MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Escavatori idraulici - Consigli di guida ai principianti

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Escavatori idraulici - Consigli di guida ai principianti

    Ciao a tutti...forse nn tutti mi conoscono su questo forum..ho 20 anni ,studio e sono super appassionato di camion,mmt,trattori ecc...ieri,sabato 24..sono andato all'Open House di Latina,dove ho avuto il piacere di conoscere Costantino,Giorgio,Turbostar,Gianni Palma;Roberto-Roma,max stralis,ex 1200..cmq..se nn è un post inopportuno e ripetitivo, vorrei avere un po di dritte sull' uso dei mezzi citati nel titolo..So benissimo che ogni scavo,ogni situazione è diversa dall' altra,ma credo che, come per ogni cosa,ci siano delle regole di base fondamentali..dei comportamenti da assumere per nn farsi male,per nn far male agli altri e per nn rovinare i mezzi...bene..io vorrei proprio avere delle dritte del genere...premetto che ho paura delle inclinazioni laterali..oppure quando si gira la torretta o il braccio del retro ho paura che si sbilanci la macchina..e pufff..andiamo per terra...vi dico anche,per chi nn lo sapesse, che ho l'opportunità di usare una terna rigida...di conseguenza uso il retroescavatore..se mi desse delle dritte nn solo le metterei subito in pratica..ma appena torno le dico anche agli operai in campagna..che si trasformano all'occorrenza in "escavatoristi della domenica"..combinandone di tutti i colori... ..ciao e grazie...
    [font=Fixedsys][size=4][color=black][i][color=lime].[/color][color=lemonchiffon].[/color][color=red].[/color]ce l'abbiamo [color=#00ff00]GR[/color][color=lemonchiffon]O[/color][color=lemonchiffon]0[/color][color=red]SSO [/color][/i][/color][/size][/font]

  • #2
    http://www.forum-macchine.it/showthr...rare+manovrare

    oppure
    http://www.forum-macchine.it/showthread.php?t=367

    o ancora

    http://www.forum-macchine.it/showthread.php?t=398
    Ultima modifica di

    Commenta


    • #3
      l'escavatore (idraulico - in questo caso) è una macchina complessa la cui conoscenza può andare da 0 a 100%.
      se vogliamo fare un paragone possiamo paragonarla al personal computer, dove:

      - 0 è il livello di accesso - lo accendi, lo provi, fai casini, raggiungi qualche modesto traguardo;
      - 50% - ti muovi bene, fai alcuni lavori specifici, ne curi la manutenzione ordinaria.... sei un utilizzatore del tuo strumento di lavoro (sia questo PC o escavatore);
      - 100% (o tendente a tale livello - come un programmatore per PC):

      ESCAVATORISTA è colui che conosce completamente la parte meccanica, la parte elettrica e quella strutturale della propria macchina. Conosce la distribuzione dei pesi, i limiti di stallo idraulico, il limite di ribaltamento.
      Per l'escavatorista, la macchina "gira nel suo cerchio" ed ha chiaro quel che succede ad ogni movimento di cloches o di pulsante.
      Inoltre, a completamento dell'escavatorista, c'è la conoscenza delle diverse tipologie di terreno e degli inerti (materiali con cui si ha a che fare quotidianamente).

      Questo è un escavatorista! Gli altri, per me, sono solo dei movimentatori di cloches (ed io, nel mio lavoro, non me ne faccio nulla).

      Quindi Piergigio.... avrai capito che per diventare escavatorista occorre una grande volontà di apprendere ed una grande umiltà nell'imparare dagli altri. molto di più che in altri mestieri, in quanto le competenze devono essere molteplici.

      nella mia modesta esperienza nel formare escavatoristi ho capito, tra le altre cose, che l'uso delle cloches e la sensibilità nei movimenti, l'impara anche un mentecatto mentale - lascialo 3 mesi su un escavatore e vedrai come si abitua bene.... ma un escavatorista è un'altra cosa.

      si ha invece spesso un buon successo nel formare escavatoristi quando si parte da persone che hanno buone concezioni nelle materie che ho detto prima.

      quindi il mio consiglio a chi vuole cimentarsi veramente è:

      1) scegli una macchina simile a quella che intendi usare in futuro;
      2) studiala a fondo in tutte le sue parti;
      3) osserva altri escavatoristi al lavoro;
      4) sali sull'escavatore e provalo immedesimandoti in quel che succede (quasi tu fossi l'olio che scorre nei tubi o la corrente che gira nei cavi)
      5) quando hai raggiunto una buona sensibilità con le cloches, con in mano il diagramma dei pesi, portalo con molta attenzione vicino al limite.
      6) mai avere la presunzione di smettere di studiare la macchina ne le materie inerenti.

      Commenta


      • #4
        x piergigio: la passione fa il 50% del lavoro, bisogna che scegli il lavoro perchè ti piace e non come fanno tanti che cercano di salire sui mezzi solo per stare seduti, poi si accorgono che caricare 100 camion al giorno non è faticoso fisicamente, ma mentalmente. Allora cambiano di nuovo mestiere.
        Io ci sono da 16 anni circa e non mi sono ancora stancato, visto che ne sto parlando...si forse un po' si adesso mi serve qualcosa di difficile, invece prima mi divertivo con lo scavo della piscina....adesso mi piace la pinza, che é un mestiere che ci vuol pazienza.
        Come dice Riccardo ci vuole esperienza perchè non basta saperlo muovere velocemente, bisogna saper lavorare senza far danni e il più presto possibile.ù
        Le prime volte ti uccidi dentro, ma dopo a forza di sbatterci il naso impari.
        Sull' escavatore si sta rilassati, non come certi operatori che sembrano corde di violino...continuano a scavare e non sanno nemmeno il perchè. Il lavoro lo devi avere in testa, poi lo metti in pratica.
        Ogni tanto succede che devi accontentare i datori di lavoro, che ti deviano il percorso...ma quando vanno, fai come ci arrivi meglio perchè non sempre è giusto quel che dice il capo...ma prima gli devi dimostrare che avevi ragione!!!!!!!
        Sinceramente è inutile che ti spiego come si fa uno scavo perchè il primo lo sbaglierai, pure il secondo, perchè li sbaglio ancora anch'io e anche chi e più bravo di me.
        ciao ciao
        Ultima modifica di

        Commenta


        • #5
          Vi ringrazio...piccolo appunto..io nn voglio diventare escavatorista,studio..ma abbiamo una terna in azienda..e quando torno a casa mia,in estate, nn esito ad andare in campagna e ad usarla..da quello che mi avete detto mi HA AIUTATO MOLTO...e mi ha confermato il fatto che in una scala da 0 a 100 io sono al livello 0.5..ma lo ammetto senza nessu problema..della terna che abbiamo noi ( FAI) non conosco nulla dell' impianto elettrico,poco del motore,meno di zero dell' idraulica..però so usare le cloches..come dire..con la testa sulle spalle..grandi scavi nn ne ho fatti..anzi..ho fatto quasi sempre scavi di prova..per prendere confidenza..ma per quel poco che ho fatto ho cercato di apprendere fino all' ultimo,cercando di capire le reazioni e i movimenti..nn mi sognerei mai di abbassare tutto di scatto il braccio posteriore,quando è esteso(magari con il cucchiaio pieno)..pena sballottamenti e impennamenti della terna...è un nulla..ma è già una cosa che ho imparato..sarà anche per la mia paura di farmi male e di far male,su queste cose ci vado sempre moolto piano...cmq vi ringrazio..volevo sapere proprio questo..cioè come "approcciarsi" a questo genere di mezzi..diciamo..la "filosofia" degli escavatori,terne ecc...io nn mi considero affatto un escavatorista..anzi..ma la passione è tanta!!! Appena torno prendo il manuale e me lo vedo per benino...così alemeno la inizio a conoscere dal punto di vista tecnico...grazie..se avete ancora qualche dritta e consiglio sono sempre ben accetti...
          [font=Fixedsys][size=4][color=black][i][color=lime].[/color][color=lemonchiffon].[/color][color=red].[/color]ce l'abbiamo [color=#00ff00]GR[/color][color=lemonchiffon]O[/color][color=lemonchiffon]0[/color][color=red]SSO [/color][/i][/color][/size][/font]

          Commenta

          Caricamento...
          X