MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Escavatori ragno: fino a quali pendenze? [2004]

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Escavatori ragno: fino a quali pendenze? [2004]

    Ho visto questa foto di un ragno e spero che sia stata fatta con la macchina fotografica inclinata per dare un po' di effetto.
    Mica sarà veramente andato su un pendio del genere? E con cosa ce l'hanno calato, con la fune?





    Foto escavatori ragno nell'album MMT (196 foto):
    Ultima modifica di

  • #2
    secondo me è la pendenza reale.

    Commenta


    • #3
      la pendenza è reale. disponiamo di un ragno di uguali caratteristiche (kaiser S2) con processore forestale. la macchina ha un verricello per l'ancoraggio su pendenze oltre l'80-90% (fino a quella pendenza può invece lavorare autonomamente). Saluti

      Commenta


      • #4
        sono straordinari, ma non so una cosa: le ruote vanno a trazione, o l'unica trazione del mezzo è "la benna"?

        Commenta


        • #5
          Incredibile!

          Quali sono i principali produttori degli escavatori di questo tipo (oltre alla Kaiser)?

          Grazie, ciao!
          Met

          Commenta


          • #6
            i ragni sono insuperabili,anche se quella pendenza mi sembra un po' fuori,cmq la serie mobil di kamo ha le ruote motrici ma dubito che su certe pendenze cengano buone ,in quei casi si va di staffe e di benna.oltre a kaiser io conosco kamo.
            p.s quanto prendono al mese gl'operatori?
            Sergio

            Commenta


            • #7
              Sì...anch'io penso che sia tutto reale.
              Ho visto con i miei occhi ragni della Kamo lavorare appesi ad un 3 assi con un verricello(sul ragno) e loro sotto su un pendio allucinante.
              Lo utilizzavano quelli dell'ENEL a Gressoney(Val da Osta).

              CIAOOOO!!
              Operatore...fiero di esserlo

              Commenta


              • #8
                I ragno sono macchine a mio parere geniali e, spesso, anche sottovalutate. Ormai, per la loro versatilità, vengono utilizzate non soltanto più in luoghi scoscesi ma anche per lavori più comuni come, ad esempio, le demolizioni. Qui trovano applicazione spesso come macchine radiocomandate e appese con gru: i loro stabilizzatori gli permettono di trovare sempre l'assetto ideale in ogni situazione mentre demoliscono l'edificio.
                Secondo me la pendenza della foto è reale: i primi ragni che ho visto al lavoro, da piccolo, si trovavano in Val Senales, a 3.200 metri di altitudine, ed erano usati per lo scavo necessario alla costruzione di un grande albergo sul ghiacciaio Senales...lavoravano in condizioni assurde, agganciati e appesi a sbalzo sulle pareti...cose che ora, con la 494...le pendenze erano del tipo visto nella foto.
                Queste macchine vengono fornite sia con ruote motrici che con ruote folli o semplici stabilizzatori...comunque il ragno classico non ha le ruote motrici...in Val Senales, per spostarli da un luogo all'altro, venivano spinti con i gatti delle nevi dopo avergli montato delle slitte spartane sotto gli stabilizzatori...
                Costantino Radis

                Commenta


                • #9
                  Avevo letto anche in altri post delle prestazioni dei ragni, ma la prima di queste foto mi ha impressionato ed ho voluto pubblicarla per avere conferma.
                  Io l'unico posto dove li ho visti è la scarpata dell'autostrada .
                  In ogni modo mi domando, su pendenze del genere, a che serva avere le ruote motrici, tanto non puoi avere aderenza. L'unica utilità è per tenerle frenate.
                  Ma quando lavorano su pendenze scosese, anche se non estreme come queste, i ragni sono legati oppure no?
                  E soprattutto, come fanno a muoversi? Si tirano con la benna?
                  Avete altre foto da brivido?

                  Commenta


                  • #10
                    ciao Barnaba..anche a mè la foto sembra reale!! avevo visto un ragno in valle d'Aosta in una pendenza da paura aveva il vericello ma non era legato.... quando doveva spostarsi si spingeva con il braccio telescopico, quindi piazzava gli stabilizzatori raccoglieva il telescopico e riniziava la manovra dacapo.... per spostarlo in strada metteva gli stabilizzatori su un'attacco sul retro di un trattore raccoglieva il braccio verso il retro e via!!! ciao

                    Commenta


                    • #11
                      Quel che mi meraviglia è come possano due stabilizzatori, piantati in un terreno oltretutto franoso come la ghiaia o non troppo aderente come la roccia, reggere il peso della macchina più gli sforzi di quando scava.
                      C'è qualcuno sul forum che lavora con questi mezzi? Mi piacerebbe conoscerlo! Secondo me non ha meno fegato di tanti stuntman, anzi!!!

                      Commenta


                      • #12
                        oltre alòle già citate Kamo e Kaiser io conosco anche la Menzi Muck, che è un marchi svizzero.
                        Comunque anchio credo che si tratti di foto vere.
                        Una volta vidi un ragno Kaiser che con stabilizzatori e assali telescopici era messo sopra un fosso (forse l' alveo di un fiume) e che veniva usato per la pulizia del fosso tesso

                        Commenta


                        • #13
                          oh my god!!!!!ma è veramente riecono ad arrampicarsi su pendii così ripidi e soprattutto nn stabili?!?!?!!?
                          l'unica cosa che ho visto arrampicarsi du penndii sono stati dei gatti delle nevi in valle d'aosta su poendii superiori ai 45gradi si autotiravano con un verricello posto nella parte anteriore.

                          Commenta


                          • #14
                            Che facevano, battevano delle piste nere?

                            Commenta


                            • #15
                              Parlo da mezzo esperto, la seconda foto può essere vera e non é niente di eccezzionale.
                              Per la prima invece penso che sia ruotata. Dico questo perchè con il ragno, se possibile, si fa in modo che la cabina sia il più possibile orizzontale e le articolazioni delle "zampe" lo permettono. Su questa foto invece la cabina é molto inclinata anche se gli stabilizzatori hanno ancora molto movimento disponibile per radrizzarla. Se fosse così il macchinista non sarebbe molto comodo a tenere la sua posizione di seduto ed inoltre avrebbe la macchina in una posizione molto sbilanciata in avanti e molto rischiosa.
                              Potrebbe trattarsi di una discesa con il verricello ma mi sembra di non vedere nessuna fune.

                              Commenta


                              • #16
                                Dunque talvolta si scendono i pendii "legati" col verricello? Mi pare di capire che questi mezzi vanno quasi dove va un'alpinista!!! Certo che ce ne vuole di fegato!
                                Hai qualche foto di situazioni estreme da mostrarci?

                                Commenta


                                • #17
                                  sì battevano le piste nere era bellissimo vederli arrampicarsi su per dei pendii che già hai difficoltà a farli in discesa.domani provo a vedere se ho qualche foto così ve la linko. ciao

                                  Commenta


                                  • #18
                                    x chi a detto che le foto(spec la prima)erano reali,m che aderenza hanno gli stabilizzatori e le gomme del ragno sulla roccia viva e con quelle pendenze e poi come fa l'operatore a non cadere fuori?
                                    ah come si chiamano questi mezzi ?
                                    ragno penso che non sia il nome corretto.
                                    Sergio

                                    Commenta


                                    • #19
                                      </font><blockquote>Citazione:</font><hr />Originariamente inviato da syncronize:
                                      battevano le nere </font>[/QUOTE] qui lo fanno,anche in estate
                                      Sergio

                                      Commenta


                                      • #20

                                        bella lììììì beh anche da ste pareti battono soprattutto d'estate

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Case, cosa sono ste battute spritose
                                          Qui anche di inverno
                                          Fede, BID Division Member

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Io ogni tanto lavoro col ragno,non ho tantissima esperienza ma sono molto appassionato di questa macchina e posso dire di avrlo visto lavorare in varie posizioni piuttosto critiche...appena riesco inserisco alcune foto nell'album...
                                            personalmente ho ancora lvorato in pendenze del 90%-95%...
                                            per scendere ci sono pochi problemi in quanto la macchina scende quasi da sola, mettendo la benna a valle si sollevano leggermente le zampe e ci si tira un pò con le ruote bloccate,...per risalire si fa la manovra inversa ... con le macchine di oggi il tutto è agevolato dalla presenza di ruote trazionate e bracci telescopici che aiutano molto nella spinta ma se c'è roccia o meteriale smosso bisogna ancorarsi con dei verricelli ,tirfor ecc.
                                            Secondo mè la prima foto tende ad amplificare l'effetto della pendenza... con quel tipo di fondo la macchina dovrebbe essere ancorata e la benna molto più conficcata nel terreno...

                                            Commenta


                                            • #23
                                              si è detto che la foto era reale, non che stesse lavorando in quella posizione...altrimenti addio schiena (come minimo).
                                              personalmente ho subito pensato che si trattasse semplicemente di una piccola discesa. ciao.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                adesso che hanno messo in dubbio la realtà della foto,ritrattate........
                                                Sergio

                                                Commenta

                                                Annunci usato

                                                Collapse

                                                Caricamento...
                                                X