MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Divieti in aree di lavoro IGNORATI

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Divieti in aree di lavoro IGNORATI

    Salve a tutti, mi chiamo Fabio e ho il seguente problema:è una situazione abbastanza complessa che provo a spiegare: sono in separazione da mia moglie e fin dal matrimonio abbiamo vissuto in casa coi miei genitori, la casa è di esclusiva proprietà di mio padre come l'azienda agricola ove si trova l'abitazione. Il giudice ha stabilito che i figli hanno diritto a vivere in questa casa e di conseguenza mia moglie, io ho trovato sistemazione altrove ma tutti i giorni vengo in azienda perchè è il mio lavoro ( con mio padre abbiamo fondato una società di conduzione, non di proprietà ). Siccome la casa sorge al centro dell'azienda e, con i vari fabbricati, l'area cortiliva è disposta e usata per ricovero attrezzature e movimentazione e manovra delle macchine agricole oltre che come area di carico e scarico di imballaggi e frutta. Mia moglie ( perché ancora lo è purtroppo ) invade ripetutamente queste aree con l'auto, manovrando o parcheggiandovi ed è*già successo che ho dovuto interrompere bruscamente il mio lavoro ( fasi di carico frutta sul camion o manovre con trattrici )per evitare l'incidente. Ho posto tabelle di divieto a norma per delimitare queste aree e ho cercato di spiegare a lei e a mia figlia, che comincia a comportarsi in modo uguale, che ciò è dovuto a motivi di sicurezza e non a cattiveria o a una mia idea personale ma non è servito, continuano i comportamenti ignoranti. Ho anche personale dipendente che comunque ha bisogno di lavorare in sicurezza e tranquillità.
    Il mio avvocato ignora completamente*quali siano le normative di sicurezza e non si pronuncia.
    Avrei bisogno di notizie certe su come devo comportarmi,*anche perché sono il responsabile della sicurezza e mi dispiacerebbe incorrere in rogne per colpa di persone che non usano un po' di buonsenso...ho pensato anche di transennare queste aree ma è difficilmente fattibile e interferirebbe con l'esecubilità delle manovre.
    Il posto per parcheggiare e manovrare con le loro auto c'è ed è anche comodo e fuori da pericoli e possono accedervi senza passare per quelle aree. Spero che qualcuno possa darmi qualche risposta o consiglio, grazie

  • #2
    Originalmente inviato da fabio_orsini Visualizza messaggio
    Il mio avvocato ignora completamente*quali siano le normative di sicurezza e non si pronuncia.
    Cambia avvocato!

    Originalmente inviato da fabio_orsini Visualizza messaggio

    Il posto per parcheggiare e manovrare con le loro auto c'è ed è anche comodo e fuori da pericoli e possono accedervi senza passare per quelle aree.
    queste aree di pertinenza all'abitazione,sono state identificate ed inserite negli accordi di separazione?
    È stata fatta una comunicazione formale sul rispetto delle aree di lavoro?
    Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

    Commenta


    • #3
      @ fabio orsini
      il tuo avvocato fa " l'azzeccagarbugli " e, come ponzio pilato, se ne lava le mani, per cui il consiglio mi pare sacrosanto.
      la seconda parte della risposta di mefito è importante e sarà opportuno che tu comunichi formalmente a tua moglie il rispetto delle norme di sicurezza, soprattutto, se come affermi " il posto per parcheggiare e manovrare con le loro auto c'è ed è anche comodo e fuori da pericoli e possono accedervi senza passare per quelle aree."
      Visto che sei il responsabile della sicurezza ti consiglio di transennare l'area interessata.

      Commenta


      • #4
        Grazie delle risposte, comunque per l'avvocato la faccenda della sicurezza esula dalla causa di separazione...per il resto mi pare di aver capito che l'aver delimitato le aree con i pannelli di divieto non sia sufficiente. Mia moglie ha diritto a vivere in quella che è considerata abitazione civile e non ha diritti su tutto ciò che riguarda l'azienda, anche se sono contigue. Comunque mi sto interessando al transennamento anche se risulterà estremamente problematico. Grazie ancora e aspetto consigli da chiunque sia ferrato sulla questione.

        Commenta


        • #5
          Originalmente inviato da fabio_orsini Visualizza messaggio
          Grazie delle risposte, comunque per l'avvocato la faccenda della sicurezza esula dalla causa di separazione..
          Questa non è una semplice questione sulla sicurezza sul lavoro,abbiamo una moglie separata con assegnazione dell'abitazione all'interno dell'azienda,la pertinenza o meno delle aree esterne con l'abitazione é un punto cardine.
          Originalmente inviato da fabio_orsini Visualizza messaggio
          .....per il resto mi pare di aver capito che l'aver delimitato le aree con i pannelli di divieto non sia sufficiente.
          l'operatore deve accertarsi,che non vi sia nessuno non addetto alle operazioni,presente nell'area di manovra,diversamente dovrebbe interrompere le operazioni fino a che l'area sia sgombra.
          Originalmente inviato da fabio_orsini Visualizza messaggio
          Mia moglie ha diritto a vivere in quella che è considerata abitazione civile e non ha diritti su tutto ciò che riguarda l'azienda, anche se sono contigue.
          Per questo è fondamentale conoscere quali siano queste aree e se sono state formalmente indicate,quelle pertinenti l'abitazione e quelle escluse.
          Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

          Commenta


          • #6
            Capito...quello che non capisco al di la della situazione è perché se io pongo un segnale di divieto per scongiurare una situazione pericolosa, il primo che passa può liberamente ignorarlo e la colpa ricade su di me...

            Commenta

            Caricamento...
            X