MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

stoccaggio provvisorio inerti

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • stoccaggio provvisorio inerti

    Cercando di documentarmi su questo "problema":
    sto realizzando polifore e plinti per illuminazione pubblica in alcune strade in prossimità del centro paese, dove è già tanto accantierarsi al minimo indispensabile. La risulta di scavo comprende asfalto, ghiaia in natura e terra (sporca) e, ovviamente, occorre SEPARARE per tipologia PRIMA del conferimento in discarica autorizzata.Avrei pensato di fare questa operazione nel mio piazzale, che dista un paio di kilometri dal cantiere, ma mi dicono che sia assolutamente proibito stoccare le risulte di scavi fuori del cantiere di provenienza ...chi ne sa qualcosa?

  • #2
    ciao poiano
    quello che ti hanno detto è vero,per poter fare quello che dici nel tuo piazzale è avviare la procedura per la richiesta in modo semplificata della messa in riserva con i tempi che occorrono, però una volta ottenuta puoi fare la cernita del materiale di risulta tutte le volte che vuoi,poi entro quantitativi e tempi che ti verranno indicati dovrai conferire all'impianto autorizzato di recupero.
    uno dei criteri principali che deve avere il piazzale è essere inserito in una zona industriale/artigianale almeno in lombardia/pavia funziona così, comunque il tuo consulente ambientale saprà chiarirti ogni dubbio.
    saluti
    luca

    Commenta


    • #3
      Grazie.
      Ma...il "mio" consulente ambientale? Non sapevo di averlo..

      Commenta


      • #4
        scusa ho dato per scontato che ne avessi uno, comunque sono quelle " agenzie " non so se il termine è esatto, che si occupano anche delle iscrizioni all'albo gestori ambientali per il trasporto dei rifiuti non pericolosi ( macerie ) in conto proprio o c/t, perchè in ogni caso per trasportare il materiale di risulta dalle lavorazioni che devi fare
        l'autocarro deve essere autorizzato con relativi formulari e codici cer.

        Commenta


        • #5
          In alternativa, fatti autorizzare dal comune un'area di cantiere in cui poter stoccare il materiale di risulta. Il deposito provvisorio è concesso per massimo 1 anno.
          Dai

          Commenta


          • #6
            @Luca Bertola: dai, non scusarti, avevo solo "fatto la battuta"..cmq, grazie al tuo consiglio, mi sono già rivolto all'ufficio ambiente della mia associazione di categoria, che a suo tempo mi aveva già aiutato per l'iscrizione all'Albo Gestori.
            @ Panizaro: mi sto muovendo in questo senso proprio perchè il Comune ha fatto orecchie da mercante, al riguardo.
            PS. possibile che, in questo disgraziato Paese, ogni azione logica e razionale debba sottostare ad estenuanti iter burocratici? Mi verrebbe da chiudere la strada in cui sto lavorando con dei bei mucchi di inerti (avrei la "legge" dalla mia, visto che, in attesa di autorizzazioni, la risulta non può uscire dal cantiere), anzichè sforzarmi di limitare al massimo il disagio per i residenti....

            Commenta


            • #7
              Attenzione!!!!
              Senza nessuna autorizzazione, non impedire il traffico veicolare!!
              Immagina mezzi di soccorso bloccati...........................

              Commenta


              • #8
                Il comune (immagino che sia anche il committente dell'opera) DEVE fornirti un'area di cantiere idonea. Altrimenti, vai dal D.L. ed esponi il problema. E' lui che dovrà risolverlo.
                Dai

                Commenta


                • #9
                  @ 90C: era per dire...di fronte a questa burocrazia, a questi Enti (A.R.P.A., Provincia, Comune), che non dialogano fra di loro...a questa miriade di Leggi, Leggine e Regolamenti applicativi spesso in contrasto fra loro: cosa sarebbe successo se, anzichè "rischiare" in attesa dei tempi della burocrazia (mentre dall'altra parte mi pressano per consegnare i lavori finiti entro l'anno), io avessi cominciato ad accatastare le risulte lungo le strade/cantiere, opportunamente recintate e segnalate, dove i residenti sono soliti parcheggiare le auto? Una rivolta popolare? Una fiaccolata contro il cantiere?
                  Amara ironia, ma sta diventando sempre più difficile lavorare, se si vuole almeno tentare di essere "in regola"....
                  @ Panizaro, come dicevo, il Comune, in fase preliminare, cioè quando preparavo le Autorizzazioni, ha fatto finta di non vedere la mia richiesta (scritta) di un'area di cantiere, forse perchè siamo nei pressi dell'area del mercato settimanale.

                  Commenta


                  • #10
                    Purtroppo è sempre lo stesso discorso. Bisognerebbe poter dire all'ente: "non inizio i lavori finchè non mi preparate tutte le carte", solo che le imprese sono sempre a corto di lavoro e pur di iniziare lo fanno non sempre in regola al 100%. Riprova comunque a sentire in comune, ti concedessero l'area anche a 1 km, sarebbe sufficiente.
                    Dai

                    Commenta


                    • #11
                      L'appalto non era dotato già di un piano di cantiere?
                      Ti capisco circa la burocrazia.................

                      Commenta


                      • #12
                        ehm..si tratta di un subappalto, per cui, teoricamente, le carte (a parte il MIO P.O.S.) le doveva fare tutte l'appaltatore, no?
                        Invece la patata bollente (e conseguenti rischi), l'hanno girata a me.

                        Commenta

                        Annunci usato

                        Collapse

                        Caricamento...
                        X