MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

[NEWS] Intervista ad Alexander Greschner, responsabile distribuzione Wacker Neuson

Collapse
X
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • [NEWS] Intervista ad Alexander Greschner, responsabile distribuzione Wacker Neuson

    Da gennaio 2017 Alexander Greschner (46 anni), in qualità di membro del Consiglio d’Amministrazione di Wacker Neuson SE, è responsabile a livello globale dei servizi di distribuzione, assistenza, logistica e marketing. In questa intervista il Sig. Greschner parla dei punti chiave e del potenziale di mercato dei tre marchi Wacker Neuson, Weidemann e Kramer.

    Click image for larger version

Name:	Wacker-Neuson-Group_CSO_Alexander-Greschner2.jpg
Views:	1
Size:	79,7 KB
ID:	1095004

    Signor Greschner, la prima metà dell’anno nel suo nuovo ruolo di membro del Consiglio d’Amministrazione è quasi giunta al termine. Come ha vissuto questo periodo? I primi mesi nella nuova funzione sono stati ricchi di esperienze con alcuni eventi importanti, come ad esempio la Conexpo di Las Vegas, la fiera più importante per il nostro settore nel Nord America, ma anche i nostri eventi per clienti e rivenditori Wacker Neuson Universe e Kramer Expertentage, che hanno rappresentato un’occasione straordinaria per parlare con i nostri clienti e partner commerciali e ottenere un feedback diretto dal mercato. Naturalmente conosco molto bene il settore delle attrezzature per edilizia. Ho utilizzato gli ultimi mesi anche per confrontarmi intensamente con le macchine edili compatte. Mi sono trovato bene nel nuovo ruolo e ora è tempo di fissare correttamente le priorità.

    Su quali punti chiave si concentrerà?
    Nell’ambito della distribuzione i miei punti chiave sono chiaramente l’ulteriore crescita in Europa, Nord America e Cina. Questi mercati hanno condizioni completamente diverse e devono quindi essere gestiti in modo individuale. Nel primo trimestre l’Europa ha registrato un ottimo sviluppo, trainata da paesi quali Germania, Gran Bretagna e Polonia. Anche in Francia lo sviluppo è stato degno di nota. In Europa ci concentriamo sull’ulteriore penetrazione del mercato e sull’ottimizzazione della rete delle nostre società di distribuzione, dei partner commerciali e delle grandi catene di noleggio. Dedichiamo inoltre grande attenzione al settore dell’agricoltura. Il mercato europeo delle macchine agricole è in ripresa, per il 2017 le aspettative per la maggior parte dei Paesi europei sono cautamente positive. Di recente abbiamo annunciato l’alleanza strategica con John Deere per la distribuzione delle macchine compatte del nostro marchio Kramer, la “linea verde” per l'agricoltura. Kramer, con sede a Pfullendorf (Germania), produrrà pale gommate, pale gommate telescopiche e sollevatori telescopici a trazione integrale, che John Deere distribuirà alla propria rete efficiente di distributori affinché contribuiscano all’acquisizione e alla vendita del marchio Kramer, innanzitutto in Europa e successivamente anche nella Comunità degli stati indipendenti, in Nordafrica e in Medio Oriente. Presupposto per la cooperazione è l’autorizzazione dell’Antitrust. Grazie alle nostre macchine Weidemann, in particolare all’Hoftrac, in determinati paesi europei siamo già fornitori leader nel settore dell'agricoltura di pale gommate e sollevatori telescopici compatti – tutto questo grazie a un’ampia rete di distributori specializzati indipendenti. Per i prossimi anni il nostro obiettivo sarà estendere il nostro successo a livello internazionale.
    In Nord America dopo un 2016 difficile vediamo aprirsi uno spiraglio. Prevediamo una crescita a due cifre nella regione e ci attendiamo un percettibile vento a favore nell’evoluzione del nostro fatturato e del risultato. Nel primo trimestre 2017 la regione è stata estremamente forte, il che è da ricondurre anche alle grandi fiere Conexpo, ARA Rental Show e Word of Concrete. Ci attediamo di poter trarre vantaggio anche dalla cauta ripresa delle domanda dall’industria e dal settore energetico nordamericani. Sono già entrati ordini di grandi imprese di noleggio che servono questi segmenti. Anche il consenso alla Conexpo, un barometro sempre significativo, è stato ottimo. Abbiamo potuto accogliere presso il nostro stand numerosi visitatori interessati, avviare e concludere vendite e dimostrare la nostra efficienza con una presenza in fiera assolutamente degna di nota.
    La Cina è attualmente la nostra sfida più grande. In una realtà in fase di boom abbiamo nettamente aumentato le vendite dei nostri miniescavatori. Con la costruzione dello stabilimento produttivo di Pinghu, una località a circa 30 km di distanza da Shangai,ampliamo le nostre capacità produttive in Asia e consolidiamo la nostra presenza locale in Cina. Inizialmente verranno prodotti escavatori compatti, a cui faranno seguito altri prodotti. La produzione dei primi escavatori compatti è prevista per il 2018. Con questi prodotti realizzati su misura per la realtà locale serviremo prima il mercato cinese e in seguito quello asiatico. Naturalmente la nostra organizzazione continua a lavorare all’ampliamento delle posizioni di mercato in regioni tradizionalmente importanti come l’America Latina, l’Australia e l’Africa.

    Quale ruolo giocano gli azionamenti elettrici, in particolare dal punto di vista dei clienti?
    Gli azionamenti elettrici stanno diventando sempre più importanti, anche perché nel frattempo vengono sempre più richiesti dai mercati. In particolare per le imprese di noleggio queste soluzioni rappresentano un’interessante integrazione dei prodotti con motore a scoppio. Le cifre di vendita dei nostri prodotti zero emission aumentano percettibilmente. La serie zero emission comprende attualmente due modelli di costipatori a batteria, l'escavatore dual power, un dumper cingolato ad azionamento elettrico, una pala gommata articolata elettrica e la prima pala gommata a quattro ruote sterzanti con trazione elettrica Kramer. Il nostro obiettivo per il prossimo futuro è quello di far sì che le soluzioni a emissioni zero rappresentino un’alternativa reale per ogni gruppo di prodotti. Attualmente con l’introduzione di una nuova generazione di batterie siamo riusciti ad aumentare del 50% l’autonomia di entrambi i costipatori a batteria AS30e e AS50e, che si stanno già ottimamente affermando nella pratica. Dall’inizio dell’anno la pala gommata a batteria WL20e è disponibile con una pregiata batteria AGM (“Absorbent Glass Mat”). Grazie al caricabatterie onboard, ora la batteria può venire semplicemente ricaricata collegando un cavo a qualsiasi fonte di energia, fissa o mobile. Questo era molto importante soprattutto per l’uso delle pale gommate per il lavoro quotidiano nei cantieri.
    Anche in futuro il Wacker Neuson Group si concentrerà sugli azionamenti elettrici e perfezionerà la serie esistente.

    FONTE MMT News: Intervista ad Alexander Greschner, responsabile della distribuzione di Wacker Neuson Group

Annunci usato

Collapse

Caricamento...
X