MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

John Deere vecchi modelli, generalità

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • JD73
    ha risposto
    Originalmente inviato da jd fan Visualizza messaggio
    [font=Arial]sfogliando i vecchi post ho trovato un argomento di discussione per me troppo ghiotto per non saltarci dentro. Innanzitutto quella cabina che qualcuno ha definito "ridicola" si chiama Sound Gard (SG x le serie 30 americana e SG2 x le serie 2040, 3040, 4040, 8040, poi 2050, 3050, 4050, 8050, poi 2055,3055,4055 americane, poi 4060) ha stabilito nuovi parametri per quanto riguarda l'ergonomia, l'insonorizzazione. .......
    Jdfan sono del tuo parere, sulle Sg2 ho passato almeno 10000 ore,prima andavo a lavorare sul Same, poi a riposarmi sul John Deere! Ora non ne ho più di quelle cabine(anche se sto cercando un 2850 da sistemare perchè mi manca quello stile) ma sono molto comode anche quelle dopo
    Ultima modifica di

    Lascia un commento:


  • giotrecio
    ha risposto
    io ho un 1020 del 1974 ha 9000 ore e gira perfetto,3cilindri 2690cc 58cv...in questi giorni fa girare una combinata segaspacca e con motore a regime costante di 1900 giri consuma 2,8 litri di gasolio h ...volevo anche dire che nel lontano 1974 quando mio papa lo compro aveva gia limpianto luci con stop e frecce (detto ora puo far ridere ma allora parecchi erano sprovvisti ) aveva i freni idraulici a disco in bagno dolio(provate a vedere che razza di freni aveva la maggior parte dei trattori di allora!!!) la pto ad innesto idraulico e la hi lo (la mezza marcia idraulica) ke era a richiesta e mio padre era un po tirchio non la prese ....grande sbaglio!!!...tutti gli altri trattori in giro in italia in quegli anni queste cose se le sognavano,mio cugino 2 anni dopo prese il MITICO fiat 640 e tutte queste cose se le sognava,sembrava indietro almeno di 10 anni....poi ho anche un 2850 e li volevo dire a proposito della cabina sg2 che ovvio non si puo paragonare a quelle attuali ma fino a 15/ 20 anni fa era la piu bella cabina esistente specialmente come rifiniture,lunica cosa che devo criticare é il fatto che ora mi si stacca limbottitura in certi punti,comunque sono contento anche del 2850 ce lo da 11 anni(preso usato) ci ho fatto 6000 ore e ho solo dovuto cambiare un iniettore quando cerano ancora le lire(160milalire) e un mese fa il termostato(o bulbo) quello ke fa circolare laqua quando é in temperatura 18 euri,in 6000 ore solo queste 2 spese extra.

    Lascia un commento:


  • fiore86
    ha risposto
    ciao sono nuovo del forum sono incuriosito dal JD 3650 e dal sistema della trazione idrostatica della JD. in particolare questo era l'unico sistema per rendereil trattore 4wd o esisteva anche una doppia trazione meccanica??dove sono collocati in entrambi i casi i sistemi per attivare la doppia trazione??sul 3650 è previsto il bloccagio del differenziale??grazie.

    Lascia un commento:


  • apo
    ha risposto
    Io sono un felice possessore di un JD 1020 ( 1970) é stato acquistato nuovo da mio nonno ed era uno dei primi trattori nella zona!! Be devo dire che ancora oggi fa il suo dovere alla grande nonostante l'età oramai avanzata

    Lascia un commento:


  • ricky75
    ha risposto
    ciao a tutti ho visto solo adesso questa discussione. io ho un 3130 2rm comperato usato una quindicina di anni fa a parte il fatto che l'ho distrutto con il ragno per la legna ha un motore che è un gioiello, il sollevamento fa pietà (ma ci avevamo messo anche le mani noi ed è peggiorato) il cambio non è sincroinizzato ma basta cambiare ai giri giusti o fare una bella doppietta e via. comunque di canne io non ne ho ancora bucate neanche sul 6110. speriamo non siano le ultime parole famose....

    Lascia un commento:


  • jd fan
    ha risposto
    3140

    ...e per favore, non chiamatelo vecchiotto...potrebbe offendersi.
    Attached Files

    Lascia un commento:


  • 70-90 dt
    ha risposto
    A casa abbiamo già un jd un 3130, e il 4430 se lo prendiamo sarà destinato alla pompa per l'irrigazione in estate ed affiancare il New Holland M115 nell'erpicatura con l'erpice rotante da 4 metri. A dopo mia padre vorrebbe metergli su davanti le ruote quelle strette a V, in pratica quelle sotto il muso come nei vecchi trattori americani, perché dice che cosi si compatta meno il terreno.

    Lascia un commento:


  • medi3640
    ha risposto
    Io sono 15 anni che conosco e uso john deere ho iniziato sul 30 40 del 1977 circa del nonno un mulo non ha mai mollato fino all ultimo anche se era usato e trattato malissimo poi un 36 40 con cabina tonda non è proprio cosi scomoda secondo mè.Anche con quelli nuovi mi trovo bene a casa mia si dice che il cervo non delude mai ma ovviamente è una cosa soggettiva.

    Lascia un commento:


  • Gian81
    ha risposto
    Originalmente inviato da Filippo B Visualizza messaggio
    Gentilmente, vorrei qualche informazione in piu sul cambio QUAD RANGE impiegato sul 4240s e similari.

    Fin da piccolo tale macchina mi ha sempre affascinato in maniera notevole. Da ricordare che in Italia all'epoca di questa macchina i contemporanei erano Fiat 1380 e Same Buffalo130. Se vogliamo, Landini 12500.

    John Deere proponeva questa macchina con una trasmissione alquanto "singolare" (perlomeno, per il sottoscritto). Si trattava di un 16 marce avanti 6 retromarce, 4 gamme e 4 marce. La 1° e la 2° marcia possono essere cambiate tra loro senza l'uso della frizione. Cosi come la 3° e la 4°. Per passare dalla 2° alla 3° era invece necessario frizionare. In pratica, un hi-lo che pero' non era un hi-lo........
    Curiosissima anche la griglia di comando in cabina, degna di un "model A"!
    Disposta a zig-zag, aveva una sua logica: le marce ottenute con gli spostamenti orizzontali, andavano inserite senza frizione, le marce ottenute con gli spostamenti verticali necessitavano del pedale frizione.

    Qualcuno ha avuto modo di usare questa "bestiaccia"?
    Io ho avuto modo di usare il 4240s:è davvero una macchina robusta,non so quante ore abbia all'attivo perchè il contaore non funziona più (era stato azzerato quando gli avevano rifatto il motore e poi si è fermato a circa 2600 ore),ma è all'avanguardia rispetto ai Fiat e Same suoi contemporanei e molto più diffusi.Basti pensare al comfort della cabina SG2,al cambio comodo da usare,all'innesto elettriodraulico della doppia trazione e della presa di forza e al buon angolo di sterzata,ottenuto grazie alle ruote che si inclinavano leggermente all'indietro
    Rispetto al più moderno 6910 (143cv) il 4240s (137cv se non sbaglio) ha un motore più generoso;ad esempio il 6910 le prende di brutto con l'erpice rotante da 4m!
    Una cosa che non mi piace molto è che l'innesto della gamme non è sincronizzato e deve avvenire a macchina ferma,pena innesti duri e vistose "grattate".Usandolo nei trasporti,avendo la marcia D1 abbastanza lunga,per partire è necessario portarlo su di giri prima di rilasciare la frizione,mentre serebbe più comodo partire in gamma C per evitare usura alla frizione stessa.
    Allego 2 immagini del trattore di cui ho parlato:
    http://www.album-mmt.it/details.php?...4fcdc003b60ef6

    http://www.album-mmt.it/details.php?...4fcdc003b60ef6
    Ultima modifica di

    Lascia un commento:


  • jd fan
    ha risposto
    Originalmente inviato da AMERIGO____ Visualizza messaggio
    Ciao a tutti !

    non sono riuscito a reperire info sul jd 2120, qualcuno lo conosce ? qualche scansione del depliant si trova ?

    Vi ringrazio anticipatamente !

    Ciao Amerigo

    Il 2120 lo conosco assai bene, l'ho posseduto fino al 1979 nell'azienda di famiglia, sostituito dall'altrettanto mitico 3140. Grande macchina, senza dubbio, generosa, affidabile, potente. Per certi aspetti tecnologicamente avanzata per quei tempi, per altri un pochino meno. Il mio ad esempio montava il cambio "creeper" , cioè con super riduttore, per cui non poteva adottare la mezza marcia idraulica hi-lo che altrimenti avrebbe potuto essere disponibile. All'avanguardia era l'innesto pto idraulica e l'impianto idraulico a centro chiuso con pompa a pistona e portata variabile. Forte si sentiva la mancanza di una vera e propria idroguida, il servosterzo di cui disponeva faceva comunque sentire lo sforzo sulle braccia, soprattutto quando vi era la zavorra anteriore (lo utilizzavo da adolescente). Altra mancanza era il cambio, a 2 gamme avanti + gamma retromarce con la leva del cambio marcia di destra con un'insolita sequenza dell' H: la 1° e la 2° erano al loro posto, mentre 3° e 4° erano a posizioni invertite, cioè 3° in giù e 4° in su.
    Comunque grande, grande macchina e se per caso, Amerigo, la dovessi acquistare mi farebbe davvero piacere e sono convinto che ne ricaveresti soddisfazione.
    Quel ragazzino nella foto intento ad usare il ripper col 2120 con la "canna" di fumo scura uscire dallo scarico è l'allora quindicenne sottoscritto (ora 44enne).

    Saluti

    PS i dati li puoi trovare su http://www.konedata.net/Traktorit/jd2020.htm
    Attached Files
    Ultima modifica di

    Lascia un commento:


  • AMERIGO____
    ha risposto
    Ciao a tutti !

    non sono riuscito a reperire info sul jd 2120, qualcuno lo conosce ? qualche scansione del depliant si trova ?

    Vi ringrazio anticipatamente !

    Lascia un commento:


  • j.beer
    ha risposto
    Originalmente inviato da cigua90
    Vorrei avere qualche informazione sul jd 1030.
    Me ne è stato proposto uno...
    In che anni è stato prodotto?
    Ha un valore storico?
    Se ha un minimo di valore storico, dite che mi conviene più prendere un OTO c25 o il jd?
    Grazie per i consigli
    Ciao, allora..se non sbaglio il jd 1030 è stato prodotto nella seconda metà degli anni 70, dal 74 al 79 circa, ha un motore 3 cilindri da 2,7 litri e sviluppa circa una cinquantina di cavalli al volano..posso dirti che se è ben tenuto è una macchina ancora valida (tenendo conto di tutti i limiti tecnologici da ti dall'età) con un buon motore, prestante ed affidabile, e maneggevole.
    il cambio è un 8avanti e 4 retro, non sincronizzato, ma abbastanza morbido negli innesti, se non è stato maltrattato non dovrebbe "grattare", nemmeno in scalata (doppietta). buoni freni e sterzo "leggero" anche senza servo.
    punti deboli sono forse il sollevatore, che per molti non risulta sensibile quando si lavora in sforzo controllato, (ma io questo problema l'ho avvertito di più nei modelli + grandi nelle serie, nei piccoli come il 1030 di meno), l'impianto luci ed il blocchetto accensione non affidabili, ed il cofano fissato tramite viti, che non vibra ma ti farà bestemmiare ogni volta che dovrai controllare qualcosa che non siano i filtriaria e gasolio..
    la pdf dovrebbe essere ad innesto indipendente, inseribile quindi anche in velocità senza schiacciare la frizione (è questa la differenza principale rispetto al 1020.)
    pure il posto di guida, ed il sedile, se paragonato, ai concorrenti dell'epoca, risultano abbastanza confortevoli.

    Non penso che questo trattore abbia valore, storico, data l'età e visto che non ha nulla di particolare che lo contraddistingue dagli altri trattori dell'epoca..in caso contrario qulacuno mi avvsi che inizio a restaurare i miei ( un 920 ed un 3030)..
    l'oto c 25 invece penso che abbia un valore storico, oltre che un bel pò di anni in + rispetto al 1030, ma di sto trattore non sò nulla.
    Mandi
    Ultima modifica di

    Lascia un commento:


  • cigua 90
    ha risposto
    Vorrei avere qualche informazione sul jd 1030.
    Me ne è stato proposto uno...
    In che anni è stato prodotto?
    Ha un valore storico?
    Se ha un minimo di valore storico, dite che mi conviene più prendere un OTO c25 o il jd?
    Grazie per i consigli

    Lascia un commento:


  • maipiùjohndeere
    ha risposto
    Originalmente inviato da Filippo B Visualizza messaggio
    Ah si?
    Vista la differenza notevole di hp, non me lo sarei aspettato.

    Comunque, visto che tu l'hai avuto approfitto per chiederti qualche curiosita' sul cambio, come andava e come ti trovavi con il quad range. Funzionava come da mia precedente descrizione?

    Grazie
    sinceramente era un cambio che non mi ha mai dato problemi ed era facilissimo da usare in campo era una sola leva che dovevi muovere per mettere la retromarcia

    con lo stesso cambio ho avuto il jd 4440 ,la pecca era la trazione idraulica
    Ultima modifica di Motivo: Unione messaggi consecutivi

    Lascia un commento:


  • Filippo B
    ha risposto
    Ah si?
    Vista la differenza notevole di hp, non me lo sarei aspettato.

    Comunque, visto che tu l'hai avuto approfitto per chiederti qualche curiosita' sul cambio, come andava e come ti trovavi con il quad range. Funzionava come da mia precedente descrizione?

    Grazie

    Lascia un commento:


  • maipiùjohndeere
    ha risposto
    ottima macchina era un mostro tutt' ora lo rimpiango al jd 7810 che con lo steso aratro andava molto di più

    Lascia un commento:


  • GiancaMI
    ha risposto
    Originalmente inviato da Filippo B Visualizza messaggio
    Gentilmente, vorrei qualche informazione in piu sul cambio QUAD RANGE impiegato sul 4240s e similari.
    Qualcuno ha avuto modo di usare questa "bestiaccia"?
    Credo che ti possa indicare qualcosa l'utente mai+jd in quanto ne fu possessore.

    Lascia un commento:


  • Filippo B
    ha risposto
    Gentilmente, vorrei qualche informazione in piu sul cambio QUAD RANGE impiegato sul 4240s e similari.

    Fin da piccolo tale macchina mi ha sempre affascinato in maniera notevole. Da ricordare che in Italia all'epoca di questa macchina i contemporanei erano Fiat 1380 e Same Buffalo130. Se vogliamo, Landini 12500.

    John Deere proponeva questa macchina con una trasmissione alquanto "singolare" (perlomeno, per il sottoscritto). Si trattava di un 16 marce avanti 6 retromarce, 4 gamme e 4 marce. La 1° e la 2° marcia possono essere cambiate tra loro senza l'uso della frizione. Cosi come la 3° e la 4°. Per passare dalla 2° alla 3° era invece necessario frizionare. In pratica, un hi-lo che pero' non era un hi-lo........
    Curiosissima anche la griglia di comando in cabina, degna di un "model A"!
    Disposta a zig-zag, aveva una sua logica: le marce ottenute con gli spostamenti orizzontali, andavano inserite senza frizione, le marce ottenute con gli spostamenti verticali necessitavano del pedale frizione.

    Qualcuno ha avuto modo di usare questa "bestiaccia"?

    Lascia un commento:


  • yellow
    ha risposto
    jd 4410 o jd 3720

    qualcuno le ha provate con fresa e cambio idrostatico?
    Ultima modifica di Motivo: unione argomenti

    Lascia un commento:


  • valtra
    ha risposto
    Originalmente inviato da Filippo B
    Ragazzi, l'argomento è per i vecchiotti della John Deere..... Valtra, non so a chi ti riferisca, ma se la memoria non mi inganna all'epoca ti avevo confermato che era successo anche nella mia zona.
    non mi riferivo a te ma a colui che si definisce anti esterofili

    Lascia un commento:


  • cigua 90
    ha risposto
    ai ragione filippo B e per i fan dei john deere(perchè devo ammetterlo sono un grande ammiratore della jd) ho una chicca da proporvi queste sono immagini prese da un libro interamente dedicato ai john deere che ho acquistato in america il titolo è "the john deere tractor legacy" il libro parla di tutta la storia dal lontano 1837 fino ad oggi
    Questi modelli penso non siano mai stati commercializzati in italia rega rendetevi conto che queste sono macchine degli anni fine 60 inizio 70!! noi qui cosa avevamo negli anni fine 60 inizio 70!? questo ti fa capire quanto sia avanti la john deere!!!!!!!
    Attached Files

    Lascia un commento:


  • Filippo B
    ha risposto
    Ragazzi, l'argomento è per i vecchiotti della John Deere.........
    Per i problemi dei lambo ci sono gia gli argomenti (anche per il jd7600 se non ricordo male). Valtra, non so a chi ti riferisca, ma se la memoria non mi inganna all'epoca ti avevo confermato che era successo anche nella mia zona.

    Lascia un commento:


  • cigua 90
    ha risposto
    il lamborghini se ti può interessare è il modello 674-70 con circa 4800 ore tanto per cambiare ora a motore nuovo con 1000 ore ho già dei problemi perchè mi perde nafta da delle guarnizioni!! e i lamborghini che bontà di materiali!

    Lascia un commento:


  • valtra
    ha risposto
    to che si vede un altro lamborghini con problemi di testa-acqua e pensare che quando l'avevo detto io qualcuno mi aveva preso per visionario

    Lascia un commento:


  • cigua 90
    ha risposto
    io di john deere posseggo il 7600 e devo dire che è proprio una gran macchina confrontandola con i motori che presentava la same la lamborghini e la fiat negli anni 90 risulta molto più avanzata come macchina sia per la cabina molto silenziosa e spaziosa sia per l'affidabilità un anno o due prima del john deere mio padre aveva comprato un lamborghini

    li posseggo ancora tutti e due e al lamborghini gli ho già dovuto cambiare il blocco della testa perche mi era entrata dell'acqua invece al john deere nulla apparete una molla del sedile rotta e una lamierina difettosa nel cambio che ho cambiato con poco
    mio nonno possiede un vecchio john deere senza cabina che ha pagato pochissimo perche la preso da un rivenditore che lo stava per portare in demolizione oichè all'ex proprietario non serviva più!! la sigla non la ricordo andrò a vedere comunque ormai è da due anni che c'e la e per adesso non ha mai dato problemi!|

    Lascia un commento:


  • Allis Chamers
    ha risposto
    io ce lo un pikkolo 2650 posso dire che nel suo pikkolo e per la sua eta era un gran machinino gia le 4 ruote motrici con innesto eletro idraulico presa di forza idraulica per me anke come traino e superiore all 80/90 motore turbo e guida comoda anke se sei seduto sull sollevatore

    Lascia un commento:


  • ferguson to-30
    ha risposto
    Ok grazie per i consigli vedro un po cosa posso fare,lo controllero bene e poi tiro un po con il prezzo e vediamo cosa succede grazie ancora. a presto.

    Lascia un commento:


  • j.beer
    ha risposto
    6000 ore, secondo me nn sono poi così poche, ma un trattore di quell'età con meno ore o è stato fermo per un bel po di tempo, o ha avuto qualche problema..quindi sono le ore "giuste" per me...poi, come hai detto tu, dipende per cosa e stato utilizzato..il trattore è piccolo quindi se si trova in zone con campagne estese sicuramente nn è stato usato per lavori pesanti..ma se si trovava originariamente in zone di piccole appezzamenti(come dalle mie parti) potrebbe aver lavorato a fondo ...bisogna cercare di informarsi..

    3000 euro?? io l'ho pagato l'equivalente in lire nell'89 (precisamente 6500000)..secondo me devi farti scalare almeno 500 euro, ma per i prezzi io nn sono molto informato , aspetta il consiglio di altri..

    Lascia un commento:


  • ferguson to-30
    ha risposto
    Grazie per i consigli che mi ai dato,sono andato a vederne uno e a prima vista mi sembra in regola ma siccome non sono un esperto preferivo avere dei pareri a circa 6000 ore,sono tante sono poche???e una domanda banale credo penso che dipenda da che tipo di lavoro a fatto giusto?e mi anno chiesto 3000 euri sara troppo?...ciao e grazie.

    Lascia un commento:


  • j.beer
    ha risposto
    se è messo abbastanza bene si!

    posseggo un 920 del 72 (preso nel 89) con 4000 ore circa, ne ha quasi 7000 e problemi zero..e fino a pochi anni fa lo usavo per far tutto!! dall'aratura all'irrigazione, con pompa irr. veneta nt/c2..anche per 8 ore filate.. mai avuto problemi di surriscaldamento o perdite di potenza o altro..(nn voglio far polemiche, ma un mio compaesano con il same minitaurus 60 stessa pompa, stessi rapporti, lo teneva solo 100-200 giri + del mio ha purtroppo bruciato il motore ..)
    poi è manegevolissimo.

    per la potenza è un pò un casino in quanto, io, per il mio trovo, valorri sempre diversi, il libretto dice 36 kw (48,5 hp)..
    il 1020 dovrebbe essere 50 o 1-2 cv in più..

    cmq come tutte le macchine nn è perfetta ti do i seguenti consigli:

    1) il cambio 8av+4r nn è morbidissimo, ma diifficilmente gratta e la doppietta in scalata viene bene anche da veloci..se tende a grattare ogni volta che fai un cambio sulle veloci,,vuol dire che è stato perlomeno maltrattato..
    2)controlla che nn spanda dal sollevatore, o che se spanda, sia solo un problema di boccole usurate..se lo sono puoi rimediare anke con dei spessoriin teflon (costo 0)
    3)provalo con aratro o estirpatore e vedi la sensibilità del sollevatore(cmq un po bassa)..se in sforzo controllato(c'è il selettore a 5 posizioni) il sollevatore nn si alza e abbassa c'è qualcosa che nn va..è normale ma lo dico perchè ho provato stessi modelli e sollevatori con sensibilità molto diverse!!
    4) controlla che la frizione a 2 stadi non abbia troppo gioco e che i cuscinetti siano buoni..da fermo schiaccia a fondo la frizione e accelera..non deve far rumori strani.
    5)solite cose per il motore (non deve mangiar olio, nn deve fumar troppo e cmq solo nero etc..) il motore è il 2,5 litri a 3 cilindri..potrebbero avergli dato una toccata alla pompa (c'era anche l'1120 con quel motore mi sembra)
    6) controlla che l'impianto e elettrico e il blocco della chiave funzionino bene..se il blocco è stato sostituito nn preoccuparti, quelli originali jd facevano schifo ..
    dicci un pò di più sulle condizione del trattore!! se puoi invia 1 foto!!
    ciao!

    Lascia un commento:

Annunci usato

Collapse

Caricamento...
X