierei le levette perchè non credo che tu riesca a registrarle ammattiresti e non vale la pena per pochi euro a non cambiarle,cambierei anche il paraolio per lo stesso motivo ,e cerca di essere sicuro con la MISURA una volta battuto i fermi non si registra più ,altrimenti prima di battere i registri fai la prova --- accoppiandolo lo so che ci metti di più ma cosi non sbagli questo è quello che io farei sicuramente altri faranno diversamente

                                                            Commenta

                                                            Annunci usato

                                                            Collapse

                                                            Caricamento...
                                                            X