MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Cartelli pubblicitari su fondi rurali privati

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • #31
    Devi fare pubblicità per te stesso oppure locare il terreno?
    Sono soggetti ad imposta tutti i mezzi (cartelli,insegne,etc....) diffusi su luogo pubblico, aperti al pubblico o da tali luoghi percepibili.
    L' imposta è ICP (imposta comunale pubblicità).

    Commenta


    • #32
      Il cartello dovrebbe dire: vendesi appartamenti ecc ecc, diciamo che il terreno è di mia madre e gli appartamenti della ditta di mio padre. Comunque la zona non è visibile da strade pero ci passa una seggiovia.

      Commenta


      • #33
        Originalmente inviato da lollo4x4 Visualizza messaggio
        Il cartello dovrebbe dire: vendesi appartamenti ecc ecc, diciamo che il terreno è di mia madre e gli appartamenti della ditta di mio padre. Comunque la zona non è visibile da strade pero ci passa una seggiovia.
        Il cartello è visibile da un luogo aperto al pubblico (la seggiovia).
        Dovresti pagare l'imposta.
        Dimensioni del cartello? In che modalità verrà realizzato?

        Commenta


        • #34
          comunico che qualche hanno fa, premetto che vivo in un piccolo comune, mi ero recato per sapere se per scrivere sui mezzi(impresa tizio via numero ecc) era necessario fare domande e pagare qualcosa...la risposta?????
          nessuno sapeva di cosa io parlassi, mi dissero, prova a chiedere a questo ufficio o a quello o al vigile, come navigare nel deserto...risultato che dopo un po di tempo (mesi)qualche "furbo" comunale si accorse di questa mancanza e fece girare mail e lettere avvisando che il comune aveva incaricato una ditta con il compito di farsi pagare le scritte sui mezzi.
          Risultato chi aveva scritte megagalattiche sui mezzi ha fatto veloce per cancellarli...
          Ultima modifica di Motivo: tolto riferimento ai precedenti post

          Commenta


          • #35
            Il decreto legislativo n. 507 del 1993 disciplina l'applicazione dell'imposta.
            Possiamo facilmente dedurre che lo scopo del cartello è di essere letto, quindi tutti i cartelli sono visibili "al pubblico".
            Il decreto chiarisce anche i casi di esenzione , le tariffe ed i vincoli da rispettare.
            Magari il cartello è visibile da luoghi aperti al pubblico ma può risultare esente d'imposta.
            Quindi bisogna capire se il cartello rientra nei casi di esenzione.
            Diversamente vi sono le tariffe che determinano l'entità dell'imposta.

            Circa il discorso dei post precedenti,
            l'evasione è nascondere la "sostanza", l'elusione è nasconderne la "forma".
            La corretta applicazione delle leggi nella "sostanza" e nella "forma" è un diritto di ogni cittadino. La corretta valutazione e gestione di ogni situazione determina le migliori performance.
            Se faccio un cartello così piccolo che diviene non leggibile pur di essere esente sono "stupido".
            Se faccio ,inutilmente, il cartello 10 cm più grande del minimo esente sono egualmente "stupido".

            Commenta

            Caricamento...
            X