MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Tecnologia nelle macchine da pavimentazione [2008-2009]

Collapse
Questo è un argomento evidenziato.
X
X
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Tecnologia nelle macchine da pavimentazione [2008-2009]

    Negli ultimi mesi abbiamo avuto in prova tutte le maggiori marche di finitrici commercializzate in italia.
    Le avevamo in prova per valutazione di sostituzione di una delle nostre finitrici (2 Barber Green BG230, 2 Dynapac F1216W e una Bitelli BB632.
    La macchina da acquistare a livello di categoria di grandezza è tipo la Dynapac F1216W e dovrebbe andare ad integrare il parco macchine in quanto le Dynapac cominciano ad avere vari problemini e a non lavorare più molto bene.
    Faccio notare che le Barber Green hanno sulle 13.000 ore...e continuano a lavorare benone...le Dynapac sulle 4000 ore.

    Arrivo al punto.
    Quello che abbiamo notato è che la tecnologia intesa come digitale e computeristica è sempre più estesa su queste macchine.
    Secondo voi la cosa è favorevole? Quanto serve su questo tipo di macchine?
    Noi riteniamo che ci sia bisogno di macchine semplici con poca elettronica su cui si possa intervenire senza troppi intoppi.
    In fondo, non capiamo la necessità di così tanta elettronica.

    Voi cosa ne pensate?
    34
    SI,sono favorevole allla completa elettronica della macchina
    38,24%
    13
    No,non sono favorevole all'elettronica della macchina
    2,94%
    1
    Sono favorevole all'elettronica della macchina ma solo per l'essenziale
    58,82%
    20

  • #2
    dipende dai lavori che si fanno, comunque secondo me l'elettronca oggi è fondamentale! è verò, non si posso fare più le manutenzioni da soli, ma tutto ha vantaggi e svantaggi...

    Commenta


    • #3
      Quando la macchina è perfetta, l'elettronica è il massimo.
      Se si rompe qualcosa con 4 autocarri da vuotare e la macchina è piena, non so come si possa finire.

      Commenta


      • #4
        Io sono d'accordo con Alby.
        Per me l'elettronica va benone se riguarda determinate funzioni della macchina, per altri versi diventa un'ottima attrazione solo a macchina ferma negli stand fieristici.
        Intendo dire che, specialmente su macchine che lavorano con alte temperature, i componenti elettronici possono subire un danneggiamento progressivo, salto di dusibili, resistenze che non funzionano se si usa l'idropulitrice in modo un pò azzardato ecc.
        Sulle finitrici penso che la via di mezzo sia sempre il giusto, una strumentazione di guida troppo computerizzata la vedo eccessiva, preferirei di gran lunga se le case costruttrici prevedessero 2 tipi di equipaggiamento.
        Quanto a trazione e organi base della macchina non penso che le macchine di oggi abbiano problemi molto frequenti, magari qualche grattacapo su resistenze del banco, livellazione, qualcosa può succedere ma credo si tratti spesso di fusibili ecc.
        Ad esempio vedo poco utile i palaptori ad ultrasuoni sui nastri, mi sembrano già troppo delicati quelli sulle coclee.
        Quanto alla livellazione stesso discorso, il palpatore ad ultrasuoni va mantenuto in ottime condizioni, se non si hanno a disposizione dei buoni operatori meglio i sensori a contatto che sono "eterni"!

        Sui rulli vedo un pò troppa elettronica in cabina, aiuti alla compattazione ormai esagerati, certo è che non ci sono più i riullisti di una volta ma salire su un 100qli e trovare un monitor multifunzione esagerato mi sembra troppo per la macchina che è di per se un rullo.
        Certo parliamo di optional e la possibilità di scelta del cliente penso sia un'ottima pubblicità per un costruttore.

        Quanto alle frese, l'elettronica è approdata molto tempo fa su queste macchine e penso che non sia esagerata per le macchine di cui si tratta.
        Vi trovate d'accordo con me?

        Commenta


        • #5
          certo! e poi come si dice: "la virtù sta nel mezzo!"

          Commenta


          • #6
            pensiero

            io la penso così:
            sicuramente ci sono finitrici che hanno dei potenziali enormi con la tecnologia che hanno e sono qualitativamente molto avanzate.
            Tutta bella roba, niente da dire, ma secondo me l'elettronica sarebbe già a sufficienza quella utilizzata per il motore. Elettronica sul motore per via della gestione, per raggiungere gli standard del Tier III.
            Poi tutto il resto è di più (ad esclusione del banco elettrico che è molto importante).
            La macchina per il resto delle funzioni dovrebbe essere a gestione idraulica:
            livelli, allargamenti, guida... insomma come deve essere una mezzo che sta a contatto con gasoli bitume e soggetta a un lavoro molto molto gravoso.
            Sopratutto la strumentazione deve essere il più possibile semplice, per esempio i comandi degli operatori ai livelli sono sufficienti con pulsante per allargare alzare chiamare il materiale e far girare le coclee, clacson e pulsante di emergenza.

            Le macchine devono essere semplici, senza tecnologia eccessiva.

            Commenta


            • #7
              ma senza tanta elettronica come molti dicono le macchine sarebbero ugualmente produttive e sopratutto precise?? quante persone sarebbero necessarie vicino una finitrice senza elettronica?? sono tutte cose che vanno prese in considerazione...

              Commenta


              • #8
                Originalmente inviato da CAT323SA Visualizza messaggio
                ma senza tanta elettronica come molti dicono le macchine sarebbero ugualmente produttive e sopratutto precise?? quante persone sarebbero necessarie vicino una finitrice senza elettronica?? sono tutte cose che vanno prese in considerazione...
                L'elettronica è essenziale per il controllo della trazione, del gruppo motore e della livellazione.
                Per il resto è molto meglio un sistema elettrico ad interruttori e relais, più semplice e di facile riparazione da parte degli operatori.
                Non consiglio nessuno di trovarsi con alcuni bilici da scaricare e la macchina ferma con le tramogge piene.

                Commenta


                • #9
                  Cat323SA certo che le macchine sarebbero ugualmente produttive.
                  E le persone vicine alla macchina restano comunque sempre le stesse.
                  Elettronica o no, perchè la macchina comunque sia non va da sola, ha sempre bisogno dell'autista, 2 livellisti e anche di una persona dietro alla macchina a rastrellare.
                  L'elettronica riguarda altri aspetti, la precisione ad esempio non la l'elettronica ma chi manovra i livelli.
                  Quindi prendiamo l'argomento seriamente senza parlare tanto per farlo.....

                  Commenta


                  • #10
                    L'lettroniuca va intesa come integrazione ai sistemi di guida e stesa e o fresatura a seconda del tipo di macchina.
                    Una finitrice stende basilarmente con 3 persone, 2 nel caso in cui si lavori con palpatore e casi particolari.
                    Comunque sia la macchina deve essere intuitiva e semplice senza troppi computer di bordo, bastano le unità diagnostiche per l'assistenza e poco sul paannellodi guida, secondo me.

                    Commenta


                    • #11
                      Una volta c'erano le auto che quando erano giù di batteria si potevano spingere provate a farlo con un auto attuale con tanto di accansione elettronica ecc.
                      Occorre addirittura fare attenzione a farla ripartire con i cavi , si rischia di far saltare il settaggio della centralina .
                      Prima qualsiasi meccanico metteva le mani su qualsiasi macchina oggi se non hai i computer con la diagnostica e i programmi specifici della casa non ci metti le mani .
                      Detto questo , vi sembra che le prestazioni ed i consumi attuali siano anche lontanamente paragonabili a quelli di una volta ?
                      Oggi io guido tranquillo anche sotto gli acquazzoni e con la neve , a volte ho provato a disinserire l'ESP e credetemi cambia la vita .
                      Il mondo va avanti e l'elettronica deve essere di qualità adeguata , ma è sicuramente un grande aiuto .
                      Quando sento sento dire che l'elettronica complica le macchine capisco che c'è qualcosa che non va .
                      Le finitrici Vogele della serie - 1 avevano introdotto (come optional) dei pannelli di comando al banco che permettevano al banchista non solo di alzare , abbassare , aprire e chiudere il banco , ma anche di cambiare la regolazione dei Tamper , del vibrante , delle coclee ,di far tornare il materiale indietro verso la tramoggia e la regolazione dei livelli incorporata con un Display integrato nella pulsantiera stessa.
                      Risultato se i banchisti erano giovani e abituati all'elettronica tutte queste possibilità erano un grande vantaggio ma se il banchista era una persona vicina alla pensione che per 30 anni aveva usato una pulsantiera con 4 bottoni e i livelli li faceva a occhio beh.......andava in crisi .
                      La Vogele è corsa ai ripari e nella attuale serie -2 con ERGO PLUS i comandi sono stati semplificati pochi bottoni e 2 livelli di utilizzo , il primo semplice come una volta pochi bottoni ben spaziati fra di loro , il secondo solo per chi ci sa andare o se la sente di imparare ,tramite il DISPLAY permette di fare di tutto , tamper nastri coclee ecc.
                      Risultato prima affiancamento di un tecnico alla consegna per 2 giorni oggi 2 ore .
                      L'elettronica deve essere un aiuto e se si guasta ci deve essere la possibilità di escluderla per finire manualmente e scaricare i camion , pero se è fatta bene aiuta moltissimo anche perchè quando vanno in pensione certi anziani che lavorano ad occhio grazie all'esperienza senza l'elettronica sono guai , e poi c'è la trazione dove l'elettronica aiuta eccome .
                      Il problema dell'elettronica sta nella progettazione che ha costi altissimi e solo chi fa grandi numeri di produzione riesce ad ammortizzarli .
                      Vogele nel 2007 ha prodotto circa1700 finitrici ed ha un laboratorio interno che progetta e realizza gli impianti elettrici delle proprie macchine .

                      Commenta


                      • #12
                        Concordo pienamente con te bud!!!

                        Commenta


                        • #13
                          Concordo Bud, finchè si tratta di qualche fusibile o parte difettosa visibile a vista la riparazione si può fare in cantiere e completare il lavoro.
                          Ricordo che una volta con una Marini abbiamo termianto il lavoro nonostante si fosse rotto il filo dell'acceleratore, tenendo tirato il filo con metodi poco ortodossi.Mi chiedo se oggi una finitrice non ripristina il pieno regime del motore dopo che è tornata al minimo in automatico, cosa possiamo fare??

                          Chiamare l'assistenza e basta, oltre che sperare nel tecnico interno dell'impresa che magari conosce la macchina un pochino di più.

                          Oggigiorno la macchina deve essere controllata molto spesso, in modo che in cantiere non si verifichino fermi macchina evitabili, anche l'intervento dei tecnici d'assistenza un pò più spesso è utile nel prevenire determinati guasti, certo è che qualcosina bisogna spendere, le macchine di 20-30 anni fa andavano sempre, bastava mettere gasolio e sostituire i filtri, oggi la filosofia di manutenzione è cambiata, bisogna abiturasi.

                          Commenta


                          • #14
                            Bravo Fabio D. hai centrato un altro aspetto del problema , i motori , oggi per essere a norma con il rumore e le emissioni sono tutti gestiti da centraline elettroniche , quindi è assurdo mantenere i vecchi sistemi costruttivi sulla finitrice , con fili e teleruttori in giro per tutta la macchina , molto meglio un buon sistema can bus .
                            Guardate che trovare un guasto su un can bus ben fatto e ripararlo è molto più semplice che mettere le mani sui vecchi sistemi elettromeccanici inoltre se il motore è ultima generazione già è dotato di centraline elettroniche che dialogano meglio con il can bus che con i vecchi sistemi .

                            Commenta


                            • #15
                              Asfalto
                              Operatore vibro:
                              Le gestioni dei regimi motore....ok elettronica
                              Il controllo visivo su display di anomalie della macchina ok...elettronica
                              Controllo anomalie del banco (tamper - riscaldamento) ok...elettronica
                              Livelli:
                              Un pulsante bidirezionale livello
                              Un pulsante per apertura e chiusura
                              Un pulsante per gestione coclea (partenza -arresto)
                              Stop emergenza
                              Clocson
                              Nessun display
                              Frese : Tutto sommato lavorano tutte bene con manutenzione seria.
                              ed ora le spazzatrici stradali
                              secondo il mio modestissimo parere mezzo che mostra tutte le pecche di un progetto
                              fatto per tirar su le foglie.
                              Chi inventera il mezzo giusta per stare dietro ad una fresa...ci farà cosa lieta

                              Commenta


                              • #16
                                eletronica si o no ?

                                scusate l intrusione ma mi permetto di dire la mia io sono un tecnico di finitrici , rulli , ecc
                                per tanto e piu riscontrato che i problemi i una finitrice maggiormente sono di natura elettrica la causa del maggior fermo macchina quindi dal mio punto di vista gia un cablaggio a logica bit dopo qualche anno da problemi pensiamo un po l eletronica che problemi possa dare , ma e anche vero per monitorare tutte le gestioni di controllo motore e macchina in generale l elettronica e indispensabile anche perche l evoluzione non si puo fermare ( evoluzione = non sempre benefici ) comunque perche avviene questo ? questo il vero motivo oltre ad attirare l operatore che pensa di giocare con una play station e cambiato il modo di lavorare negli anni indietro l operatore ne aveva piu cura della macchina che usava ed cerano gente piu responsabile nell utilizzo dei vari strumenti di lavoro grazie

                                Commenta

                                Annunci usato

                                Collapse

                                Caricamento...
                                X