MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

canale scolo acqua terreni

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • canale scolo acqua terreni

    Tra il mio terreno e quello del limitrofo c'è un canale naturale su cui defluiscono le acque piovane. Il confine sta al centro nelle mappe. Il canale è riportato con tratteggiatura sia da una parte che dall'altra del segno di confine.
    E' da considerare comune come i muri che stanno sul confine o ognuno deve intendersi proprietario di quella parte che sta al'interno del suo confine? Grazie. Cordiali saluti. Falcone

  • #2
    Originalmente inviato da falcone1944 Visualizza messaggio
    Tra il mio terreno e quello del limitrofo c'è un canale naturale su cui defluiscono le acque piovane. Il confine sta al centro nelle mappe. Il canale è riportato con tratteggiatura sia da una parte che dall'altra del segno di confine.
    Significa che il canale non può essere inferiore alla misura riportata su foglio (che dovrebbe coincidere con la piena media stagionale.
    Non è demaniale ma privato. Questo scolatoio non può essere rimosso.

    Originalmente inviato da falcone1944 Visualizza messaggio
    E' da considerare comune come i muri che stanno sul confine o ognuno deve intendersi proprietario di quella parte che sta al'interno del suo confine? Grazie. Cordiali saluti. Falcone
    Devi consultare il regolamento comunale di polizia rurale del comune di appartenenza del fondo. Qualora sia presente un consorzio di bonifica meglio consultare anche il consorzio.
    In caso contrario vige il codice civile.

    Commenta


    • #3
      teoricamente, se non è del Consorzio di Bonifica ognuno si deve intendere proprietario della parte che sta all'interno del suo confine e, di conseguenzo deve provvedere alal sua manutenzione ordinaria e straordinaria della propria parte senza creare impedimento per i lavori di manutenzione dell'altro proprietario. Comunque, per togliere ogni dubbio, consiglio anche io di informarti presso gli organi competenti. Certo che se dici che è un semplice canale di scolo, avrai già avuto qualche informazione.

      PS: in teoria essendo fosso di scolo di confine (quindi 2 o piu proprietari) per l'eliminazione di tale fosso bisogna che ci sia accordo unanime??o sbaglio in maniera clamorosa?

      Commenta


      • #4
        Originalmente inviato da mattegrillo Visualizza messaggio
        PS: in teoria essendo fosso di scolo di confine (quindi 2 o piu proprietari) per l'eliminazione di tale fosso bisogna che ci sia accordo unanime??o sbaglio in maniera clamorosa?
        Dubito fortemente che l'eliminazione non verrà sanzionata visto che è un canale mappato. Le modifiche consentite per il normale deflusso delle acque non devono aggravare la servitù di scolo del fondo a valle (servente) da parte di quello a monte (dominante).
        Se è "mappato" le sue dimensioni e portate sono consistenti.

        Commenta


        • #5
          come volevasi dimostrare mi è arrivata la tirata di orecchi :P
          In effetti hai ragione, 90c, così mi han detto anche altri colleghi

          Commenta


          • #6
            Grazie per gli interventi, ma non mi sembra che io abbia parlato di voler eliminare il canale! Parlo della manutenzione ordinaria che non viene effettuata da diversi anni, ma non solo da me ed il limitrofo, ma da tutti i proprietari per alcuni chilometri. Comunque, non esiste perchè mai costituito un consorzio volontario. Il confinante pretendeva di fare insieme la pulizia, ma considerato che le canne hanno invaso alcuni metri dalla mia parte ed altrettanto dalla sua ho risposto che , essendosi persi i confini, prima dovranno essere ristabiliti, poi ognuno penserà a pulire il proprio terreno in seguito si potrà riattivare il canale di scolo anche se la pulitura non approderà ad un bel niente essendo una pulizia a se stante e molto parziale per cui il canale continuerà a funzionare male....ma valli a mettre daccordo un centinaio di proprietari!Cordiali saluti. Falcone

            Commenta


            • #7
              quella dell'eliminazione del canale erano considerazioni in più fatte da me e dal Moderatore..
              dopo questa tua ultima spiegazione non capisco una cosa: prima dici che "Il confine sta al centro nelle mappe. Il canale è riportato con tratteggiatura sia da una parte che dall'altra del segno di confine."... mentre dopo "ho risposto che , essendosi persi i confini, prima dovranno essere ristabiliti"...mi pare un netto controsenso...e, cmq ognuno deve pulire la parte che sta nei propri mappali...
              hai ragione quando dici che il canale continuerà a funzionare male...se nn viene totalmente pulito anche dagli altri proprietari, ci saranno sempre delle problematiche!

              Commenta


              • #8
                scusa Falcone , ma tu sei a valle o a monte ?
                in genere quando si fanno lavori di pulizia fondali e sponde, ognuno paga in ragione degli ettari che scaricano in questo canale ...poi se ognuno pulisce la parte di cui è frontista non è male
                av salùt tòt

                Commenta


                • #9
                  Originalmente inviato da falcone1944 Visualizza messaggio
                  Grazie per gli interventi, ma non mi sembra che io abbia parlato di voler eliminare il canale! Parlo della manutenzione ordinaria che non viene effettuata da diversi anni, ma non solo da me ed il limitrofo, ma da tutti i proprietari per alcuni chilometri. Comunque, non esiste perchè mai costituito un consorzio volontario.
                  Non paghi nessuna quota a nessun ente?

                  Originalmente inviato da falcone1944 Visualizza messaggio
                  Il confinante pretendeva di fare insieme la pulizia, ma considerato che le canne hanno invaso alcuni metri dalla mia parte ed altrettanto dalla sua ho risposto che , essendosi persi i confini, prima dovranno essere ristabiliti, poi ognuno penserà a pulire il proprio terreno
                  Se hai dubbi sull' esattaza ubicazione dell'attuale letto del canale puoi chiedere l'accertamento del confine.Ha i suoi costi ma è lecito chiederla. Potete sempre verificarli bonariamente oppure accettare la situazione di fatto.

                  Originalmente inviato da falcone1944 Visualizza messaggio
                  in seguito si potrà riattivare il canale di scolo anche se la pulitura non approderà ad un bel niente essendo una pulizia a se stante e molto parziale per cui il canale continuerà a funzionare male....ma valli a mettre daccordo un centinaio di proprietari!Cordiali saluti. Falcone
                  Tuttavia il confinante può pretendere la corretta pulizia della parte a te spettante del letto del canale. Poichè sicuramente il letto è l'impuvio della zona, il pulirlo per bene, tenendo bassa la quota del letto e libera da ostruzioni, porterà benefici al corretto deflusso delle acque, nonchè allo sgrondo delle proprie.
                  Riguardo al suo cattivo funzionamento bisognerebbe conoscere le relative quote per sapere se il comportamento negligente dei fondi dominanti arrecano danno ai fondi serventi.

                  Commenta


                  • #10
                    Non pago nessun Ente. Tutto risolto. Sia io che il confinante provvederemo a pulire ciò che ci appartiene poi cercheremo con l'aiuto di un tecnico di trovare i confini esatti e procederemo a ripristinare il canale.
                    Il terreno è affittato annualmente in deroga per cui vorrei sapere se questo tipo di manutenzione spetta al conduttore o al proprietario. Io penso spetti al proprietario o mi sbaglio? Grazie. Cordialmente Falcone

                    Commenta


                    • #11
                      La manutenzione ordinaria di fossi, scoline, canali, etc.....spettano al conduttore del fondo.

                      Commenta


                      • #12
                        Un grazie sincero. Auguri di Buon Natale e felice anno nuovo.

                        Commenta


                        • #13
                          problemi con confinante

                          buon giorno ha tutti,vorrei qualche parere sul problema che mi sta causando un confinante di fosso.Stavo facendo fare la pulizia di questo fosso del mio terreno che confina con la sua proprieta', sul confine lui ha costruito un muretto di cinta da un paio d'anni e mi ha fermato il lavoro dicendo che senza la sua autorizzazione nn posso procedere dicendo che stavamo scavando troppo in profondita' e altre storie ridicole,quando in realta' la sua paura e' solo quella che avendo fatto da solo il lavoro del recinto, ora ha paura che crolli. Abbiamo provato a ragionare ma assolutamente nn si smuove,il fosso e' pulito fino a casa sua, se dovesse mettersi a piovere sarebbe un problema, credete che debba procedere tramite legali?

                          Commenta


                          • #14
                            Io tendo ad essere uno di mezze misure, quindi chiederei a lui di pulirlo.
                            In alternativa, ed io sono purtroppo costretto gni anno, si chiamano i vigili.
                            Loro dovrebbero fare un sopralluogo ed eventualmente emettere anche un verbale nel caso in cui il lavoro non venga eseguito.
                            Il problema del vicino è se il muretto è stato costruito senza permessi, piuttosto che se è stato costruito male.
                            Più lavoro e meno ferie

                            Commenta


                            • #15
                              lui nn ha nessuna intenzione di pulirlo e mi ha fermato il lavoro dicendo che per farlo devo avere un permesso (senza sapermi dire chi lo deve emettere) e il benestare di tutti quelli che ci confinano e scolano, gli altri 10 confinanti sono dalla mia parte ma lui nn ci lascia comunque procedere

                              Commenta


                              • #16
                                Originalmente inviato da gicarlo Visualizza messaggio
                                buon giorno ha tutti,vorrei qualche parere sul problema che mi sta causando un confinante di fosso.Stavo facendo fare la pulizia di questo fosso del mio terreno che confina con la sua proprieta', sul confine lui ha costruito un muretto di cinta da un paio d'anni e mi ha fermato il lavoro dicendo che senza la sua autorizzazione nn posso procedere dicendo che stavamo scavando troppo in profondita' e altre storie ridicole,quando in realta' la sua paura e' solo quella che avendo fatto da solo il lavoro del recinto, ora ha paura che crolli. Abbiamo provato a ragionare ma assolutamente nn si smuove,il fosso e' pulito fino a casa sua, se dovesse mettersi a piovere sarebbe un problema, credete che debba procedere tramite legali?
                                Il confine dove è? Sul bordo del fossato? Al centro del fossato?

                                Commenta


                                • #17
                                  il confine si trova al centro del fossato

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Il vicino ha ragione.
                                    Non puoi cambiare la profondità del fossato senza il suo consenso.
                                    Puoi intervenire solo nella tuà metà a tuo piacere.
                                    Se devi intervenire nella suà metà necessita il suo consenso.
                                    Devi inoltre rispettare le attuali quote oppure allontanarti di un metro dal confine per un abbassamneto di quota di 20cm in 1 metro.

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originalmente inviato da 90 c Visualizza messaggio
                                      Il vicino ha ragione.
                                      Non puoi cambiare la profondità del fossato senza il suo consenso.
                                      .
                                      Ma è un cambio di profondità o uno spurgo che riporta periodicamente alle condizioni iniziali?
                                      Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                                      Commenta


                                      • #20
                                        no no nessun cambio di profondita', riportiamo il livello del fosso alla sua naturale altezza,e' un lavoro che nn facciamo da quasi 10 anni

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Credo che il problema, in caso di contenzioso possa essere la quota "originale".
                                          Hai modo di dimostrare la vecchia quota?
                                          Resta comunque l'obbligo di avere il consenso del proprietario.
                                          Diversamente devi procedere con ricorsi all' ente preposto al controllo dei fossi.

                                          Commenta


                                          • #22
                                            ci sono i tubi di scolo all'inizio e alla fine del fosso, il livello viene fatto con il laser prendendo quelli come riferimenti

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Originalmente inviato da gicarlo Visualizza messaggio
                                              ci sono i tubi di scolo all'inizio e alla fine del fosso, il livello viene fatto con il laser prendendo quelli come riferimenti
                                              Allora sei in una botte di ferro.
                                              Rivolgiti alle autorità competenti. Dovrebbe esserci tutto nero su bianco nel regolamento comunale di polizia rurale.


                                              Originalmente inviato da falcone1944 Visualizza messaggio
                                              Riprendo questo vecchio post per chiedere: se il proprietario consegna al conduttore un terreno con un canale di scolo non manutenzionato nella parte che gli compete,ed il conduttore lo accetta così com'è con l'impegno, in clausola di contratto in deroga, di provvedere lui al ripristino e alla manutenzione del canale stesso , pensi che tale clausola possa essere considerata vessatoria?Grazie
                                              Cordialmente.Falcone
                                              Una clausola vessatoria, per essere tale, deve imporre sproporzione tra le parti (esempio: ad ogni rinnovo il canone si raddoppia, etc....). Nel tuo caso è molto difficile perchè tale clausola, formalmente, è tra i "doveri" del conduttore.
                                              Qualora ritieni in buona fede che la manutenzione sia molto gravosa per precedenti trascorsi, può scrivere nel contratto che la manutenzione è stata contrattata singolarmente, valutata in un costo xxxxxx del quale se ne fa carico il conduttore interamente.
                                              La clausola è vessatoria se nonostante la buona fede, una delle parti è in difficoltà tali da rendere vana la volontà di contrarre l'impegno.
                                              Infine specificare che il canone è frutto di una negaziazione che tiene conto delle clausole precedenti.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                copertura fosso

                                                Buongiorno a tutti,
                                                tra la mia proprieta' e quella del vicino scorre un fosso. Questo fosso proviene da monte, attraversa la ferrovia (dismessa) e poi scorre tra le nostre due proprieta'. Tra parentesi questo fosso non compare nelle mappe catastali, non so il motivo. Credo comunque si tratti di un fosso di raccolta di acqua piovana.
                                                Il mio vicino ha consultato il consorzio che gestisce le acque di irrigazione per chiedere se e' possibile coprire questo fosso, visto che e' fonte di zanzare, umidita' e topi. Il loro tecnico dice che questo fosso e' di nostra proprieta' (mia e del vicino), pertanto secondo lui noi possiamo coprirlo, a patto di non ostruire il passaggio dell'acqua.
                                                La mia domanda e': possiamo veramente farlo senza avere in mano un'autorizzazione scritta? Non credo che il consorzio ci rilascerebbe un'autorizzazione scritta, ma eventualmente come dobbiamo muoverci?
                                                In ogni caso vorremmo coprirlo con una copertura rimovibile, non necessariamente di cemento, magari anche di lamiera, oppure qualcosa che somigli a dei tombini che si possono alzare per ispezione.
                                                Grazie, saluti

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Originalmente inviato da nazardo Visualizza messaggio
                                                  Buongiorno a tutti,
                                                  tra la mia proprieta' e quella del vicino scorre un fosso. Questo fosso proviene da monte, attraversa la ferrovia (dismessa) e poi scorre tra le nostre due proprieta'. Tra parentesi questo fosso non compare nelle mappe catastali, non so il motivo. Credo comunque si tratti di un fosso di raccolta di acqua piovana.
                                                  Il mio vicino ha consultato il consorzio che gestisce le acque di irrigazione per chiedere se e' possibile coprire questo fosso, visto che e' fonte di zanzare, umidita' e topi. Il loro tecnico dice che questo fosso e' di nostra proprieta' (mia e del vicino), pertanto secondo lui noi possiamo coprirlo, a patto di non ostruire il passaggio dell'acqua.
                                                  La mia domanda e': possiamo veramente farlo senza avere in mano un'autorizzazione scritta? Non credo che il consorzio ci rilascerebbe un'autorizzazione scritta, ma eventualmente come dobbiamo muoverci?
                                                  In ogni caso vorremmo coprirlo con una copertura rimovibile, non necessariamente di cemento, magari anche di lamiera, oppure qualcosa che somigli a dei tombini che si possono alzare per ispezione.
                                                  Grazie, saluti
                                                  Premesso che qualsiasi intervento sul territorio necessita di autorizzazioni. Premesso che state modificando una servitù di scolo.
                                                  Potreste tombinare il canale (ma non vedo i benefici rispetto ai costi).
                                                  Idem per la copertura.
                                                  Anzi, secondo me peggiorate la situazione creando un comodo rifugio per tutti gli animali non domestici.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Originalmente inviato da 90 c Visualizza messaggio
                                                    Premesso che qualsiasi intervento sul territorio necessita di autorizzazioni.
                                                    Che ci volessero delle autorizzazioni l'avevo ipotizzato, ma
                                                    da parte di chi? del consorzio? del comune? della provincia?

                                                    Premesso che state modificando una servitù di scolo.
                                                    Potreste tombinare il canale (ma non vedo i benefici rispetto ai costi).
                                                    Idem per la copertura.
                                                    Anzi, secondo me peggiorate la situazione creando un comodo rifugio per tutti gli animali non domestici.
                                                    La mia domanda era su come chiuderlo e non sul perche', comunque grazie del suggerimento.
                                                    Ogni intervento ha i suoi vantaggi e svantaggi. Io e il vicino abbiamo ragione di ritenere che le zanzare diminuirebbero e inoltre non sarebbe piu' necessario fare la manutenzione ordinaria perche' al buio le piante non crescono. Ora come ora va pulito due volte l'anno perche' altrimenti diventa una foresta. La pulizia del canale non e' affatto divertente perche' e' compreso tra due muri alti oltre 2m.

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originalmente inviato da nazardo Visualizza messaggio
                                                      Che ci volessero delle autorizzazioni l'avevo ipotizzato, ma
                                                      da parte di chi? del consorzio? del comune? della provincia?
                                                      Nella mia regione (E-R) queste cose sono gestite dal sevizio difesa del suolo della regione stessa.
                                                      C

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Originalmente inviato da nazardo Visualizza messaggio
                                                        Che ci volessero delle autorizzazioni l'avevo ipotizzato, ma
                                                        da parte di chi? del consorzio? del comune? della provincia?
                                                        Dipende dal tipo di lavori.
                                                        Potrebbe essere sufficiente la sola comunicazione presso l'ufficio tecnico del comune. Oppure serve anche il nulla-osta del corpo forestale e dell' autorità di bacino.
                                                        Se sei in un parco naturale, anche dell' ente parco.

                                                        Originalmente inviato da nazardo Visualizza messaggio
                                                        La mia domanda era su come chiuderlo e non sul perche', comunque grazie del suggerimento.
                                                        Ogni intervento ha i suoi vantaggi e svantaggi. Io e il vicino abbiamo ragione di ritenere che le zanzare diminuirebbero e inoltre non sarebbe piu' necessario fare la manutenzione ordinaria perche' al buio le piante non crescono. Ora come ora va pulito due volte l'anno perche' altrimenti diventa una foresta. La pulizia del canale non e' affatto divertente perche' e' compreso tra due muri alti oltre 2m.
                                                        Qualora riuscissi ad ottenere tutti i permessi, potresti procedere alla tombinatura. Se hai memoria storica della massima portata d'acqua riesci a dimensionare per bene la tombinatura.
                                                        Puoi realizzarla con tubi in acciaio o conglomerato cementizio, oppure utilizzare i due muri come spalla e tombinare il canale con una soletta agganciata ai muri.
                                                        Se non hai una buona pendenza, considera che il tubo potrà riempirsi di detriti ed ostruirsi, quindi dimensionalo per una agevole manutenzione.
                                                        Ad esempio puoi utilizzare i tubi ad incastro che possono aprirsi successivamente.
                                                        Come meglio procedere dipende molto dalla pendenza.

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Originalmente inviato da nazardo Visualizza messaggio
                                                          Che ci volessero delle autorizzazioni l'avevo ipotizzato, ma
                                                          da parte di chi? del consorzio? del comune? della provincia?
                                                          Purtroppo alcuni enti si rimpallano la cosa, bisognerebbe interpellarli tutti (prova anche con la Forestale)
                                                          Originalmente inviato da nazardo Visualizza messaggio
                                                          ... Io e il vicino abbiamo ragione di ritenere che le zanzare diminuirebbero e inoltre non sarebbe piu' necessario fare la manutenzione ordinaria perche' al buio le piante non crescono...
                                                          Le piante forse nò, ma periodicamente è da prevedere una ispezione e la relativa pulizia da detriti, se non è divertente tra i due muri, immagina ad avere occupata anche la parte alta...
                                                          Marco B

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Originalmente inviato da 90 c Visualizza messaggio
                                                            Dipende dal tipo di lavori.
                                                            Potrebbe essere sufficiente la sola comunicazione presso l'ufficio tecnico del comune. Oppure serve anche il nulla-osta del corpo forestale e dell' autorità di bacino.
                                                            Se sei in un parco naturale, anche dell' ente parco.



                                                            Qualora riuscissi ad ottenere tutti i permessi, potresti procedere alla tombinatura. Se hai memoria storica della massima portata d'acqua riesci a dimensionare per bene la tombinatura.
                                                            Puoi realizzarla con tubi in acciaio o conglomerato cementizio, oppure utilizzare i due muri come spalla e tombinare il canale con una soletta agganciata ai muri.
                                                            Se non hai una buona pendenza, considera che il tubo potrà riempirsi di detriti ed ostruirsi, quindi dimensionalo per una agevole manutenzione.
                                                            Ad esempio puoi utilizzare i tubi ad incastro che possono aprirsi successivamente.
                                                            Come meglio procedere dipende molto dalla pendenza.
                                                            Lunedi, passato questo lungo ponte, provo a richiamare il consorzio di irrigazione e sentire cosa devo fare. A voce dicono che si puo' chiudere, ma ovviamente devo avere un permesso scritto.
                                                            Tanto per dare un'idea: l'acqua che proviene da monte attraversa la ferrovia (che costeggia il mio terreno) passando sotto un arco. Quindi il corso d'acqua costeggia il mio terreno (perpendicolare alla ferrovia) e poi fa una curva a 90 gradi per proseguire tra la strada e il mio vicino. L'acqua e' gia' contenuta tra due muri di cemento armato alti esattamente come l'arco, quindi la sezione e' costante e comunque il flusso massimo e' determinato dalla sezione dell'arco, quindi la cosa piu' furba secondo noi era di mettere dei travetti tra i due muri e coprire con tombini di cemento removibili. Tuttavia sono molto pesanti e in caso di manutenzione non sarebbe facile asportarli, per cui avevo pensato anche a coprire con delle coperture metalliche, ad esempio quei pannelli coibentati che sono lunghi 5 o 6 metri, con poca spesa si farebbe tutto.

                                                            Commenta

                                                            Annunci usato

                                                            Collapse

                                                            Caricamento...
                                                            X