MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Terne: schema comandi retroescavatori

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • mintrax215
    ha risposto
    io so solo che nella mia ditta abbiamo una 4cx con comandi tipo scavatore sscndo dal mini salgo su quella e non cambia nulla. ogni tanto mi capita di usare la 3cx turbo italia e evo stare attentissimo a non fare danni perchè ha i comandi diversi quando capita la volta che rientra il fai 555 che devo ingrassarlo o usare nel magazzino per qualcosa è una tragedia... hanno anche una terna benfra che per mia fortuna non ho ancora usato perchè è in cava. uso 3 terne con 3 comani diversi e la quarta è ancora mistero... ho chiesto e mi han detto che ogni costruttore montava i comandi come voleveno loro...

    Lascia un commento:


  • jonata
    ha risposto
    Riprendo questa discussione per chiedere una cosa, forse per molti di voi banale:

    I comandi a 4 leve sono tutti servoassistiti oppure ci sono comandi a 4 leve servoassistiti e comandi a 4 leve non servoassistiti ?


    I comandi a 6 leve sono tutti NON servoassistiti ?

    Lascia un commento:


  • Max187
    ha risposto
    Forse chi costruisce mmt non ha di questi problemi..su un aereo c'è bisongo di affidabilità estrema..su una mmt non è il caso..poi non è che i distributori si rompono ogni giorno...ci vogliono molte ore di lavoro e se tu ci metti il transistor al posto del distributore la casa costruttrice non ci guadagnerà mai nelle riparazioni e nei pezzi di ricambio..per questo che non hanno interesse a usare l'elettronica più tosto che l'idraulica!!In tutta la soria della cat o di qualsiasi altra marca l'esperienza è maturata negli anni e forse è più conveniente, ma perchè no anche più pratico utilizzare distributori idraulici piuttosto che impiantare su una mmt una marea di fili e contraline elettroniche facilmente danneggiabili con le vibrazioni,dal calore,dall'umidità,dalla polvere!Non metto in dubbio di certo la tua idea,infatti se guardi nell'ultima serie della cat l'elettronica incomincia a prendere piede,con la memorizzazione delle pressioni idrauliche per i vari attrezzi,la visualizzazione dello stato della macchina ecc ecc...forse nel corso degli anni piano piano si arrivera a governare escavatori con controlli elettronici!

    Lascia un commento:


  • MikyBiturbo
    ha risposto
    prelevare il segnale dai muscoli e' una buona idea ma a causa dei deboli segnali e del grande disturbo elettromagnetico la soluzione non e' utilizzabile nel campo mmt.

    Il telefonino squilla ed il disturbo elettromagnetico puo mettere in pericolo la vita dei miei colleghi!!

    la soluzione sistema elettrico fino al pistone permette una maggiore affidabilita' del sistema ed una estrema precisione dei movimenti,

    In effetti non sto cercando di vendere nulla, ma mi sembra che da troppi anni le macchine sono costruite allo stesso modo, e hanno una tecnologia antiquata,

    capisco che molti sono affezzionati alle leve ed ai joistic,e capisco anche i costruttori che preferiscono non spendere troppo in innovazione, E piu semplice cambiare un transistor che un distributore con tubi e guarnizioni.

    Chi costruisce la idraulica degli aerei lo ha capito da circa 30 anni mentre chi costruisce mmt e' rimasto fermo al palo

    Lascia un commento:


  • Max187
    ha risposto
    Ciao Mikybiturbo...non voglio certamente mettere in dubbio il tuo sistema che può essere sicuramente funzionale,ma forse anche molto molto costoso...premetto che sono un perito elettornico...anche se preferisco di gran lunga il settore mmt e tutto ciò che ci ruota attorno...(non so perchè ho scelto di diventare perito )...ricordo che all'esame di 5 superiore tutta la classe divisa in gruppi aveva il compito di realizzare un progetto elettronico...c'è chi realizzò frese a controllo numerico (il sottoscritto),chi montature per telescopi,chi stampanti per ciechi (scrittura brail) e chi tramite dei semplici elettrodi da ospedale realizzò il movimento di un braccio meccanico....in pratica avevano usato elettrodi da elettrocardiogramma,come sai i nervi e i muscoli producono differenza di potenziale quindi qualche nanovolt...tramite appositi filtri elettronici il segnale captato dagli elettordi venifa pulito dai disturbi e amplificato fino a comandare motori in c.c capaci di muovere l'intero braccio...con tre elettrodi muovevano un braccio identico a quello di un escavatore,al posto della benna c'era una pinza ma è uguale...e i movimenti erano proporzionali cioe più stringevi il pugno e più la pinza stringeva,più lentamente era il movimento del braccio umano più lento era quello del braccio meccanico...tutto ciò per dirti che a scuola a quel tempo non avevamo a disposizione un buget cosi elevato,pero l'abbiamo realizzato...!!
    Una mia idea personale e meglio rimanere ai cari e vecchi joisitc,anche perche sembra di avere la potenza a portata di mano ..rimane sempre la mia idea personale !!

    Ciao

    Lascia un commento:


  • MikyBiturbo
    ha risposto
    IL comando avviene tramite questa armatura appunto perche' limita i gradi di liberta' del braccio umano appunto, la pala meccanica si muoce come il braccio, il collegamento tra l'inerfaccia e la macchina e' un filo 9 poli norme mil (la macchina puo essere radiocomandata stando magari lontano dall' acqua puzzolente), grazie molto per i complimenti sono molto utili specialmente quando ti domandi il motivo di tanti anni di studio senza un soldo, i segmenti che hanno grandi movimenti come 120 gradi oppure 360 sono comandati in delta ovvero la mano spinge una molla e la pala si muove fino a che l'utante spinge, altri segmenti hanno movimento proporzionale, tengo presente la offerta della macchina per sperimentare e cerco ancora il denaro per il materiale elettronico

    Lascia un commento:


  • cat75
    ha risposto
    veramente complimenti a miky ma un escavatore ha solo 8 movimenti
    x cui il sitema piu comodo é quello che ce ora la tua invenzione la vedo
    piu su robot di salvataggio o cose che vanno sott acqua ma un semplice scavatore non necessita perche la mano e il braccio hanno molti movimanti
    la macchina come ripeto ne ha 8. sta di fatto che un inesperto anche se capace
    di muovere la macchina non sarebbe in grado comunque di lavorare
    complimenti ancora ma io punterei + in alto che ha una macchina
    movimento terra
    un ultima cosa andrebbe bene su macchine che girano 170 gradi
    tipo terna ma su un girevole che gira 360 come faresti?
    è sempre una cosa indiretta cioe mi spiego:
    le leve di adesso sei a contatto diretto con l olio che spinge nei pistoni
    invece con la tua invenzione necessita di un atrezzo che vada a lavorare sui servocomandi dunque la sensibilita e il filing non sarebbe propi immediato
    come del resto le è ora comunque sei in gamba e spero di vedere la tua
    invenzione all opera lo scavatore lo metto io da modificare i soldi no
    Ultima modifica di cat75; 25/11/2006, 22:06.

    Lascia un commento:


  • MikyBiturbo
    ha risposto
    la soluzione nasce dall'analizzare il modello matematico dell'utilizzatore e del sistema idraulico, il rischio e' che il sistema risulta instabile causa over-control,comunque lo sforzo e' regolabile cambiando la corrente nei motori e' molto piccolo

    Lascia un commento:


  • Friz
    ha risposto
    secondo me però se non c'è il ritorno dello sforzo la manovra è più leggera.....in pratica anche sottosforzo ci vorrebbe la stessa forza che nei movimenti a vuoto

    Lascia un commento:


  • MikyBiturbo
    ha risposto
    lo sforzo e' proporzionale e serve solo per aumentare la sensazione di confort, lo sforzo e' prodotto con motori brushless elettrici,comunque regolabile,comunque il prootipo lo ha provato il direttore di una ditta francese di locazione loxam ed ne era entusiasto, in cinque minuti un inesperto muoveva un escavatore medio,praticamente sei coricato in poltrona e muovi tonnellate di materiale in modo trasparente.

    Lascia un commento:


  • max stralis
    ha risposto
    si meglio muovere due leve con i polsi,ma ho conosciuto operatori di vecchia data che preferiscono muovere anche il braccio.

    Lascia un commento:


  • angelo90
    ha risposto
    premetto che non sono del mestiere.Secondo me friz ha ragione, penso che muovere 2 joystic comodamente seduti sia molto + comodo di muovere l'intero braccio. comunque complimenti a miky per l'alto livello a cui è arrivato

    Lascia un commento:


  • Friz
    ha risposto
    facciamo un po' di chiarezza
    prima cosa non c'è un set di leve per ogni escavatore, ma i comandi sono standard per tutte le macchine del mondo
    ovvero a un dato movimento della leva corrisponde un movimento della macchina che è uguale per tutte le macchine di qualunque marca.

    cmq secondo me muovere solo il polso è meno faticoso di muovere l'intero braccio
    se poi ci mettiamo anche lo sforzo proporzionale a quello che fa la macchina è finita....
    infatti sulle macchine lo sforzo richiesto sui comandi è uguale a vuoto o sottosforzo

    Lascia un commento:


  • MikyBiturbo
    ha risposto
    scusatemi se non sono tato capibile ma a forza di stare all'estero parlo l'italiano come un bambino di 5 anni.
    il vosto amico che meglio ha capito la invenzione e':

    Se ho capito giusto Miky ha realizzato un prototipo di "un'armatura" da calzare su di un braccio (umano) e questa è interfacciata con il retro-escavatore di una terna o con un cingolato. Questo mi ricorda tanto il robot usato da Ripley in Alien.
    Se la cosa avrà un futuro addio leve!

    in effetti e' una specie di traliccio intorno al braccio e alle mani; tu scavi con la mano come un bambino che gioca con la sabbia, e la pala meccanica esegue il tuo movimento, per evitare incidenti un pulsante azionato dal piede disabilita la riproduzione dei movimenti del braccio.

    fine di imparare ogni volta un set di leve differenti da escavatore a escavatiore, fine dolori alle dita. Il ritorno di forza e' proporzionale allo sforzo in Kw richiesto,
    se trovo una decina di persone che finanziano, e che hanno un escavatore a disposizione da modificare, vi faccio vedere che non e' una cosa da film di spilberg.

    Ho lavorato con i piu prestigiosi centri di ricerca, e molta della elettronica che ho sviluppato la utilizzate gia nei prodotti Webasto, Fiat-hitachi, Bosch

    Lascia un commento:


  • cat75
    ha risposto
    mettiamo che funzionasse io lo vedo + comodo uno scavatore con i jystik
    che tutto il braccio ora come ora sei seduto comodo non capisco xche midevo scomodare ha usare tutto il braccio tanto si è fatto per usare solo le mani
    o le dita mi spiace ma non la vedo come cosa

    Lascia un commento:


  • Peppo
    ha risposto
    Se ho capito giusto Miky ha realizzato un prototipo di "un'armatura" da calzare su di un braccio (umano) e questa è interfacciata con il retro-escavatore di una terna o con un cingolato. Questo mi ricorda tanto il robot usato da Ripley in Alien.
    Se la cosa avrà un futuro addio leve!

    Lascia un commento:


  • cat75
    ha risposto
    io non ho capito scusa inserisci un braccio che ha gia un braccio
    scusa ma non ti seguo se inserisci un braccio vuol dire che ce gia il braccio
    e un armatura ha che serve?? poi devi spiegare che intendi x retro pala
    sono circa 3000 una diversa dall atra i sitemi di pala
    non capisco dove lo attacchi a una terna o un trattore un cingolato un gommato un scraper un rullo una lama un dumper poi ce ne sono ancora
    altri 2980 veramente non per contradirti subito ma ti devi spiegare meglio
    che vuoi fare
    Ultima modifica di cat75; 24/11/2006, 19:25.

    Lascia un commento:


  • MikyBiturbo
    ha risposto
    Una idea

    Sono un Ing Mecatronico che adesso lavoro all'estero perche piu' pagato, ho realizzato un prototipo che permette di atticare una retropala inserendo semplicemente il braccio in una specie di armatura metallica.
    E' completamente automatico compreso il ritornoi di forza, automaticamente riduce il naturale tremore, La tecnologia e' di derivazione aeronautica, il sistema fly-by-wire della boing con tutta la sua affidabilita'.
    Qualcuno ha il denaro da investire nella mia idea e' puo finanziare il progetto in modo da renderlo industrializzabile?

    Lascia un commento:


  • Nor80-16
    ha risposto
    Recentemente mio padre è entrato in possesso di una vecchia terna MF 50B. Anche su questa i comandi sono a sei leve e da qualche tempo stò studiando un sistema per ridurle a quattro.
    Se trovo il modo vi farò sapere.

    Lascia un commento:


  • Matteo 88
    ha risposto
    avevo pensato a una modifica di questo tipo
    il disegno nn e un gran che

    Lascia un commento:


  • Matteo 88
    ha risposto
    parlo di una modifica fatta a tempo perso.... magari con dei cardani............. comunque devo chiedee a mio pade se è daccordo infondo la terna e sua da 18 anni forse si è affezzionato!!

    Lascia un commento:


  • Trakker
    ha risposto
    Tutto si puo fare.., ma i costi? Non credo convenga, non ci varrebbe la macchina..

    Lascia un commento:


  • Matteo 88
    ha risposto
    io uso le dita ma a fine giornate vorrei tagliarmele!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    X fortuna la uso poco io!
    siete sicuri nn si possa fare neanche una modifica artigianale?

    Lascia un commento:


  • cat75
    ha risposto
    matteo noi della nuova generazione non siamo capaci ad usare sei leve xche usiamo la mano x una leva invece bisogna usare le dita coma un piano forte

    Lascia un commento:


  • Piergigio
    ha risposto
    misà di no...il tuo è un modello nato apposta con sei leve...l' ho visto su libretto di uso e manutenzione della ns terna..con sei leve in effetti è un po più scomodo perchè i comandi sono troppo frazionati....

    Lascia un commento:


  • Matteo 88
    ha risposto
    io avrei un problema su una fai 87c, ovvero il retro ha sei leve 2 per gli stabilizzatori e le altre 4 per i movimenti del braccio. ora da quando lavoro con mio padre sono abituato a manovrare solo il mini (jcb 8017) e il gommato (FE18R) quando salgo sulla terna non mi trovo e mi chiedevo se fosse possibile eliminare 2 leve per i movimenti del braccio e fare inn modo di farla funzionare solo con 2 leve (come quelle più nuove)GRAZIE

    Lascia un commento:


  • Piergigio
    ha risposto
    aggiungo i comandi della terna Fai...

    Leva di sx
    giù alza il braccio
    sù abbassa il braccio
    destra sposta a desrta il braccio
    sinistra sposta a sinistra il braccio

    Leva di dx
    giù chiude braccio più piccolo
    su apre braccio più piccolo
    sx apre cucchiaio
    dx chiude cucchiaio

    come si vede sono movimenti a "+"..ma vi è anche la possibilità di fare dei movimenti a "x"..infatti spostando la leva in diagonale si compiono 2 movimenti insieme..tipo..leva di dx..in alto a dx..apre il cucchiaio e il braccio più piccolo
    Poi ci sono le 2 leve laterali per calare gli stabilizzatori e in basso a dx c' è un pedale che se premuto in basso o in alto fa allungare o ritrarre un altro piccolo braccio..uno sfilo..collegato direttamente al cucchiaio ciao..anche questa terna ha i suoi annetti...se n nricordo male.. è dell'88-89...piccolo dubbio..i comandi servoassistiti cosa sono?? la terna in questione ad esempio rallenta la corsa del braccio quando arriva a fine corsa...specie quando lo si ripiega per la posizione di "riposo"..questo vuol dire "servoassistiti"?

    Lascia un commento:


  • trisavolo
    ha risposto
    problemi con retroescavatore

    Salve a tutti ,ho comprato da poco tempo un retroscavatore usato che ho montato su un 605 fiat per fare dei lavori su una recinzione. La mia domanda è ,perchè saltuariamente le leve del distributore dei comandi non rispondono in maniera efficiente ,cioè faccio un esempio ,quando giro il braccio si blocca e devo insistere parecchio per farlo girare intervenendo costantemete sulla leva ,quando accade questo fenomeno gli altri comandi sono efficienti ma il problema puo' passare anche all'alzata del braccio sempre con gli altri comandi funzionanti.Il n°di giri della presa di forza è di 540 e livello delll'olio è ok .Ho smontato il distributore ma gli o-ring sono solo per la tenuta esterna ,penso che sia o la pompa o le valvole di sfioro chi puo' dirmi la sua?A che pressione normalmente lavora la pompa .Non è neanche un problema di temperatura poichè mi è accaduto anche con l'olio freddo.Ciao

    Lascia un commento:


  • Aldo
    ha risposto
    Grazie J.S.
    Se ti interessano immagini dimmi pure.
    Di qualsiasi tipo...io ho in particolare escavatori da demolizione, Hydromac e Atlas.
    CIAOO

    Lascia un commento:


  • J.S.
    ha risposto
    X Aldo sono della zona dell'Aquila, se avrai qualche giorno di pazienza appena avrò il tempo di passare da qualche parte dove trovo un hydromac faccio qualche scatto e te lo invio.

    Lascia un commento:

Caricamento...
X