MMT Forum Macchine
  • Questa sezione è riservata agli utenti registrati. Se non sei registrato e desideri ricevere assistenza tecnica all'utilizzo del forum
    CONTATTA IL NOSTRO STAFF

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

GRILLO FD450 vs GIANNI FERRARI GTS220DW

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • GRILLO FD450 vs GIANNI FERRARI GTS220DW

    ragazzi, salve a tutti, mi trovo in difficoltà, devo effettuare il taglio dell'erba in un campeggio circa 20.000mq, avevo individuato queste due macchine, cosa ne pensate? i prezzi li conoscete??? grazie

  • #2
    20.000mq tutti a erba o solo in parte?

    Commenta


    • #3
      sono 50.000mq di campeggio di cui 20.000 solo di verde..

      Commenta


      • #4
        Sono macchine che hanno una resa oraria indicativa di circa 7-8000 mq/h, perciò il lavoro non ti mancherà.

        Commenta


        • #5
          si, beh... indubbiamente... ma avendo individuato queste due macchinene, e in particolare fd450, tu cosa ne pensi?

          Commenta


          • #6
            a mio parere l'assenza di cinghie sul gianni ferrari fa già il 90% della scelta...

            Commenta


            • #7
              Purtroppo non conosco i prezzi, perciò parlerei soltanto di aria fritta....

              Commenta


              • #8
                Originalmente inviato da gino_pollazzone Visualizza messaggio
                a mio parere l'assenza di cinghie sul gianni ferrari fa già il 90% della scelta...
                Potresti spiegare che differenza c'è tra i due sistemi e perchè "quelle cinghie " sarebbero così limitanti?
                Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                Commenta


                • #9
                  xrò, a quanto pare... nel grillo fd450, il trasmettere la rotazione alle lame con la cinghia, ne garantisce anche la salvaguardia, fungendo anche da frizione eventualmente si prenda accidentalmente qualche sasso o ramo.....

                  Commenta


                  • #10
                    Originalmente inviato da djharmix Visualizza messaggio
                    xrò, a quanto pare... nel grillo fd450, il trasmettere la rotazione alle lame con la cinghia, ne garantisce anche la salvaguardia, fungendo anche da frizione eventualmente si prenda accidentalmente qualche sasso o ramo.....
                    Be, macchine con trasmissione a cinghie con mozzi lame rotti ne ho viste a bizzeffe, quindi non salvano più di tanto.

                    Secondo me molto più interessante il discorso delle lame pivottanti come su GF. Li in caso di urto o di rottura anche se hai rotto la lama torni immediatamente a lavorare sostiuendola.(il grillo ne è provvisto?).

                    Commenta


                    • #11
                      Originalmente inviato da gino_pollazzone Visualizza messaggio
                      a mio parere l'assenza di cinghie sul gianni ferrari fa già il 90% della scelta...
                      Non hai risposto alla domanda!
                      Originalmente inviato da mefito Visualizza messaggio
                      Potresti spiegare che differenza c'è tra i due sistemi e perchè "quelle cinghie " sarebbero così limitanti?
                      Non conosco queste macchine,ti chiedo solo per poter capire su cosa basi queste considerazioni,visto che trasmissioni a cinghie si trovano anche in mezzi moderni da centinaia di kW e lì non sono per nulla limitanti.
                      Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                      Commenta


                      • #12
                        Salve,
                        le trasmissioni a cinghia sono largamente e volutamente usate,nelle macchine che lavorano a terra,proprio per la loro caratteristica di elasticità atta a salvaguardare altri organi.
                        Immaginiamo un trincia con trasmissione rigida.
                        E non è neppure una questione di costi di produzione perche,la costruzione non costa meno di una coppia conica grossolana.
                        Anche la manutenzione è molto più semplice ed economica:con 10 Euro si cambia qualsiasi cinghia.
                        C

                        Commenta


                        • #13
                          Il Grillo FD 450 ha lame intere e rigide, anche perché hanno i deflettori che creano il flusso di erba verso il cesto di raccolta. La cinghia è rinforzata in kevlar.

                          Commenta


                          • #14
                            Si effettivamente avete ragione, con le cinghie è molto meglio

                            Commenta


                            • #15
                              Originalmente inviato da gino_pollazzone Visualizza messaggio
                              Si effettivamente avete ragione, con le cinghie è molto meglio
                              Spero che i tuoi interventi non siano motivati solo dai marchi da te venduti.
                              Si fà altrimenti fatica a capire su che basi fondi le tue affermazioni.
                              Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                              Commenta


                              • #16
                                djharmix eri intenzionato ad andare sul diesel o sul benzina?

                                Commenta


                                • #17
                                  Non raccontiamo cose solo frutto di impressioni personali.Uso quasi quotidianamente un bcs matra 250, che ha diverse similitudini con le macchine in questione.Il mezzo a parte i suoi punti deboli di progettazione, lavora nei vari tagli annuali una superficie di oltre 50.000 MQ, assicuro che le cinghie non sono un fattore limitante su tali mezzi, praticamente a partire dal motore la rotazione delle lame l'idraulica di servizio e credo pure la traslazione viene tutto asservito dalla trasmissione a cinhie.Le lame che ruotano in caso di pietre possono essere utili, ma non salvaguardano le stesse dall'usura di questi corpi estranei, poi con tali mezzi, se si deve operare su superfici irregolari, non si deve avere il vizio ed ostinazione di volere tagliare talmente basso a livello delle radici, gli spazi verdi non devono essere per forza dei campi da golf.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    sul matra 205 non ci son cinghie nel piatto ma due alberi cardanici.

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originalmente inviato da gino_pollazzone Visualizza messaggio
                                      sul matra 205 non ci son cinghie nel piatto ma due alberi cardanici.
                                      Si ma l'albero cardanico è comandato da cinghie , lo so le ho sostituite.

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Originalmente inviato da gino_pollazzone Visualizza messaggio
                                        djharmix eri intenzionato ad andare sul diesel o sul benzina?
                                        beh.. penso il benzina... meno manutenzione

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Anche FD 450 funziona tramite un sistema di cinghie: una comanda la pompa idraulica per i servizi e l'assale idrostatico, l'altra il piatto di taglio mediante l'elettrofrizione.

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Ho acquistato il trattorino grillo fd 450 nuovo un anno fa per effettuare dei lavori di raccolta e malching ma devo dire che ho riscontrato vari punti deboli...
                                            1-dopo appena 150 ore si è rotta la ventola del motore che si trova sotto il sedile e ho fatto vari danni per fortuna coperti da garanzia ma ho dovuto aspettare 2 mesi per colpa della grillo che nn inviava i ricambi.
                                            2-Cinghia della frizione mi è già saltata 2 volte e costasse poco... 122euro...
                                            3-Ora mi si è rotto il braccetto che collega il piatto alla ruota anteriore del piatto causando inclinazione sbagliata del piatto di taglio che poi ha rovinato sempre la cinghia della frizione.
                                            In conclusione voglio dire che sono molto deluso e che non merita il prezzo di vendita.
                                            Voi che ne dite?

                                            Commenta

                                            Caricamento...
                                            X