MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

►[RESTAURO] Trebbie da aia

Collapse
X
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Clear All
new posts

  • ►[RESTAURO] Trebbie da aia

    Vorrei chiedervi aiuto per trovare della documentazione relativa alle trebbie da cortile.

    Questo week-end ne ho portata a casa una da ristrutturare (mi sono trovato il passatempo per quest'inverno ).

    Non conoscendo bene il funzionamento e i particolari delle trebbie di questo tipo, ho cercato su internet un po' di documentazione, ma con pochi risultati.

    Mi piacerebbe trovare un po di documentazione (depliant, spaccati, schemi, foto ecc. ecc.).

    La trebbia non è di una marca diffusissima come orsi, mansall, breda ecc. ecc. ma si tratta di una Visa (di Voghera). Quindi anche notizie sulla storia della Visa sarebbero interessanti (neanche google ha trovato qualcosa )

    Ho anche una sfoglia-sgrana mais della ditta "Cesare Mingrat" di Spinetta Marengo (AL).
    Questa è funzionante e ben conservata, ma anche di questa mi mancano informazioni.

    Gradirei anche consigli sul restauro e sulla verniciatura del legno (mai fatta in vita mia).

    Grazie a tutti, vi allego le foto della trebbia nelle condizioni attuali e spero di potere allegare in futuro quelle post-restauro
    Attached Files

  • #2
    Se te l'hanno regalata mi inchino alla botta di culo, comunque non è messa poi così male.
    Per trattare il legno prima ci dai su con la levigatrice orbitale con una carta fine e sistemi il fondo poi dai l'impregnante e quindi la pittura la cartavetrata la userei da 1000 quella fine per intenderci.
    Per il ferro prendi una spazzola con i denti in ferro flessibili da attaccare al flessibile e levighi le superfici, le tiri a specchio.
    Per i punti dove non arrivi con il flessibile o la levigatrice di consiglio di comperare il portautensili della dremmel al quale puoi attaccare un sacco di accessori e lavorare gli angolini più inarrivabili oltretutto ha anche il regolatore di giri.
    Buon lavoro magari quando hai finito veniamo a vedere

    Commenta


    • #3
      Si, la trebbia è ancora in discrete condizioni.
      La meccanica mi sembra ancora buona: non ho trovato nessun cuscinetto inchiodato, anzi, erano tutti ancora ben ingrassati.
      Gli assali e i longheroni sono ancora in ottimo stato (infatti ha fatto senza problemi una decina di km per arrivare a casa).
      Ci sono alcune parti in legno che occorre rifare, ma niente di strutturale.
      Almeno questo è ciò che vedo da una prima analisi, spero di non trovare brutte sorprese.
      Inoltre è completa di tutte le sue parti (mi hanno anche dato alcune cinghie di diverse lunghezze da attaccare alla puleggia del trattore, oltre a tutte le cinghie più piccole per le varie puleggie della trebbia)

      Avevo trovato anche una bella trebbia Orsi (anzichè il pianale aveva il caricatore di covoni) ma purtroppo non era in buono stato (stava cedendo un longherone e non credo che sarebbe riuscita ad arrivare a casa integra...) PECCATO

      Purtroppo mi manca ancora la puleggia per il trattore, quindi se qualcuno sa dirmi dove posso trovare una puleggia per un landini L25, gli e ne sarei molto grato.

      Commenta


      • #4
        Originalmente inviato da Rodeo95
        Vorrei chiedervi aiuto per trovare della documentazione relativa alle trebbie da cortile.

        Questo week-end ne ho portata a casa una da ristrutturare (mi sono trovato il passatempo per quest'inverno ).

        Non conoscendo bene il funzionamento e i particolari delle trebbie di questo tipo, ho cercato su internet un po' di documentazione, ma con pochi risultati.

        Mi piacerebbe trovare un po di documentazione (depliant, spaccati, schemi, foto ecc. ecc.).

        La trebbia non è di una marca diffusissima come orsi, mansall, breda ecc. ecc. ma si tratta di una Visa (di Voghera). Quindi anche notizie sulla storia della Visa sarebbero interessanti (neanche google ha trovato qualcosa )

        Ho anche una sfoglia-sgrana mais della ditta "Cesare Mingrat" di Spinetta Marengo (AL).
        Questa è funzionante e ben conservata, ma anche di questa mi mancano informazioni.

        Gradirei anche consigli sul restauro e sulla verniciatura del legno (mai fatta in vita mia).

        Grazie a tutti, vi allego le foto della trebbia nelle condizioni attuali e spero di potere allegare in futuro quelle post-restauro
        inchiniamoci alla botta di culo avuta... trovare una trebbia da cortile in quello stato non è facile, a volte le trovi sfatte o restaurate ma che costano un'occhio....

        mettere a posto il legno non è difficile, carta fine e levigatrice e in pochi giorni hai sverniciato una fiancata.... il problema viene alla verniciatura.... se il legno è diventato poroso ti tira dentro tanta di quella vernice.... mi è capitato quando ho rimesso a posto un carretto da 20qli in legno... il timone aveva il legno poroso.. mi sarà sparito mezzo barattolo di vernice x pitturarlo... sembrava il terreno quando è secco e trova un po' d'acqua, non fai in tempo a passare col pennello che già ha tirato dentro tutto...

        x il metallo non ci sono problemi... spazzola di ferro attaccata al flessibile o al trapano e via che scrosti tutto in pochissimo tempo....
        occhio xò, quelle spazzole si frustano nel giro di pochissimo tempo... io le ho usate x sverniciare la vespa.... in poco tempo ho fatto fuori una spazzola nuova.... in compenso quando la spazzola inizia a scaldarsi (nel vero senso della parola) lavori al doppio della velocità...

        quelle trebbie non hanno moltissime parti in ferro esterne, in poco tempo le scrosti tutte...

        inoltre se manca un pezzo è facile metterlo a posto (se manca un pezzo di legno poi... se sei bravo lo puoi fare in casa....)

        se ti capita prendi pure una pressa da abbinare alla trebbia, fa molta scena quando le fai partire
        L55-60
        OLF

        Commenta


        • #5
          Trebbia

          Ciao Rodeo,

          Bella la trebbia, certo che se riesci a renderla di nuovo funzionante e ci trovi anche una pressa tipk Abbriata o altra fai un figurone. Potresti organizzare una trebbiatura nella tua aia !!! Verrei di certo a vederla.

          Solo un dubbio, ce la fa' l'L25 a fare girare trebbia e pressa (quando lavorano)?
          Io ho sempre visto nelle manifestazioni utilizzare degli L45-55 o deglio Orsi Argo. E quando buttano giu' deciso da sopra li senti......

          Saluti.
          Roberto-DT-

          Commenta


          • #6
            Anche io sto facendo modifiche ad una trebbia
            è una Leitner, Alfa 60.
            Poi vi aggiornerò
            Attached Files

            Commenta


            • #7
              Originalmente inviato da Carraro turbo
              quella dovrebbe essere una trebbia francese, che si imbuca dalla parte posteriore.
              Se ti riferisci alla Leitner, come si vede nella targhetta è di Bolzano.. Penso!

              Si alimenta dalla parte anteriore dove va montato un piano d'appoggio - a circa m. 1,50 - dove si posano le fascine, e si introducono a mazzi
              Attached Files

              Commenta


              • #8
                X Carraro

                Carraro, forse quello che ti ha consigliato l'olio solvente intendeva lo sverniciatore, del tipo che si usa in antiquariato per ripulire i mobili antichi
                dalle mani di vernice accumulatesi nel tempo, senza rovinare il legno, non rimuoverne la patina e di conseguenza il valore del mobile. Si dà con un pennello, lo si lascia agire, dopo un pò la vernice "fiorisce" e con la paglietta
                si asporta il tutto ripetendo a seconda il bisogno. Su certe vernici funziona con una mano sola, su altre ce ne vogliono più. Ma forse quello che te l'ha consigliato non ha calcolato bene quanto ne serve per una trebbia anche se dovesse agire con una mano sola . Per una trebbia penso che il consiglio di Alfre sia validissimo; in alternativa puoi anche trovare in ferramenta un fono apposito che non costa molto e si usa accoppiato con una spatola per cavare i grossi strati di vernice nelle porte e portoni antichi; con il calore di sto fono fai "alzare" la vernice, con la spatola la rimuovi. Ma hai voglia.......

                Commenta


                • #9
                  Restauro Trebbia

                  Ecco alcune foto della Marocchi da 110 restaurata qualche anno fa'
                  Attached Files

                  Commenta


                  • #10
                    Oggi ho trebbiato con la mia.... Bellissimo! Il Vèlite non la sentiva neanche quando buttavo di più!! Domani vi metto qualche foto. La marca dovrebbe essere una Ruston, comunque fa un grano pulitissimo, e ha le sbarre del battitore in ottime condizioni.

                    Saluti

                    Commenta


                    • #11
                      PER RODEO 95.
                      Complimenti per la Visa che dovrebbe essere anteguerra, viste le ruote "chiodate". Manda le foto a Zampicinini (f.zampicinini@macchineagricoledomani.it) che è l'unico storico italiano delle trebbie e ha appena finito un libro sull'argomento. La Visa ha fatto anche maccine da cucire, parti di mitragliatrici e nel suo stabilimento si coistruivano i trattori Italtractor. Ciao.
                      PS. Per togliere gli avanzi della vecchia vernice sulle parti in legno della struttura, più che gli abrasivi, io suggerisco gli svernicianti chimiici. Si fa meno fatica e non si rischia di rovinare la superficie delle tavole.

                      Commenta


                      • #12
                        Scusate, ma cosa sono le ruote "Chiodate"? Dalle foto sembrano uguali alle mie. Anche la mia trebbia dovrebbe essere, secondo alcuni, anteguerra. Sul ventilatore posteriore c'è una scritta che parla di Hillerod, un paese vicino a copenaghen, e un'altra targhetta dice che il concessionario per l'italia era a Pontedera. Neanche Zampicinini è riuscito a capire la marca, ora gli ho mandato qualche foto dettagliata e sto aspettando una risposta. Ho persino telefonato all'attuale consorzio di Pontedera ma non ne sanno nulla.

                        Commenta


                        • #13
                          Originalmente inviato da Carraro turbo
                          Scusate, ma cosa sono le ruote "Chiodate"? Dalle foto sembrano uguali alle mie. Anche la mia trebbia dovrebbe essere, secondo alcuni, anteguerra.
                          io con "chiodate" ho inteso con i raggi uniti ai cerchi ed ai mozzi tramite chiodi/bulloni. spero di non aver travisato il significato di questo termine per me nuovo

                          rispetto alle tue, carraro, mi sembra diverso l'attacco al mozzo e forse anche quello ai cerchi, ma devo andare a controllare perchè non ricordo bene...

                          Commenta


                          • #14
                            Sulla mia i raggi sono uniti al cerchio con un dado, ma sul mozzo no.


                            P.S.: hai i cunei, indispensabili per alzare e fermare la trebbia quando si lavora?

                            Commenta


                            • #15
                              potenza per trebbia

                              avendo comperato per 1500 euro una trebbia modello orsi 1948 di battitore 90 cm vorrei spare come faccio a sapere che trattore e con che potenza ci potrei accoppiare per far lavorare tutto bene.... premetto che il mio motore a fouco non ce la fa.....

                              Commenta


                              • #16
                                si sa nulla.... leggendoqui cmq la mia col battitore 90 vi batte alla grande---


                                spero che entro fine mese prendo anche altre due trebbie, una 50 e una da mais ma in condizioni disperate,,,

                                dite che i longheroni volendo non si cambiano ad una 50????

                                Commenta


                                • #17
                                  Con un Landini 30 ce la fai, ma senza pressa.

                                  Tieni presente che più aumenta la larghezza del battitore più diminuisce il valore... Infatti un 78 come la mia era usata solo in montagna, quindi è meno diffusa. Quelle più grandi tipo un 120, 100, 110 sono diffusissime e di minor valore.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    ok per quello che concerne i valori... una 90 quanto potrebbe valere??
                                    euna 60???

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Ruote "chiodate"

                                      Scusate se ho usato una parola di difficile comprensione. Cerco di rimediare.

                                      Le ruote in ferro possono essere realizzate in fusione oppure assemblate con parti metalliche preconfezionate (vengono chiamate in gergo "ruote di carpenteria").

                                      Per assemblare le varie parti delle ruote di carpenteria, (mozzo, raggi, canale) vengono impiegati diversi sistemi.
                                      Sino agli anni 1940-50 le tre parti venivano unite mediante chiodi ribattuti come per gli scafi delle navi (vedere le ruote del Fiat 702, 700, Orsi, Lanz, Titan, eccetera).
                                      Dopo quella data, le tre parti vennero unite con la saldatura elettrica (vedi ruote Landini e altri).
                                      Ci fu un periodo intermedio tra glia anni 1920 - 1940 durante il quale alcuni costruttori di ruote (non è detto che chi faceva i trattori facesse anche le ruote) usarono fondere il mozzo con già inseriti i raggi (prima gli americani, poi gli europei), continuando tuttavia a fissare il canale mediante i chiodi.
                                      I vari sistemi entrarono in uso in rapporto allo sviluppo del Paese, dell'azienda o del fornitore. La saldatura ad arco venne impiegata in Germania prima che in Italia, ma non si trattava di ruote in ferro per trattori testacalda...
                                      Nel caso specifico delle ruote della trebbia, ho pensato che definirle anteguerrra sarebbe stato corretto, anche se potrebbero risalire al 1945-55. Difficile dopo: la saldatura costava meno!
                                      Ciao a tutti!

                                      Commenta


                                      • #20
                                        ecco quelle che proverei a restaurare... non so se è una 60 ma lo credo se non ancora di meno

                                        quanto potrebbe valere???
                                        per i legni che legno devo usare secondo voi lo stesso???
                                        Attached Files

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Giombolo, coperta da quella che vuoi comprare tu, in foto pare che ce ne sia un altra e, salvo adattamenti, con le ruote in legno.
                                          Visto che non pare messa tanto bene la prima, se è recuperabile quella nascosta io mi cimenterei con essa, dovrebbe essere più vecchia o comunque più rara a trovarsi.

                                          Commenta


                                          • #22
                                            allora l'altra è da mais....

                                            e da da mais io ne posseggo una del 1905 in legno addirittura non vernciato..... e le ruote sono cmq in ferro .. la ruota in legno è solo appoggiata....

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Sembra messa male... controlla il telaio, se è ancora abbastanza solido e se ci sono tutti i pezzi. Se è una 60 (lo puoi verificare misurando la larghezza degli scuotipaglia) vale qualcosa una volta messa a posto. Dovrai anche trovare tutte le cinghie, e non è un'impresa facile trovarle a buon prezzo.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                per le cinghie non è un prblema dato che ho due bauli pieni presi da un ex controterzista

                                                allora che dire i pezzi non mancano e il telaio è in condizioni pietose

                                                ma le ferramente ci sono tutte

                                                il legno non mi preoccupa perchè tra i tre che si dedicheranno al restauro c'è un falegname . speroc he questa 60 torni ad essere una lustrino....

                                                la trebbia invece che si è presa è una 90 e qui sotto le foto

                                                è in condizioni superbe non manca di nulla e ci sono anche pezzi di ricambio

                                                è una orsi ma non riesco a capire di che anno possa essere ?
                                                dite che il landini L25 possa mandarla senza pressa???
                                                Mi aiutate??

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Bella la orsi! Vedo che hai anche un portapaglia, una ottima alternativa ale carissime presse!!

                                                  Con l'L25 non credo tu ce la faccia, ci vorrebbe un L35 o un Vélite o un Landini 30 o un 35/8.

                                                  Controlla se ha le bronzine o i cuscinetti, questi sono ststi introdotti negli anni 20, credo.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    sai dei cuscinetti non ci ho fatto
                                                    caso ma non credo sia prima del 40...

                                                    come posso fare a trovare info su queste trebbie che qui in zona non ho trovato un libro di niente???

                                                    ok per il landini non so ma cmq che ne dici delle sue condizioni,,, mi sembrano superbe
                                                    poi ha anche il carica spighe che sarà la prima cosa che tolgierò e il portapula con 50 metri di tubi....

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Non ho potuto fotografare il Marshall...

                                                      Ho scoperto che la mia trebbia monta un crivello Graepel... Dozza forse sai quali marche adottavano tale crivello?

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        ALLORA LA CASALI MATRICOLA 4212 BATTITORE 60 è A CASA MIA

                                                        OGGI INIZIA RESTAURO CHE SARà LUNGO
                                                        dove potrei trovare disegni originali dati rigurado a trebbie in attesa di libri??conoscete nessuno che ne posside una per copiarne gli stemmi che sono mancanti nella mia??'

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          NESSUNO MI AIUTA???

                                                          cmq oggi rimonto la sala davanti
                                                          per sortarla

                                                          abbaimo optato per una ricostruzione completa

                                                          Una volta smotata la sala, rifaccio tutto il legno.... tutto
                                                          parto la longheroni e poi telaio e poi fatto....
                                                          un anno e più di lavoro

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            dopo aver rifatto la sal davanti e proceduto allo smaontaggio di tutte le ferramente si inizia con la ricostruzione,,,

                                                            intanto pe cercare i longheroni lunghi 4 m ben stagionati sarà dura....

                                                            Commenta

                                                            Annunci usato

                                                            Collapse

                                                            Caricamento...
                                                            X