MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

pale gommate Volvo [2006]

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • pale gommate Volvo [2006]

    Ciao. Qualcuno di voi sa darmi un parere sulle pale gommate Volvo?

    In particolare mi piacerebbe sapere che ne pensate dei modelli
    Volvo L150E, L180E e L220E.

    Magari qualcuno di voi le ha provate...
    Grazie
    Ultima modifica di
    http://www.edritalia.com/

  • #2
    Pale Volvo

    ciao allora le pale volvo sono delle ottime pale considerando vari fattori:
    consumi manutenzione, costruzione, materiali impiegati e caratteristiche di utilizzo, anche il prezzo non è buono rispetto alla concorrenza (poi ovviamente dipende da luogo a luogo).
    Ti posso dire questo perchè di pale volvo nella mia zona ce ne sono parecchie, noi di queste distribuite tra impianti di inerti-cave-e impianto di conglomerati ne abbiamo una decina dalla L90E alla L220E allestite in varie modalità quindi penso che tu possa prendere per affidabili le mie affermazioni
    Prima avevamo Caterpillar, ma da quando gli operatori hanno cominciato ad utilizzare Volvo vogliono solo quelle.
    Per di più il nostro meccanico è contento, noi lo stesso per i guadagni e quindi viva Volvo
    Ultima modifica di

    Commenta


    • #3
      anche qui sono molto diffuse....specialmente le L120C-D-E....alcune cave ne han già cambiate 2 o 3....ne ho sempre sentito dire bene
      Fede, BID Division Member

      Commenta


      • #4
        Negli ultimi anni,osservando i cantieri da fuori (voglio precisare che sono un semplice appassionato e non un addetto ai lavori) , ho notato un certo aumento di presenze delle pale Volvo,come detto anche da Friz, di L120 dalla serie C in poi se ne vedono molte.
        Parlando con degli operatori che conosco ho sempre sentito ottime impressioni ,c'è chi dice che abbiano superato le CAT.
        Poi, lo scorso anno le ho potute esaminare per bene al Samoter di Verona, e sono rimasto molto ben impressionato dalla qualità costruttiva di questi mezzi, sia a livello di lamierati che di abitacolo.
        Ora però lascio la parola a chi le usa davvero, che è meglio.
        Ultima modifica di
        [B]IL TRUCIOLATORE[/B][B][/B]

        Commenta


        • #5
          La Volvo è la regina delle Pale Gommate! Non dimenticatevi che vengono dalla scuola delle Michigan!

          Commenta


          • #6
            ...piu' che Michigan direi Zettelmeyer

            Sulle piccole gommate all'inizio volvo non tolse neanche il nome Zettelmeyer... poi divennero Volvo
            Ultima modifica di
            EXCAVATOR'S MAN

            Commenta


            • #7
              Ciao Maurizo, tendo a sottolineare che il marchio Michigan, progettie quant'altro furno acquisiti dalla Volvo equipment.

              Commenta


              • #8
                In azienda vi sono sia la L150E che la L180E eti posso dire che sono due ottime macchine , fluide nei movimenti con una grande forza di penetrazione e di strappo ,una trasmissione che ti permette in tutti i terreni di venirne fuori da qualsiasi situazione ,insomma macchine molto equilibrate "ben riuscite". Posso fare dei parametri perchè in azienda vi è una W270 , e abbiamo avuto in prova Hitachi 290, Cat 966G2, Cat 972 H , la serie H mi ha un pò deluso stando a quanto era publicizzata mi aspettavo di più ,in pratica io ed il palista ufficiale dell'azzienda dopo averla provata 3 giorni siamo arrivati alla conclusione che non facciamo cambio con laL180E .
                Ultima modifica di
                Barcollo ma non mollo !!

                Commenta


                • #9
                  Beh, intanto grazie a tutti quelli che hanno scritto..poi per Marcella, appena hai tempo, vista la tua esperienza sarei interessato a sapere come la pensi.

                  Per quanto riguarda l'assistenza Volvo? Io sono di Brescia e sinceramente, non vedo in giro molte macchine Volvo. Non vorrei fosse una zona poco servita da Volvo e quindi anche l'assistenza non sia il massimo.
                  http://www.edritalia.com/

                  Commenta


                  • #10
                    Volvo e CAT sono i due punti di riferimento nelle pale gommate oggi. A mio modesto parere metterei insieme a queste due anche Liebherr se vogliamo parlare di marchi primari. Dietro ci sono tutti gli altri. Sul forum francese parlano anche molto bene delle pale Hyundai, mezzi che a quanto pare sono molto concreti: non si perdono in fronzoli e sono aggressivi in fronte scavo con prestazioni e consumi degni di nota.
                    L'altra settimana sono stato qualche giorno in Austria, a Bischofshofen (vicino a Salisburgo....motivo per cui dopo essere stato fuori praticamente tutta la settimana ed essere stato sabato alla Volvo non sono venuto domenica alla Festa della Ruspa....mia moglie non ha detto niente ma mi ha solo guardato negli occhi.... ), nello stabilimento delle gommate Liebherr dove ho avuto modo di effettuare una serie di test molto interessanti con i nuovi modelli della serie 6, le piccole gommate "stereo" e dove abbiamo anche fatto un bellissimo test comparativo fra la L566 Liebherr, la CAT966H e la Volvo L150E con prova di consumo, verifiche di geometrie, altezze di scarico, accessibilità, manutenzione, ecc. Non vi dico cosa ne è venuto fuori ma la conferma è che questi tre marchi sono a livelli assoluti e Volvo rimane, insieme a CAT, il termine di paragone a cui la stessa Liebherr si rifà per lo sviluppo dei suoi mezzi.
                    Per quanto riguarda Volvo secondo me rimane oggi in Italia l'unica seria alternativa a CAT se si vuole un prodotto (in ogni specifica linea) di livello elevatissimo con costi di manutenzione ragionevoli. Quando parlo di prodotto di livello elevatissimo intendo dire dove i vari fattori quali costo di acquisto, qualità, costo di manutenzione e assistenza, affidabilità e rivendibilità dell'usato siano equilibrati fra di loro con la certezza di avere in casa un mezzo in grado di fornire prestazioni di rilievo. Ci sono molti altri prodotti ottimi sul mercato a cui però, per un motivo o per un altro, mancano alcuni fattori importanti come la vicinanza dell'assistenza, la rivendibilità nell'usato, la reperibilità dei ricambi....
                    Sulla diffusione di Volvo in provincia di Brescia teniamo conto che in quella specifica realtà sia CGT che BSM (Hitachi) giocano un ruolo chiave per cui per altri non è così facile piazzarsi. Pensiamo però anche che la Veipan di Cuneo (realtà che non conoscevo in prima persona), in una realtà locale molto difficile (la provincia di Cuneo.....terra di conquista per CGT con una diffusione dei mezzi CAT che ha pochi paragoni in Italia e con la concessionaria Hitachi COMAI che, offrendo servizi di ottimo livello, piazza moltissime macchine.....se si mettessero a vendere broccolli domani le imprese userebbero quelli per scavare!!!) piazza in media 110-120 macchine all'anno....anche di grandi dimensioni come dumper A40D, pale L330E, escavatori EC460B, EC360B....forse anche un EC700 fra poco.....eppure non me ne ero mai accorto perchè sono macchine che lavorano in luoghi ostici (cave, stabilimenti, ecc) per cui viaggiando non li noti nei cantieri comuni.
                    Riguardo poi la tecnologia Volvo, solo nelle grandi pale (L330E) l'eredità Michigan si fa sentire (ma nemmeno tanto....Volvo ci ha messo un bel po' del suo)...così come nelle piccole la traslazione idrostatica di scuola tedesca da Zettelmeyer è sinonimo di garanzia di ottimi mezzi che danno la reale idea di pale gommate grandi che hanno di piccolo solo le dimensioni. Volvo è forse il costruttore che più ha saputo, obiettivamente parlando, mettere in luce il meglio delle aziende che nel tempo ha acquisito migliorando dal pari suo quanto non funzionava (come nei mini di derivazione Pel-Job, o negli escavatori Samsung, o nelle pale gommate Zettelmeyer, o nei grader Champion). Unico settore che ha abbandonato definitivamente lasciando il campo a Hitachi nella joint-venture che aveva costituito con quest'ultima è stato quello dei dumper rigidi in cui non ha creduto per ragioni di vario genere, sia per filosofia di prodotto che per tipo di mercato. Alla fine Hitachi è rimasta sola acquisendo il marchio Euclid e facendo la sua strada.
                    Costantino Radis

                    Commenta


                    • #11
                      Ma è vero che a breve uscirà la nuova L330E con la sigla L335?
                      BENATI 1887-1995

                      Commenta


                      • #12
                        il rispetto prima di tutto.........

                        Che dire della L110E, consuma un po (una media di 12.3-12.5 lt per ora), cosi come consuma¨un mare di grasso l'impianto di ingrassaggio centralizzato, macchina veloce, anche nelle inversioni, strerzo preciso, nelle inversioni bisogna fare attenzione, se la fai calare troppo, rischi di farla spegnere (fenomeno dovuto al fatto che molte volte in volata in retro inserisco la marcia avanti o viceversa senza dare gas, ed anche probabilmente al filtro antiparticolato che strozza un po la gestione elettronica della macchina stessa), il cambio ha dei problemi di gestione.. in movimento in rampa a benna carica (circa 3.5-4 mc) e "duro" e "cattivo" dando degli strappi nel cambio marcia dalla 3a scende in prima di botto (ma molto lentamente come tempi di valutazione della centralina cambio per cui la 1a entra tardi.. per uscire quasi subito), comunque se tieni il motore allegro è velocissima nelle inversioni, una scheggia, l'idraulica credo sia penalizzata dalla struttura del leverismo braccio-benna, molto lungo che fa impuntare nel banco il sollevamento, fermando la macchna che non solleva come dovrebbe, cosi come pure in fase di manovra di cambio direzione, il sollevamento risulta lento (meglio fermasi un attimo dal sollevare in inversione,dare gas e poi sollevare aiutandosi con il freno).. il sistema braccio-benna poi ha degli inconvenienti in manvra (ci vuole piu spazio rispetto ad un altra macchina), con benna totalmente richiamata non scende fino in fondo, cosi come in sollevamento ho maggiori problemi rispetto alla Liebherr 544 per caricare il Camion silo, dato che ha fine sollevamento la benna non puoi scuoterla.. pena l'auto abbassamento del braccio.. per cui moooolta attenzione nel carico con camion alti. Motore ottimo, freni eccellenti, cambio come detto lento nelle reazioni nelle variazioni di pendenza quando lavora in automatico.. ottima la possibilità di usare[/color][/i] l'invertitore con il comando sotto al volante oppure con tasto di fianco ai joystick benna, io da vecchia palista preferisco la soluzione sotto al volante, la vedo piu "facile", con il tasto invece devo "cercarlo" mentalmente.. ed usare il mignolo.. dato che le altre 4 dita le uso per le doppie "leve" (2 Joystick) della benna FINALMENTE una macchina con le doppie leve... Costanti', quanto avevan ragione i tuoi palisti, io avevo perso l'abitudine.. eppure ora con la L110E me la scialo come hai vecchi tempi, e dato che uso le dita, la pala è veloce, con le doppie leve lavoro con piu precisione e velocità operativa..
                        Dulcis in fundo il posto guida e la cabina, visibilità ottima, anche dietro e di lato, comodi i 4 specchi retro ( a momenti in impianto non giro mai la testa indietro), sedile forse un po troppo molleggiato, strumentazione ottima e completa con cock-pit completo e info chiare e precise, a momenti non bisogna controllare nessuna astina..ed addirittura l'altro giorno l'ho spenta molto calda la mio rimettere in moto mi ha indicato:" Alta temperatura gas di scarico nel turbo" Ed : "Alta temperatura aria alimentazione motore" (intercooler e filtro antiparticolato caldi).. che vuoi di piu dalla vita? Silenziosità ottima!!!! Climatizzatore.. bisogna prendergli la mano se non vuoi beccarti un raffreddore
                        Piccola nota negativa.. la stabilità posteriore.. sopratutto a serbatoio non pieno... solleva moooolto il didietro, con frequenti sollevamenti del ponte posteriore al punto da non toccare per nulla le ruote a terra (quante panciate sto dando al volante e quanti stratoni mi da la cintura di sicurezza).. Insomma, salvo qualche piccolo problemino veniale...MACCHINA OTTIMA.. peccato quel consumo di gasolio... ma c'è da considerare che rispetto alla Liebherr ha 2 cilindri, 3 ton di peso e circa 40 cavalli in piu.. e questa lavora ininterrottamente dalle 6.30 alle 12 del mattino e dalle 13 alle 17.05-17.15 (la Liebherr stava di piu ferma durante la giornata..) ora qui io sto solo sulla pala a caricare e mantenere l'impianto.. e non ho mai tempo in virtu' della pesa Loadtronic computerizzata dove ogni volta che si carica va compilatala scheda di carico sulla tastiera per cui bisogna ogni volta inserire: il codice cantiere, codice cliente ( e sono circa 900 valli a cercare ogni volta), codice materiale e quantità da caricare, finito il carico stampo io direttamente la ricevuta in duplice copia (una per il cliente ed una per me) e la pesa. tramite un trasmettitore UHF invia il tutto al Pc in ufficio...la sera sono


                        Marco spero ti basti tutto questo, senno' chiedi
                        Ultima modifica di

                        Commenta


                        • #13
                          per dover di cronaca oggi ho fatto leggere (ai nostri palisti)i vari problemi e noie che sono stati scritti in questo post sulle pale volvo e tutti mi hanno risposto le stesse cose e cioè che non hanno riscontrato nessuna di queste cose nelle pale anzi tutti sono molto contenti,la lodano sotto tutti i punti di vista e al momento la ritengono la miglior pala ,decisione dettata dopo aver usato la maggior parte di marchi di produttori di pale e vari modelli di peso.

                          Commenta


                          • #14
                            Per Trakker , mi fà strano il fattto che dici a riguardo dell'inversione marcia che tende a spegnersi, secondo mè dovresti sollecitare i tecnici Volvo perchè non è normale. La L110E la uso spesso e la conosco abbastanza bene e questo inconvenuente io non lo ho mai riscontrato.Mentre per il cambio condivido le tue impressioni ,infatti ho sempre detto che era un po "nervosella " per il fatto che è fin troppo rapida nei cambi marcia.
                            Barcollo ma non mollo !!

                            Commenta


                            • #15
                              PerE485, non scordare che la nostra ha il filtro antiparticolato che la strozza inoltee io ho il maledetto vizio di invertire in pieno senza usare il freno... e magari in sollevamento.. per cui è normae che la pala cali di giri.. comunque ripeto che mi so dovuta ricredere, è una gran bella macchna, con dei "limiti" dovuti alla concezione molto svedese della macchina


                              Ultima modifica di Motivo: allora, cos'è sta storia!? basta polemiche!!!

                              Commenta


                              • #16
                                Io sono daccordo con marcella.è una gran bella macchina anche se non è da sottovalutare la komatsu 320
                                [B]Ruspa[/B]

                                Commenta


                                • #17
                                  Originalmente inviato da Trakker
                                  PerE485, non scordare che la nostra ha il filtro antiparticolato che la strozza inoltee io ho il maledetto vizio di invertire in pieno senza usare il freno... e magari in sollevamento.. per cui è normae che la pala cali di giri.. comunque ripeto che mi so dovuta ricredere, è una gran bella macchna, con dei "limiti" dovuti alla concezione molto svedese della macchina


                                  inverti in pieno senza usare il freno? la trasmissione ringrazia....
                                  Io ho il sedere su una L90E da 2000 ore e se provo a fare una cosa del genere mi sento in colpa verso la pala x tutta la giornata...
                                  al contrario di come ti trovi tu da "vecchia palista" io trovo molto comodo l'invertitore di marcia vicino alle levette del braccio/benna, soprattutto caricando camion o le tramogge dell'impianto dove non devo smettere di girare il volante x cambiare senso di marcia..

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Non si dovrebbe fare .... sotto carico ed a piena potenza
                                    Sei impazzita x caso .... se al posto del volante avesse le mani sai quanti schiaffi ti avrebbe tirato ?!
                                    Scherzi a parte .... mi meraviglio Miss Trakker .... le macchine vanno sempre trattate bene e con cura
                                    Lasciali il tempo di respirare a questa povera pala......
                                    Paolo Raffaelli

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Alla fine la modalità di utilizzo delle Liebherr - ossia senza usare il freno per invertire la marcia per la loro particolare concezione....sulle cingolate idrostatiche addirittura il pedale non c'è!!! - non è poi così male anche se vengono spesso criticate...però con le altre pale proprio non si fa e non si deve fare....mamma mia che spavento!!!.....giù dalla pala direi io!!!!
                                      Costantino Radis

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Giusto Costa!!! le liebherr penso siano idrostatiche fino ai modelli più grossi, mentre le volvo solo alcune piccole. Ad esempio noi abbiamo una Volvo L50C da 90 quintali idrostatica che è veramente veloce e meneggevole e penso che dia pastina a colleghe di peso superiore (ex: FH W110) in ogni genere di lavoro...
                                        Questo vale anche x la L90E che trovo un'ottima pala, velocissima, potente e intuitiva.
                                        Penso di poter dire che Volvo in questo campo sia un passo sopra tutti, tallonata da Cat, che però mi parè abbia costi di acquisto, manutenzione ed assistenza molto più elevati.

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Come ho scritto in un altro post la serata di stasera per me è "Una tantum" sperando di chiarire determinate cose.. L'altra sera, a fine turno, mi sono trattenuta per 2 ore con una persona che su come funziona un pala Volvo ne sa piu di me, Costantino e tanto altri messi assieme, visto che è collaudatore ufficiale, addetto alla consegna ed istruzione del personale di macchina, tecnico operatore e tecnico montatore, programmatore logica di macchina e analista anomalie computerizzate, dell'Aebi (concessionaria unica della Volvo in Svizzera)... Avevo tanti interrogativo da porgli, sulla conduzione della macchina, sul check , sulle funzioni e le anomalie possibili della pala.. Gli ho detto dei miei dubbi, delle ie perplessità e del mio modo di lavorare.. ebbene lui stesso si è messo ai comandi e mi ha mostrato come il mio "modus operandi" non è affatto dannoso, dato che la macchina è governata da centraline che "decidono" cosa sui errato per la sicurezza dela macchina.. mi ha fatto vedere come sia possibile invertire il senso di marcia, in pieno.. anche a piena velocità.. basta che la macchna sia in grado, con i giri motore, di frenarsi autoscalandosi la marcia ed al mmento giusto sarà la centralina a far invertire i senso di marcia, cosi come su un idrostatica.. mi ha detto che non posso pretenderlo di farlo a 35 km/ora con l'acceleratore al minimo.. i parametri non sarebbero mai adatti.. per cui la macchina si scalerebbe le marce sino a raggiungere un livello appropiato.. Marce che si possono scaler con un tasto davanti all'inversore per avere un inserimento piu veloce.. ma basta giocare con l'accelleratore e la macchina lo fa da sola.. Gli ho mostrato che tipo di ciclo faccio.. ebbene lo ha ripetuto lui.. senza usare MAI^il pedale freno.. mi ha spiegato che per invertire in velocità, bisogna fermare l'idraulica, inserire l'inversione, schiacciare il tasto davanti ai gioystick e riaccellerare, la macchina automaticamente arrivata ai suo parametri, andrà in folle ed invertirà.. Mi spiegava che il freno su quelle macchine lo si usa prevalentemente per le manivre d avvicinamento a bteve raggio mentre si alza la benna e per tenerla ferma.. ma che per invertire la macchna ha come delle frizioni di esclusione... e che quindi le mie mnove non daranno mai strappi.. anzi, la 110 ha la tendenza a dare piu strappi nei cambi automatizzati sotto sforzo, che non nelle inversioni, mi ha spiegato tante cose del cinematismo braccio, di come sfruttare al massimo la macchina (io stessa nel mio post precedente mi lamentavo dei problemi nel caricare il camion Silo.. ebene doo i suoi suggerimenti.. ora su quel camion carico almeno una tonnellata piu che con la Liebherr.. eppure sembra che alti meno....).. Non credo sia pazzo, visto che è il responsabile di tutta l'area ZH-SH-TG e quindi minimo un centinaio di macchine sotto controllo, per le pale Volvo, per cui io non ho fatto nulla di rovinoso (come sostenuto da qualcuno) per la macchina.. E poi mi ha mostrato il modus operandi di alcuni operatori di una grossa azienda (avrà come minmo na 50ina di pale Volvo, dalla 90 alla 280) che non è dissimile dal mio.. ed alcune pale.. hanno accumulato già 5-6mila ore di lavoro senza problemi.. Con questo spero di aver chiarito la mia posizione, che non è stata criticata da chi la macchina la deve assistere (e quindi non avrebbe nessun interesse a vedersi distruggere una macchina sulla quale dovebbe intervenire di continuo e che se si rompesse significherebbe la perdita di una una fetta di clientela.. dato che le voci di rotture sule macchine si sparge mooooooolto velocemente anche qui.. immaginatevi se la nostra macchina desse problemi e cosi anche le Volvo della Toggenburger che è una tra le piu grosse nella Svizzera tedesca, quanti clienti perderebbe la Aebi.....) ma è stata criticata da chi la macchina l'ha provata, senza arrivare a saperne quanto ne puo sapere un collaudatore...o da chi crede di conoscerla (cosi come erroneamente credevo di conoscerla io).. Ripeto, mi so dovuta ricredere... è mezzanotte, è finito il mio tempo... Ora chissà quando ci sarà il prossimo Unatantum

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Una curiosità Trakker, e sul fatto che dicevi inerente al fatto che quando inverti marcia e alzi contemporaneamente la macchina tendeva a morire ,su questo cosa ti ha detto che è causato come dicevi tu dal filtro antiparticolato?
                                            Barcollo ma non mollo !!

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Chiedo scusa a trakker, con molta paura ho provato anche io a fare inversione senza freno e devo dire che in effetti è molto morbida come operazione, sono stupefatto! Salendo su dalla rampa del frantoio con la benna piena quando scala dalla terza alla seconda ogni tanto tira certe legnate....avevo pensato che invertire senza usare il freno mi facesse esplodere le crociere, e invece no...cmq come manovra va usata in maniera abbastanza parsimoniosa.ti prego marcella, svelami altri trucchi a me sconosciuti sul mondo volvo!!!

                                              Commenta


                                              • #24
                                                divertitevi............. http://it.youtube.com/watch?v=k8Id7E...eature=related
                                                BENATI 1887-1995

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Sarò schietto !!
                                                  Per me potrebbe anche scendere e andarsene a casa .
                                                  Patisco enormemente vedere usare le macchine in quel modo . . . .
                                                  Barcollo ma non mollo !!

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Si ritorna a Volvo...sono passato con falicità da una liebherr 550 nuova a una volvo L120E del 2003...
                                                    Questa macchina la usavo 3anni fà circa...ma cosa dire la differenza c'è ed è tanta...Volvo ha una trazione e una forza sia nell' alzata che nella benna veramente notevoli...ho gia avuto occasione di metterla alla prova e sono veramente contento dello scambio di mezzi sia come prestazioni sia come comodità...
                                                    ...la nuova serie F non ho ancora avuto la possibilità di provarla...mi piacerebbe sapere delle impressioni di qualcuno che la stà usando...Pur essendo un fan di cat penso che quest ultima e volvo sono veramente al top nelle pale gommate...e se dovrei avere un impresa in base al lavoro che devo svolgere la mia scelta cadrebbe su una di queste 2 macchine...

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Divertitevi..........http://www.bauforum24.tv/index.php?s...eid=20:vabene:
                                                      [B]STEFANO[/B]

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Originalmente inviato da STEFANO924 Visualizza messaggio
                                                        Bello, ma cosa c'entra con le pale gommate Volvo?
                                                        Met

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          c'è un confrontyo alla fine tra la 566 e una l150e e qust'ultima sembra abbia la peggio come consumi a parità di ciclo di lavoro......Volvo battuta da Liebherr? Però.....magari con la serie F Volvo ha colmato il gap.....

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            ...Mamma mia mi piacciono questi confronti che fà liebherr...può darsi che consumino di meno...mi piacerebbe vedere le stesse pale mentre caricano i camion e naturalmente sistemano il materiale correttamente sul cassone...e perchè non vederle caricare in un frontale di mista naturale o del materiale di pezzatura più grossa...
                                                            ...che bravi che sono...si fanno i confronti su misura...
                                                            Però una cosa si vede bene...avete visto come salta sul sedile l'operatore di liebherr...Wow... deve essere proprio comoda...

                                                            Commenta

                                                            Annunci usato

                                                            Collapse

                                                            Caricamento...
                                                            X