MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

[NEWS] Situazione della Komatsu Italia [2013]

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • [NEWS] Situazione della Komatsu Italia [2013]

    Ci giungono novità dalla pagina ufficiale di Facebook della Komatsu Italia Spa, che con un post pubblicato lo scorso 21 Febbraio vuole tranquilizare utenti e dipendenti. Nel post si parla di una riorganizzazione distributiva e si conferma che la Komatsu Italia Spa rimarrà attiva in tutte le sue funzioni fino al completamento di questa riorganizzazione distributiva. Nella dichiarazione si ribadisce il fatto che il cambiamento sarà solo a livello interno e che in effetti non ci saranno cambiamenti per gli utenti. Con questa affermazione la Komatsu contrasta le informazioni pubblicate da diversi giornali locali nei giorni scorsi, come Il giornale di Vicenza che nel suo articolo datato 2 Febbraio confermava che la sede della Komatsu Italia a Noventa chiuderà le sue porte ad aprile. Anche Il Mattino di Padova si fa eco di questa notizia nel suo articolo dello scorso 7 Febbraio.

    Ecco il post pubblicato dall'azienda su Facebook:
    "Buongiorno a tutti! Oggi desideriamo chiarire ufficialmente la situazione di Komatsu in Italia.
    Vorremmo infatti tranquillizzarvi: Komatsu rimarrà attiva in tutte le sue funzioni. Nonostante alcuni cambiamenti a livello distributivo, per tutti voi non cambierà assolutamente nulla! Come sempre, troverete i nostri riferimenti commerciali disponibili sull’intera penisola per soddisfare ogni vostra richiesta, in termini di prodotto e di servizio."

    Click image for larger version

Name:	591814_369555_resize_253.jpg
Views:	1
Size:	9,7 KB
ID:	1091339
    __________________________________________________ ___
    RISORSE:


    __________________________________________________ ___
    LE VOSTRE OPINIONI
    Buone notizie quindi per gli utenti finali, che non subiranno nessuna consequenza della così chiamata riorganizzazione distributiva. Vi terremo aggiornati con le prossime dichiarazioni. Nel frattempo, che ne pensate voi?
    Fateci sapere!
    Ultima modifica di
    Paula - seguici su FB!

  • #2
    come mai allora gli addetti (sindacalisti vari,leggendo gli articoli pubblicati dai due giornali)parlano del contrario!anzi leggendo bene ci sono adirittura le date della chiusura della sede della ex FAI?

    Commenta


    • #3
      In effetti Komatsu non vuole tranquillizzare i dipendenti che vanno a casa ma bensì i clienti, riguardo la stabilità della rete distributiva.

      Da quanto ho capito Komatsu Italia chiude e i dipendenti verranno licenziati... Rimane attivo lo stabilimento di produzione e la rete distributiva rimane invariata. Evidentemente per risparmiare ora i concessionari faranno capo alla sede centrale europea e non più alla Komatsu Italia di Noventa Vicentina.
      :help: Vincenzo :help: - Per ricordare un amico

      Commenta


      • #4
        Originalmente inviato da CAT320 Visualizza messaggio
        In effetti Komatsu non vuole tranquillizzare i dipendenti che vanno a casa ma bensì i clienti, riguardo la stabilità della rete distributiva.

        Da quanto ho capito Komatsu Italia chiude e i dipendenti verranno licenziati... Rimane attivo lo stabilimento di produzione e la rete distributiva rimane invariata. Evidentemente per risparmiare ora i concessionari faranno capo alla sede centrale europea e non più alla Komatsu Italia di Noventa Vicentina.
        bene....anzi male!! per i clienti niente problemi,anche perchè al limite del peggio,uno può anche cambiare rete distributiva.... ma altri dipendenti licenziati e sulla strada.siamo proprio arrivati alla frutta e se non cambia qualcosa in fretta non oso neanche pensare a cosa si può andare in contro

        Commenta


        • #5
          Ultimi aggiornamenti

          Enrico Prandini, AD di Komatsu Italia e di Komatsu Utility Europe, ha ribadito che per il Gruppo Komatsu, l’Italia rimane con l’Europa un’area importante e fondamentale.
          Nelle dichiarazioni dell'amministratore delegato dell'azienda pubblicate sulla rivista Macchine Edili News lo scorso 28 Maggio, leggiamo che:
          “L’evoluzione che sta oggi interessando la nostra azienda”, ha affermato, “riguarda unicamente la distribuzione del prodotto in Italia che è stata affidata (e in alcune aree lo sarà nei prossimi mesi) ad una serie di Distributori esclusivi, molti dei quali sono già attivi da anni sul territorio. Tali distributori risponderanno direttamente a Komatsu Europe, acquisendo così lo status, le competenze e le esperienze di tutti i distributori a livello europeo e mondiale”.

          “Comprendiamo che, come tutti i momenti di cambiamento, anche questo periodo possa essere oggetto di interpretazioni soggettive”, ha continuato Prandini, “ma la realtà è che la nuova organizzazione per il mercato italiano è già chiara e ben definita. Non solo; il modello distributivo di cui ci stiamo dotando ha già dimostrato la propria efficacia, in quanto da tempo adottato con risultati estremamente positivi in diversi altri paesi europei.

          Nel contesto di questo nuovo assetto, è chiaro che le funzioni di Komatsu Italia spa sono destinate ad essere gradatamente assorbite all’interno del gruppo in quanto Komatsu Europe fornirà direttamente il supporto necessario con personale altamente qualificato.

          Per quanto concerne infine lo stabilimento produttivo di Este, teniamo a sottolineare come esso sia attualmente considerato uno tra i più avanzati centri di produzione Komatsu nel mondo e dunque ritenuto imprescindibile nel futuro produttivo dell’azienda a livello globale. Costantemente alla ricerca di nuovi assetti e di soluzioni migliorative, la fabbrica di Este sta anzi scrivendo oggi un’ulteriore, importante pagina della propria storia: in assoluta anteprima, vi possiamo infatti comunicare che da alcuni mesi abbiamo dato il via alla produzione di una nuova classe di macchine. Alla linea Utility (macchine inferiori alle 12 tonnellate: terne, midi escavatori, mini escavatori, skid steer loaders), lo stabilimento ha infatti affiancato la produzione dell’escavatore cingolato PC138US-10”.
          __________________________________________________ ___
          RISORSE
          Articolo: Facciamo chiarezza su Komatsu in Italia
          Paula - seguici su FB!

          Commenta

          Caricamento...
          X