MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Pompe ed autoclavi per impianti di irrigazione

Collapse
X
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Actros 1857
    ha iniziato un argomento Pompe ed autoclavi per impianti di irrigazione

    Pompe ed autoclavi per impianti di irrigazione

    Apro quest'argomento per parlare di un componente importante di un impianto di irrigazione che prevede il pescaggio d'acqua da un serbatoio o la necessità di aumento della pressione dell'acqua di rete.
    Prevalenza, portata, pressione...insomma, come scegliere quella giusta...
    Personalmente sul mio impianto ho montato un'autoclave per poter disporre di acqua anche da rubinetti disposti nel prato senza per forza aver attivato l'impianto d'irrigazione.
    Naturalmente è previsto il galleggiante che a serbatoio vuoto attiva l'elettrovalvola che permette l'utilizzo di acqua di rete in modo da non rimanere mai "a secco".
    Ciao

  • cesare
    ha risposto
    Autoclave per pompa sommersa

    Buona sera a tutti

    Riprendo questo mio vecchio post perché il serbatoio, dopo anni di prezioso lavoro, si è bucato.

    Vorrei sostituirlo con uno da 100litri e vi chiedo un consiglio: meglio con membrana o senza membrana?

    Quello attuale era enorme (credo 500 litri) senza membrana

    Tenete conto che la falda è nella terra rossa e l’acqua continua ad uscire dopo 13 anni rossiccia e quindi con parecchio deposito (ho dovuto montare un sistema di filtraggio prima degli

    Vi domando anche se ci sono marche piu’ affidabili (es cordivari o altre?)

    Grazie a tutti

    Lascia un commento:


  • E355
    ha risposto
    Porta la pressione dell'aria a 2 bar e l'intervento del pressostato a 2,1-2,2 e poi mi fai sapere con che pressione massima ti ritrovi.

    Lascia un commento:


  • cesare
    ha risposto
    Ennesimo grazie... tutto chiarissimo

    poi solo un dubbio residuo in merito alla taratura dell'accensione a 1,5bar: L'impianto di irrigazione è stato tarato per funzionare con pressione minima di 2bar (che da quanto capisco è quella che garantisce anche la gittata degli irrigatori e la relativa copertura di irrigazione)

    Per questo suggerivo di regolare l'accensione a 2 bar. Sbaglio?

    In merito ai volumi di acqua, già ora con minimo 2,8bar i benefici sono notevoli rispetto a quando ho iniziato questo 3d. Ora tra i 4bar e la riaccensione pompa almeno due minuti che per gli usi sporadici sono piu' che sufficienti. L'unico vero esercizio dell'impianto è la notte quando si accende l'impianto di irrigazione e in tal caso la pompa resta accesa continuamente (a parte un paio di zone che consumano un po' meno della portata della pompa, ma i tempi tra accensione e spegnimento sono piuttosto lunghi)

    altro notevole miglioramento rispetto a un paio di gg fa' è la riduzione della condensa. probabilmente per il maggior volume di aria nel serbatoio, l'area che fa condensa si è ridotta e la naturale evaporazione fa si che non si bagni piu' il suolo

    Lascia un commento:


  • E355
    ha risposto
    La cosa più conveniente è ritarare il pressostato,anche se ciò comporta un lavoro di pazienza.
    Posto che alziamo la pressione a 2 bar,otteniamo solo un peggioramento perchè l'avviamento avviene sempre allo stesso punto ma a 4 bar si arriverebbe con meno acqua di adesso.
    Svita il dado della molla grande ( nell'indicazioni fornite da Marco Bellincam vite A ) fino a circa un mezzo centimetro e devi aspettare il riavvio per avere il valore di pressione ed il consecutivo distacco.
    La pressione d'interruzione si regola agendo sulla molla piccola,ordinariamente il doppio dell'intervento di avvio ma puoi anche aumentarla di 0,5 bar,fermo restante l'avvio intorno a 1,5 bar.

    Lascia un commento:


  • cesare
    ha risposto
    I grazie ormai non bastano più... Ti devo minimo una cena..

    Se lascio invariato il pressostato quanta aria dovrei immettere in luogo delle attuali 1,5atm a serbatoio vuoto?

    Lascia un commento:


  • E355
    ha risposto
    Assodato che la tua autoclave è senza membrana,analizziamo il funzionamento.
    Riempita d'aria alla pressione di 1,5 bar,riempiendola d'acqua,quando arriva alla metà abbiamo una pressione di 3 bar,continuando a riempire l'aria sotto la spinta dell'acqua diminuisce ancora di volume e questo spazio viene occupato dall'acqua.
    Raggiunta la pressione di 4 bar il pressostato ferma la pompa,utilizzando l'acqua questa è spinta fuori dalla pressione dell'aria fino al valore di 2,8 bar,momento in cui la pompa viene riavviata.
    Alla pressione di 2,8 bar,poco sotto a 3 bar corrisponde un livello dell'acqua poco sotto la metà serbatoio.
    In questa condizioni usi poca dell'acqua che hai in precedenza immagazzinata,poi con il calare del quantitativo dell'aria arrivi al punto in cui la pompa viene continuamente avviata.
    Attualmente hai il pressostato con taratura diversa da quando acquistato,o pressione dell'aria inferiore a quella necessaria ad un buon funzionamento.

    Lascia un commento:


  • cesare
    ha risposto
    Ancora una volta grazie.

    Sono tornato a casa stasera ed in effetti ho realizzato che è senza membrana. Non avrebbe alcun ingresso per metterla

    Ho svuotato nuovamente il serbatoio ed ho inserito aria con un rubinetto aperto per far svuotare il piu possibile. Poi ho quasi fuso il mi piccolo compressore per riportala a 1,5atm impiegandoci quasi 10 min di pompaggio (a rubinetti chiusi)

    Poi ho riacceso la pompa e finalmente ha impiegato quasi 10 min a riempirsi e la salita verso le 4 atmosfere é stata lenta come lo era anni addietro.

    Non so il perché, ma prima se inserivo aria direttamente a serbatoio pieno d acqua continuava a farmi lo scherzo di passare in pochi secondi da 2'5 atm a 4 con accensione e spegnimento molto ravvicinato. Ora si accende a 2,8atm circa e poi pompa diversi minuti per arrivare alla 4atm di spegnimento


    Potrebbe essere una causa lo sporco nel serbatoio? Ho una falda che butta acqua con della terra rossa. Per gli irrigatori ho dovuto mettere due punti di filtraggio, uno grande e grossolano, il secondo un filtro a dischi. Il primo lo pulisco una vota l anno quello a dischi almeno due volte al mese. Il serbatoio autoclave non lo ha mai pulito nessuno

    Lascia un commento:


  • E355
    ha risposto
    Attualmente il magnetotermico continua ad intervenire?
    Ho visto le foto del post 80 ( in quel periodo non seguivo questa parte del Forum ).
    Esistono due tipologia di autoclave,con menbrana e senza,la tua non ha membrana stando alla foto,e purtroppo devo pure ricredermi su tuo suocero!
    In questo periodo causa le differenze di temperatura tra l'acqua e l'ambiente si viene a verificare l'effetto condensa ( è basato un pò sull'effetto frigorifero ),se fosse perdita d'acqua te ne saresti accorto.
    Senza membrana l'elasticità la effettua l'aria presente nel serbatoio,che purtroppo va via insieme con l'acqua.
    Questo serbatoio prevede un tipo d'impianto diverso da quello realizzato da tuo suocero ( ma non sempre anche gli idraulice ne sono a conoscenza ),ecco il perchè è stato inserito un valvolino di carico per l'aria nella parte alta,dove va aggiunta aria periodicamente in base all'uso dell'acqua,e non c'è necessita di svuotare.
    La pompa a questo punto è sicuramente con motore da un cavallo e giranti multiple,mentre il cavo aggiunto potrebbe essere collegato:giallo verde alla linea,marrone all'altro capo della linea e il condensatore tra marrone e blu.

    Lascia un commento:


  • cesare
    ha risposto
    Hai descritto tutto a perfezione.

    Autoclave in lamiera zincata con entrata ed uscita sul davanti, in basso con saracinesche da 1 pollice.

    La pompa è esattamente come hai scritto, con cavo a 3 fili raccordato con giunto a tenuta stagna.

    Dell autolave ora Non ricordo la valvola di sicurezza. In alto ha il pressostato e il valvolino di gonfiaggio , poi in cima ha il tappo, come quello di un bidone

    Dimenticavo, se hai voglia di andare indietro al messaggio nr 80 di questo thread lo scorso anno avevo postato un paio di foto della parte alta della autoclave

    Aveve iniziato ad avere problemi, poi ha funzionato tutto l anno

    Ora fa anche tantissima condensa, come non aveva mai fatto prima, tanto che mi sono attivati i lumaconi (l autoclave si trova nell intercapedine sotterranea di una casa nuova, perfettamente isolata da ogni forma di umiditá)

    Questa condensa mi fa davvero pensare che il polmone perda....

    Lascia un commento:


  • E355
    ha risposto
    Stando a quel che mi dici,tuo suocero aveva le idee chiare su questo tipo d'impianto.
    L'autoclave sembra alquando più grande di 200 litri,vedi di misurarla e poi si sviluppa un calcolo anche con approssimazione,intando è in lamiera zincata o verniciata,poi nella parte sottostante ha una flangia avvitata con al centro il tubo di carico dell'acqua,mentre al centro della parte superiore ha una valvola di sicurezza.
    Per la pompa ricorderai certo la forma ,come circa 10 cm per circa 70 d'altezza con 1,5 metri di piattina a cui è stato aggiunto il cavo a tre fili,o un blocco di diametro maggiore alto circa 40 cm.

    Lascia un commento:


  • cesare
    ha risposto
    Grazie davvero per le preziose risposte.

    Ora non ho con me il modello esatto della pompa, ma sono andato a vedermi sul sito lowara i disegni delle pompe scuba e tutte le monofase come la mia hanno il condensatore all interno. Però quasi certamente ho sbagliato la potenza... Ha 1,2 hp non kw.

    Farò come hai detto e poi ti faccio sapere.

    Possibile che il polmone perda?

    Dopo averlo gonfiato, se spengo la pompa lascio aperto il rubinetto, il grosso dell'acqua esce in 2-3 minuti, poi continua ad uscire sempre più lentamente e la pressione scende a zero in 5 minuti.

    Ti aggiungo che l autoclave é stata montata 6 anni fa, ma era un pezzo di recupero, che mio suocero aveva comprato di seconda mano non so dove (aveva seguito tutto lui il montaggio... Era un ex commerciante ed esperto di ferramenta e buona parte del lavoro lo aveva fatto lui direttamente. Ora purtroppo é da poco mancato ed io conosco solo pare della storia). La pompa invece è l ho comprata io nuova nel 2007 perché lui aveva calato una pompa di recupero che andava benissimo per bagnare il suo orto, ma a me non alimentava l impianto di irrigazione del prato.

    Grazia ancora e buona domenica

    Lascia un commento:


  • E355
    ha risposto
    1,2 KW di potenza porterebbe un condensatore da 40 microfarad,ma è attendibile il valore trovato,è alquando difficile che la pompa possa contenere un condensatore cosi grande.
    Guarda i collegamenti elettrici:fase e neutro su due fili della pompa ed un terzo al condensatore che poi chiude su un filo di linea,con questo collegamento il condensatore è indispensabile.
    Con l'autoclave senz'aria la pompa si avvia continuamente è può essere causa d'intervento del magnetotermico.
    La pressione dell'aria deve essere pari alla pressione minima d'intervento del pressostato.
    Generalmente con una pressione dell'aria di 1,5 bar il quantitavo d'acqua è la meta, con 1,2 entra più della meta d'acqua e poi succede il fenomeno che hai descritto,ma l'acqua che poi viene spinta fuori è di molto inferiore alla meta.
    Per il caricamento dell'aria fai fuoriuscire l'acqua nelle vicinanze della stessa e poi dai aria nella idrosfera facendo uscire l'ulteriore acqua fino ad esaurimento,a questo punto controlli la pressione dell'aria che deve essere 1,5 bar.

    Lascia un commento:


  • cesare
    ha risposto
    Grazie.

    Se elimino il condensatore per qualche giorno corro dei rischi? In pratica si tratterebbe di mandare la linea direttamente al magnetotermico, eliminando l'intermezzo del condensatore.

    Sono andato a vedere il manuale della pompa. Ha il comdensatore all interno e le istruzioni di montaggio prevedono il collegamento diretto alla rete. Per cui lo tolgo (il vecchio idralulico, ora passato a miglior vita, di sicuro non ha letto il manuale delle pompa)

    Aggiungo una domanda.

    La pompa alimenta un autoclave da 150-200litri (dovrei fare il calcolo... Ma é grande... alta due metri per circa uno di diametro)

    A irrigatori aperti si accendeva e spegneva in continuazione. Ho svuotato l autoclave e gonfiato a 1.2 bar. Riempito di acqua, risvutato e rigonfiato. Ora impiega un paio di minuti di pompaggio per arrivare a 2 bar ( che vuol dire che entrano circa 100lt di acqua) poi arriva veloce a 3.5 quando scatta lo spegnimento. Ed ovviamente quando apro l'acqua in pochi secondi scende a 2bar e si riaccende la pompa

    1- potrebbe essere colpa di questi on-off continui della pompa lo scatto del magnetotermico
    2- é normale che da 2 a 3,5 atm passi cosi veloce (per cui entra poca acqua). Posso fare qualcosa io o devo chiamare l idraulico (uno nuovo.... tra l atro...)

    Grazie

    Lascia un commento:


  • E355
    ha risposto
    Per il tipo di pompa basta un magnetotermico anche da 10 A,se difettoso va cambiato con uno uguale da 16 A;dalla descrizione si evidenzia un assorbimento di corente superiore alla norma.
    Il condensatore fa la sua funzione solo se correttamente inserito,che si riscaldi è certo indice che sta smaltendo corrente,per perdita d'isolamento è il caso di cambiarlo con uguale valore di capacita e poi verificare il funzionamento del tutto.

    Lascia un commento:


  • cesare
    ha risposto
    Riprendo questo thread per chiedere un aiuto di elettricitá. Ho una pompa sommersa Lowara scuba da 1.2kw calata a 22mt in un pozzo trivellato a 33 mt (diametro 30cm). La pompa è stata piazzata 6 anni fa ed ha sempre funzionato bene. Ora da alcune settimane mi fa saltare il magnetotermico ( da 16 a cui è collegato anche il garage e lavanderia). L impianto di irrigazione pompa circa 3 ore per notte. Ad un certo punto salta. Se aspetto un poco, posso ricollegate il magento e l'impianto riparte. Ora per una settimana l'elettrico non puo' venire (è introvabile in vacanza) e se non faccio qualcosa mi si secca il prato. Ho cambiato tutti i morsetti all'uscita del pozzo e verificato che all esterno è tutto pulito ed asciutto Poi ho visto che sopra il pozzo è montato un condensatore, ducati 30uf. Dal pozzo esce il cavo della pompa a 3 fili, il neutro e la terra vanno direttamente al quadro elettrico, la linea invece passa attraverso il condensatore. Mi chiedo se sia giusto... Io aveva montato un idraulico che ricordo molto bravo con i tubi ma poco con la corrente.

    Ho notato anche che il condensatore era piuttosto caldo. Potrebbe essere lui che fa saltare il magneto? Potrebbe servire provare a sostituirlo?

    Oppure se cambio il magnetotermico da 16 con da 30 fino a quando trovo l elettricista faccio una cavolata?

    Grazie

    Lascia un commento:


  • E355
    ha risposto
    Non la conosco questa pompa.
    Da quello che vedo nella scatola morsettiera c'è anche il condensatore di marcia
    Generalmente i due fili del condensatore sono collegati ai due morsetti di destra,e quello vicino al lato pressacavi e uno dei due morsetti di linea,mentre l'atro deve stare alla sua sinistra.
    In genere sono i due più alti con doppio dato e rondelle.
    Ma sotto al coperchio deve esere stampigliato lo schema,ed an anche sul manualetto.

    Lascia un commento:


  • karolsky
    ha risposto
    Grazie ancora per la risposta,
    la questione ancora non riesco a risolverla!!! La pompa è questa:
    http://www.espapompe.it/index.php?op...=60&Itemid=43; qua (http://www.espapompe.it/index.php?op...d=18&Itemid=60) ho trovato il manuale d'istruzioni, in cui mi sembra di aver trovato (a pag. 8) qualche indicazione sui collegamenti elettrici.
    Spero ti siano utili per darmi una mano, grazie ancora per quanto farai!

    Lascia un commento:


  • E355
    ha risposto
    Cioè il corpo pompa.
    Comunque sotto la scatola della morsettiera motore ci sta lo schema dei collecamenti elettrici.
    Altrimenti posta una foto nitida della morsettiera e vediamo i collegamenti.

    Lascia un commento:


  • karolsky
    ha risposto
    Originalmente inviato da E355 Visualizza messaggio
    Nella terza foto cominciando da destra:un interruttore magnetotermico da 16A poi un rele termico (salvamotore)e in ultimo dovrebbe trattarsi di un teleruttore.
    Da questi elementi si deduce che questo quadro elettrico alimenti e controlli una pompa da circa 1,5HP,in tal caso non è compatibile il press control con questo impianto che è di certo idoneo a lavorare con autoclave.
    Comunque sullo stampato è riportato i collegamenti ,linea è l'alimentazione e l'altra morsettiera motore.Auguri!
    Grazie per la risposta e per i preziosi dettagli sul tipo di strumentazione di cui è dotata quella pompa. Confermo tutte le tue intuizioni, anche se il press control è stato montato e fino a qualche tempo fa funzionava...(poi s'è spaccato un pezzo della pompa, probabilmente per il freddo rigido, ho provveduto a sostituirlo, ma la piena del fiume ha letteralmente travolto le incisioni sulla roccia con cui avevo appuntato i collegamenti!!!!) Ora mi manca solo di capire come sistemare i fili, al fine di non creare più danni di quelli che dovrei risolvere...
    Grazie ancora, ogni bene!

    Lascia un commento:


  • E355
    ha risposto
    Nella terza foto cominciando da destra:un interruttore magnetotermico da 16A poi un rele termico (salvamotore)e in ultimo dovrebbe trattarsi di un teleruttore.
    Da questi elementi si deduce che questo quadro elettrico alimenti e controlli una pompa da circa 1,5HP,in tal caso non è compatibile il press control con questo impianto che è di certo idoneo a lavorare con autoclave.
    Comunque sullo stampato è riportato i collegamenti ,linea è l'alimentazione e l'altra morsettiera motore.Auguri!

    Lascia un commento:


  • zioferro
    ha risposto
    grazie a tutti, sto prendendo nota delle prove che m suggerite. appena ho un minuto d tempo m metto all'opera e vi informo

    allora...

    VITTORIA

    come la collega che conobbi a roma e che portai a cena e... ma questa è un'altra storia

    dunque dicevo... innanzitutto GRAZIE A TUTTI

    ho per prima cosa verificato la pressione di precarica del vaso... 3BAAAAR???... lo scarico col manometro del compressore fino a 1,5, accendo il tutto e... nn si ferma! raggiunge i 3BAR e li rimane. provo a modificare la soglia del pressostato calando i valori ma nulla. tolgo la corrente e il rele scatta... abbasso ancora la soglia e... funziona! funzionaaa!!!
    GRAZIE FORUM MACCHINE

    devo solo stringere bene 2 manicotti e sono a posto!

    Lascia un commento:


  • karolsky
    ha risposto
    collegamenti elettrici press control-pompa irrigazione

    Mi permetto di chiedere lumi circa il collegamento della pompa al press control: per comodità allego qualche foto utile a risolvere il problema. In particolare, nella foto 1058 è riportata la parte anteriore del press control: nei vani 3 e 4 vanno inseriti i collegamenti a terra, ma negli altri? Dal quadro elettrico partono 3 fasci di cavi, così come indicato nella foto 1062, corrispondenti agli strumenti posti al centro e a destra nelle foto 1066, 1067 e (vista dall'alto) 1068.

    Grazie ancora per quanto vorrete fare, splendida giornata!
    Attached Files

    Lascia un commento:


  • Marco Bellincam
    ha risposto
    Originalmente inviato da zioferro Visualizza messaggio
    ...come rumore direi che c'è solo quello del funzionamento del motore...
    ... quando ho pulito l'interno del corpo della pompa dove è alloggiata la girante...
    ...ricordo che per aprire il corpo ho tribolato parecchio xchè era molto aderente alla girante...
    Sicuro di averla riassemblata correttamente?
    Una semplice prova (se non è stata effettuata ancora) può essere far pescare l'acqua da un recipiente.
    Controllando che l'aspirazione sia continua ed uniforme, almeno togliamo il dubbio del funzionamento corretto della pompa.

    Lascia un commento:


  • pablomotard
    ha risposto
    io per prima cosa provvederei a sgonfiare parecchio l'autoclave

    Lascia un commento:


  • E355
    ha risposto
    X zioferro
    Usa un solo messaggio e lo indirizzi a chi vuoi.
    Per il rimanente domanda : avete intenzioni di aiutarlo o di confondere ulteriormente le idee?
    Per precisare,qualsiasi pompa è in grado di aspirare almeno fino a 6m e teoricamete fino a 10.
    Bolle d'aria ormai dopo qualche minuto di funzionamento sono andate via.
    X zioferro
    Voglio sapere a che pressione va in stallo il manometro,fai il controllo della pressione dell'aria nell'idrosfera.
    La girante si consuma all'altezza della corona dentata,per il controllo basta misurarne lo spessore con un calibro,deve essere uniforme alla parte centrale.
    Comunque se il manometro non raggiunge i 4.4 bar ad acqua chiusa e pressostato escluso il mal funzionamento della pompa è certo.

    Lascia un commento:


  • castagnetto
    ha risposto
    Originalmente inviato da Nicola64 Visualizza messaggio
    Scusate ma non vi sembra esagerata l'altezza di aspirazione manometrica di 8, 50 mt? Io proverei a far pescare la pompa più in superfice diciamo a circa 5 mt e vedere che succede.
    Nicola
    Quello che conta e l'altezza del pelo libero del fluido.
    Diametro del tubo di aspirazione?
    Per quella lunghezza e portata serve un diametro di 1"-1"1/4
    Ribadisco la possibilità di un abbassamento del livello dell'acqua.
    C

    Lascia un commento:


  • Nicola64
    ha risposto
    Scusate ma non vi sembra esagerata l'altezza di aspirazione manometrica di 8, 50 mt? Io proverei a far pescare la pompa più in superfice diciamo a circa 5 mt e vedere che succede.
    Nicola

    Lascia un commento:


  • zioferro
    ha risposto
    grazie per le vs risposte. preciso che il pozzo è profondo 10m e l'acqua si trova a 3,5m dalla piano di campagna. il tubo di pescaggio arriva a circa 1,5m dal fondo. stasera faccio altre prove e vi faccio sapere. grazie ancora

    ciao E355
    come rumore direi che c'è solo quello del funzionamento del motore. quando ho pulito l'interno del corpo della pompa dove è alloggiata la girante, nn ho notato delle usure particolari. da cosa capisco lo stato di usura? ricordo che per aprire il corpo ho tribolato parecchio xchè era molto aderente alla girante. come detto, stasera procedo con le prove che avete proposto.

    x deturpator: intendi il pressostato aperto?

    Lascia un commento:


  • castagnetto
    ha risposto
    Ragazzi,
    io dico che il pozzo non ha sufficente portata e si abbassa il livello dell'acqua.
    C

    Lascia un commento:

Annunci usato

Collapse

Caricamento...
X