MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Riconversione zuccherifici

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Riconversione zuccherifici

    ...é da circa un anno che all'ex-zuccherificio di Contarina (PortoViro-RO) stanno smantellando il piazzale ricevimento bietole con annesse "ribalte" e silos stoccaggio bietole,saranno ormai 3 anni che non era più attivo,passandoci davanti in questi giorni ho notato che hanno quasi finito,gli escavatori con grosse pinze frantumatrici hanno ormai raso al suolo la parte di stabilimento dove si conferivano le barbabietole,allora dovrebbe assere vero che per l'anno prossimo sarà riconvertito ?Qualcuno ne sa qualcosa?Voci che girano fra gli agricoltori parlano di riconversione per produzione biocombustibile tramite coltivazioni a mais.................

  • #2
    se vuoi informazioni dirette informati con le associazioni di categoria della tua zona; non credo che loro non debbano saperlo data inoltre l'importanza che uno stabilimento del genere riveste in un comprensorio agricolo.
    [COLOR=Green][/COLOR]

    Commenta


    • #3
      Oppure aspetta di vedere qualche nuovo stabile o macchinario... sulla conversione degli zuccherifici se ne dicono talmente tante, l'unica cosa certa secondo me è che lì sotto stanno girando dei gran soldi...

      Commenta


      • #4
        ...mi sa che devo dare ragione a plinio, con la storia della riconversione degli ex zuccherifici, secondo me, si sta facendo tutto sbagliato sia per l'agricoltura che per la società...
        innanzitutto tutto questo interesse è mosso da ingenti fondi comunitari destinati ai soggetti "riconvertitori" (e non agli agricoli mazziati dalla chiusura del settore saccarifero), per fare che cosa? per costruire mega impianti che funzioneranno (badate bene) con ANCHE (io l'ho scritto in grande, ma questo "anche" , è scritto in realtà in molto piccolo, e le associazioni agricole ben lo sanno) biomassa di origine locale... per poi usare quando l'attenzione sarà calata qualunque cosa che avrà una convenienza economica, ma badate bene (di nuovo) non una convenienza energetica! Già sono pronti bastimenti di olio di palma e compagnia bella che partiranno dall'altra parte del globo per fare andare le nostre centrali....ma quanto petrolio avranno consumato per venire fino a qui???... e i gestori degli impianti diranno che sono costretti a farlo, pena il licenziamento degli operai o la chiusura!? dell'impianto stresso....
        Tutto ciò per dire che sarebbe meglio che i nostri amici politici, finanziassero sul serio gli agricoltori per fare tante piccole centrali, economicamente sostenibili davvero funzionanti con biomasse prodotte in loco.
        Un esempio lo abbiamo avuto nella provincia di Ferrara, da dove scrivo, con la centrale di Bando d'Argenta che era nata per il cippato...., ha bruciato di tutto tranne che cippato, ha perfino "digerito" scarti della Solvay di Ferrara....e ora è ancora sotto sequestro....
        scusate se sono stato prolisso.

        Commenta


        • #5
          Toh,non sapevo che la centrale a biomasse di Bando fosse sotto sequestro,avevo scaricato 4/5 viaggi di cippato (quello vero) un 3 o 4 anni fà,poi mi deviarono alla Falco di Pomposa ed adesso capisco il perchè..........Comunque è logico che sotto sotto ci sia un vorticoso giro di denaro e relative mazzette su queste riconversioni...Solita storia

          Commenta

          Caricamento...
          X