MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Adeguamento requisiti di sicurezza trattore

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Adeguamento requisiti di sicurezza trattore

    Gentilissimi,
    un cliente mi chiede la possibilità di certificare un Arco di protezione posteriore per trattori, in soldoni deve adeguare la macchina e voleva capire se facendo realizzare l'arco da un'officina di fiducia fosse possibile poi far certificare il pezzo. Dalle informazioni che ho potuto reperire, se ho ben capito, nelle condizioni ideali di arco costruito dalla casa madre e installazione effettuata tramite officina autorizzata, la dichiarazione di conformità la fornisce la casa madre mentre la dichiarazione di installazione viene rilasciata come giusto da chi effettua l'installazione a regola d'arte.
    Nel caso però che l'arco venga costruito e installato da officina non autorizzata per conto della casa madre, come bisogna procedere? Bisogna fare un progetto dell'arco e depositarlo? se si dove depositarlo?

    Gradirei insomma avere un'idea di come eventualmente si possa svolgere il tutto, dal progetto alla fase di montaggio e relativi certificati da rilasciare.
    Ringrazio anticipatamente chi voglia darmi una mano.

  • #2
    Adeguamento dei trattori agricoli o forestali
    documento tecnico redatto dal Gruppo di Lavoro Nazionale istituito presso INAIL


    ... (omissis) ...

    4. Requisiti di sicurezza
    4.1 Dispositivo di protezione in caso di capovolgimento
    Tutti i trattori agricoli o forestali a ruote o a cingoli devono essere dotati di un dispositivo
    di protezione in caso di capovolgimento (cabina o telaio) che garantisca un determinato
    volume di sicurezza in corrispondenza del posto di guida. Allo stato delle conoscenze
    attuali, per i trattori agricoli o forestali, i principali sistemi di prevenzione a fronte del
    pericolo di ribaltamento dei trattori agricoli o forestali sono essenzialmente rappresentati
    da dispositivi di prevenzione di tipo passivo, cioè finalizzati non ad evitare il verificarsi
    dell’evento pericoloso quanto piuttosto a limitare l’entità delle eventuali conseguenze a
    carico del conducente. I dispositivi di protezione generalmente adottati nel caso dei trattori
    agricoli o forestali (a ruote o a cingoli) si basano sul principio di preservare un determinato
    “volume di sicurezza” o “zona libera”, mantenendo l’operatore al suo interno
    durante l’intero svolgimento del capovolgimento. In tal modo, il rischio per l’operatore di
    essere schiacciato tra le parti costituenti il trattore (e/o la struttura di protezione stessa)
    ed il suolo può essere ragionevolmente escluso. Per conseguire questo risultato, pertanto,
    occorre che il trattore sia equipaggiato con:
    1. un dispositivo di protezione in caso di capovolgimento del trattore, di seguito denominato
    anche struttura di protezione, ossia una struttura sufficientemente rigida
    installata direttamente sul trattore, avente essenzialmente lo scopo di garantire un
    volume di sicurezza destinato a contenere l’operatore (telaio di protezione)
    2. un dispositivo di ritenzione che, indipendentemente dalle condizioni operative del
    trattore, trattenga l’operatore entro il volume di sicurezza (cintura di sicurezza)
    La struttura di protezione deve sempre recare idonea etichettatura, collocata in un punto
    visibile, su cui siano indicate informazioni circa la rispondenza del telaio di protezione
    ai requisiti di sicurezza (di norma queste informazioni vengono punzonate sul telaio o su
    una targhetta di materiale metallico o plastico, rivettata o incollata allo stesso), ovvero
    deve essere accompagnata da una documentazione attestante l’idoneità ai requisiti di
    sicurezza.
    4.1.1 Adeguamento ai requisiti di sicurezza
    Nel caso in cui il trattore sia sprovvisto di un dispositivo di protezione in caso di capovolgimento,
    l’adeguamento ai requisiti di cui al punto 2.4 della parte II dell’Allegato V al
    D. Lgs. 81/08 può essere effettuato installando:
    1. dispositivi di protezione in caso di capovolgimento conformi alla linea guida nazionale
    “Adeguamento dei trattori agricoli o forestali ai requisiti minimi di sicurezza per
    11
    l’uso delle attrezzature di lavoro previsti al punto 2.4 della parte II dell’allegato V del
    D.Lgs. 81/08 - L’installazione dei dispositivi di protezione in caso di ribaltamento nei
    trattori agricoli o forestali” disponibile nel sito dell’ dell’INAIL ex ISPESL alla pagina
    http://www.ispesl.it/sitodts/telai.asp;
    2. dispositivi di protezione omologati per lo specifico modello di trattore;
    3. dispositivi di protezione rispondenti alle direttive comunitarie ovvero codici OCSE di
    riferimento;
    4. dispositivi di protezione progettati ad hoc per il modello di trattore in esame.
    Relativamente agli aspetti procedurali riguardanti l’installazione dei dispositivi di protezione
    in caso di capovolgimento di cui ai precedenti punti 1, 2 e 3 è necessario fare
    riferimento a quanto previsto al paragrafo 6 della linea guida “Adeguamento dei trattori
    agricoli o forestali ai requisiti minimi di sicurezza per l’uso delle attrezzature di lavoro
    previsti al punto 2.4 della parte II dell’allegato V del D.Lgs. 81/08 - L’installazione dei
    dispositivi di protezione in caso di ribaltamento nei trattori agricoli o forestali” disponibile
    nel sito dell’INAIL ex ISPESL alla pagina http://www.ispesl.it/sitodts/telai.asp.
    Laddove l’adeguamento sia stato eseguito secondo quanto indicato al precedente
    punto 4, deve essere resa disponibile, su richiesta dell’organo di vigilanza, adeguata
    documentazione tecnica a dimostrazione del rispetto dello stato dell’arte.
    Ai fini degli adempimenti previsti per la circolazione stradale a seguito dell’installazione
    del dispositivo di protezione in caso di capovolgimento, la procedura semplificata di cui
    al paragrafo 6 della linea guida “Adeguamento dei trattori agricoli o forestali ai requisiti
    minimi di sicurezza per l’uso delle attrezzature di lavoro previsti al punto 2.4 della parte II
    dell’allegato V del D. Lgs. n. 81/08 - L’installazione dei dispositivi di protezione in caso di
    ribaltamento nei trattori agricoli o forestali”, che non prevede l’aggiornamento della carta
    di circolazione del trattore, è applicabile solo nei casi ivi specificatamente indicati. Pertanto
    la procedura semplificata non si applica ai trattori agricoli o forestali adeguati con
    dispositivi di protezione di cui al precedente punto 4. Questi ultimi sono soggetti alla
    procedura ordinaria di aggiornamento della carta di circolazione che comporta la visita
    e prova del veicolo presso i Centri Prova Autoveicoli del Ministero delle Infrastrutture e
    dei Trasporti.

    ... (
    omissis
    )

    Commenta

    Annunci usato

    Collapse

    Caricamento...
    X