MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

escavatori cingolati: valvole anti-shock

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • escavatori cingolati: valvole anti-shock

    Mi servirebbe uno schema oleodinamico di qualsiasi escavatore per capire con precisione il funzionamento delle valvole anti-shock.

    Vorrei apprendere qualcosa in piu' visto che sui libri non e' riportato.

    Ho sentito dire influiscono sul comportamento joistick/braccio. E' vero?
    Ultima modifica di Motivo: Messaggio spostato. Creato un nuovo argomento
    Costruttore meccanico

  • #2
    Per aiutarti dovrei sapere cosa intendi precisamente per valvole antishock - anche perchè non tutti le chiamano in quel modo e non riesco a capire a quali tu ti riferisca..

    se mi dici dove sono posizionate le valvole di cui parli e se sono in bassa o alta pressione, TENTO di dirti a cosa servono...
    Ultima modifica di Motivo: discussione divisa come da suggerimento di Riccardo

    Commenta


    • #3
      ciao riccardo dai racconti di officina sono posizionate vicino i manipolatori e funzionano in bassapressione.nn so se ho scritto una cavolata . comunque tutto cio' che riguarda queste valvole anche se sono posizionate in altre parti va bene.voglio capire il loro funzionamento grazie ricca''
      Costruttore meccanico

      Commenta


      • #4
        Non è che intendi le valovole anti-shock nel sistema di rotazione della macchina ??? In pratica la ralla di rotazione ed i componenti di rotazione della sovrastruttura ????? Se sono quelle servono a conferire una partenza ed un arresto il più dolci possibili .... in modo da evitare stress meccanici eccessivi con negative ripercussioni sugli elemnti dell'intera macchina !!!
        Sui manipolatori non ci sono delle valvole anti-shock (a maggior ragione nei sistemi moderni che sono sempre più orientati verso i modelli elettro-idraulici).
        Dacci qualche elemento in più capire di cosa si tratta ....
        Paolo Raffaelli

        Commenta


        • #5
          salve!
          dovrei aver capito di cosa parla stralis...
          si tratta di valvole in gergo "strozzatori" che servono a ridurre la portata dell'olio in corrispondenza degli joystick per far avvenire movimenti meno bruschi in partenza...
          esempio; se alzo il gruppo braccio e lo abbasso di colpo, la macchina tende ad alzarsi da dietro come è normale. Con tali valvole non è permesso un passaggio veloce dell'olio e tale problema non persiste...

          ciao

          Commenta


          • #6
            quale tipo di escavatore monta queste valvole sulla bassa pressione?

            Commenta


            • #7
              Originalmente inviato da riccardo281063 Visualizza messaggio
              quale tipo di escavatore monta queste valvole sulla bassa pressione?


              ad esempio può essere richiesto sugli escavatori komatsu

              Commenta


              • #8
                siccome di komatsu ne ho 2 (un pw75 e un pc 180-7) ed ho anche i manuali d'officina, mi diresti che nome gli è stato dato?
                perchè sui miei manuali non ci sono valvole con quel nome e soprattutto non ci sono valvole sul circuito di servocomando.
                Inoltre a cosa servirebbero?

                Commenta


                • #9
                  Ciao riccardo,dovrebbe chiamersi:strozzatrici,ridutricci,limitatrici o orifizzi.Premetto non conosco gli escavatori Komatsu.Ciao e buona serata.
                  Ultima modifica di Motivo: aggiunta una parola

                  Commenta


                  • #10
                    buon giorno e grazie a tutti per essere intervenuti nella discussione.. come valvole antishock intendo quelle presso i manipolatori che nn riesco a reperire in giro per capire come funzionano..vorrei visionare uno schema perche' sono sicuro che nn si tratta della solita strozzatura semplice....pablo le antischock che hai descritto nn sono le valvole di controllo rotazione??
                    Costruttore meccanico

                    Commenta


                    • #11
                      Cerchiamo di fare chiarezza: antishock sonole valvole poste nei sistemi di rotazione (arresto/partenza) e che modulano il movimento stesso.
                      Si intendono con tale nome anche i fine corsa ammortizzati sui cilindri idrualici (sono valvole con le medesime funzioni solo per movimenti lineari apertura/chiusura).
                      i manipolatori di oggi sono quasi tutti di tipo elettroidraulico e non ci sono valvole ma centraline elettroniche, chip e CPU di controllo.
                      Sui vecchi manipolatori c'erano i sistemi come il PPS per renderli proprozionali .... forse intendevi quelle valvole di taratura del manipolatore ??
                      Paolo Raffaelli

                      Commenta


                      • #12
                        certo pablo penso proprio che siano quelle.,purtroppo girando per officine mmt nn tutti mi hanno saputo spiegare le medesime,c e' chi mi ha detto una cosa chi altro.comunque puoi dare qualche delucidazione piu' approfonditaquindi per antisciock e' meglio intendere valvole di fine rotazione.....
                        Costruttore meccanico

                        Commenta


                        • #13
                          Direi di sì visto anche il nome anglosassone che non lascia adito ad altre interpretazioni ...... nei manipolatori non vi è alcuno shock al massimo un taratura.
                          Riccardo ti risulta qualcosa sui manuali dei Komatsu relativamente ai manipolatori proporzionali PPS ed al loro schema ... lì dovrebbe esserci qualcosa che interessa a MAX.
                          Forse anche nella sezione Officina si può trovare qualcosa di utile ...
                          Paolo Raffaelli

                          Commenta


                          • #14
                            Dunque se parliamo di manipolatori (prendo buono ciò che dici) allora parliamo solo del circuito idraulico dei comandi (pompa distributore dedicati). Qui si trovano diversi tipi di valvole ed un circuito in bassa pressione dedicato ad azionare i comandi in cabina trasferendo poi gli input al sistema centrale del mezzo per farlo muovere/lavorare.
                            Dai Riccardo ora posta tu lo schema del 180.7 così ci ragioniamo sopra ... io non l'ho
                            Paolo Raffaelli

                            Commenta


                            • #15
                              esistono delle valvole "anti-shock " poste sui servocomandi per ridurre i colpi riguardanti il brusco arresto delle varie utenze...

                              Queste valvole sono collocate a coppia e prevedono ""una valvola unidirezionale combinata a un orefizio o una valvola regolabile""...
                              Dipende da come sono posizionate possono fare due funzioni...partenza modulata o arresto modulato...

                              Partenza modulata...pongo l'orefizio dalla parte di apertura...l'olio per muovere il comando benna deve entrare nell'orefizio e la spola si muove piano...

                              Arresto modulato... pongo l'orefizio dalla porte opposta in modo tale che il rocchetto si centri in modo più graduale...

                              Commenta


                              • #16
                                [quote=citto;340519]
                                Queste valvole sono collocate a coppia e prevedono ""una valvola unidirezionale combinata a un orefizio o una valvola regolabile""...
                                Dipende da come sono posizionate possono fare due funzioni...partenza modulata o arresto modulato...

                                Partenza modulata...pongo l'orefizio dalla parte di apertura...l'olio per muovere il comando benna deve entrare nell'orefizio e la spola si muove piano...quote]

                                tutto questo mi sembra strano.... anche perchè un orifizio crea una diminuzione di portata.... mentre le spole del distributore si muovono per la pressione che contrasta le molle della spola.

                                comunque posto gli schemi del PC 180-7.... io queste valvole non le ho viste....
                                Ultima modifica di

                                Commenta


                                • #17
                                  grazie Gianni! era proprio quello il limite.

                                  ecco i restanti allegati
                                  Ultima modifica di

                                  Commenta


                                  • #18
                                    grazie per le risposte sto cominciando ad entrare nell ottica di un tecnico di escavatori.cmq quando sono sull escavatore con manipolatore destro tirato indietro vado a comandare la centralina la quale da il comando di apertura valvola passaggio olio al martinetto.,manipolatore sinistro tutto in avanti comando lo stick in apertura sbraccio a fine corsa interviene la presunta antishock di finecorsa la quale e' comandata dalla centralina in modo modulare ho scritto delle cavolatesui libri nn c e' scritto niente di tutto cio' dove posso reperire maggiori informazionipurtroppo sono abituato ai comandi meccanici per l oleodinamica su mmt.,e da tecnico che deve fare ancora tanta strada prima di sparare cavolate e fare cavolate voglio essere bene informato come piace a me e studiare cio' che faro'''........

                                    vorrei discutere presto di un attrezzo che abbiamo costruito per mmt....si chiama rocky quando gianni postera' il depliant vorrei sentire la vostra ok


                                    riccardo grazie per gli spaccati sinceramente vederlo dal vivo sarebbe stato meglio
                                    mi piacerebbe che renochta partecipasse alla mia discussione
                                    Costruttore meccanico

                                    Commenta


                                    • #19
                                      IL PRINCIPIO E': quando muovi un manipolatore mandi olio di servopressione nel cassetto corrispondente del distributore idraulico.....

                                      ....che dopo ci siano una serie di sensori e valvole che rendono possibile il tutto, dipende dalle scelte costruttore (sia tecniche che di sicurezza).



                                      L'ALTRO PRINCIPIO E': quando fai un fine corsa con un pistone interviene un freno meccanico interno al pistone...

                                      ....che dopo ci siano una serie di sensori e valvole che "alleggeriscono" un finecorsa continuato, dipende dalle scelte costruttore (sia tecniche che di sicurezza).

                                      Mi piacerebbe che dimenticassi delle ANTISHOCK francamente è un nome talmente generico che detto così non identifica un bel nulla

                                      Ti allego uno schema generale che da l'dea delle valvole principali in gioco..
                                      Ultima modifica di

                                      Commenta


                                      • #20
                                        grazie riccardo sempre esaudiente., quando si effettuano sbracci veloci e a fine corsa si sente rumore metallico per caso dipende da questi freni che nn funzionano o fine corsa??


                                        vorrei sapere qualcosa in piu' sulla cpu .ho letto qualcosa sugli nh..............qualcosa dal principio
                                        Costruttore meccanico

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Ci sono freni "delicati" e meno delicati...
                                          Il più delicato che io abbia mai provato è quello montato sul Liebherr (il mio è un 900c)... puoi tenere il manipolatore a fondo ma non fai mai shock meccanici...

                                          .... purtroppo tra i peggiori quelli NH..... ma anche altri tipo CAT non hanno nulla a che vedere con Liebherr....

                                          Cosa intendi per cpu?
                                          vuoi saper a grandi linee quali sono i controlli che la scheda elettronica esegue sui vari organi?... tipo la funzione del "Maestro del CAT"
                                          ... oppure cosa?
                                          chiariscimi meglio quali nozioni ti interessano e vedo se posso accontentarti...

                                          Commenta


                                          • #22
                                            si riccardo cpu il controllo delle centraline eletttroniche,sui manipolatori ed altro ??che intendi per maestro cat???

                                            gli nh li ho provati quasi tutti ma gli shock meccanici mi sembra di nn averli accusati le macchine che ho provato
                                            Costruttore meccanico

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Ciao max,il sistema maestro e il sistema di monitoraggio e gestione elettronica motore e idraulica della serie B.Ciao.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                nn lo sapevo ..........puoi darmi un miglior chiarimento e informazioni...ho rimediato per officine qualcosa di scritto ma nn ci si capisce niente
                                                Costruttore meccanico

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Ciao Max,se parli del maestro e costituito da due elementi principali,il monitor e il computer che nella serie b e sotto la console del manipolatore DX.Il funzionamento e semplice,il computer riceve segnali dai vari sensori e pressostati,pressioni,temperature,giri ecc e poi in base a questo regola il piattelo della pompa idraulica in caso di motore sotto sforzo,per tenere i giri costanti,se lo metti in manuale(escudendo la parte elettronica)sotto sforzo il motore calerebbe di giri fino a spegnersi.Nei Liebherr,si chiama Litronic e nei nuovi Cat Monitoring system.Nel l'ultimo allegato di Riccardo e propio uno schema del sistema di monitoraggio Komatsu,di quale però non conosco il nome,se osservi bene,vedi che ha un computer di controllo che riceve vari segnali e poi escono per andare all'accelleratore,alla pompa idraulica e al monitor di controllo.Ciao.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    esatto caterperez!... l'unica differenza tra komatsu e gli altri è che K per controllare lo sforzo del motore ha la valvola PC (power control) che è una valvola idraulica e che quindi funziona (tramite il segnale LS) anche eliminando l'elettronica... gli altri hanno la Cut-Off che è gestita elettronicamente e quindi se escludi l'idraulica per un'avaria puoi andare a sovraccaricare il motore........ certo.... se lo tieni sempre al "chiodo" non corri il rischio di affogarlo....

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originalmente inviato da riccardo281063 Visualizza messaggio
                                                      IL PRINCIPIO E': quando muovi un manipolatore mandi olio di servopressione nel cassetto corrispondente del distributore idraulico.....

                                                      ....che dopo ci siano una serie di sensori e valvole che rendono possibile il tutto, dipende dalle scelte costruttore (sia tecniche che di sicurezza).



                                                      L'ALTRO PRINCIPIO E': quando fai un fine corsa con un pistone interviene un freno meccanico interno al pistone...

                                                      ....che dopo ci siano una serie di sensori e valvole che "alleggeriscono" un finecorsa continuato, dipende dalle scelte costruttore (sia tecniche che di sicurezza).

                                                      Mi piacerebbe che dimenticassi delle ANTISHOCK francamente è un nome talmente generico che detto così non identifica un bel nulla

                                                      Ti allego uno schema generale che da l'dea delle valvole principali in gioco..
                                                      Salve ,trovo strano che in un impianto a bassa pressione vi siano delle valvole ANTISHOCK o antiurto , che di solito servono ad attenuare picchi di pressione che una valvola regolatrice distante di norma non riesce a controllare su circuiti primari.Di solito (anche qui' sono scelte costruttive,come si dice giustamente in questi post) mettono in comunicazione A-B per addolcire il fondocorsa o accoppiati agli orbitrol per lo stesso motivo.

                                                      Io non seguo macchine movimento terra,pero' ne sono affascinato quando le vedo lavorare,soprattutto per la velocita' dell'idraulica veramente fantastica !!
                                                      Mi piacerebbe,cosi' per passione,sapere come e' fatto un impianto ,che so', tipo escavatore che tipo di componenti,pompe ecc. Ciao

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        grazie catperez,riccardo mi state chiarendo un po' di dubbi.siccome ho piu' esperienza con nh visto che li ho provati quasi tutti il sistema che avete descritto come si chiama su essi percaso cpu come dicevamo prima

                                                        arrivera' il giorno che mi costruisco un escavatore fatto in casa

                                                        cosa si intende escludere l'idraulica mettere l'impianto in sicurezza??
                                                        Costruttore meccanico

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          i "modestoni di NH" l'hanno chiamato A.I. (intelligenza artificiale) e comprende
                                                          - SHS (smart hydraulic system) per la gestone della pompa
                                                          - APS (automatic prioriti system) per la gestione dei servocomandi e delle portate
                                                          - ESSC (engine speed sensing control)
                                                          - MWS (mecatronic work selection)

                                                          un sacco di acronimi CHE NON STANNO A DIRE NULLA

                                                          traduco il tutto in italiano: sistema load sensing a comandi proprozionali e gestione elettronica

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Ahhhh la meccatronica .... che bella cosa .... mi ricorda tanto le specializzazioni ERGON e AMBRA quando facevo l'ITIS a 16 anni ... le sezioni sperimentali a numero chiuso che da lì a poco avrebbero costruito e progettato i robot
                                                            Scherzi a parte ...... cos'è ??????
                                                            Paolo Raffaelli

                                                            Commenta

                                                            Annunci usato

                                                            Collapse

                                                            Caricamento...
                                                            X