MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

►[RESTAURO] Torchio

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • ►[RESTAURO] Torchio

    Ciao a tutti, mi presento,
    sono agricoltore per hobby, mi spacco la schiena in liguria di levante su una collina terrazzata a picco sul mare, dove mi diletto a produrre per uso personale dalle fragole ai pomodory al vino passando per l'uliveto.........

    ora ho un problema urgente per cui cerco consigli

    sto restaurando, per utilizzarlo, un vecchio torchio
    la base in ghisa è un po' arrugginita, come mi consigliate di procedere?
    io per ora l'ho raschiata con flessibile con spazzola in acciaio ma data la porosità del materiale non mi sembra una strategia risolutiva, rimangono evidenti aloni di ruggine
    vado di dischi di cartavetrata?
    ACIDO MURIATICO (cloridrico), pro e contro?
    verniciare con vernici epossidiche per alimenti?
    grassie infinite a chiunque voglia aiutarmi

  • #2
    Mah, non so come procedere esattamente in questi casi.
    Posso dirti quello che farei io, così tanto per discutere, in attesa di una risposta più tecnica.
    Io lascerei perdere l'acido cloridrico (non sono mai riuscito a togliere incrostazioni con quel prodotto) e proverei con del semplice bicarbonato di sodio, acqua calda e spazzola, Se nemmeno così funzionasse, terrei in considerazione una sabbiatura, se possibile, Poi per impedire che la ruggine si riformi, dopo l'uso, una bella passata di olio, naturalmente "enologico".
    Ciao.
    Bi.
    Ultima modifica di Motivo: Grazie (in questi casi puoi utilizzare la funzione "segnala messaggio ai moderatori") ;-)

    Commenta


    • #3
      Originalmente inviato da azorubina Visualizza messaggio
      Ciao a tutti, mi presento,
      sono agricoltore per hobby, mi spacco la schiena in liguria di levante su una collina terrazzata a picco sul mare, dove mi diletto a produrre per uso personale dalle fragole ai pomodory al vino passando per l'uliveto.........

      ora ho un problema urgente per cui cerco consigli

      sto restaurando, per utilizzarlo, un vecchio torchio
      la base in ghisa è un po' arrugginita, come mi consigliate di procedere?
      io per ora l'ho raschiata con flessibile con spazzola in acciaio ma data la porosità del materiale non mi sembra una strategia risolutiva, rimangono evidenti aloni di ruggine
      vado di dischi di cartavetrata?
      ACIDO MURIATICO (cloridrico), pro e contro?
      verniciare con vernici epossidiche per alimenti?
      grassie infinite a chiunque voglia aiutarmi
      salve, benvenuto sul forum, l'ideale è la sabbiatura, potresti pure utilizzare la carta vetrata, ma se non scegli bene la grana risci di creare ulteriori graffi e porosita, l'acido lo eslcuderei, in quanto poi ti innesca ulteriore ruggine e reazioni, un'alternativa alla vernice, potrebbe essere tenere oliate con olio enologico le parti che vengono a contatto col vino.

      Commenta


      • #4
        grazie, purtroppo però non ho una sabbiatrice, avevo intenzione di provare a mano con sabbia e straccio

        Commenta


        • #5
          Prova con una mistura di sale fino, succo di limone e aceto bianco. Fai una poltiglia e con uno straccio ed olio di gomito provi a levarlo. Questo metodo lo uso con la piastra in ghisa del mio barbecue e funziona bene. Di prodotti chimici adatti allo scopo invece c'è il "Deruster" che va applicato con pennello o spruzzino vaporizzatore, lasciato agire (all'omba, mi raccomando!) una mezz'oretta circa (poi ad occhio ti rendi conto) e quindi lavato con acqua corrente. Poi come ti è stato suggerito gli dai una bella passata con straccio ed olio enologico ed hai risolto il problema. Però mio nonno il suo torchio lo aveva fatto sabbiare e riverniciare a polvere epossidica, ed è ancora rimasto intatto, e secondo me è la soluzione migliore.
          http://www.forum-macchine.it/showthread.php?t=63096

          Commenta


          • #6
            puoi anche usare delle spazzole a tazza che sulla ghisa lavorano discretamente e puoi montarle su qualsiasi trapano, non usare acidi e composti chimici dato che la ghisa(in modo particolare quella "stagionata" e' molto porosa)e quindi peggiori la situazione.potresti anche rivestire la ghisa con una lastra di acciaio inox da 0.8 -1 m.m. facendogli la canalina di raccolta risolveresti il problema senza spendere una fortuna. ciao
            [FONT=Garamond]Tottoli Livio[/FONT]

            Commenta


            • #7
              Originalmente inviato da roncola Visualizza messaggio
              puoi anche usare delle spazzole a tazza che sulla ghisa lavorano discretamente e puoi montarle su qualsiasi trapano, non usare acidi e composti chimici dato che la ghisa(in modo particolare quella "stagionata" e' molto porosa)e quindi peggiori la situazione.potresti anche rivestire la ghisa con una lastra di acciaio inox da 0.8 -1 m.m. facendogli la canalina di raccolta risolveresti il problema senza spendere una fortuna. ciao
              Dimentichi di aggiungere di usare spazzole in ottone, visto che quelle in acciaio righerebbero ancor di più la superficie con microsolchi che a lungo andare porterebbero la ghisa ad avere più superficie dove si anniderebbe la ruggine.....
              In quanto al rivestimento della ghisa con acciaio inox la vedo una soluzione costosa e non molto semplice da eseguire, a sto punto tanto vale spendere meno ed effettuare una pulizia completa tramite sabbiatura....
              http://www.forum-macchine.it/showthread.php?t=63096

              Commenta


              • #8
                puo' darsi che hai ragione sulle spazzole in ottone ,io intendo per rivestimento con inox una lastra con la canalina di raccolta che viene appoggiata sul piano in ghisa (basta andare da un lattoniere e te la fa' come vuoi)il costo e' minimo e hai un buon risultato,almeno dalle mie parti la lamiera di inox la trovi ovunque,dico cio' perche' ho gia' visto fare questa modifica con vecchi torchi addirittura con la base in cemento oramai disintegrata dal tempo e dall'usura.ciao
                [FONT=Garamond]Tottoli Livio[/FONT]

                Commenta


                • #9
                  Scusate ma dopo averlo spazzolato con il trapano una bella verniciata con vernice alimentare no??
                  Tosi Alessandro

                  Commenta


                  • #10
                    Sottoscrivo in pieno l'uso della vernice ad uso alimentare e, dopo l'uso, stendere olio di vasellina per proteggere il metallo.

                    Commenta


                    • #11
                      Originalmente inviato da Alle Visualizza messaggio
                      Scusate ma dopo averlo spazzolato con il trapano una bella verniciata con vernice alimentare no??
                      Infatti è quello che ha fatto anche mio nonno, gliel'ho scritto... Spazzolatura o sabbiatura, ed una bella verniciata col poliuretanico bicomponente adatto all'uso alimentare ed ha risolto per sempre i suoi problemi.
                      http://www.forum-macchine.it/showthread.php?t=63096

                      Commenta


                      • #12
                        ciao, e grazie a tutti per le risposte e i consigli
                        anch'io avevo pensato ad una lastra d'acciaio316, il problema è che il basamento (colatore) del torchio non è piano ma fatto a "vaso" con un bordo alto 5-7 cm. ci vorrebbe quindi, per sopportare la pressione della pressa, una lastra da almeno 1cm su cui poi applicare un bordo.......senza contare poi i problemi di "tenutastagna" in corrispondenza dell'asse a vite.....
                        credo che mi orienterò verso l'epossidica per alimenti...........ci sarà mica bisogno di stendere, prima di applicare l'epossidica, qualche mano di primer?
                        cosa ne pensate se applicassi, sempre prima della vernica alimentare, una mano di quelle vernici specifiche per la ruggine,tipo fernovus, tanto poi la copertura epossidica dovrebbe impermmeabilizzare completamente
                        grazie ancora

                        Commenta


                        • #13
                          Originalmente inviato da azorubina Visualizza messaggio
                          ciao, e grazie a tutti per le risposte e i consigli
                          anch'io avevo pensato ad una lastra d'acciaio316, il problema è che il basamento (colatore) del torchio non è piano ma fatto a "vaso" con un bordo alto 5-7 cm. ci vorrebbe quindi, per sopportare la pressione della pressa, una lastra da almeno 1cm su cui poi applicare un bordo.......senza contare poi i problemi di "tenutastagna" in corrispondenza dell'asse a vite.....
                          credo che mi orienterò verso l'epossidica per alimenti...........ci sarà mica bisogno di stendere, prima di applicare l'epossidica, qualche mano di primer?
                          cosa ne pensate se applicassi, sempre prima della vernica alimentare, una mano di quelle vernici specifiche per la ruggine,tipo fernovus, tanto poi la copertura epossidica dovrebbe impermmeabilizzare completamente
                          grazie ancora
                          niente fernovus , ma DELTA epoxy primer BOERO serve su qualsiasi materiale legno alluminio ferro vtr ecc

                          Commenta


                          • #14
                            se nella tua zona esiste una verniciatura a polvere potresti informarti sul costo sarebbe ancora meglio delle vernici alimentari.
                            [FONT=Garamond]Tottoli Livio[/FONT]

                            Commenta


                            • #15
                              Originalmente inviato da roncola Visualizza messaggio
                              se nella tua zona esiste una verniciatura a polvere potresti informarti sul costo sarebbe ancora meglio delle vernici alimentari.
                              Ma la vernice a polvere è idonea al contatto con gli alimenti??
                              Tosi Alessandro

                              Commenta


                              • #16
                                la verniciatura epossidica va' in forno a temperature discretamente alte (250 -300 gradi) per sciogliere la polvere plastica di qui e' composta,se non mi sbaglio ci sono dei tipi atossici ,in ogni caso farebbe una "crosta" inattaccabile dagli agenti atmosferici.
                                [FONT=Garamond]Tottoli Livio[/FONT]

                                Commenta


                                • #17
                                  Anche se in ritardo ti dico cosa farei, sabbierei a secco e scioglirei dello stagno nella zona di raccolta compreso il colatoio. Con questa soluzione oltre ad essere un rimedio definitivo rimarrei anche coerente nel restauro del vecchio torchio con l'epoca della sua costruzione. Che ne pensate?

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Parti legno torchio tarlate, come risolvere?

                                    Salve, sono nuovo, ho una vite a pergola e diverse attrezzature per fare il mosto, solo che le parti in legno del mio torchio, (non tutte, e non in uno stadio avanzato) sono tarlate. Come posso fare? Mi hanno consigliato di mettere le parti tarlate a in dei recipienti con l acqua, per far morire il tarlo. Secondo voi potrebbe funzionare? Grazie in anticipo.

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Cambiale , anche perché se riesci a uccidere il tarlo il listelli si indeboliscono ,prima pressata si rompono ( già provato ) buona vendemmia ciao

                                      Commenta

                                      Annunci usato

                                      Collapse

                                      Caricamento...
                                      X