MMT Forum Macchine
  • Questa sezione è riservata agli utenti registrati. Se non sei registrato e desideri ricevere assistenza tecnica all'utilizzo del forum
    CONTATTA IL NOSTRO STAFF

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Stabilizzazione del suolo

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Stabilizzazione del suolo

    Vorrei sapere quali sono le tecniche di stabilizzazione del terreno , quelle in cui si usano le stabilizzatrici (vedi Wirtgen WR2500, Bomag MPH122 ecc)
    quali prodotti si usano? in che casi si utilizza un sistema piuttosto che un altro?
    mi pare si utilizzi il bitume schiumato oppure la calce, però non so nulla, mi spiegate un po' come si procede, a che serve, ecc.?
    Fede, BID Division Member

  • #2
    stabilizzazione

    i campi di applicazione della stabilizzazione sono tanti:
    1)Migliorare le caratteristiche di terreni su cui poggiare un rilevato stradale.
    2)aumentare la capacità portante di una strada ad alto scorrimento

    3)abbattere l'umidità di terreni

    Non si usa bitume schiumato ,ma bensi'il bitume viene schiumato dalla wr che con l'ausilio della acqua fa si che al contatto dei due elementi a temperature diverse faccia praticamente esplodere il bitume che assumera una forma filiforme a ragnatela aumentando la capacità del bitume di legarsi con gli aggregati .
    n.b. questo un po' sinteticamente!!!!!

    Commenta


    • #3
      il bitume che si usa per le stabilizzazioni è la comune emulsione che si usa sparge sulla strada prima di riasfaltarla?
      il cemento o la calce si usano abbinati al bitume o sono tecniche differenti?
      Fede, BID Division Member

      Commenta


      • #4
        Ang, dammi conferma, le macchine per microtappeto (tipo la Spandimatik della Elma...), sfruttano sto sistema?

        Commenta


        • #5
          Non e' emulsione bensi' bitume ,è di norma associato con una stesa di cemento con la spandicemento.


          Per trakker : No sono sistememi e procedimenti diversi.

          Commenta


          • #6
            la stabilizzazzione del suolo piu' essere affrontata in due-tre maniere (ang correggimi se sbaglio) con bitume schiumato o con calce-cemento, ovviamente la scelta di tecnologia e' legata al materiale da stabilizzare. Faccio un esempio, un terreno di carattere argilloso quindi plastico, il trattamento piu' conveniete e' con calce , la funzione principale di queste sostanze e' di aumentare la resistenza. Inoltre , la calce rilasciata durante il processo di idratazione , reagendo con le particelle di argilla presenti nel terreno ne riduce la plasticita'.
            quindi prima della passata della stabilizzatrice verra posata in terra una quantita' predefinita (a secondo dell'umidita' del terreno) di calce , con una macchina spandicalce dosatrice (una specie di seminatrice agricola).
            Invece la tecnologia a bitume espanso e' efficace per terreni ricchi di pietrisco o sabbia con ridotta plasticita'.
            il bitume caldo viene inniettato in una camera di espansione e miscelato all'interno con acqua, il contatto e la differente temperatura dei due elementi permette di ottenere una sostanza schiumosa, la caratteristica di questa sostanza e' di far legare le particelle libere, come se fosse una rete che mantiene fermo il tutto. oviamente il discorso e' molto ampio e ci sono applicazioni in cui oltre all'aggiunta di bitume espanso ci sara' anche una parte di calce.
            poi per ultima ed anche a mio avviso la meno utilizzata, e' l'aggiunta di una vera e propia emulsione bituminosa all'interno della camera di miscelazione della macchina stabilizzatrice. Ovviamente con una formulazione specifica per la stabilizzazione. e' meno usata oltre per i costi ma anche perche' se c'e molta presenza di acqua nel terreno c''e pericolo che si saturi con l'emulsione,ed infine i tempi di maturazione (reazione) elevati rallentano le lavorazioni. fattori che non avvengono con bitume espanso.

            Commenta

            Caricamento...
            X