Visualizza versione completa : Fattoria Sociale


MGB
08-07-2009, 11.53.51
Buongiorno a tutti e complimenti per la precisione e la competenza degli interventi.
E' la prima volta che vi scrivo e per quanto abbia letto i vari post più o meno inerenti il mio problema, ho bisogno di qualche chiarimento in più (sarà che mi sono rincretinita ma le varie informazioni lette e studiate mi confondono!! :222:).
Allora, posseggo un terreno di circa 4HA (sicilia) che vorrei inizare a sfruttare. Ciò che mi piacerebbe realizzare è una fattoria sociale che coinvolga ragazzi disagiati.
Per far ciò devo avere di base un azienda agricola. e qua sta il problema. so che ne avete già discusso ma fate conto di avere a che fare con una bambina di 5 anni...!!! che devo fare per metterla in piedi?
Data la posizione del terreno, lo stesso non è coltivabile nel senso più stretto della parola. tuttavia ci sono molti alberi di ulivo, di mandorlo, di carrubbo e pensavo di unire ciò che da questa vegetazione posso ricavare con l'allevamento di qualche animale e con l'apicultura.
in questo momento io non sono niente..nel senso che non sono imprenditore agricolo e di conseguenza non produco nulla.
Dunque, per iniziare, visto che la partenza è pressochè zero...cosa devo fare? Non mi è chiaro se per essere imprenditore agricolo tout court basta dimostrare di avere un terreno e quindi procedere con l'apertura della p.i e poi produrre o l'essere imprenditore agricolo è una fase successiva seguita dalla produzione di qualcosa. (lo so, per voi la domanda sarà banale).
Tra l'altro, ho un lavoro che mi impiega quasi tutto il giorno, quindi almeno all'inizio l'attività agricola sarebbe part- time o cmq affidata a parenti che possono occuparsene. ma visto che in questa idea ci credo solo io...ovviamente devo muovermi per prima.
vorrei sapere concretamente come muovermi senza finanziamenti comunitari. ( i soldi ci sono!)
vi prego aiutatemi.:help:
Grazie per il tempo che mi dedicate.
Mariagrazia

Potionkhinson
08-07-2009, 12.20.50
Salve Mariagrazia,
benvenuta! :)Ciò che mi piacerebbe realizzare è una fattoria sociale che coinvolga ragazzi disagiati.potresti spiegare meglio cosa comporta il "coinvolgimento"? cioè: solo lavori in campo? oppure anche (o soltanto) visite educative (per es. scolaresche & Co.)?
Ti chiedo ciò, anche per capire se conosci la differenza (talvolta inesistente) tra Fattoria Didattica e Fattoria Sociale.
Data la posizione del terreno, lo stesso non è coltivabile nel senso più stretto della parola. tuttavia ci sono molti alberi di ulivo, di mandorlo, di carrubbo e pensavo di unire ciò che da questa vegetazione posso ricavare con l'allevamento di qualche animale e con l'apicultura.beh! Sicuramente non parti nel migliore dei modi... ma questo è un punto che possiamo analizzare dopo. E poi... sei troppo giovane (:rolleyes:... :p)
Dunque, per iniziare, visto che la partenza è pressochè zero...cosa devo fare?
1) aprire P.IVA, 2) iscrizione C.C.I.A.A., 3) iscrizione INPS (ma probabilmente hai già una posizione contributiva).
Per l'aspetto fiscale, puoi porre i tuoi quesiti qui:
Adempimenti Fiscali & Contributivi in Agricoltura (http://www.forum-macchine.it/forumdisplay.php?f=94) (dove troverai molte discussioni utili).
Saluti

MGB
08-07-2009, 12.41.25
Troppo giovane??!! vado per i 25....! se non mi muovo ora!!
In realtà avevo considerato l'idea della fattoria didattica ma mi è sembrata più complicata da progettare...per essere considerata tale inoltre una fattoria didattica deve avere requisiti particolari...
La fattoria sociale, a quanto ne so, non è disciplinata da vere e proprie normative... L'idea sarebbe quella di ospitare persone o ragazzi con qualche difficoltà cognitiva o comportamentale e attraverso laboratori e quant'altro avvinarli alla natura. Mi piacerebbe per esempio..creare un lab dove si studiano le proprietà delle piante aromatiche (di cui il mio terreno è ricco). Insegnare loro come si fa il miele pittuosto che la differenza tra le varie mandorle.(chissa quante cavolate sto dicendo! :D)
Affiancarmi per esempio a cooperative o ad associazioni di volontariato. La verità è che queste persone nel territorio in cui vivo sono dimenticate e per le famiglie rappresentano un peso. Poi certo..si potrebbero coinvolgere anche le scuole...
Cmq ora ho capito che la prima cosa che devo è aprire la partita iva e andare alla camera di commercio ad iscrivermi come imprenditrice agricola...
Procediamo con calma!

Potionkhinson
08-07-2009, 15.42.55
E poi... sei troppo giovane (:rolleyes:... :p)
Troppo giovane??!! vado per i 25....! se non mi muovo ora!!la mia era solo una (seppur stupida) battuta in riferimento a:fate conto di avere a che fare con una bambina di 5 anni...!!!:p
In realtà avevo considerato l'idea della fattoria didattica ma mi è sembrata più complicata da progettare...per essere considerata tale inoltre una fattoria didattica deve avere requisiti particolari...esatto, per la fattoria didattica si applica una "procedura di accreditamento" analoga a quella dell'attività agrituristica.
Sulla Fattoria Sociale (in senso stretto) sono impreparato (:o)... si tratta di "attività" che in alcuni casi (secondo incarico) ho inserito nell'attività di Fattoria Didattica. Quindi, ad essere onesti, non so neppure se c'è un "iter" da seguire per conseguire tale "qualifica".
Visto che sei siciliana, (se vuoi & se lo ritieni utile) posso fornirti il recapito di una Coop. Sociale (Agriturismo & Fattoria Sociale) della mia provincia... magari è un "circuito" in cui potresti inserirti.

Saluti

MGB
08-07-2009, 16.01.48
Grazie Potionkhinson per le dritte che mi hai dato!:)
Dammi pure i recapiti della coop. sociale..quanto meno posso confrontarmi con qualcuno che ha realizzato la mia stessa idea...
Se vuoi ti lascio il mio indirizzo mail..
Mariagrazia