MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

fresatrici stradali: Wirtgen, Bitelli, Marini, Dynapac... [2005]

Collapse
X
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • fresatrici stradali: Wirtgen, Bitelli, Marini, Dynapac... [2005]

    Ciao!
    Volevo sapere il vostro parere sulle frese stradali, in particolare quali marchi preferite tra
    Wirtgen, Bitelli,Marini e Dynapac.

    Personalmente mi è capitato solo di stare sotto a frese Wirtgen.....

  • #2
    giudizio personale...

    Io ho sempre lavorato con Wirtgen e mi sono trovato bene, W1300, W1900, W2000 i modelli con cui ho avuto a che fare, sempre macchine a noleggio quindi seguivo la macchina ma non la utilizzavo direttamente.
    Le altre macchine non le ho mai avute in cantiere ma le ho viste lavorare da vicino .
    I giudizi di operatori mi dicevano che anche Bitelli non è male, i modelli SF 102 e 200LE sono ottime alternative alla tecnologia tedesca,
    Le Dynapac non le ho mai osservate da vicino mentre le Marini si ma non ho raccolto giudizi in merito.

    Su Macchine Edili di questo mese abbiamo pubblicato un dossier molto interessante riguardo la nascita delle frese e la loro evoluzione storica analizzandone tecnologia e concetti costruttivi.
    Anche io ho partecipato alla realizzazione di parte dell'argomento e devo dire che emerge il fatto che Wirtgen sia l'icona da cui tutti traggono spunto.Bitelli segue bene l'onda di mercato e sicuramente si tratta di un buon segnale per il mercato italiano.

    Commenta


    • #3
      Ciao Simo, io, ho avuto occasione di "stare sotto" e di utilizzare sia la Wirtigen 2100 che l'equivalente Bitelli (in ditta avevavmo anche una piccola a 3 cingoli, che nn ricordo se era la Marini o un a Bitelli..), e devo dire che piu o men si equivalevano, anche se in alcune cose, sarà forse per l'uso fatto dagli operatori, la Wirti, mi ha fatto dannare con l'automatico di profondità, mentre alla Bitelli (non ci lavoravo io..)è saltato il cuscinetto della pompa acqua per ben 2 volte, per il resto, aveva leggermente meno velocita di fresatura rispetto alla Wirti.... Le Dyna, le ho viste lavorare, ma non da vicino, in Autostrada, per cui non saprei dirti... Comunque, le piu diffuse (e non solo in Italia) sono le Wirti e le Bitelli

      Commenta


      • #4
        concordo con voi in italia si vedono spesso wirti e bitellli, le dynapac e marini le ho viste solo su internet......forse marini avendo capitale francese è più venduta oltralpe.....comunque devo dire che le frese stradali sono macchine che mi attirano...mi piacerebbe usarle.....dove lavoravo prima due estati fà habbiamo usato una macchia sperimentale della wirt...tra di noi lo chiamavamo il treno....era lunga pù di 18 metri....noi facevamo una prima fresatura poi questa macchina entrava sulla strada fresava reimpastava con l'aggiunta di acqua cemento e ristendeva...poche ore dopo il fondo era come pietra..poi noi stendevamo uno strato di asfalto......è stato un lavoro molto interessante.....si è svolto sulla novedratese in prov di como

        Commenta


        • #5
          Madonna la testa la sera, soprattutto per chi ci lavora.. ne so qualcosa, tra il 330 che guidavo, la Wirti, la Bitelli, la finitrice Dyna cingolata e i 2 rulli che seguivano...povera testa mia!!!!

          Commenta


          • #6
            Dalle mie parti hanno diverse Bitelli (ho visto solo quelle...tranne una Wirtgen 2000 in autostrada dalle parti di Bologna)
            hanno le 150, 200 e 202. io non me ne intendo ma credo siano buone, dato che qui non usano altro...
            ho visto lavorare da vicino la SF200 nella fresatura di 3-4cm di tappeto in città...anni fa ho visto anche una Bitelli a 4 ruote...forse una 100
            Fede, BID Division Member

            Commenta


            • #7
              frese ma soprattutto operatori.

              il top e la W2000 mezzo compatto ,manegevole per ogni lavorazione
              comunque e' l'operatore che fa la fresa ,cosi come per la finitrice o il rullo es.ho visto operatori vibrofinitrici che co una Super 1800 Vogele cingolata,
              per scaricare 1500 ql di 0.10 strada dritta senza problemi ,hanno impiegato 3 ore pazzesco!!ho rullisti con venti anni d'esperienza che rullano il drenante come fosse uno strato di base lasciando fermate di rullo dappertutto bisognerebbe andare a scuola prima di portare un mezzo,oggi un azienda spende soldi per acquistare un mezzo e' trovi l'operatore di turno che vuole sindacare sulla scelta ,quando poi non ci sa stare nemmeno seduto sopra...!!!

              Commenta


              • #8
                Scusi professor ang, ma per lei, siamo tutti degli incapaci? Sec<ondo lei, un titolare mette una persona qualsiasi su una macchina? Mi auguro di noi.... a me il primo giorno, mi è toccato andare sulla finitrice Dynapac e sul rullo Marini...a stendere bitume plastico...nientemo che sul viadotto Italia sulla A3 Sa-Rc.. strano che alla fine, un rullista con 20 anni dci esperienza sulle spalle, non ha avuto problemi a cedermi il rullo...chissa perchè?

                Commenta


                • #9
                  operatori e macchine

                  Certo è cosa sacrosanta che una macchina valida con un operatore scarso e viceversa non danno risultati buoni.
                  A mio parere meglio una macchina mediocre con operatore bravo, se la macchina è carente in qualcosa quantomeno l'operatore può trovare una soluzione entro i limiti del possibile.
                  Dalla finitrice al rullo l'operatore deve sapere come operare, avere delle basi minime che dipendano dall'essere portato, dalla propria passione oppure dall'esperienza in cantiere.
                  Un operatore di finitrice credo abbia bisogno di stare dietro al banco per parecchio tempo così da capire come comportarsi alla guida (ci sono operatori che riempiono il rasatore di asfalto un attimo prima di doverlo restringere oppure gente che fa scaricare il camion senza ver chiuso le tramogge!!!).
                  Casi rari ma veramente testati con mano purtroppo, così come sono daccordo sul fatto che alcuni rullisti creino più onde rispetto a quello che lisciano col rullo!
                  Purtroppo stiamo peggiorando in tutto, la qualità degli operatori e soprattutto il loro interesse per la macchina è davvero scarso, almeno nella maggiorparte, purtroppo al giorno d'oggi si fatica a trovare anche operatori scarsi e praticamente hanno loro il coltello dalla parte del manico.

                  Io mi sono ridotto molto spesso a guidare la finitrice sempre che ci sia qualcuno sul banco in grado di sostituirmi come si deve!
                  Quanto alle frese vale lo stesso discorso solo che la macchina ha un costo superiore, non tutti la sanno guidare e soprattutto mantenere come si deve.
                  la manutenzione e la cura quotidiana sono all'ordine del giorno, i denti e i controlli giornalieri compromettono durata e qualità del lavoro svolto.
                  che si tratti di Wirtgen, Bitelli ecc. non cambia nulla, la fresa deve essere pilotata da gente che sappia come questa lavora in modo da renderla produttiva al massimo!
                  dico bene Trakker?

                  ciao

                  Commenta


                  • #10
                    concoro pienamente con fabio.....anche se vorrei aggiungere che non molte imprese sono disposte ad assumere personale con scarsa esperienza e dargli tempo e fiducia per poter crescere....concordo che ai giorni nostri ogni minuto a un costo e quindi prima si fa il lavoro meglio è....ma così facendo ci si trova ad avere scarsità di operatori ed a doversi accontentare dei pochi che ci sono....per esempio io guido i camion mi piace ma la mia vera passione sarebbero le macchine stradali..frese finitrici o scavatori ma dove ho cercato volevano solo persone già capaci fregandosene se era gente con la passione per il proprio lavoro bastava che sapeva fare già qualcosa.....io penso che una macchina in mano ad una persona che ha passione per quello che fà duri e renda moltoi di più rispetto ad una che è in mano a un operatore che va al lavoro per arrivare a sera.....

                    Commenta


                    • #11
                      Simo, in parte hai ragione, cioè nel senso che una macchinma condotta da una persona con poca esperienza, ma con la passione rende molto di piu che una macchina condotta da una persona con esperienza ma con poco passione.. faccio il mio esempio, mi picionno cosi tanto i mezzi, che in pochissimo tempo, imparo ad usarli quasi subito... ho gia citato cio che mi è successo con i rulli e le finitrici...cosi come dopo neanche 3 giorni che ero arrivata dal mio ex titolare degli eccezionali, non avendo mai fatto eccezionali prima, sono partita per un eccezionale...nell'Hinterland di Milano...con un ingresso in una fabbrica...dove per entrare bisognava andare con la motrice dentro un altro capannone...bhè, la jia passione mi ha tolto dai guai.....

                      Commenta


                      • #12
                        Comunque, io sulla finitrice mi divertivo piu alla guida che al banco...

                        In merito alla fresa, se sbagli, magari andando in semiautomatico, la fresa si pianta, allora senti le urla del motore...e dopo, ved che dove ti sei pantato....ci va dentro un boiler... mannaggia, alla fine, alla Wirti, per non andare in manuale, dalla disperazione, mi sono fermata...

                        Commenta


                        • #13
                          per TRAKKER

                          Vorrei scusarmi con tutti se posso essere sembrato arrogante nei confronti di qualcuno ,comunque era un giudizio generalizzato sono un geometra ma faccio l'operatore da ragazzino non ho mai inteso offendere qualcuno forse mi sono espresso male. sono nuovo del forum!non sono un professore Trakker ma sono appassionato quanto te.

                          Commenta


                          • #14
                            Concordo pienamente con tutti voi, specie con Fabio, ma credimi Trakker, come te ce ne sono pochi.
                            Sapete che ho fatto per trattenermi il fresista bravo????? Ho fatto una società di fresature e consolidamento terre con lui e sono anche contento.
                            Secondo me il lavoro più difficile è stare al banco della finitrice, specie nei piazzali e senza palpatori.
                            Poi ci metto il rullista che deve anche usare il rullino filo muro e se serve la "dama" a mano.
                            Per guidare la finitrice in fondo basta quasi solo saper andare diritti ed ascoltare il capo sulla piastra per i primi tempi, poi si impara.
                            ps: se vi servono offerte per frasature o consolidamenti a calce o cemento, oppure consolidamenti di asfalto con bitumi schiumati od emulsioni bituminose non esitate a chiedere, la mia WR2500 non aspetta altro.
                            Ciao

                            Commenta


                            • #15
                              Ho usato per circa tre anni una scarificatrice bitelli 200 una delle prime , con ancora il nastro di carico in un unico pezzo ( che non si richiudeva) secondo me , era una macchina molto buona ,con un motore da 700 cv. mercedes da 21000 cm3 con un peso di quasi 400 ql. in opera 20 ql. d'acqua e 10ql di gasolio .
                              Non ho mai avuto problemi ,una sola cosa non mi piaceva ,quando si consumavano i supporti degl'inserti (punte ) dovevi tagliarli con il cannello per cambiarli e poi risaldarli ,lavoro che si eseguiva quando prendevi un chiusino .
                              Per le wirtgen non so come lavorano ma il sistema e sempre uguale.
                              P.s. per simone se ti ricordi , a varese un pò di strade sono state fresate proprio da questa fresa!!!!
                              Attached Files

                              Commenta


                              • #16
                                Sai che non mi ricordo se quella della mia ditta era una 190? Mi ricordo solo che aveva un motore Scania (che macello quando si ruppe il cuscinetto della pompa dell'acqua), confermo le madonne e i cristi (scusate la blasfemia...)se prerndevi un chiusino (non è che la Wirti fosse da meno..)... V racconto un aneddoto relativo a ste 2 frese, accorso pochi giorni prima che arrivassi io in ditta: s doveva fresare il Viadotto Italia sulla Sa-RC, a piano metallico, con bullono avvitati caldo, l'operatore parte, gli dicono che deve mantenersi a corca 5-7 cm dal fondo, lui risponde : ci pernso, lasciate fare a me....dopo 10 minuti una vibrazione che sembrava aver sconquassato il viadotto... 48 punte rotte e 32 portapunte... si carica la Bitelli e si porta via, portando su la Wirti (l'operatopre a detto che l'automatico non andava bene), solite raccomandazioni, si parte e dopo 10 minuti 36 denti rotti ed altrettanti porta denti deformati......

                                Commenta


                                • #17
                                  Comunque, Luca., le sudate ( e non solo per il calore ) che mi sono fatta al banco sia della Simesa che della Dynapack cingolata...., per non parlarte della Spandimatick Elma....che Dio la stramalefulmini...

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Secondo me fresare e un arte ,come andare dal barbiere bisogna fare pelo e contro pelo ( sui chiusini) .
                                    Al giorno d'oggi le nuove frese hanno tutte acquisito una certa esperienza , e quindi la loro diversità sta solo nel marchio .

                                    Commenta


                                    • #19
                                      stabilizzazione

                                      per lucagergamo sto valutando la possibilità di trattare con calce-cemento una fondazione di misto stabilizzato per aumentare la portanza evitando di fare del misto cementato cosa ne pensi?Lo farei per un pacchetto di 25 cm ho gia calcolato tutto devo solo fare una prova secondo te ,riesco ad arrivare a portanza superiore o uguale a 1200Kg/cm?

                                      Commenta


                                      • #20
                                        xgian!

                                        grazie dell'immagine me la sono subito salvata!
                                        IO ho 27 anni dipende da quando era in uso quella macchina.... magari l'ho pure vista quella fresa..ma sinceramente non mi ricordo...l'ultima passata sotto casa mia una bitelli sf 2000 l dell'italfrese (lavoro non eseguito dalla ditta in cui lavoravo)
                                        Cmq sulla wirti di recente costruzione (2 anni) dando una mano all'operatore ho notato che non era così complicato cambiare i denti.....

                                        Commenta


                                        • #21
                                          La Italfrese che ditta sarebbe? cosa fanno noleggiano frese? io ho visto una Bitelli SF200 ad Asti della Italfrese...
                                          da ignorante credevo fosse un concessionario o qualcosa di simile.
                                          Fede, BID Division Member

                                          Commenta


                                          • #22
                                            gurda credo che sia una ditta di noleggio visto che l'impresa appaltatrice del lavoro aveva un nome e sulla fresa (quella era di colore bianco) vi era scritto italfrese srl.....e avevano anche un pulmino per l'operatore della fresa e anche una scopatrice..quindi ne deduco che si occupino di noleggio....

                                            Commenta


                                            • #23
                                              x simone4assi

                                              L'anno che ho lavorato a Varese era 99' ,

                                              Commenta


                                              • #24
                                                volevo informarvi che nel mese di febbraio della rivista macchine edili ci sono delle descrizioni molto esaudienti sulle frese stradali, l'articolo e' molto interessante anche se ho notato che le macchine mensionate o fotografate sono un po' vecchiotte di tecnologia , es e' raffigurata la sf 200 le BITELLI mentre l'ultima uscita e' la sf 200 r, per quanto riguarda la sostituzione dei denti e portadenti tutte le case costruttrici hanno adottato il sistema a sgancio rapido.
                                                Comunque ritornando alla domanda di apertura della discussione (quali frese preferite) io penso che fino a 4/5 anni fa il lider indiscusso sia stato wirtgen ma negli ultimi anni e suprattutto con l'uscita della 200 R, BITELLI penso che sia il miglior compromesso sulle macchine di nuova concezione. Ovviamente non parlo per luoghi comuni ma da un'esperienza diretta su entrambi i prodotti.

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Anche quello che ho visto io era una SF200 Bianca e c'era pure la spazzatrice della Italfrese ora che ci penso bene.
                                                  Fede, BID Division Member

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Ang, stai tranquillo se lo stabilizzato è bello, il cemento dosato bene, l'acqua anche e dietro hai un bel rullo sulle 15 ton raggiungerai anche i 1600 KG.
                                                    Noi raggiungiamo i 1000-1200 usando dello 0/40 riciclato da demolizione, quindi.......
                                                    Se hai bisogno fatti sentire

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Penso che bitelli rispetto alle wirtgen abbia avuto più successo
                                                      perchè si tratta di un marchio italiano ,un pò come fiat .
                                                      Attached Files

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        personalmente credo che bitelli sia un buon marchio, e se io fossi un'imprenditore guarderei sicuramente il rapporto qualità prezzo ma cercherei di comprare marchi italiani, sia per una forma di "patriottismo" ma anche per un fattore pratico quale assistenza e ricambi....

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Ragazzi, Bitelli oggi di italiano ha solo la carpenteria, tra poco magari non avrà più nemmeno quella.

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Ciao ragazzi, italfrese è un'impresa stradale specializzata in lavori di fresatura e noleggio a caldo di frese e autospazzatrici, opera in tutto il nord e centro italia, disponiamo di frese bitelli (202 - 200L - 200RS) e wirtgen 2000DC.

                                                            Commenta

                                                            Annunci usato

                                                            Collapse

                                                            Caricamento...
                                                            X