MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

lama livellatrice

Collapse
X
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • lama livellatrice

    Ciao a tutti,
    volevo un parere circa le lame livellatrici per attacco a tre punti.
    esistono con regolazione singola (solo sulla lama) e doppia (anche sul timone). Mi chiedevo se quest'ultimo tipo ha realmente dei vantaggi o se visto che si attacca al sollevatore non riesca a lavorare correttamente in diagonale.
    il vantaggio sarebbe quello di lavorare fuori sagoma da una parte sola.
    grazie. Qualcuno racconti la sua esperienza. Specifico che l'uso serebbe per manutenere strade già tracciate, non per livellare o aprire piste.

  • #2
    Il doppio snodo serve appunto a far lavorare la livella perpendicolare al mezzo ma fuori sagoma, se non devi lavorare in tal modo la prendi ad attacco fisso. I tuoi dubbi da cosa derivano? Con un attrezzo proporzionato al mezzo non ci sono problemi ad utilizzarla in quel modo, specie se non devi spostare montagne di terra ma solo pulire strade.

    Commenta


    • #3
      Grazie della risposta,
      a me più che la regolazione per lavorare fuori sagoma, che comunque in certi casi potrebbe servire, interesserebbe la possibilità di regolare l'inclinazione della lama per scavare di più da un lato e fare le pendenze verso l'interno delle strade per raccogliere l'acqua.
      con queste regolazioni sono rare. Secondo te con una livella come quella in foto, se metto le ruote ad altezze diverse e abbasso tutto il sollevatore, ottengo lo stesso effetto?
      cioè la lama dovrebbe appoggiarsi al terreno e rimanere obliqua rispetto ad esso?
      Certamente non sarebbero richieste grandi inclinazioni, credo che già con 5 cm di terra se ne tirerebbe molta tenendo presente che da un lato si toglie e dall'altro si porta sarebbero 10 cm che su strade di 2 metri già sono una pendenza eccessiva.
      grazie.
      Attached Files

      Commenta


      • #4
        Togliendo un deflettore ed abassando pure la parallela dx del trattore dovresti ottenere anche con l'ausilio di più passate l'inclinazione che desideri.

        Commenta


        • #5
          Forse si, ma credo che con le ruote il lavoro sarebbe più regolare in quanto non consentirebbero alla lama di scavare e con ripetuti passaggi, tirando poca terra per volta, livellerebbe senza scavare.
          il mio dubbio è se il sistema funzioni e che ruote dovrei mettere, e se fisse o pivottanti.
          forse quelle delle betoniere andrebbero bene come portata e dimensioni.
          oppure al posto delle ruote anche la slitte andrebbero bene, come in foto.
          grazie.
          Attached Files

          Commenta


          • #6
            Originalmente inviato da 79dario75 Visualizza messaggio
            Forse si, ma credo che con le ruote il lavoro sarebbe più regolare in quanto non consentirebbero alla lama di scavare e con ripetuti passaggi, tirando poca terra per volta, livellerebbe senza scavare.
            il mio dubbio è se il sistema funzioni e che ruote dovrei mettere, e se fisse o pivottanti.
            forse quelle delle betoniere andrebbero bene come portata e dimensioni.
            oppure al posto delle ruote anche la slitte andrebbero bene, come in foto.
            grazie.
            se qualcuno le sa potrebbe darmi alcune informazioni circa la lamiera che si usa per costruire questi attrezzi?
            a parte quella inferiore inbullonata, che credo sia almeno 10mm di spessore, quella che raccoglie la terra di che spessore è?
            3 mm?
            grazie.

            Commenta


            • #7
              Intendevo la parallela abbinata alla ruota ovviamente, con la sola parallela impossibile fare un lavoro preciso, se lavori con la lama inclinata le ruote devono potersi spostare un minimo per potere lavorare dritte, la slitta la escluderei, lavorando inclinata tende a scavare, i 3mm possono essere sufficienti, poi dipende che atrezzi puoi usare per calandrare o ppure piegare con la pressa, quello che è piu importante è il telaio, la lama sotto solitamente è fatta dello spessore che dici tu ma non in acciaio come il telaio ma materiale piu duro e resistente.

              Commenta


              • #8
                Non so proprio se valga la pena costruirla, soprattutto se modificandone una normale mettendo le ruote e regolando i bracci del trattore riesco a lavorare ugualmente bene.

                Commenta


                • #9
                  Originalmente inviato da 79dario75 Visualizza messaggio
                  Non so proprio se valga la pena costruirla, soprattutto se modificandone una normale mettendo le ruote e regolando i bracci del trattore riesco a lavorare ugualmente bene.
                  Un conto è livellare o spingere materiale smosso,ma su terreno compatto se non c'è (tanto)peso difficilmente riuscirà a "scavare"..
                  Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                  Commenta


                  • #10
                    Scavare per quel tipo di livella mi sembra....troppo.
                    come giustamente già detto manca peso.
                    se ha il doppio spostamento, timone + lama Senza abbassare nulla , già lavora di punta.
                    poi regoli il terzo punto per aumentare o diminuire l'incisione lama.
                    ma che materiale dovresti spostare?

                    Commenta


                    • #11
                      Più che spostare terra la necessità sarebbe solo per manutenere strade già tracciate, quindi dovrebbe grattare poco e tirare terra (possibilmente spontandola da un lato creando una pendenza trasversale) più che spingere. Non pretendo che sia un apripista. Tu dici che con la doppia regolazione lavora già inclinata perchè essendo fuori sagoma si piega da un lato?
                      comunque una livella 180 e alta 60 (forse troppo) con doppia regolazione pesa 255 kg. Ma ci sono anche da 200 kg. Credi sia poco? Penso che già di ferro per farmela da solo sarei oltre 400 euro, più gli sprechi, gli errori e poi pur cercando di fare molto imbullonato, ci vorrebbero molte saldature e di certo non riuscirei a farla anche con lagolazione del timone e poi la piegatura della lama sarebbe complicata.
                      temo che sia meglio comprarla fatta.
                      Quindi credo che non siano necessarie ruote o slitte, ma con la tegolazione del terzo punto riuscirei a calibrare la capacità di scavo?

                      Commenta


                      • #12
                        Con pochi dubbi penso sia meglio che tu la compri già realizzata, io anni fa volevo acquistarla, mi chiesero per una larghezza di 2m circa 600 euro(nuova ma rimaneza). Io desistetti perchè perchè la avrei dovuta usare come dozzer.
                        Albe, www.albe.tk

                        Commenta


                        • #13
                          Per l'uso che devi fare tù di questa livella il peso conta poco per fare un buon lavoro, più determinante invece riuscire a tenere costante la regolazione della pendenza trasversale e la profondità di scavo che deve essere di pochi centimetri e costante, in modo da accumulare un minimo di materiale per poi rilasciarlo strada facendo nelle buche.Queste prerogative sono impossibili da raggiungere col solo sollevatore, senza l'ausilo delle ruote ti devi accontentare di un risultato aprossimativo, per esperienza diretta , una volta smosso un poco di materiale a volte il lavoro riesce piu accurato girando la lama dalla parte convessa in modo che non scava più ma deposita e livella solamente.Poi per esperienza personale e per averlo visto fare pure ad altri, dove non arriva il peso della livella per asportare un minimo di materiale, ero solito usare un vecchio vibrocoltivatore, regolato in modo che lavorassero solo anche un centimetro o meno in profondità e a volte bastavano solo le ultime file, in modo da grattugiare un poco di materiale per livellare, stessa operazione ho visto fare con erpici rigide e pure con erpici rotanti.In pratica con l'ausilio di questi si sostituisce il lavoro dei denti delle motolivellatrici.

                          Commenta


                          • #14
                            Infatti per questo pensavo alle ruote o alle slitte. Che comunque sarebbero facili da installare utilizzando anche gli stessi bulloni delle paratie laterali per mettere delle staffe. Pensavo alle ruote delle betoniere che come portata dovebbero andare bene anche se ho dei dubbi perchè non hanno i cuscinetti e non sono pivottanti. Forse pero come si diceva prima accorciando il terzo punto l'azione di scavo si ridurrebbe molto e potrebbe funzionare in modo accettabile.
                            Chiaramente nessuno pretende di fare autostrade ma strade agevoli e che regolando la pendenza non vengano scavate dalla pioggia.

                            Commenta


                            • #15
                              Originalmente inviato da Macallis Visualizza messaggio
                              Scavare per quel tipo di livella mi sembra....troppo.
                              come giustamente già detto manca peso.
                              se ha il doppio spostamento, timone + lama Senza abbassare nulla , già lavora di punta.
                              poi regoli il terzo punto per aumentare o diminuire l'incisione lama.
                              ma che materiale dovresti spostare?
                              Macallis cosa intendi che col doppio spostamento labora di punta?
                              che spostandi il timone già si inclina da un lato per il peso?
                              Da quel lato dovrei anche togliere la paratia?
                              grazie.

                              Commenta


                              • #16
                                Intendo che se la regoli dritta, facendo il doppio spostamento, te la ritrovi che lavora Sulla punta.
                                Io non scarto a priori le ruote, ma per me sono inutili, a meno che non lavori con una livella più grande a sbalzo, e regolazione ruote idraulica.
                                Maggiore è la distanza tra trattore - lama - ruote o ruota posteriore , migliore e più fino è il lavoro.
                                Nel tuo caso, senza vedere quantomeno una foto della carraia è difficile, io farei un paio di passaggi con la livella dritta.
                                Questo per cercare, per quanto sia possibile con quel tipo di livella, un uniformità di calpesta mento del trattore.
                                La doppia inclinazione, devi fare attenzione, che con 2 metri, non ti metta il materiale proprio sulla carreggiata del trattore, questo renderebbe difficoltoso il buon lavoro con passaggio successivo.
                                Quindi, per me, mettere due ruote dietro a quel tipo di lama, oltre ad essere sempre li a scendere per cambiare regolazione, ti fanno l'effetto di alleggerire una lama, che già di suo peso non ne ha.
                                Come ti hanno già detto, io ripeto non so nulla delle condizioni, o stato della carraia, devi anche smuovere leggero il terreno, se di terreno trattasi.
                                L'eventuale presenza di erba sui bordi da spostare, implica un altro modus operandi.
                                In linea generale, come modo, quello che ho scritto va bene per tutto, ma devi comunque preparare il fondo.
                                Infine, la paratia, così come attaccata, non è fatta per sbancare, quindi inclinato, o la togli o andrebbe regolata (dove possibile, ma non credo su quel tipo di lame) con angolo aperto.
                                Mantenendola così com'è rischi di far Scalino, quindi togli la piuttosto.

                                Commenta


                                • #17
                                  Originalmente inviato da Macallis Visualizza messaggio
                                  Intendo che se la regoli dritta, facendo il doppio spostamento, te la ritrovi che lavora Sulla punta.
                                  Io non scarto a priori le ruote, ma per me sono inutili, a meno che ......
                                  Grazie,
                                  La possibilitá di avere la carreggiata piena al successivo passaggio l'avevo valutata, oltretutto il mio trattore è un frutteto 70 cv largo 1,50 scarsi. Secondo te quale sarebbe la larghezza ottimale della lama? Non so se 160 o 180 tenendo anche conto che quando inclinata dovrebbe comunque coprire la carreggiata del trattore. Più stretta del trattore non credo sia il caso. Riguardo il doppio spostamento forse è utile ma non capisco se la sua utilità si vede solo lavorando ai margini.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Il doppio spostamento (lama-timone) ti permette di lavorare fuori sagoma della carreggiata trattore.
                                    Passando devi fare in modo di portare il materiale al centro del trattore, nel passaggio successivo devi stare a cavallo del materiale spostato, quindi metà lama pela dove già sei passato, l'altra metà sposta.
                                    Questo per un lavoro di fino.
                                    Se inclini solo la lama ti si riduce (per spostare il materiale) la lunghezza di circa un quarto della lunghezza effettiva.
                                    Non posso dirtelo con precisione, visiona una di quelle livelle, vedi lo spostamento laterale tu.

                                    Commenta


                                    • #19
                                      lama livellatrice

                                      Ciao 79dario75, spero che le strade che andrai a mantenere siano in terra battuta e neanche troppo compatte perché con il trattore che hai intenzione di usare non riuscirai a fare nulla, io ho un argon 70 e già faccio fatica a spostare la neve figurati a spostare della terra, per fare bene questo lavoro, utilizzando una lama sui 160-180cm come quelle che hai postato devi dotarti di almeno una macchina sui 60 quintali meglio a cingoli, io per risolvere lo stesso problema che hai tu ho acquistato un AD5 a cui attacco il retroescavatore per rompere i cigli e riempire le buche, poi attacco la lametta che vorresti acquitare per rifinire la superficie togliendo i segni del passaggio dei cingoli.
                                      Ciao Stefano

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Ciao Stefano,
                                        Le strade sono di terra battuta dal tempo e dall'uso. Anche io ho un argon 70 ma frutteto largo 150. Forse con la lama 160 le carreggiate sarebbero coperte solo a lama dritta ma inclinandola no. Quindi forse è meglio 180.

                                        Commenta

                                        Annunci usato

                                        Collapse

                                        Caricamento...
                                        X