MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

►[RESTAURO] Cingolato Bubba mod 40

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • ►[RESTAURO] Cingolato Bubba mod 40

    Oggi sono andato a prendere il Bubba!
    Vi posto qualche foto
    Dopo un risciacquo rapido del serbatoio e la sostituzione del filtro della nafta l'ho messo in moto....
    Va è ha un "rugio" stupendo!!
    Presenta però alcuni problemi:
    -Fa un eccessivo fumo bianco, secondo voi a cosa è dovuto?
    -la frezione di sterzo destra non va
    -e il freno è inchiodato
    Ho scoperto che l'avviamento è originale a batteria ma che è stato costruita un altra sede (che eliminerò) per la batteria.
    Un altro problema è il motorino D'avviamento che non va.
    Dovrò smontarlo e darci un occhiata
    Qualcuno sa se da qualche parte si possono reperire eventuali ricambi( del carro)?
    Attached Files
    Ultima modifica di

  • #2
    Complimentoni , è bellissimo!!!!! se riesci metti un video!
    l'hai messo in moto con la manovella?de che anno è?
    forse freno e frizione si sistemano pian piano da sole,muovendolo, la frizione della mi-val (moto) di un mio amico si è mllata appena messa in moto.
    i freni anche penso.

    ciaoo!

    Commenta


    • #3
      lo messo in moto a tirare.. comunque va in moto a batteria.
      Per la frizione adesso vedrò di fare qualche altro giro a vedere se si sblocca!
      é del 59

      Commenta


      • #4
        molto bello il Bubba , un restauro e diventa nuovo, X cigua 90 ma quella pala anteriore che hai fatto togliere funzionava con un circuito idraulico aggiunto a parte?

        Mai puara

        Commenta


        • #5
          Originalmente inviato da cigua 90 Visualizza messaggio
          lo messo in moto a tirare.. comunque va in moto a batteria.
          Per la frizione adesso vedrò di fare qualche altro giro a vedere se si sblocca!
          é del 59
          come a tirare? con la corda o trainandola con altro trattore?
          però!! quasi 50 anni!!!
          ed ha quanti cv?

          ciaooo

          Commenta


          • #6
            no lo tirata col trattore... ha 35 hp e pesa quasi 30 quintali!
            Per quanto rguarda la pala, si, funzionava con un circuito idraulico a parte..
            Devo effettuare una precisazione:
            Ho sbagliato a dire che una frezione di sterzo è bloccata.
            La leva si muove ma quando la tiro sembra che il trattore venga frenato.. cala di giri poi non sterza.

            Commenta


            • #7
              Cigua: comincia a leggere!

              Caro Cigua, sono contento tu abia comprato il Bubba al prezzo che ti avevo detto. Se non lo avessi fatto, non ti avrei più salutato!.
              Adesso il trattore ce l'hai a casa. Collocalo in un posto tranquillo, luminoso e coperto e comincia con molta calma la visita preliminare. Serve uno sgabello per "leggere" le parti basse e un telo per vedere cosa c'è sotto; come strumenti un pennello, dei bastoncini di legno, un lungo cacciavite, una bottiglietta di trielina e tanti stracci. Più una matita e un quaderno. Il controllo dei vari oli e del carburante potrà dare un'idea del tempo trascorso dall'ultimo "servizio" così come l'esame delle polveri dirà dove ha trascorso gli ultimi anni (all'aperto tra i rovi, sotto una lamiera, in un capannone). Esamina con cura la meccanica; aiutandoti con il cacciavite per togliere delicatamente il cerume (impasto di polvere e olio) di qualche spessore che si forma negli spigoli dei bulloni e nei rilievi della meccanica: lì sotto spesso si celano gli ultimi resti del colore originale. Le sigle e numeri che fanno parte della fusione sono da ignorare: appartengono alla serie; se invece sono punzonati attenzione perchè si tratta dei dati personali del veicolo.
              Sul telaio si trova la targhetta di identificazione del veicolo; ricopia i dati sul quaderno. Cerca la matricola sul telaio la quale è generalmente preceduta e seguita da sigle o simboli. Generalmente e dietro, in alto, sulla destra. Può darsi che questa matricola non si trovi perchè non c'è. Capita, e in questi casi ti consiglio di riprodurre il numero di telaio che si trova sulla targhetta in un posto visibile. .
              Le targhette dei componenti (motorino avviamento, pompa iniezione, filtro aria) vanno ugualmente individuate, pulite e trascritte sul quaderno.

              Prendi nota delle rotture da riparare, delle riparazioni da riprendere, delle parti da togliere e di quelle usurate al punto da dover essere sostituite tipo bulloni, dadi.
              Di massima togli tutto ciò che non appartiene al veicolo come attacchi o adattamenti per attrezzi specifici che rappresentano sovrastrutture storicamente inutili e conserva invece quei particolari che sono serviti al precedente utilizzatore per migliorare il lavoro come attacchi anteriori o posteriori per agevolare il traino, accorgimenti per migliorarne la gestione come pedali e sedile modificati, gradini di accesso, e via dicendo.
              Dici che il motorino di avvaimeno non funziona. Smontalo e portalo da un alettrauto capace di revisionarlo. E' inglese e di conseguenza diversi dai nostri. Tu non toccarlo: potresti fare qualche danno.
              Prima di toccare il motore, mettilo in moto con la batteria. Prima cambia tutti i lubrificanti che dopo tanti anni di fermo non svolgono più la loro azione proitettiva. Il fumo bianco vuol dire che brucia acqua ed è probabile che sia la guarnizione della testa. Al momento opportuno potrai procurartela: i ricambi Perkins sono dappertiutto. Prima però di chiedere dove si possono trovare i ricambi, vedi di cosa hai veramente bisogno. So un posto e te lo dirò a suo tempo.
              Scrivi tuttto sul quaderno in modo d'aver sempre sottomano la sutuazione e toglierti il dubbio se l'ai fatto oppure no.
              REevisiona e riempi di grasso tutti gli ingrassatori che trovi in giro.
              Fatto tutto questo e con molta attenzione, ci risentiamo!

              Commenta


              • #8
                Innanzi tutto Dozza grazie per i consigli!!
                Pensa che compreso nel prezzo ho comprato anche un aratrino trainato da attaccargli dietro!
                Oggi comunque gli ho dato una lavatina perchè il motore aveva davvero 4 dita di "cotica" sopra.
                Lavando ho verificato la mia tesi sul fatto che la macchina era stata riverniciata.
                Piano piano da alcune parti del motore del carro è cominciata a saltare via la vernicie arancione ed è riaffiorata quella gialla.
                L'ho rimessa in moto e ho verificato che il fumo bianco persiste ma cala dopo un po' che la macchina è in moto.
                Secondo mè più che l'acqua sono i segmeti che lasciano passare dell'olio che viene bruciato.
                Perchè l'acqua non è calata.
                L'impianto elettrico presenta due interruttori( di cui ignoro le finzionalità) visibilmente moderni che sono liberi nel vano originale della batteria sotto al cruscotto.
                Probabilemte li eliminerò
                Per ora è tutto ciò che mi viene in mente.
                Nei prossimi giorni provvederò a effettuare tutto ciò che mi hai consigliato
                grazie ancora!
                P.S. avevo bisogno di qualcuno che mi desse qualche dritta su dove cominciare! grazie!

                Commenta


                • #9
                  Cigua, smetti di tormentare quel motore senza prima averlo letto completamente:matricola, tipo di iniezione, ecc confrontando sul libretto.
                  La prossima volta lo metti in moto con la batteria.Così puoi controllare se la compressione c'è tutta. Il bianco delllo scarico è acqua; il nero è olio. Se dopo un breve periodo di funzionamento, vedessi l'acqua diminuie nel radiatore, il tuo motore sarebbe già scoppiato (hai letto bene, scoppiato!). Lascia stare le idee dei segmenti che perdono...Pensa a cambiare tutti gli olii e a pulire i vari filtri, compreso il cambio della cartuccia.
                  Fai una prova, se l'olio puzza è esausto (gli esperti sentono la viscosità tra l'indice e il pollice). Personalmente non mi fido di nessuno: lo cambio.
                  L'ultimo consiglio: prenditela con calma perchè il regalo c'è stato e non devi trascurare il resto che tu sai.

                  Commenta


                  • #10
                    S in effetti hai ragione... comunque oggi ho riportato un po' di dati dalle varie targhette.
                    La pompa di iniezione è bosh, ho copiato i codici che ho trovato su un quaderno come mi hai consigliato ma riguardo alla pompa di iniezione e al motore non ho trovato riscontri sul libretto.
                    Per capirci di codici sul libretto non c'è ne sono salvo il numero di telaio che ovviamente corrisponde.
                    Oggi ho smontato il motorino d'avviamento e l'ho portato a far vedere...
                    Per gli oli li cambierò sicuramente tutti... non mi fido nemmeno io!
                    Un problema è che prima di cambiare l'olio motore vorrei procurarmi il filtro...
                    Adesso chiederò a mio padre se conosce un posto dove vendono i ricambi Perkins..
                    Scusa l'ignoranza: cos'è il "cambio della cartuccia"??
                    Ah un ultima cosa: ho torvato prprio sopra al motorino d'avviamento una macchia di una specie di stucco duro aderito alle pareti del monoblocco, non vorrei che ditro a quello stucco si celasse una crepa! magari provocata dal congelamento dell'acqua in un inverno in cui si sono dimenticati di togliere l'acqua..
                    La mia è solo un ipotesi ovviamente...
                    Un altra teoria che ho è quella che ditro quello stucco si cli un tappo che è stato chiuso magari perchè perdeva...
                    Quest'ultima teoria mi è venuta in mente osservando che parallelamente sull'altro lato del monoblocco c'è un tappo... Chissà!
                    Tu cosa dici che mi conviene fare?
                    Prima di tutto provvederò comunque alla mesa in moto a batteria.. anche perchè mettendolo in moto a tirare ho quasi disfatto il cortile
                    P.S. se ti riferivi alla scuola per ora non va malissimo me la cavo anche se con molti sforzi!

                    Commenta


                    • #11
                      Se ti serve delle info sui meccanici Perkins ecco: http://www.draghiricambi.it/ oppure: http://www.geminiani.com/
                      [font=Arial Black]Nel dubbio accellera[/font]

                      Commenta


                      • #12
                        Fumi e rifumi e altro....

                        Ciao Dozza,
                        credo tu sia un tantino semplicistico sul fumo allo scarico emesso dal Bubba di Cigua!! Come ho già detto e ridetto nell'apposita discussione sui fumi di scarico, non si può a mio avviso generalizzare la problematica in base al colore del fumo!! Se il Bubba di Cigua emette vapore allo scarico, il problema è senza ombra di dubbio legato alla guarnizione testata! Ma il Caro Cigua è sicuro che si tratti di vapore????
                        Cmq l'esame visivo non è particolarmente complesso: il fumo di scarico lo distingui chiaramente dal vapore!! Io credo che la problematica di Cigua non sia necessariamente legata alla guarnizione testata! Il problema dei fumi non può essere così riduttivamente trattato!! La quantità di cause che generano fumosità allo scarico di un trattore (sopratutto se quest'ultimo ha 50 anni sulle spalle!!!!) è notevole: inizione, guarnizione testata, tenuta fasce, lubrificazione inefficiente, lubrificante inadatto o esausto ecc. ecc.
                        Un esempio: mio zio ha un FIAT 311C che fumava biancastro allo scarico ed il problema era legato agli iniettori starati!! Io consiglio a Cigua di valutare il problema associando la fumosità allo scarico con altre problematiche che il trattore manifesta, come ad esempio la difficoltà di avviamento a freddo, la perdita di giri, l'aumento improvviso degli stessi e via discorrendo!! Solo così si potrà individuare il problema in modo certo!! E' chiaro che in quest'ottica il primo passo è quello di cambiare l'olio motore e tutti i filtri (sia olio che gasolio). Rimessa in moto la macchina già ne saprai di più!

                        Ciao Cigua,
                        quando Dozza parla di cartuccia si riferisce al filtro dell'olio che, credo, sia appunto a cartuccia! Nei vecchi Om il corpo del filtro presenta 2 sedi:
                        Nella prima si trova una cartuccia che deve essere periodicamente lavata (petrolio o benzina) e sostituita ad ogni cambio olio. Per farlo si smonta il coperchietto del corpo filtro e si cambia la cartuccia: un giochetto da bambini! Nella seconda sede vi è un filtro a lamelle autopulitore (comandato dalla frizione ogni volta che la si schiaccia) che va sostituito ogni qual volta le lamelle si presentino troppo rovinate. Adesso non ho ben presente come sia fatto il motore del tuo Bubba.
                        Ciò detto, nel linguaggio comune viene detto cartuccia qualunque filtro sostituibile (sia gasolio che olio).
                        Per ciò che concerne lo "stucco" di cui tu parli non saprei cosa dirti!! Di certo se c'era una crepa non l'avrebbero riparata con dello stucco ma con degli altri sistemi tra cui il più comune è la saldatura. Cmq nulla può essere escluso!! A quei tempi ne facevano di riparazioni "ingegnose"!!!
                        Tuttavia è escludibile a priori, qualora tu voglia eseguire un restauro degno di questo nome, che tu possa lasciare la situazione come si trova!!! Bisogna togliere quella roba e vedere cosa c'è sotto!! Questo ovviamente è un mio personalissimo parere!! Tuttavia ti invito caldamente ad ascoltare anche gli altri prima di intervenire!!
                        Salutoni apozzo

                        Commenta


                        • #13
                          Si per quanto riguarda lo stucco quando ininzierò il restauro provvederò a eliminarlo per vedere cosa c'è sotto...
                          Per ora comunque ciò che mi interessa è il " restauro meccanico" poichè ho un quadratino di terreno a grano dietro casa mia che a giugno non vede l'ora di essere arato non so se mi sono spiegato
                          Il restauro vero e proprio lo inizierò ad autunno o forse dopo l'aratura...
                          Per quanto riguarda il fumo aspetto di metterlo in moto a batteria per vedere se con l'olio cambiato cambia qualcosa...

                          Commenta


                          • #14
                            Sono andato aprendere il motorino d'avviamento.. a 12V va ma è un po' fiacco..
                            Avrei una domanda da farvi:
                            mi conviene rifare l'impianto elettrico adesso Oppure mettere un interretture provvisorio per la messa in moto e riafare l'impianto dopo il restauro?

                            Commenta


                            • #15
                              Secondo me ti conviene rifare dopo o meglio se devi usare il mezzo per arare allora rifai l'impianto altrimenti aspetta...
                              [font=Arial Black]Nel dubbio accellera[/font]

                              Commenta


                              • #16
                                Oggi sono andato da Geminiani a prendere il filtro dell'olio.. sinceramente pensavo di non trovarlo invece l'avevano e l'ho pagato anche poco..
                                Per quanto riguarda l'impianto sono ancora molto indeciso... adesso ci penserò su ancora un po'... comunque grazie per i consigli Toxi!

                                Commenta


                                • #17
                                  una cosa alla volta

                                  Originalmente inviato da cigua 90 Visualizza messaggio
                                  Sono andato aprendere il motorino d'avviamento.. a 12V va ma è un po' fiacco..
                                  Avrei una domanda da farvi:
                                  mi conviene rifare l'impianto elettrico adesso Oppure mettere un interretture provvisorio per la messa in moto e riafare l'impianto dopo il restauro?
                                  Le cose vanno fatte con ordine.
                                  Prima la meccanica, poi l'elettricità, quindi la pittura.
                                  Cosa vuole dire che il motorino di avviamento è fiacco? Lo hai messo sul banco prova? Te lo ha detto l'elettrauto e allora cosa ha consigliato per rimediare, uno sciroppo ricostituente?...
                                  Quanti Ampere di spunto ha la tua batteria? E'carica al massimo?
                                  Hai avviato il motore con la batteria? Mi interessa la cronaca di questo avviamento sin nei minimi particolari. Dedicati a questa operazione e lascia perdere il resto.
                                  In bocca al lupo!



                                  (Apozzo credo, ha detto che sono stato semplicistico quando ti ho parlato dei fumi bianchi e neri. Ho solo cercato di toglierti dalla testa le fantasie che sento spesso nelle osterie tipo dei segmenti che non tengono...della terza bronzina che batte...e altre cacchiate. Odio i catastrofismi. Se uno ha un colpo di tosse, mica è detto che sia tisico! Ho chiesto la cronaca della messa in moto a batteria perchè, se parte, l'aspetto della compressione è superata... Poi Cigua non devi mica arare la pianura Padana!).

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Impianto elettrico.......per me è l'ultima cosa!

                                    Caro Cigua sinceramente non capisco il tuo ostinarti con l'impianto elettrico! Guarda che il trattore va tranquillo anche senza!! Io dico la mia, senza voler insegnare nulla a nessuno, ma ritengo che l'impianto elettrico sia in assoluto una delle ultime cose da fare quando si restaura un trattore!! Vuoi mettere a lavarore su un trattore "pulito" oppure su un trattore dove hai i fili appesi e le varie periferiche elettriche montate!!!??? Non mi dire che è la stessa cosa perchè non ti credo!! Io ti consiglio questa procedura:
                                    Rifai la meccanica e le lamiere, rifai l'impianto elettrico e, prima di rimontare i cofani, sistemi con ordine i fili!
                                    Sicuramente avrai bisogno di mettere in moto il trattore durante il restauro: la soluzione è il CARRELLO AVVIATORE brevettato da URBO (e che adesso sto costruendo anch'io) descritto nella discussione "far partire un 24 volts". Si tratta di un "impianto elettrico portatile" fatto da un accumulatore e dei cavi di messa in moto che puoi collegare al trattore per avviarlo! Carichi la batteria il giorno prima con apposito congegno, al mattino colleghi i cavi dalla batteria al motorino di avviamento: il positivo della batteria sul positivo del motorino, il negativo a massa sul trattore e dal positivo fai partire un filo o un punzone isolato con il quale dai il contatto al relais del motorino. La mia è una descrizione il più possibile sintetica, per maggiori delucidazioni vai a vederti la discussione cui ho fatto riferimento sopra!
                                    Salutoni
                                    apozzo

                                    PS
                                    DOZZA, le tue similitudini (senza ironia ne sarcasmo alcuno) mi fanno letteralmente impazzire!!! Lo scopo del mio messaggio, pur concettualmente diverso dal tuo, era esattamente quello da te espresso: evitare allarmismi sulle problematiche del trattore: non è detto che il trattore abbia per forza problemi alla guarnizione testata!!
                                    Ultima modifica di Motivo: non avevo notato il messaggio di Dozza

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Io sinceramente ho pensato all'impianto elettrico solo perchè mi interessava la messa in moto...
                                      Comunque per quanto riguarda il motorino d'avviamento l'ho provato al banco dell'elettrauto( ero li ach'io) e a 12 volt gira un po' piano mentre a 24 gira troppo forte!
                                      L'elettricista ha detto di provare a vedere se parte cosi... se no bisognerà rifare l'avvolgimento..
                                      Oggi forse proverò a metterlo in moto... speriamo
                                      Apozzo grazie per i consigli andrò a leggermi la discussione "far partire un 24 volt" per avere più chiarimenti.

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Originalmente inviato da cigua 90

                                        Ho notato anche che il motore presenta quelle che a mè sembrano le candelette di riscaldamento( non ne sono però sicuro al 100% perchè non sono un gran esperto di motori) e vorrei chiedervi se il fatto che non le abbiamo mai scaldate poteva essere in parte la causa dell'avviamento non riuscito e magari anche del vistoso fumo bianco iniziale! che ne dite??
                                        Il Perkins P4 come pure il P3 e il P6 non hanno mai avuto le cendelette di preriscaldamento, pur avendo le precamere di turbolenza, era chiamata "iniezione mista", una via di mezzo fra' l'iniezione diretta e l'iniezione indiretta, l'iniettore ha due soli forellini, uno spruzza direttamente verso il cielo del pistone, l'altro verso la precamera, in questo modo si ha l'avviamento diretto senza bisogno di candeletta di preriscaldamento, esiste invece il termo avviatore sul condotto di aspirazione per l'avviamento a temperature particolarmente basse, se ne e' parlato anche ultimamente in un argomento che ora mi sfugge.

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Per fortuna va su di giri pochissime volte, e quando lo fa è sufficente togliere il gas di colpo per riprenderlo.
                                          Questo è il video della prima messa in moto.
                                          La fumosità è molto elevata anche perchè mi sono accorto dopo che era entrata un po' d'acqua nel serbatoio perchè una volta me lo sono scordato scoperto ed è venuto un temporale.
                                          Il secondo video che vi posterò o stà sera o domani è stato fatto dopo la pulitura del serbatoio e la ripulitura di tutti i filtri della nafta.
                                          http://www.youtube.com/watch?v=gyZbmtv61ME

                                          Commenta


                                          • #22
                                            No l'acquisto del Bubba è stata un'occasione che mi è capitata e ho pensatato di sfruttare.
                                            Comunque questo è il responso che il mio meccanico di fiducia mi ha dato sul motore:
                                            Dopo averlo sentito in moto e aver controllato gli iniettori da in moto mi ha detto che le difficoltà d'avviamento e il fumo sono dovuti al fatto che solo uno dei 4 iniettori svolge tregolarmente il suo lavoro.
                                            Per questo provvederò a smontarli e a farli controllare.
                                            La pompa di iniezione va abbastanza bene per la sua età comunque adesso deciderò se far controllare anche quella o no.
                                            Per le frezioni mi ha detto di smontare il sedile e i coperchi che si trovano sotto di esso cosi la prossima volta che viene ci da un' occhiata.
                                            Ci deve essere anche qualche paraolio che perde perchè da un foro di sfogo sotto le frezioni goccia dell'olio.
                                            Ho anche intenzione di cambiare il manometro dell'olio che funziona ma non è più leggibile.
                                            Io avevo pensato ad un normale manometro tipo della "Veglia"... che ne dite?

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Originalmente inviato da cigua 90 Visualizza messaggio
                                              Ho anche intenzione di cambiare il manometro dell'olio che funziona ma non è più leggibile.
                                              Io avevo pensato ad un normale manometro tipo della "Veglia"... che ne dite?
                                              Non è "restaurabile" magari smontando il vetro e pulendolo (sia il vetro sia il fondo)?
                                              infatti se meccanicamente funziona, io non lo cambierei ma cercherei di recuperarlo.
                                              infatti la strumentazione originale in un trattore conservato o restaurato, secondo me, è un po' come "la ciliegina sulla torta" ed in alcuni modelli è un componente ricercatissimo e ambito (ad esempio quelli a fondo bianco dei primi esemplari dell'OM 35/40 R e C) che valorizza la qualità del restauro e l'originalità del mezzo.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Il mio manometro era totalmente inservibile, quindi ne ho ordinato uno nuovo, gli ho prelevato la meccanica e l'ho sistemata in quello vecchio.
                                                Poi ho ridisegnato con photoshop la "facciata" e ho rimontato tutto.

                                                Non è originale, ma ci assomiglia molto e, secondo me, è venuto piuttosto bene.
                                                Se hai bisogno di qualche informazione in più, chiedi!

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Il manometro è meccanico perchè si vede il tubicino dell'olio che arriva dal motore.
                                                  Il marchio se non è scritto da qualche parte dietro probabilmente non c'è perchè davanti da come vedete nella foto non c'è scritto più niente.
                                                  Ciò che rimane è il mucchietto di briciole sul fondo del manometro.
                                                  Ho smontato anche gli iniettori che domani provvederò a portare a mettere a posto.
                                                  Attached Files
                                                  Ultima modifica di

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Personalmente mi fido del mio meccanico, è una vita che ci serviamo da lui e non ci ha mai dato una fregata..
                                                    Comunque per quanto riguarda il lavaggio mi ha detto che farlo era una mia scelta... adesso ci penserò.
                                                    Oggi guardando con una lampadina dentro ai fori dove vanno gli iniettori ho visto che c'era molto sporco e mi chiedo se c'è un modo per pulire anche li...
                                                    Questo è un altro video del trattore in moto con motore caldo e con i filtri e il serbatoio ripulito alla perfezione.
                                                    Il video ovviamente è stato fatto qualche giorno fa prima che lo mettessi dentro per smontare gli iniettori.
                                                    http://www.youtube.com/watch?v=bAbHdYqfej8

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Ecco un aggiornamento sulle riparazioni del mio Bubba:
                                                      Finalmente sono riuscito a scingolarlo nonstante il vecchio proprietario avesse avuto la brillante idea di saldare la falsa maglia
                                                      Io e un mio vicino in pensione ( grande appassionato di trattori a cingoli) abbiamo preso il perno a colpi di mazza un mezzo pomeriggio prima di farlo saltar fuori.
                                                      Una faticaccia!!!
                                                      Comunque fatto questo abbiamo smontato anche la chitarra e con mia sorpresa ho notato che i due ingranaggi del riduttore sono anche essi marchiati Bubba.. sinceramente non pensavo che marchiassero anche quelli.
                                                      Ora devo acquistare il paraolio della corona dentata che perdeva poi aspetterò il meccanico che deve venire per la frizione.
                                                      Purtroppo mi considera come una riparazione non urgente e cosi devo aspettare che finisca le altre riparazioni prima di di venire da mè...
                                                      Per quanto riguarda gli iniettori ho avuto la brillante idea di aspirare i ruschini con l'aspirapolvere e inseguito gli ho rimontati.
                                                      Prima do scingolarlo volevo metterlo in moto ma appena ho provato il motorino d'avviamento ha cominciato a emettere dei bruttissimi rumori... probabilmente è cioccato di nuovo.
                                                      Come se non bastasse anche la pompa di iniezione ha deciso di non mandare più un goccio di nafta agli iniettori
                                                      Ora prima di smontare il motorino e portarlo da lui la che me lo aveva sistemato, per farmelo risistemare ovviamente gratis voglio farlo sentire dal meccanico perchè è stato lui a portare il motorino d'avviamento da quell'elttricista in pensione.
                                                      Ah un disastro dietro l'altro... daltronde pero' non sarebbe roba vecchia se non avesse tutti questi problemi..

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Ragazzi alla fine il motorino d'avviamento per fortuna non aveva nulla! dopo aver riprovato con un altra batteria va bene!
                                                        Ho dato una controllata alla pompa di iniezione e ho cambiato la pompetta della pompa C (quella che si usa per caricare la pompa di iniezione quando è scarica) perchè era disfatta.
                                                        Ho anche eliminato una seconda pompetta probabilmente aggiunta dal vecchio proprietario nel cruscotto ( si vede che non aveva voglia discendere per caricarla quando capitava che si scaricava) perchè adesso che ho messo la nuova quella è inutile.
                                                        Ora veniamo al vero motivo di questo messaggio:
                                                        Volevo chiedervi se nei rulli del cingolo devo mettere olio o grasso, perchè mio padre mi ha detto che può darsi che ci vadi dell'olio molto duro.
                                                        Voi che ne dite??

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          E' nettamente meglio metterci il grasso piuttosto anche un filino liquido ma comunque meglio il grasso.... dell'olio visto che le tenute oramai non sono il top....
                                                          [font=Arial Black]Nel dubbio accellera[/font]

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Allora la testina è da ingrassatore ma non è quella classica che va adesso con la semi-sfera è un po' diversa.
                                                            Infatti ho dovuto comprare la testina per la pompa perchè non l'avevo.
                                                            Comunque le testine dei rulli sono opportunamente coperte con una lamiera che si apre come uno "sportello" per favorire l'ingrassaggio.
                                                            Il dubbio su che lubrificante mettere mettere mi è venuto perchè non vorrei che se ci metto il grasso non sono lubrificati abbastanza
                                                            Però ho esitato a mettere l'olio perchè la tenuta dei paraolio come ha detto Toxi non credo che sia ottima.
                                                            Allora voi che ne dite? è lo stesso se ci metto il grasso?

                                                            Commenta

                                                            Caricamento...
                                                            X