MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Rampe autocostruite è possibile?

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • 90 c
    ha risposto
    Dipende dalle sospensioni.
    Non sono esperto di sospensioni ma se la "corsa" è lunga, immaginando sia una molla, con una costante elestica che oppone bassa forza di richiamo, puoi avere spostamenti relativi considerevoli.
    Come si possa prevedere non saprei.Non so se su libretto c'è qualche dato sulle sospensioni.

    Lascia un commento:


  • Marco Bellincam
    ha risposto
    Originalmente inviato da 90 c Visualizza messaggio
    ...
    Non ho idea di quanto posso aumentare il carico dinamico.
    Se ragioniamo in termini di lavoro enon di forza, dovremmo valutare abbassamenti considerevoli...
    L'idea èra la differenza di passo, caricando lo stesso mini (stesso peso) su diversi mezzi con allestimenti differenti (passo stesso del veicolo o distanza tra asse posteriore e bordo dove poggiano le rampe).
    Teoricamente operando in condizioni favorevoli, più il veicolo che si và a caricare è pesante più è stabile.

    Lascia un commento:


  • Actros 1857
    ha risposto
    Originalmente inviato da nino73 Visualizza messaggio
    Se non tiri il freno a mano e non le fissi puoi comprare le rampe migliori al mondo, il danno lo fai.......
    Aggiungiamoci anche in caso di pianali ribaltabili, se non fissi anche i perni di appoggio anteriori rischi che mentre sali ti si alza il pianale...e ti assicuro che non è bello....

    Lascia un commento:


  • nino73
    ha risposto
    Originalmente inviato da zecat 330 Visualizza messaggio
    Parlando con un nolleggiatore qualche giorno fà mi a detto che mentre un operatore stava caricando un mini da 17qli ,non avendo tirato il freno a mano del autocarro gli si sono sfilate le rampe dal cassone con il conseguente salto del mini per fortuna operatore illeso .
    Saluti

    Se non tiri il freno a mano e non le fissi puoi comprare le rampe migliori al mondo, il danno lo fai.......
    Ultima modifica di Motivo: sistemata citazione

    Lascia un commento:


  • 90 c
    ha risposto
    Originalmente inviato da Marco Bellincam Visualizza messaggio
    Presumo che già il comparire della freccia, sia un sintomo.
    Durante la fase di carico potrebbe anche inflettersi, l'importante è che l'abbassamento rientri nel range del campo elastico.
    Non saprei la freccia massima ammessa per le rampe ma siamo sicuramente nell'ordine dei centesimi della lunghezza.
    Se è visibile una freccia verso il basso con rampa scarica, la rampa è entrata in campo plastico ed è meno efficiente di prima.

    Originalmente inviato da Marco Bellincam Visualizza messaggio
    Altra cosa che mi viene in mente (è partito il dibattito con mio padre...) è la stabilità del veicolo sul quale si carica, penso che un autocarro che "molleggi"durante il carico, trasmetta il movimento alle rampe, con le conseguenze del caso.
    Non ho idea di quanto posso aumentare il carico dinamico.
    Se ragioniamo in termini di lavoro enon di forza, dovremmo valutare abbassamenti considerevoli, quindi si sta procedendo con eccessiva velocità durante il carico.


    Originalmente inviato da mintrax215 Visualizza messaggio
    Le targhette sulle mie rampe dicono 35 qli di portata.al max ci carico il mio fai che è sui 16 qli quindi credo di essere più che in regoka
    La targhetta riporta la differenza di carico relative al differente passo dei veicoli?


    Originalmente inviato da Bruno_modifica Visualizza messaggio
    Ma in teoria scariche non dovrebbero essere con freccia 0 ?
    Freccia zero o al massimo negativa (cioè verso l'alto) se è prevista una pre-monta.Visto che le rampe hanno un verso di utilizzo, devo avere al massimo la "pancia" verso l'alto e non verso il basso.
    Ma stiamo parlando di millimetri di freccia su metri di lunghezza.

    Originalmente inviato da Bruno_modifica Visualizza messaggio
    E anche da cariche non dovrebbero cedere molto poco? Se no viene meno il discorso dell'impronta del cingolo! O dico fesserie?
    Non dici fesserie.

    Lascia un commento:


  • Bruno_modifica
    ha risposto
    Originalmente inviato da Panizaro Visualizza messaggio
    Il risultato è che parecchie saldature sono crepate e hanno 2/3 cm di freccia da scariche.
    Ma in teoria scariche non dovrebbero essere con freccia 0 ? E anche da cariche non dovrebbero cedere molto poco? Se no viene meno il discorso dell'impronta del cingolo! O dico fesserie?

    Lascia un commento:


  • mintrax215
    ha risposto
    Le targhette sulle mie rampe dicono 35 qli di portata.al max ci carico il mio fai che è sui 16 qli quindi credo di essere più che in regoka

    Lascia un commento:


  • Marco Bellincam
    ha risposto
    Originalmente inviato da 90 c Visualizza messaggio
    I cicli di carico determinano uno stress che riduce nel tempo la capacità del materiale a resistere alle sollecitazioni.
    Per le rampe non ho idea di quanti cicli abbiano teorizzato nel calcolo.
    Come verifica puoi vedere la freccia in condizione di riposo...
    Presumo che già il comparire della freccia, sia un sintomo.
    Altra cosa che mi viene in mente (è partito il dibattito con mio padre...) è la stabilità del veicolo sul quale si carica, penso che un autocarro che "molleggi"durante il carico, trasmetta il movimento alle rampe, con le conseguenze del caso.

    Originalmente inviato da zecat 330 Visualizza messaggio
    Morale della favola allora se non ho capito male ,prendo le rampe certificate con portata adeguata al mezzo che devo caricarci ...
    Meglio abbondare che deficere, magari prendile per qualche kilogrammo in più, sicuramente saranno più longeve

    Originalmente inviato da zecat 330 Visualizza messaggio
    ...non avendo tirato il freno a mano del autocarro gli si sono sfilate le rampe dal cassone con il conseguente salto del mini ...
    Esiste anche chi tenta di caricare con rampe messe a 45°...
    Anche se le rampe sono omologate e certificate, non sempre lo sono gli utilizzatori...

    Lascia un commento:


  • zecat 330
    ha risposto
    Morale della favola allora se non ho capito male ,prendo le rampe certificate con portata adeguata al mezzo che devo caricarci ,la lunghezza la determino attraverso la pendenza max amissibile .
    Sul usato come faccio a dignosticare questo fattore dello ''stress''??si tratta di una cosa visiva oppure ci sono delle microfratture?

    Parlando con un nolleggiatore qualche giorno fà mi a detto che mentre un operatore stava caricando un mini da 17qli ,non avendo tirato il freno a mano del autocarro gli si sono sfilate le rampe dal cassone con il conseguente salto del mini per fortuna operatore illeso .
    Saluti

    Lascia un commento:


  • 90 c
    ha risposto
    Originalmente inviato da Panizaro Visualizza messaggio
    Ti assicuro che abbiamo comperato le rampe in base ai dati del nostro escavatore (Yanmar vio 35) e utilizzate praticamente a caricare solo quello (diciamo che saranno servite 5 volte per la minipala).
    Una freccia del genere indica sovraccarico.
    O le rampe non hanno più la portata indicata (o non l'hanno mai avuta) oppure sono state caricate più di quello previsto.

    Originalmente inviato da Marco Bellincam Visualizza messaggio
    A parte i discorsi su omologazioni eccetera, esiste un "ciclo di vita" se si puo definire cosi, per le rampe, oppure delle verifiche da eseguire?
    Ovvio che usate una volta al mese è un discorso, usate più volte in un giorno è un'altro.
    I cicli di carico determinano uno stress che riduce nel tempo la capacità del materiale a resistere alle sollecitazioni.
    Per le rampe non ho idea di quanti cicli abbiano teorizzato nel calcolo.
    Come verifica puoi vedere la freccia in condizione di riposo (per capire se ha iniziato a plasticizzarsi) oppure la presenza di cricche (cosa più difficile da verificare).

    Lascia un commento:


  • nino73
    ha risposto
    I costi non sono proibitivi, meglio nuove o usate, sono omologate e vai tranquillo, ma mi viene da dire meglio autocostruite che caricare e scaricare senza rampe come fanno i maestri degli escavatori.

    Lascia un commento:


  • Marco Bellincam
    ha risposto
    A parte i discorsi su omologazioni eccetera, esiste un "ciclo di vita" se si puo definire cosi, per le rampe, oppure delle verifiche da eseguire?
    Ovvio che usate una volta al mese è un discorso, usate più volte in un giorno è un'altro.

    Lascia un commento:


  • pederz_
    ha risposto
    a proposito di rampe....
    http://www.lastampa.it/2013/06/12/cr...FL/pagina.html

    Lascia un commento:


  • Panizaro
    ha risposto
    Originalmente inviato da 90 c Visualizza messaggio
    Qualcosa non quadra. Se si sono plasticizzate con una freccia del genere, probabilmente non erano progettate per il lavoro che hai svolto.
    Come ricordano altri utenti, il passo è importante oltre all'angolo di lavoro.
    Io diffiderei di una rampa con una freccia del genere, specialmente se risultano già visibili ad occhio nudo delle cricche.
    Il carico massimo ammissibile può essere fuorviante.
    L'applicazione del carico sulle rampe varia se un mezzo è cingolato o gommato. Il passo fa variare anche il momento flettente massimo applicato. Più il passo è piccolo,maggiore sarà il momento flettente.
    Come ricordano Aldo,Panizaro, Actros 1857, è pericoloso effettuare operazioni fuori scala.
    Anche se le rampe sembrano integre, eventuali cricche posso determinare la rottura di schianto che non da "preavviso" di un imminente cedimento.
    Ti assicuro che abbiamo comperato le rampe in base ai dati del nostro escavatore (Yanmar vio 35) e utilizzate praticamente a caricare solo quello (diciamo che saranno servite 5 volte per la minipala).

    Lascia un commento:


  • 90 c
    ha risposto
    Originalmente inviato da Panizaro Visualizza messaggio
    Il risultato è che parecchie saldature sono crepate e hanno 2/3 cm di freccia da scariche.
    Qualcosa non quadra. Se si sono plasticizzate con una freccia del genere, probabilmente non erano progettate per il lavoro che hai svolto.
    Come ricordano altri utenti, il passo è importante oltre all'angolo di lavoro.
    Io diffiderei di una rampa con una freccia del genere, specialmente se risultano già visibili ad occhio nudo delle cricche.
    Il carico massimo ammissibile può essere fuorviante.
    L'applicazione del carico sulle rampe varia se un mezzo è cingolato o gommato. Il passo fa variare anche il momento flettente massimo applicato. Più il passo è piccolo,maggiore sarà il momento flettente.
    Come ricordano Aldo,Panizaro, Actros 1857, è pericoloso effettuare operazioni fuori scala.
    Anche se le rampe sembrano integre, eventuali cricche posso determinare la rottura di schianto che non da "preavviso" di un imminente cedimento.

    Originalmente inviato da mintrax215 Visualizza messaggio
    Io per essere sicuro ho preso le 4 metri con 30 qli di portata... Anche se pesano un pelo in più pazienza ma almeno salgo e scendo in sicurezza... Logicamente certificate
    Rampe di questa lughezza sicuramente hanno portata variabile a secondo del passo. Puoi, a scopo informativo per tutti gli utenti, riportare la targhetta con i carichi ammessi?
    Secondo me ci saranno oscillazioni anche del 20%.

    Lascia un commento:


  • mintrax215
    ha risposto
    Io per essere sicuro ho preso le 4 metri con 30 qli di portata... Anche se pesano un pelo in più pazienza ma almeno salgo e scendo in sicurezza... Logicamente certificate

    Lascia un commento:


  • Actros 1857
    ha risposto
    Ricordo a tutti come già detto da Aldo, che la portata delle rampe è data dal "passo" del mezzo che si carica, dato specificato chiaramente sulle caratteristiche delel rampe stesse.
    Quindi all'atto dell'acquisto considerate anche questa cosa.
    Altra cosa da verificare è il corretto utilizzo, se l'inclinazione max consentita è 30° va rispettata. Lo so che molti si "spingono" con il braccio dell'escavatore e salgono anche con pendenze superiori. Ma in caso di incidente chi ne risponde????

    Lascia un commento:


  • Panizaro
    ha risposto
    Sinceramente su un paio di rampe in alluminio con portata 35 q.li non salirei con un mezzo più pesante di 30 q.li... In ditta ne abbiamo un paio con portata 40 q.li, sempre usate per caricare il 35 e raramente la minipala (30 q.li). Il risultato è che parecchie saldature sono crepate e hanno 2/3 cm di freccia da scariche.

    Lascia un commento:


  • Bruno_modifica
    ha risposto
    Originalmente inviato da zecat 330 Visualizza messaggio
    Qualcuno mi sa dire il verò limite di portata alla coppia delle rampe??se vedo scritto 35 qli i coppia ,posso caricare un 50 qli?
    Semplicemente non è ammesso il sovraccarico, e poi credi che qualcuno si prenderebbe la responsabilità di stimare la portata tecnica sul forum? E poi perché tutte ste seghe mentali? Compra un coppia per il 50 e poi usale anche per il 35!
    Con tutti i risparmi che si possono fare proprio su una cosa così delicata facciamo i pidocchi?
    Conosco un ragazzo che a fare il testone in campagna ci ha rimesso 3 vertebre! Non ti consiglio di fare esperimenti così pericolosi!

    Lascia un commento:


  • 90 c
    ha risposto
    Originalmente inviato da zecat 330 Visualizza messaggio
    .Qualcuno mi sa dire il verò limite di portata alla coppia delle rampe??se vedo scritto 35 qli i coppia ,posso caricare un 50 qli?
    Saluti
    Potresti anche riuscirci una volta.
    Potrebbe anche darsi che a vista sembra che non sa successo nulla.
    Ma.................................

    Originalmente inviato da Aldo Visualizza messaggio
    Mi è capitato per necessità di caricare una minipala da 25Qli con le rampe da 20 e non mi è piaciuto per niente vedere la torsione che han preso sotto il peso.
    Anche sentendo esperienze di amici ai quali si sono rotte le rampe perché caricavano leggermente in sovrappeso
    Le rampe sono progettate per sopportare il carico più volte.
    Puoi anche esagerare una volta in determinati limiti.
    Tecnicamente hai portato il materiale in campo plastico e non sei più in campo elastico.
    Alcune deformazioni in campo plastico garantiscono ancora le medesime performance.Questo succede più per le strutture ad arco.
    Per le strutture lineari si generano fessurazioni che riducono le prestazioni della struttura.
    Le rampe che hanno subito sovraccarichi possono sembrare ancora perfette, come nascondere insidie non facilmente rilevabili.

    Lascia un commento:


  • GON
    ha risposto
    Che donada é??? Se sono rampe con 35 Qli di portata, saranno per caricare un mezzo da 35 Qli.

    50 Qli è una volta e mezza 35... non mi pare il caso di andare oltre nella discussione.

    Sul Forum cerchiamo di dare indicazioni che permettano di attenersi alle leggi vigenti.

    Ammesso che uno ti dica: "vai tranquillo, con un paio di rampe da 35 Qli ci carichi anche un 50" e poi invece accoppi qualcuno perchè una rampa ti cede sotto il peso dello scavatore, di chi è la colpa?

    Lascia un commento:


  • Aldo
    ha risposto
    La portata dipende dal passo della macchina che carichi.
    Posso provare a guardare sulle mie che uso per un mini da 20Qli e ti faccio sapere.
    A regola comunque non c'è una tolleranza così ampia...nel senso che è meglio attenersi a ciò che riportano le indicazioni del costruttore.
    Mi è capitato per necessità di caricare una minipala da 25Qli con le rampe da 20 e non mi è piaciuto per niente vedere la torsione che han preso sotto il peso.
    Anche sentendo esperienze di amici ai quali si sono rotte le rampe perché caricavano leggermente in sovrappeso

    Lascia un commento:


  • zecat 330
    ha risposto
    Lo scivolamento può essere anche cosa di tutti i giorni pèrò dico quando fanno certe cose oltre a essere belle estiticamente a mio avviso si dimenticano di fare tutte queste prove ,logicamente no nel piazzale della fabbrica . Ho visto caricare escavatori da 50qli senza utilizzare rampe ma nn credo che la lunghezza del carro di un 17 qli lo permetta .....Qualcuno mi sa dire il verò limite di portata alla coppia delle rampe??se vedo scritto 35 qli i coppia ,posso caricare un 50 qli?
    Saluti

    Lascia un commento:


  • Panizaro
    ha risposto
    Originalmente inviato da Actros 1857 Visualizza messaggio
    Il primo difetto è trascurabile in quanto si possono movimentare con il mini volendo, il secondo difetto non è affatto trascurabile...
    Sono assolutamente d'accordo. Io le usavo a scopo privato, quindi "nessun problema"..

    Lascia un commento:


  • Actros 1857
    ha risposto
    Originalmente inviato da Panizaro Visualizza messaggio
    Difetti: peso, mancanza di certificazione.
    Il primo difetto è trascurabile in quanto si possono movimentare con il mini volendo, il secondo difetto non è affatto trascurabile...

    Lascia un commento:


  • Panizaro
    ha risposto
    Io fino a un anno e mezzo fa ho sempre usato 2 rampe in ferro per caricare/scaricare il mio mini (30 quintali). Non so dirti il peso giusto, comunque si posizionano benissimo da soli. Il peso è superiore (ma non proprio così tanto) rispetto alle rampe in alluminio di pari categoria.
    Pregi: robustezza robustezza robustezza, economicità (le ho pagate 100 € facendole fare nuove da un fabbro)
    Difetti: peso, mancanza di certificazione.

    Lascia un commento:


  • Aldo
    ha risposto
    Ragazzi ma stiamo parlando di rampe che fra un po'vi regalano coi cioccolatini....per come la vedo io è molto più sicuro e probabilmente anche economico prenderle omologate, tanto ti danno anche un anno di garanzia e se hai problemi di scivolamento puoi fartele fare con inserti in gomma.
    Oltre tutto hai valutato il peso che avranno delle rampe autocostruite?

    Lascia un commento:


  • Actros 1857
    ha risposto
    Originalmente inviato da zecat 330 Visualizza messaggio
    Quà dalle nostre parti di usato non trovi niente....
    Esistono i corrieri per poterle acquistare "lontano"
    è comperarle usate ci vogliono un bel pò di soldini...
    Questo è relativo, io ho trovato rampe nuove a 300€ da 3.5m...
    nella fase di caricamento lo scivolamento del mini dovuto probabilmente ai cingoli e alle rampe bagnate ,sibbene le rampe siano certificate.
    Il fatto che siano certificate non pregiudica il fatto che tu magari sbagli ad utilizzarle...Ci sono molti profili e "fondi" delle rampe differenti, basta solo prendere quello adeguato.

    Lascia un commento:


  • zecat 330
    ha risposto
    Quà dalle nostre parti di usato non trovi niente....è comperarle usate ci vogliono un bel pò di soldini...
    Qualche tempo fà sono andato pure io a noleggio è me le hanno date di alluminio da 3,50 mt ho notato pèro che nella fase di caricamento lo scivolamento del mini dovuto probabilmente ai cingoli e alle rampe bagnate ,sibbene le rampe siano certificate.
    Saluti

    Lascia un commento:


  • GON
    ha risposto
    Ognuno è libero di accopparsi come meglio crede, basta che non accoppi gli altri.

    Nel proprio "privato" si può fare ciò che si vuole, ma se devi usare le rampe in ambito lavorativo, abbandona immediatamente la malsana idea.

    Chi ti calcola il carico che possono sopportare?
    Chi ti certifica che sono idonee all'uso?

    Da ultimo: hai idea di quanti Kg di ferro diventano? Sono da movimentare a mano, e se una ti casca su un piede, in alluminio magari ti fa un bel livido, ma di ferro, c'è da lasciarci il piede sotto!!!

    Io non mi porrei il problema e cercherei un paio di rampe omologate, magari di seconda mano (verificando che non abbiano cricche o fessurazioni), adatte all'uso che ne vorresti fare.

    Lascia un commento:

Caricamento...
X