MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Coltivatore-giardiniere

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Coltivatore-giardiniere

    Volevo chiedere se io come coltivatore diretto in regola,posso fare manutenzione giardini emettendo regolare fattura o non posso in quanto ritenuto abusivo? Un signore mi ha chiesto di tagliare la siepe del suo condominio,non so se posso...grazie mille!

  • #2
    Originalmente inviato da nanogt Visualizza messaggio
    Volevo chiedere se io come coltivatore diretto in regola,posso fare manutenzione giardini emettendo regolare fattura o non posso in quanto ritenuto abusivo? Un signore mi ha chiesto di tagliare la siepe del suo condominio,non so se posso...grazie mille!
    Rispondo a questo post un po' vecchiotto, scusandomi con l'utente che sicuramente avrà risolto il suo problema, e facendolo anche per riportare in alto una discussione che comunque può interessare anche ad altri.
    A mio avviso non vi sono controindicazioni, fermo restando che l'attività dovrà essere occasionale e le fatture emesse assoggettate alla ritenuta d'acconto del 20%, da versare nei termini di legge (entro il 16 del mese successivo al pagamento).
    Aggiungo che, onde non incorrere in problematiche INPS (non dovrebbero esserci in ogni caso se si è già iscritti come coltivatori diretti), consiglio di non emettere tali fatture di prestazioni occasionali (anche perchè perderebbero il significato di "occasionale")per importo, complessivo, superiore a 5000 euro annui.
    Tale importo massimo viene tassato secondo le aliquote ordinarie (in questo caso rientra nel primo scaglione di reddito, quindi aliquota del 23%). Se consideriamo poi le detrazioni (ex no tax area) vediamo come il 23% di 5000 dedotti tali detrazioni (1104 euro) porti a pagare una cifra irrisoria di IRPEF (più qualcosina di addizionali regionale e comunale).
    Ricordo, per concludere, che dai 5000 euro ipotetici, ciò che viene incassato cash non è 5000 bensì 5000 meno la ritenuta d'acconto. Tale ritenuta d'acconto va poi inserita in dichiarazione dei redditi e diviene un credito IRPEF per chi emette la fattura.
    spero di essere stato chiaro.


    saluti

    Gabriele
    Ultima modifica di Motivo: aggiunto IRPEF
    Roger Federer

    Commenta


    • #3
      Salve,

      La cosa potrebbe valere anche per un IA (non professionale quindi). Cioe' per una persona con P.iva , registro CCIA come azieda agricola individuale, ma che ha un lavoro da dipendente (non so per quanto ancora con questa crisi..)...?

      Grazie.
      [font=Fixedsys][size=5][color=red]Roberto-DT-[/color][/size][/font]

      Commenta


      • #4
        Originalmente inviato da DOPPIATRAZIONE Visualizza messaggio
        Salve,

        La cosa potrebbe valere anche per un IA (non professionale quindi). Cioe' per una persona con P.iva , registro CCIA come azieda agricola individuale, ma che ha un lavoro da dipendente (non so per quanto ancora con questa crisi..)...?

        Grazie.
        Salve Doppiatrazione!Ho aggiunto ulteriori delucidazioni dopo il tuo post. Sì non ci sono problemi neanche per il tuo caso. L'occasionalità della prestazione nemmeno per te ha alcun vincolo. Come sopra, fino a 5000 euro problemi non se ne pongono. Oltre bisognerebbe contattare l'INPS in quanto potrebbero richiederti (e se non lo fai lo fanno loro d'ufficio) l'iscrizione alla cosiddetta Gestione Separata). Sopra ho scritto che oltre i 5000 euro non vi dovrebbero essere problemi ma sempre meglio verificare con l'INPS stessa.
        Il Dlgs 276/03 riporta nel dettaglio quanto ho scritto. Vi sono altri aspetti (tipo il non superare i 30gg lavorativi annui con lo stesso committente) che si possono eventualmente approfondire.
        Ricordo che tali prestazioni occasionali non sono soggette ad IVA.

        saluti

        Gabriele
        Ultima modifica di
        Roger Federer

        Commenta


        • #5
          Leggendo questo post mi è venuta una curiosità: sono artigiano, ditta individuale, ma anche proprietario di terreno agricolo.

          1)Chiudere la partita iva come artigiano e aprirla come imprenditore agricolo mi porterebbe dei vantaggi a livello fiscale e nella gestione di collaboratori a tempo determinato?

          2)La fatturazione di manutenzioni giardini e simili dovrà essere marginale rispetto al reddito da terreno agricolo?

          ...sostanzialmente.... si può fare? vale la candela?

          grazie in anticipo

          Commenta


          • #6
            Originalmente inviato da fede73 Visualizza messaggio
            sono artigiano, ditta individuale, ma anche proprietario di terreno agricolo.
            1)Chiudere la partita iva come artigiano e aprirla come imprenditore agricolo mi porterebbe dei vantaggi a livello fiscale e nella gestione di collaboratori a tempo determinato?
            2)La fatturazione di manutenzioni giardini e simili dovrà essere marginale rispetto al reddito da terreno agricolo?
            ...sostanzialmente.... si può fare? vale la candela?
            Ciao Fede!
            ... in attesa della (autorevole) risposta di Gabriele ti rispondo io...
            Se ritieni che l'attività agricola può essere prevalente (mi riferisco al reddito) allora: si!... "vale la candela". Avresti diversi vantaggi (fiscali e contributivi).
            Diversamente (cioè, la manutenzione giardini & co. resta prevalente sull'attività agricola) tutto resta più o meno uguale... ma in quest'ultimo caso, se hai comunque intenzione di avviare l'attività agricola, puoi mantenere l'attuale P.IVA, basta effettuare un "variazione" (aggiungendo, cioè, all'attuale attività anche l'attività agricola del caso: per es. "coltivazione di fiori in serra")...
            Sarebbe anche possibile avere una doppia attività con gestione separata (ma in questo caso non sono in grado di valutare vantaggi e non...meglio evitare magre figure...).

            Commenta


            • #7
              Ti so già dire che l' attività agricola sarebbe irrilevante rispetto al reddito da manutentore giardini.
              Però potrei avere la possibilità di accedere a contributi per nuovi impianti (abbiamo 3000 mq da reimpiantare a uliveto) e per l'acquisto di mezzi....

              Mi sa che voglio botte piena e moglie ubriaca.... a genova diciamo "sciuscià e scurbì nu se puoè"....

              Commenta


              • #8
                Salve Fede!
                Ringrazio Peppe per le buone parole nei miei confronti. Non posso che ribadire quanto già ti ha anticipato l'illustre moderatore nonchè tuo pari.
                Per quanto riguarda la possibilità di accedere a contributi agricoli, al di là di tutto credo valga anche in Liguria il fatto di dover comunque essere IAP a tuttli gli effetti, quindi fra l'altro iscrizione INPS come agricoltore e non come artigiano come sei attualmente. Dunque questo, unitamente alla già accennata prevalenza reddituale e di tempo/lavoro in agricoltura sono attualemente ostacoli insormontabili per te. Rifacendomi però ad un caso fresco fresco che mi è capitato sottomano, ti contatto in pvt, per chiederti alcune cose, tra le quali quanta neve è caduta su Genova!

                saluti

                GabrieleB.
                Roger Federer

                Commenta


                • #9
                  Sono colt.diretto come attività prevalente e nei periodi liberi giardi niere. Cosa ho fatto:
                  - denuncia variaz IVA
                  - contabilita separata

                  cosa mi chiedo:
                  - è necessaria l'integrazione INAIL avendo già la posizione come IA ?
                  - posso fare gli acquisti di materiali vari e poi riportarli nella fattura del cliente?
                  - i residui di potature vanno smaltiti in che modo e con quale documentazione accompagnatoria?
                  - In caso di collaborazione con altro giardiniere possiamo viaggiare assieme sul suo furgone?
                  - collaborando per uno stesso lavoro è lecito fare ognuno la sua fattura per una quota parte del lavoro?
                  - il materiale e i prodotti che si portano al seguito vanno censiti e documentati quotidianamente per eventuali controlli?

                  Questi sono alcuni quesiti spiccioli a cui vorrei dare una risposta.
                  Ringrazio ed eventualmente mi riservo di porvi altre domande non solo a mio nome ma anche di molti miei colleghi.

                  Commenta


                  • #10
                    Rispondo per quanto di mia competenza

                    Originalmente inviato da kiwi Visualizza messaggio
                    Sono colt.diretto come attività prevalente e nei periodi liberi giardi niere. Cosa ho fatto:
                    - denuncia variaz IVA
                    - contabilita separata

                    cosa mi chiedo:
                    - è necessaria l'integrazione INAIL avendo già la posizione come IA ?
                    direi di sì, in quanto non sei coperto dal punto di vista assicurativo in caso di infortunio presso "cantiere" non agricolo. oltre alla variazione IVA, hai fatto anche quella in Camera di Commercio?

                    Originalmente inviato da kiwi Visualizza messaggio
                    - posso fare gli acquisti di materiali vari e poi riportarli nella fattura del cliente?
                    Puoi farlo, ma non sei obbligato (fossi idraulico od elettricista il discorso sarebbe diverso)
                    Originalmente inviato da kiwi Visualizza messaggio
                    - In caso di collaborazione con altro giardiniere possiamo viaggiare assieme sul suo furgone?
                    Non vedo problemi. Il problema nascerebbe se vi recaste NON sul posto di lavoro (in quanto il furgone presumo sia autocarro)
                    Originalmente inviato da kiwi Visualizza messaggio
                    - collaborando per uno stesso lavoro è lecito fare ognuno la sua fattura per una quota parte del lavoro?
                    direi sia fondamentale, perchè altrimenti si tratterebbe (a seconda dei punti di vista) di evasione fiscale o lavoro nero.

                    saluti

                    Gabriele
                    Roger Federer

                    Commenta


                    • #11
                      Ti ringrazio e .....continuo a porti qualche domanda;
                      - esiste un prezziario ufficiale per lavori di giardinaggio?
                      - quanto potrebbe costare la tenuta della contabilità completa per un volume d'affari inferiore ai 30.000€ ?
                      - eventuali attrezzi acquistati si portano in detrazione in un solo anno o vengono spalmati in più anni ?

                      Commenta


                      • #12
                        Originalmente inviato da kiwi Visualizza messaggio
                        - quanto potrebbe costare la tenuta della contabilità completa per un volume d'affari inferiore ai 30.000€ ?
                        Parliamo della sola attività di giardiniere o in generale?
                        - eventuali attrezzi acquistati si portano in detrazione in un solo anno o vengono spalmati in più anni ?
                        Parliamo solo di giardinaggio: detraiamo l'IVA sugli acquisti nell'anno di competenza, mentre per quanto riguarda il costo, riportiamo ogni anno il cosiddetto ammortamento (es. acquisti un'attrezzatura da 1000 euro, percentuale di ammortamento 20%,l'ammortamento durerà 5 anni, riportando 200 euro come costo ogni anno....detta in maniera semplice).

                        Ti chiedo invece una precisazione sul post di ieri: cosa intendi per assicurazione INPS come I.A.?Forse intendevi IAP?O coltivatore diretto?

                        Gabriele
                        Roger Federer

                        Commenta


                        • #13
                          apertura azienda agricola

                          Ciao Gabriele,
                          io ho ottenuto il premio insediamento , e sono in procinto di apertura P.iva , inps ecc . il quesito riguarda la miglior soluzione per regolarizzare l' altro lavoro stagionale e dimostrare la pevalenza dell' attivtà agricola . L' agronomo mi dice che essendo l' ute e la residenza in zona svantaggiata , il datore di lavoro è esonerato dal pagamento contributi inps ( per lavoro dipedente part-time 4 ore) , e tale reddito non influisce sulla prevalenza .
                          Dall inps mi sembra invece di capire che tale aqevolazione sussiste se anche l' azienda che mi assume è in zona svantaggiata . Sai aiutarmi ?

                          Commenta


                          • #14
                            per curiosità,
                            io son di milano, e se apro un'attività la apro qui, ho però dei terreni in un altra regione, posso comunque aprire un'attività agrciola? o per un'impresa di giardinaggio devo restare artigiano?

                            Commenta


                            • #15
                              Originalmente inviato da gioste Visualizza messaggio
                              Ciao Gabriele,
                              io ho ottenuto il premio insediamento , e sono in procinto di apertura P.iva , inps ecc . il quesito riguarda la miglior soluzione per regolarizzare l' altro lavoro stagionale e dimostrare la pevalenza dell' attivtà agricola . L' agronomo mi dice che essendo l' ute e la residenza in zona svantaggiata , il datore di lavoro è esonerato dal pagamento contributi inps ( per lavoro dipedente part-time 4 ore) , e tale reddito non influisce sulla prevalenza .
                              Dall inps mi sembra invece di capire che tale aqevolazione sussiste se anche l' azienda che mi assume è in zona svantaggiata . Sai aiutarmi ?
                              Innanzitutto scusa il ritardo; poi: come puoi aver già ricevuto il premio primo insediamento senza esserti insediato (cioè non hai ancora P.IVA)?


                              Originalmente inviato da dinomo` Visualizza messaggio
                              per curiosità,
                              io son di milano, e se apro un'attività la apro qui, ho però dei terreni in un altra regione, posso comunque aprire un'attività agrciola? o per un'impresa di giardinaggio devo restare artigiano?
                              attualmente sei inquadrato come artigiano?
                              Roger Federer

                              Commenta


                              • #16
                                attualmente sono dipendente presso un'azienda di giardinaggio!

                                Commenta

                                Annunci usato

                                Collapse

                                Caricamento...
                                X