MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Jungeinrich EJC112

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Jungeinrich EJC112

    Buongiorno a tutti,

    ho uno stoccatore Jungeinrich EJC112 (macchina del 2103 acquistata usata garantita) che dopo qualche mese il seguente problema:
    effettuo la carica, rabbocco la batteria con acqua distillata (dopo carica, da istruzioni che mi sono state date) e tutti gli indici (galleggianti) dei singoli elementi vengono in superficie (risultano tutti i pallini bianchi).
    Il display dopo aver girato la chiave si illumina completamente (tutte le tacche verdi) ma la macchina non avanza nè solleva, dando il seguente errore a display : E 1123 (oppure a volte E1124).

    Devo dire che uso poco la macchina, ora mi atterrò con più scrupolo a ricarica /rabbocchi acqua regolari per evitare problemi (mi dicono più frequenti anche data l'attuale stagione di gran caldo), anche a prescindere dall'uso irregolare.

    Qualcuno sa dirmi a cosa si riferisce questo errore? Mi è stato consigliato di testare la batteria appoggiando i terminali di un voltmetro ai poli + e - (terminali) della stessa.. prima il voltmetro non rilevava (ma probabilmente non toccavo il polo nel punto giusto), poi quando ha rilevato mi indicava 18,70 circa (essendo la batteria 24V non è basso?).

    Vorrei sapere come procedere (chiamo assistenza) o comunque mi sarebbe utile sapere cosa significa l' E 1123

    Grazie e mille per il vostro cortese aiuto MV

  • #2
    Buongiorno Marco,se hai testato correttamente la batteria il valore di 18,7V è troppo basso per il funzionamento.Considera che sotto sforzo una batteria in condizioni normali almeno perde altri 3/4V.
    Prima di tutto assicurati che la batteria sia efficente,o al limite falla controllare da un tecnico esperto in batterie.Spesso le batterie malfunzionanti sono causa di guasti,che ad un primo momento vengono imputati all'elettronica della macchina.

    Commenta


    • #3
      Grazie per la tua gentile risposta Mirko!
      Farò effettuare un verifica da esperto di batterie . Rimane comunque valida la mi richiesta, qualora qualcuno sia a conoscenza del significato dell' errore E1123/E1124.

      saluti. M

      Commenta


      • #4
        Ciao..sarebbe interessante capire quale errore viene. Visualizzato prima,poiché il 23 e relativo all'azionamento. Dell'elettrotreno e il 24indica un problema sul sensore fine corsa sollevamento...però. Se la tua misura. Sulla batteria e giusta e sicuramente quella la causa di tutto

        Commenta


        • #5
          @marcoviola
          Diciamo che ti han dato delle spiegazioni parziali sul Rabbocco, partiamo dal primo controllo che puoi fare:
          Appoggia i puntali del tester sui fori nei bulloni per ogni elemento della Batteria è devi leggere dopo la carica dei valori tra i 2V e i 2,15V, da quanto hai rilevato tu dopo la carica a 18V il carrello non si muove in quanto sotto tensione di sicurezza ( mancano all'appello almeno 6V cioè 3 elementi.
          Dopo la carica la tensione a riposo deve essere tra i 25V e i 26 V.
          Il Rabbocco va eseguito tassativamente dopo la ricarica e non ogni ricarica in quanto non necessario, da quello che leggo hai un Rabbocco Centralizzato installato, e con l'uso saltuario che ne fai secondo me sarai circa ogni 10/20gg prima di rabboccare mentre la ricarica almeno ogni 10gg.

          Facci sapere se risolvi

          Commenta


          • #6
            Info

            Una batteria nuova , a carica completa misura 2,4v X numero di elementi , nel tuo caso sono 12 x2,4v . Valori accettabili variano intorno ai 2v non meno. Nel tuo caso gli allarmi saranno dovuti alle condizioni precarie della batteria. Puoi tentare con 3-4 cariche complete e consecutive. Cioè a carica completa stacchi e riattacchi la batteria dal caricatore, così facendo fai un mini ciclo di desolfattazione , ma sicuramente devi sostituire l'elemento compromesso e verificare che non c'è ne siano altri. Puoi verificare anche con un densimetro verificando che la densità sia sopra a 1,22 circa

            Commenta


            • #7
              Avolteriparo sinceramente leggo delle inesattezze nel tuo post:
              - Batteria nuova o in condizioni ottime con tensione a riposo con valori tra i 2,12 e i 2,15V
              - Densità: legata alla tensione e alla temperatura della Batteria stessa va da 1,27 a 1,30 in base alla tipologia di prodotto
              - Tensione 2,40V/2,45Vè un parametro dei caricabatterie 50Hz per passare in fine carica
              - Mettere in carica una Batteria già ricaricata non è una desolfatazione, ma una sovraccarica inutile inquanto lo stesso caricabatterie andrà in fase di fine carica che mediamente dura 3/4h in base al tipo di caricabatterie senza produrre un effetto utile se non quello di surriscaldare la Batteria
              - Desolfatazione: trattamento elettrico eseguibile da personale Tecnico che prevede un ciclo di ricarica che potrebbe arrivare a 72h con caricabatterie appositi, in quanto le correnti erogate sono molto basse, inoltre va fatto con una Batteria scarica in quanto viene reintegrata la capacità più una determinata percentuale in base allo stato della Batteria
              - una Batteria appena terminata la ricarica avrà dei valori intorno ai 2,20-2,22V per poi assestarsi su quelli sopra indicati
              - un elemento a 2V e scarico mentre con densità 1,22 ha circa un 30-40% di autonomia

              Spero che il mio post sia di aiuto e non venga preso come una critica non costruttiva😄

              Commenta


              • #8
                Ok

                Originalmente inviato da ENEXAman Visualizza messaggio
                Avolteriparo sinceramente leggo delle inesattezze nel tuo post:
                - Batteria nuova o in condizioni ottime con tensione a riposo con valori tra i 2,12 e i 2,15V
                - Densità: legata alla tensione e alla temperatura della Batteria stessa va da 1,27 a 1,30 in base alla tipologia di prodotto
                - Tensione 2,40V/2,45Vè un parametro dei caricabatterie 50Hz per passare in fine carica
                - Mettere in carica una Batteria già ricaricata non è una desolfatazione, ma una sovraccarica inutile inquanto lo stesso caricabatterie andrà in fase di fine carica che mediamente dura 3/4h in base al tipo di caricabatterie senza produrre un effetto utile se non quello di surriscaldare la Batteria
                - Desolfatazione: trattamento elettrico eseguibile da personale Tecnico che prevede un ciclo di ricarica che potrebbe arrivare a 72h con caricabatterie appositi, in quanto le correnti erogate sono molto basse, inoltre va fatto con una Batteria scarica in quanto viene reintegrata la capacità più una determinata percentuale in base allo stato della Batteria
                - una Batteria appena terminata la ricarica avrà dei valori intorno ai 2,20-2,22V per poi assestarsi su quelli sopra indicati
                - un elemento a 2V e scarico mentre con densità 1,22 ha circa un 30-40% di autonomia

                Spero che il mio post sia di aiuto e non venga preso come una critica non costruttiva😄
                Forse avrò scritto con molta velocità senza specificare bene , ma
                -con 2,4 V intendevo fosse un valore indicativo
                - 1,22 di densità io lo ritengo un valore minimo accettabile X una batteria tenuta male
                - ovviamente la desolfattazione non viene eseguita come ho scritto ma come dici tu . Ti assicuro però che con 3-4 cariche di fila la batteria (con tutti elementi funzionanti) migliora , ovviomente é solo una soluzione a breve termine.

                Commenta


                • #9
                  Originalmente inviato da avolteriparo Visualizza messaggio
                  Forse avrò scritto con molta velocità senza specificare bene , ma
                  -con 2,4 V intendevo fosse un valore indicativo
                  - 1,22 di densità io lo ritengo un valore minimo accettabile X una batteria tenuta male
                  - ovviamente la desolfattazione non viene eseguita come ho scritto ma come dici tu . Ti assicuro però che con 3-4 cariche di fila la batteria (con tutti elementi funzionanti) migliora , ovviomente é solo una soluzione a breve termine.
                  Ora è molto più chiara l'indicazione che stavi dando...

                  Commenta


                  • #10
                    @ENEXAman
                    Grazie per la risposta, scusate la mia ignoranza in materia ma è la prima volta che devo testare una batteria di questo tipo e ho alcuni problemi col rilevamento. Uso un voltmetro analogico economico (pagato 8 euro), impostando la manopola per settare la rilevazione su 20. Degli elementi della batteria con i 2 bulloni + e - , solo quelli - hanno il forellino in testa al bullone, quelli + non ce l'hanno ! (a parte 1 elemento su 12 dove vedo che c'è), quindi se appoggio i puntali sul forellino - e in testa al bullone + (senza forellino ) non rileva nulla; l'unico modo che ho trovato e' "pungere" con il puntale la guarnizione in gomma alla base del bullone (ma devo provare in diversi punti prima che rilevi), possibile che sia così macchinoso fare la rilevazione? Attendo se mi potete dare indicazioni in merito (perchè i bulloni + non hanno il forellino), posso magari postare una foto..In ogni caso rilevando così mi sembra che dia circa 2,15V su tutti gli elementi (posto che sia corretto rilevare come faccio) tranne forse un paio che danno 1,95V circa (probabilmente quelli non più efficienti). L'ho fatto una decina di giorni fa prima delle ferie, ora riprovo.. se intanto qualcuno può darmi info su quanto sopra (modalità rilevamento), vi ringrazio

                    Commenta


                    • #11
                      Originalmente inviato da marcoviola Visualizza messaggio
                      @ENEXAman
                      Grazie per la risposta, scusate la mia ignoranza in materia ma è la prima volta che devo testare una batteria di questo tipo e ho alcuni problemi col rilevamento. Uso un voltmetro analogico economico (pagato 8 euro), impostando la manopola per settare la rilevazione su 20. Degli elementi della batteria con i 2 bulloni + e - , solo quelli - hanno il forellino in testa al bullone, quelli + non ce l'hanno ! (a parte 1 elemento su 12 dove vedo che c'è), quindi se appoggio i puntali sul forellino - e in testa al bullone + (senza forellino ) non rileva nulla; l'unico modo che ho trovato e' "pungere" con il puntale la guarnizione in gomma alla base del bullone (ma devo provare in diversi punti prima che rilevi), possibile che sia così macchinoso fare la rilevazione? Attendo se mi potete dare indicazioni in merito (perchè i bulloni + non hanno il forellino), posso magari postare una foto..In ogni caso rilevando così mi sembra che dia circa 2,15V su tutti gli elementi (posto che sia corretto rilevare come faccio) tranne forse un paio che danno 1,95V circa (probabilmente quelli non più efficienti). L'ho fatto una decina di giorni fa prima delle ferie, ora riprovo.. se intanto qualcuno può darmi info su quanto sopra (modalità rilevamento), vi ringrazio
                      Scusa Marco ma il tuo metodo di approccio al problema mi sembra molto incerto ed approssimativo.Come ti ho già scritto fai controllare la batteria da una persona esperta sia a macchina ferma che durante il funzionamento.

                      Commenta


                      • #12
                        Originalmente inviato da marcoviola Visualizza messaggio
                        @ENEXAman
                        Grazie per la risposta, scusate la mia ignoranza in materia ma è la prima volta che devo testare una batteria di questo tipo e ho alcuni problemi col rilevamento. Uso un voltmetro analogico economico (pagato 8 euro), impostando la manopola per settare la rilevazione su 20. Degli elementi della batteria con i 2 bulloni + e - , solo quelli - hanno il forellino in testa al bullone, quelli + non ce l'hanno ! (a parte 1 elemento su 12 dove vedo che c'è), quindi se appoggio i puntali sul forellino - e in testa al bullone + (senza forellino ) non rileva nulla; l'unico modo che ho trovato e' "pungere" con il puntale la guarnizione in gomma alla base del bullone (ma devo provare in diversi punti prima che rilevi), possibile che sia così macchinoso fare la rilevazione? Attendo se mi potete dare indicazioni in merito (perchè i bulloni + non hanno il forellino), posso magari postare una foto..In ogni caso rilevando così mi sembra che dia circa 2,15V su tutti gli elementi (posto che sia corretto rilevare come faccio) tranne forse un paio che danno 1,95V circa (probabilmente quelli non più efficienti). L'ho fatto una decina di giorni fa prima delle ferie, ora riprovo.. se intanto qualcuno può darmi info su quanto sopra (modalità rilevamento), vi ringrazio
                        Ciao Marcoviola, come detto da Mirko75 diciamo che avresti bisogno dell'uscita di un Tecnico di Batterie per i seguenti motivi:
                        - L'uso di un tester analogico è abbastanza approssimativo, ti ha permesso però di individuare 2 elementi da sostituire 1,95V
                        - La rilevazione che hai eseguito tu potevi farla semplicemente puntando sul bullone forato dell'elemento di tuo interesse e sul bullone successivo a quello non forato, diciamo che ora potresti aver problemi di ossidazione delle connessioni, la rilevazione non è semplice perché tocca e non tocca il puntale tornado in quel modella connessione di rame
                        - Oltre la tensione dovresti rilevare anche la densità dell'acido all'interno di un elemento con l'apposito densimetro e qui ti fermo subito perché parliamo di acido solforico e quindi estremamente pericoloso e DEVE esser fatto da personale esperto e specializzato.

                        Giunti alla conclusione che secondo me chiami un Tecnico di batteria e hai una diagnosi dopo il controllo ed un eventuale preventivo per una riparazione/ripristino.

                        Ora io non so di quale zona di Italia sei, ma se hai piacere e senza impegno posso darti i riferimenti della Nostra Filiale più vicina a te.

                        Commenta


                        • #13
                          Ciao,
                          grazie, siete veramente gentili, non mi aspettavo una tale disponibilità nel seguire il mio problema (che ad un esperto potrà sembrare una banalità).

                          La macchina è in uso presso mio magazzino a Biella, Piemonte, in realtà l'ho acquistata in permuta per una operazione commerciale da una grossa ditta del Sud Italia (Logcenter) che mi ha dato tutte le garanzie del caso; non c'erano problemi di funzionamento alla consegna (circa 4 mesi fa) , l'inconveniente credo sia dato da un insieme di fattori : l'uso occasionale e non continuativo (avremo fatto ricariche solo dopo che veniva usato mentre pare si debba fare ricarica completa circa ogni 10gg a prescindere dall'uso) e il rabbocco è stato controllato solo di recente , con forse l'aggravante che ha fatto anche molto caldo (mentre mi si dice che il rabbocco deve essere fatto all'occorrenza in media ogni 3/4 ricariche o quando i galleggianti bianchi indicano la necessità e tassativamente dopo la ricarica). A proposito: per il rabbocco mi è stata fornita una tanichetta con valvola in uscita e tubo con valvola da collegare al tubo sulla batteria, è questo il sistema di rabbocco 'centralizzato'?.
                          Spero che dopo il test e l'eventuale sostituzione elementi la batteria torni alla sua normale efficienza (ovviamente servirà da lezione per fare un corretto ciclo di cariche e rabbocchi).

                          Grazie ancora, attendo vostre.. Saluti. MV

                          Commenta


                          • #14
                            Tutto corretto quello che hai riportato e si la tanica con i 2 giunti (Batteria e tanica) compongono insieme ai tappi il Rabbocco Centralizzato

                            Commenta


                            • #15
                              Buongiorno a tutti
                              nel frattempo ho avuto modo di testare la batteria in presenza del tecnico e dà i 24.5Vcorretti, quindi escluso che l'errore 1123 elettrofreno possa originare indirettamente da lì. Il tecnico dell'assistenza Jungheinrich, dopo aver collegato la macchina a pc e aver verificato cablaggi vari , ha confermato in prima battuta il problema elettrofreno, ho quindi fatto ordinare il pezzo che è stato sostituito. Il problema (anche con suo stupore) rimane. Girando la chiave il carrello fa un 'clac' e poi va subito in errore (non avanza, non solleva): rieffettuando il test e verificando i vari possibili sottoproblemi, rimane che l'unica causa possibile può essere il comando (scheda). Un preventivo per la stessa inviatomi oggi da filiale Jungheinrich dice 2400 euro + iva netti (anzichè oltre 3000 a listino, comprese un paio d'ore di intervento). Sono rimasto sconvolto. La macchina è del 2013, con 1400h di attività, mi è stata venduta dal rivenditore come usato super-sicuro, e il tecnico mi conferma che raramente ha visto problemi di scheda elettronica su macchine relativamente giovani. Ora sono in attesa che provino a recuperare una scheda dello stesso tipo in modo da avere conferma, montandola sulla mia macchina, che il problema sia effettivamente lì (sinceramente spererei ancora di no, che possa dipendere da qualcos'altro non ancora preso in considerazione.. anche perchè mi pare si debba andare abbastanza per tentativi e l'interfaccia macchina - software di controllo non dia risultati sicuri e univoci!). A quel punto, se fosse confermato il problema scheda, credo che il rivenditore si debba accollare almeno in parte delle responsabilità. Abbiamo la macchina da 5-6 mesi, ma l'avremo usata forse 4 volte (anche perchè in seguito è insorto l'errore). Inutile dire che sono rimasto comunque 'impietrito' dal costo di questo ricambio, e mi auguro che sia verificato e confermabile (se viene da Jungheinrich). Attendo e .. spero.. Se qualcuno di voi ha indicazioni che in qualche modo mi possano essere utili (commento sulla diagnosi, costo effettivo, reperibilità eventuale scheda per canali diversi, ecc), sarei davvero grato! Grazie a tutti.. MV
                              Ultima modifica di

                              Commenta


                              • #16
                                Il tecnico ha verificato sotto sforzo la batteria? Ha verificato con il densimetro , l acidità di ogni singolo elemento? Se l'allarme richiama un problema elettrotreno e se sostituito non cambia nulla, secondo me potrebbe essere un problema sulla batteria, 1.95 V a riposo sono molto pochi

                                Commenta


                                • #17
                                  Originalmente inviato da marcoviola Visualizza messaggio
                                  Buongiorno a tutti
                                  nel frattempo ho avuto modo di testare la batteria in presenza del tecnico e dà i 24.5Vcorretti, quindi escluso che l'errore 1123 possa originare indirettamente da lì (elettrofreno). Il tecnico dell'assistenza Jungheinrich, dopo aver collegato la macchina a pc e aver verificato cablaggi vari , ha confermato in prima battuta il problema elettrofreno, ho quindi fatto ordinare il pezzo che è stato sostituito. Il problema (anche con suo stupore) rimane. Girando la chiave il carrello fa un 'clac' e poi va subito in errore (non avanza, non solleva): rieffettuando il test e verificando i vari possibili sottoproblemi, rimane che l'unica causa possibile può essere il comando (scheda). Un preventivo per la stessa inviatomi oggi da filiale Jungheinrich dice 2400 euro + iva netti (anzichè oltre 3000 a listino, comprese un paio d'ore di intervento). Sono rimasto sconvolto. La macchina è del 2013, con 1400h di attività, mi è stata venduta dal rivenditore come usato super-sicuro, e il tecnico mi conferma che raramente ha visto problemi di scheda elettronica su macchine relativamente giovani. Ora sono in attesa che provino a recuperare una scheda dello stesso tipo in modo da avere conferma, montandola sulla mia macchina, che il problema sia effettivamente lì (sinceramente spererei ancora di no, che possa dipendere da qualcos'altro non ancora preso in considerazione.. anche perchè mi pare si debba andare abbastanza per tentativi e l'interfaccia macchina - software di controllo non dia risultati sicuri e univoci!). A quel punto, se fosse confermato il problema scheda, credo che il rivenditore si debba accollare almeno in parte delle responsabilità. Abbiamo la macchina da 5-6 mesi, ma l'avremo usata forse 4 volte (anche perchè in seguito è insorto l'errore). Inutile dire che sono rimasto comunque 'impietrito' dal costo di questo ricambio, e mi auguro che sia verificato e confermabile (se viene da Jungheinrich). Attendo e .. spero.. Se qualcuno di voi ha indicazioni che in qualche modo mi possano essere utili (commento sulla diagnosi, costo effettivo, reperibilità eventuale scheda per canali diversi, ecc), sarei davvero grato! Grazie a tutti.. MV
                                  Il tecnico ha verificato sotto sforzo la batteria? Ha verificato con il densimetro , l acidità di ogni singolo elemento? Se l'allarme richiama un problema elettrotreno e se sostituito non cambia nulla, secondo me potrebbe essere un problema sulla batteria, 1.95 V a riposo sono molto pochi

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Sotto sforzo intendi con carrello in azione? non è possibile perchè come ho precisato non si muove, non avanza nè solleva va subito in errore..o solo in accensione con chiave girata? Quella misurazione che avevo riportato era forse dovuta alla mia incompetenza iniziale nel testare la batteria, ma anche il tecnico JH oggi ha verificato che la batteria hai i 24,5V totali (anche se non ha verificato elemento per elemento). Credo l'avrebbe detto lui se poteva essere un problema magari inizialmente originato dalla batteria (invece dopo aver cambiato elettrofreno e effettuato vari test, cablaggi ecc. gli rimaneva solo l'impianto come ultima possibilità, motivo per cui l'intenzione era provare a cambiare la scheda per vedere cosa succede)

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originalmente inviato da marcoviola Visualizza messaggio
                                      Sotto sforzo intendi con carrello in azione? non è possibile perchè come ho precisato non si muove, non avanza nè solleva va subito in errore..o solo in accensione con chiave girata? Quella misurazione che avevo riportato era forse dovuta alla mia incompetenza iniziale nel testare la batteria, ma anche il tecnico JH oggi ha verificato che la batteria hai i 24,5V totali (anche se non ha verificato elemento per elemento). Credo l'avrebbe detto lui se poteva essere un problema magari inizialmente originato dalla batteria (invece dopo aver cambiato elettrofreno e effettuato vari test, cablaggi ecc. gli rimaneva solo l'impianto come ultima possibilità, motivo per cui l'intenzione era provare a cambiare la scheda per vedere cosa succede)
                                      24,5v non sono molti, é come una batteria scarica , non capisco perché non abbia verificato il singolo elemento. Sarebbe utile provare ogni elemento con densimetro. Metti il carrello in carica il giorno prima

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Dopo l'ultima carica la misurazione a riposo mi da' 25V.
                                        Comunque si è verificata la peggiore delle ipotesi: il tecnico per sincerarsi che il problema fosse la scheda comando, è riuscito a procurare un'altra scheda, con quella funziona tutto. Dunque il problema è senza altri dubbi lì. Considerato il costo spropositato del ricambio (anche se su altri canali si trova a circa un quarto del prezzo ufficiale), sto accordandomi con chi mi ha venduto la macchina per farla tornare alla base, per sostiuirla o ripararla. Mi era stato detto in proposito che le schede elettroniche attuali di JH non sono facilmente 'riparabili' (la casa sicuramente non lo fa ma è prevista solo la sostituzione) anche se mi sembra di capire che tutto dipende dalla competenza di chi ci mette le mani e ovviamente dal tipo ed entità del problema sulla scheda. Se avete esperienza o considerazioni da fare in merito, mi sono gradite. Grazie e mille.

                                        Commenta

                                        Annunci usato

                                        Collapse

                                        Caricamento...
                                        X