MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Hitachi ZX35-U2: cosa ne pensate? [2009]

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Hitachi ZX35-U2: cosa ne pensate? [2009]

    A giugno abbiamo acquistato un Hitachi ZX35-U2. La macchina sta confermando delle doti impressionanti in merito a stabilità, forza di scavo, precisione operativa, produttività in condizioni impegnative e comfort per l'operatore.
    Dall'Ot nella discussione sulla mini pala Gehl è emerso, secondo Alexxxo, che ci sono scelte migliori. A mio parere non è così...ovviamente!
    Secondo voi?
    Parliamone in modo aperto illustrando ogni motivazione in merito. Aspetto critiche!!!
    Costantino Radis

  • #2
    Grazie Costantino velocissimo!

    Premetto che, oggi come mai, i miniescavatori girosagoma rappresentano una fetta importantissima di mercato nel segmento dei miniescavtori. Da qui i progetti di queste macchine dovrebbero essere il fiore all'occhiello delle case costruttrici di questi prodotti

    Nel caso specifico degli Hitachi noto (personalmente) una scarsa cura nella progettazione!

    La cosa che mi salta subito all'occhio nel vedere la macchina è il minuscolo cofano posteriore dal quale si accede al vano motore. Prova a metterci le mani per verificare un iniettore!

    Non mi piace la cabina che si solleva, ma questo è un mio pensiero; non si può però negare che la pompa, la marmitta e il vano motore sono posizionati sotto il sedile dell'operatore: vibrazioni, rumore e calore in cabina sono superiori a macchine che adottano sistemi differenti.

    Comodo invece l'accesso alla batteria ed al serbatoio del carburante: si può fare gasolio al distributore con il mezzo sul furgone.

    La lama da reinterro è tenuta da 2 pezzettini di ferro un po' debolucci!

    La porta d'accesso alla cabina se aperta è esposta ad urti in quanto esce dalla sagoma della macchina.

    La stessa porta con quel montante nel mezzo riduce moltissimo la visibilità laterale, come anche il motorino del tergicristalli oscura parzialmente la visuale del frontale.

    I braccioli dei Joystick non sono regolabili: ad alcuni operatori risultano scomodi.

    Spero che nessuno si offenda: sono mie opinioni.

    ScusaCostantino ma devo lasciarti: continuo più tardi

    Commenta


    • #3
      Ciao Alexxo, salve Costantino.
      Il problema di ergonomicità dei braccioli dei joystick l'ho avvertito pure io. Certo, in confronto è un peccato veniale ma non si può negare che balza subito all'occhio anche perchè ti senti impacciato nel fare movimenti di precisione.

      Altro difettuccio trovo sia la disposizione interna della cabina, un pò troppo affollata e di impiccio nel salire/scendere dal mezzo.
      In fase operativa trovo scomoda la barra che divide il vetro frontale, è di intralcio alla visuale.

      In fase operativa trovo il motore brillante, con una buona forza di strappo e, per i lavori che effettuo io(lavori in ambito agricolo), ha una stabilità sicuramente buona.

      Commenta


      • #4
        Leggendo quello che scrive Alexxxo sembra quasi di parlare di un altro mini escavatore...!
        Forse, su alcune cose, ha calcato un po' la mano per evidenziare alcune imperfezioni rispetto ad altri marchi che, al contrario, hanno privilegiato altri aspetti.
        Riguardo la porta che sporgerebbe rispetto alla torretta è sicuramente vero se paragoniamo questa macchina ad alcuni marchi. Si tratta di un aspetto comunque secondario nel momento in cui operativamente si va a lavorare anche in ambienti molto stretti, particolarmente sacrificati o al chiuso...questo non per voler sminuire altri concorrenti che invece curano di più gli ingombri dei propri giro sagoma ma perchè Hitachi propone, sia per comfort che per sicurezza, il condizionamento di serie. Sostanzialmente si lavora sempre con la cabina chiusa e io stesso, vista la presenza dell'impianto di climatizzazione, voglio che i miei ragazzi, quando eseguono certi lavori, tengano la cabina chiusa soprattutto per salvaguardare la loro salute e la produttività generale del mezzo.
        Riguardo la lama, probabilmente Alexxxo ha visto qualche mezzo della primissima serie perchè lo ZX35-U2 che abbiamo noi (macchina assolutamente standard) ha un supporto lama che farebbe invidia ad un piccolo dozer.
        In cabina i braccioli non sono regolabili ma il sedile permette comunque di trovare una ottima posizione di lavoro. Uno dei miei operatori ha una stazza ragguardevole in quanto ad altezza e anche lui non si è mai lamentato della posizione di guida.
        L'accesso per la manutenzione straordinaria è forse l'unica vera pecca su cui posso essere sostanzialmente d'accordo con Alexxxo ma devo anche dire che, finora, i nostri altri mini Hitachi non hanno mai avuro bisogno di interventi che esulassero dal cambio olio e filtri. Stessa cosa vale anche per altri nostri amici.
        I fattori fondamentali che ci hanno convinto nell'acquisto rispetto ad altre marche che avevamo esaminato sono prima di tutto la estrema cura generale del prodotto e l'alta qualità costruttiva negli elementi fondamentali. Seguono a ruota la stabilità eccellente che abbiamo riscontrato in applicazioni di vario tipo e genere. Noi utilizziamo spesso questa macchina in lavori di demolizione e operiamo con un martello che prima era impiegato su un mezzo leggermente più grande (un FH40.2 che abbiamo permutato dopo ben 9.800 ore di fantastico servizio!). Non ci sono problemi di stabilità anche con questa attrezzatura nonostante, oltretutto, lo ZX35 che abbiamo scelto abbia la versione più lunga dell'avambraccio.
        L'idraulica ha una sensibilità eccezionale (punto di forza Hitachi su tutte le proprie linee di prodotto) e la velocità operativa, insieme alla forza, sono a livelli altissimi.
        In buona sostanza, facendo una valutazione costi/benefici fra valore generale del mezzo da un punto di vista prestazionale, costo d'acquisto e valore generale del servizio offerto dalla filiale SCAI di Torino, a mio parere si è trattato di un buon acquisto.
        Costantino Radis

        Commenta


        • #5
          ciao a tutti
          Io metterei come punto a favore del mini escavatore Hitachi, la buona distribuzione degli spazi dei comandi a pedali.
          Sono un pò meno convinto del bilanciamento della macchina, c'è sicuramente di peggio ma forse anche di meglio.

          Commenta


          • #6
            e dire che le abbiamo pagate!

            Mi permettete una battuta? Noi (tutti o quasi) proprietari di mmt, siamo così entusiasti nel descrivere i pregi delle nostre macchine (magari nascondendone qualche difettuccio), che sembra quasi che, anzichè acquistarle, ce le abbiano regalate!
            Non sarà che, postando i nostri apprezzamenti, cerchiamo di autoconvircerci di aver fatto la scelta giusta?
            Personalmente, dopo anni di esperienza, trovo che, parlando di macchine cosiddette "di alta gamma", la vera differenza la faccia sempre l'operatore....

            Commenta


            • #7
              Non è sempre così vero.
              Avendo avuto la fortuna, da quando collaboro con "Macchine Edili", di testare parecchie macchine di vario tipo, categoria, peso e marchio, mi sono fatto una seria idea di come queste vanno, di come a mio parere andrebbero valutate, di cosa vorrei avere in cambio nel momento in cui le vado a comprare.

              Dopo anni passati con moltissime macchine Fiat-Hitachi in cui sfido chiunque a dire che non fossero signore macchine, siamo passati a New Holland con una delusione dopo l'altra e con un crescendo di problematiche che, se erano praticamente assenti con i primi Fiat-Kobelco (il primo E385 che abbiamo usato va come un orologio, bisogna ammetterlo) vivendo lo stabilimento di San Mauro con ancora in mente l'organizzazione e la qualità Hitachi, con il subentro della dirigenza italiana (prima comandavano i giapponesi, inutile nascondersi dietro un dito!) le cose sono precipitate...

              Nel momento in cui ho potuto avere la completa capacità decisionale, ho valutato quali erano le mie esigenze anche e soprattutto memore dei vari prodotti testati in questi ultimi anni.

              Quando ho deciso di acquistare Hitachi ero ben conscio che ci fossero macchine altrettanto eccellenti (Yanmar in primis, seguita da Takeuchi, piuttosto che altri). Rispetto a questi costruttori ho apprezzato la maggior cura del posto guida e precisione dei comandi rispetto a Yanmar e un concessionario più vicino, presente e competente rispetto a Takeuchi (a Torino, per essere tranquillo, devi andare alla Minitop del carissimo Giampiero Giacomino...però non è proprio dietro l'angolo...gli altri personaggi che detengono Tak non sono affatto rassicuranti per vari motivi).

              So molto bene che la macchina l'ho pagata e, secondo me, non l'ho nemmeno pagata troppo cara: 36.000 euro full optional con tre benne e attacco rapido Clack con piastra su ogni benna. Per come la macchina funziona, per quello che sta facendo, per come ne sono entusiasti gli operatori, secondo me sono soldi ben spesi. Oltretutto la filiale SCAI è una struttura molto ben organizzata e raggiungibile con cui ci troviamo molto bene anche per il noleggio (oltre a Hitachi hanno anche Bomag, Gehl, Génie e varie altre attrezzature...).

              Lascerei da parte il discorso di "macchine di alta gamma" in questa sede in quanto, parlando di mini macchine, spesso i valori in campo si ribaltano con i marchi considerati "top" (vedi Caterpillar e tutti i problemi che hanno avuto e in parte ancora hanno con i mini). In questo caso Hitachi produce delle ottime macchine da un punto di vista prestazionale anche se, come tutti i marchi, ha dei punti che possono essere perfezionati. Facendo io stesso il progettista (di edifici e non di macchine, ma i concetti sono gli stessi: funzionalità, affidabilità e contenimento dei costi) capisco cosa comporta eseguire delle scelte. A volte, in modo del tutto semplicistico, pensiamo "...ma cosa ci voleva a fare questa cosa in questo modo?..." pensando di essere più capaci (o spesso anche solo "più furbi") di chi ha elaborato un progetto per poi capire, una volta spiegato il tutto, che dietro una scelta ce ne sono spesso almeno cinque o sei che hanno fatto scegliere una strada piuttosto che un'altra...(questo anche per rispondere ad Alexxxo riguardo la poca cura progettuale di Hitachi).

              Ci sono scelte progettuali che si rivelano fantastiche ma che, spesso, hanno delle ricadute industriali in termini di costi che nemmeno immaginiamo...anche su elementi all'apparenza molto semplici (perchè spesso implicano sequenze di montaggio di un certo tipo, ecc, ecc).

              Alcuni esempi calzanti possono essere i sollevatori Liebherr, macchine che tutti gli operatori giudicano assolutamente impareggiabili dai migliori concorrenti....ma a quale prezzo?....

              Oppure le pale gommate Kramer: fantastiche e a mio parere insuperabili rispetto a qualsiasi skid loader ma....adatte a un mercato in cui il fattore "prezzo di acquisto" non è mai determinante (infatti in Italia sono presenti in zone ricche e presso clienti che sono in grado di "vedere oltre" rispetto alla media).

              Tornando ai nostri mini, il prezzo dello ZX35-U2 è assolutamente allineato alla media del mercato, soprattutto rispetto ad altre marche meno blasonate ma comunque eccellenti (tipo IHImer) con, però, alle spalle una struttura ben organizzata e, nel tempo, un valore residuo decisamente più elevato.
              Costantino Radis

              Commenta


              • #8
                Ciao,
                condivido pienamente il discorso di Costantino (posso chiamarti Costa?) sulla necessità di progettare in funzione non solo della qualità del prodotto finito ma anche in funzione delle necessità delle catene di produzione: ritengo però che la qualità del prodotto finito sià la base di partenza per la catena produttiva! La produzione deve essere efficiente e rapida ma non a discapito del prodotto.

                Tu non progetterai solo palazzi rettangolari perchè sono più veloci da costruire?

                In merito alle obiezioni che ho sollevato non credo di aver calcato troppo la mano: penso veramente quello che ho scritto perchè vivo un prodotto che si fonda su basi completamente differenti! Credo che tutti i progetti dovrebbero nascere intorno all'operatore che vive la sua vita lavorativa seduto su un prodotto che deve svolgere un lavoro gravoso! Quindi la mancanza delle regolazioni sui braccioli per il sottoscritto è una cosa grave, che potrebbe portare alcuni operatori ad essere scomodi e risentire fisicamente di questa mancanza! Personalmente ritengo anche grave l'avere il motore sotto al "sedere" (passatemi il termine) e la scarsa visibilità lato sinistro comporta possibili situazioni di pericolo e porta molti operatori a lavorare in determinate circostanze a lavorare con la porta aperta con conseguente possibilità di rottura data dal fatto che non resta nella sagoma del mini!
                Anche la scarsa accessibilità al vano motore la ritengo una cosa grave: le macchine andrebbero ispezionate con facilità ed i componenti dovrebbero essere facilmente accessibili. E' vero che tu non hai mai avuto problemi (e non voglio tirartela) ma se un giorno dovessi averne non è bello smontare mezza macchina per raggiungere un iniettore!

                Nell'altra discussione dicevo che mi piacerebbe che tu provassi un determinato prodotto: intendevo non provare come prova di qualche giorno, ma che tu lo acquistassi e lo provassi nel tempo per valutare effettivamente la validità del brand rispetto ad altri!

                Commenta


                • #9
                  io non ho indicazioni per questa macchina ma ho un hitachi ex 29 U 2003 che va benissimo. Vorrei tra l'altro usare un piccolo trinca 50 cm per pulizia siepi.
                  qualcuno sa come funzionano e se si possono il mio 29 lo puo far funzionare??

                  vista la tua competenza sapresti indicarmi dove reperire libretto o caratteristiche idrauliche per hitachi ex 29 U.
                  Ultima modifica di Motivo: consecutivi

                  Commenta

                  Annunci usato

                  Collapse

                  Caricamento...
                  X