MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

[NEWS] Dati IPAF sulla mortalità nelle piattaforme aeree

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • [Piattaforme aeree] [NEWS] Dati IPAF sulla mortalità nelle piattaforme aeree

    Lo scorso 21 Gennaio, l'IPAF, Federazione Internazione di Piattaforme Aeree ha diffuso sul sito web ufficiale, un comunicato stampa con i dati raccolti sugli incidenti mortali legati all'uso di piattaforme aeree in tutto il mondo nell'anno 2013. L'intenzione dell'organizzazione è di raccogliere le segnalazioni di incidenti per creare una banca di dati che permetterà una analisi approfondita delle cause di morte al lavoro e infine permetterà di suggerire possibili azioni di intervento. Ecco a voi il comunicato stampa:
    Click image for larger version

Name:	ipaf.jpg
Views:	1
Size:	42,1 KB
ID:	1091780


    Dati più precisi grazie a una migliore segnalazione degli incidenti legati all'uso delle piattaforme di accesso


    La banca dati del programma volontario IPAF contiene la segnalazione di diversi incidenti riguardanti l'industria dei mezzi di accesso aereo. Secondo i risultati preliminari della banca dati IPAF sugli incidenti, in tutto il mondo nel 2013 si sono verificati 53 incidenti mortali legati all'uso di piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE), note anche con il nome di piattaforme aeree.
    Le principali cause di incidenti mortali sono state: ribaltamento (16), caduta dall'alto (13), intrappolamento (10), folgorazione (7), scontri con altre PLE (4) e caduta di oggetti (2). In un solo caso, la causa dell'incidente risulta sconosciuta.
    Circa la metà degli incidenti mortali registrati (26, cioè il 49%) ha coinvolto piattaforme mobili a braccio (3b); 14i (26%) hanno riguardato le mobili verticali (3a) e 11 (21%) le statiche a braccio (1b). In due casi (4%), il tipo di macchina in questione non è stato identificato.
    Di questi incidenti, 30 (57%) si sono verificati negli Stati Uniti, patria del 54% del parco macchine da noleggio del mondo.¹ Tre sono stati registrati rispettivamente in Germania, Spagna e Regno Unito, due in Belgio, Canada, Francia e Paesi Bassi e uno in Armenia, Australia, Irlanda, Malesia, Norvegia e Medio Oriente.
    Il progetto IPAF di raccolta segnalazione degli incidenti è stato lanciato a gennaio 2012 e ha sopperito alla mancanza di un unico metodo per la segnalazione e l'analisi di gravi eventi legati all'uso di piattaforme di lavoro mobili elevabili e alla mancanza di dati definitivi relativi al numero e alle cause principali degli incidenti mortali. Durante il primo anno del progetto sono stati segnalati 32 incidenti in tutto il mondo.
    Il tecnico IPAF Chris Wraith, ha sottolineato che il progetto è ancora in fase iniziale, sottolineando l’impossibilità di confronti diretti tra i due anni. “Bisognerà attendere almeno il 2016-2017 prima che eventuali confronti realistici annuali sulla frequenza degli incidenti possano essere considerati attendibili,” ha affermato. “Le cifre messe a confronto vengono presentate esclusivamente a titolo informativo e non mostrano in alcun modo un aumento del numero di incidenti legati all'uso di piattaforme di lavoro mobili elevabili dal 2012 al 2013. Indicano piuttosto che la consapevolezza e il successo del progetto stanno crescendo. L'accesso aereo rimane il metodo più sicuro per i lavori in quota: il settore ha però maturato maggiore consapevolezza segnalando un numero più elevato di incidenti che prima sfuggivano a ogni segnalazione.”
    “Così come la consapevolezza dell'importanza di questo progetto pionieristico cresce in tutto il mondo, anche il numero di paesi, società e singole persone che forniscono il proprio contributo aumenta,” ha affermato il Direttore Generale di IPAF Tim Whiteman. “Con il passare del tempo, questo progetto acquisirà dati sempre più completi e ci consentirà di trarre confronti e analisi più utili. Invito tutti coloro che sono a conoscenza di incidenti mortali legati all'uso di piattaforme di lavoro mobili elevabili nel proprio paese a segnalarli sul sito web di IPAF. Per chi lo desidera, esiste anche la possibilità di segnalare anonimamente l'incidente."
    Il progetto di segnalazione degli incidenti di IPAF mira alla creazione di una banca dati completa degli incidenti noti, permettendo ad IPAF di analizzare e individuare eventuali tendenze comuni e suggerire possibili azioni di intervento per migliorare e promuovere l'uso sicuro dei mezzi di accesso aereo in tutto il mondo. I dati raccolti sono trattati in maniera confidenziale e utilizzati esclusivamente a scopo di analisi e come base per la formulazione di raccomandazioni volte ad aumentare la sicurezza.
    I dati presentati si basano su incidenti riportati direttamente a IPAF, sui dati raccolti in tutto il mondo dallo staff IPAF e sulle informazioni raccolte dai vari mezzi di informazione. L'accuratezza dei dati non può essere garantita ma, ove necessario, verranno prese adeguate misure per verificare i fatti.
    Le società di noleggio del Regno Unito affiliate a IPAF si sono impegnate volontariamente a riportare tramite la banca dati IPAF gli incidenti noti legati all'utilizzo di PLE e riguardanti il loro personale. Tutti i produttori, le società di noleggio, le imprese di costruzione e gli utilizzatori sono invitati a segnalare qualsiasi incidente grave o mortale noto avvenuto in ogni parte del mondo e legato all'uso delle piattaforme di lavoro elevabili/aeree sul sito Banca Dati sugli Incidenti IPAF.
    ¹Fonte: rapporti IPAF sul mercato del noleggio dei mezzi di accesso aereo 2013
    Paula - seguici su FB!

Annunci usato

Collapse

Caricamento...
X