MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Costruzione grattacielo intesa-sanpaolo a torino

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Costruzione grattacielo intesa-sanpaolo a torino

    Salve a tutti…
    Ho deciso di aprire questo nuovo argomento in quanto in questo forum credo non se ne parli ancora.
    Si è fatto un accenno per quanto riguarda le gru in questo topic:
    http://www.forum-macchine.it/showthread.php?t=48053

    Questo è quanto riportato da Wikipedia:
    << ll Grattacielo Intesa-Sanpaolo sarà la sede dell'omonimo gruppo bancario e sorgerà a Torino nel quartiere di Cit Turin. La sua area è compresa tra Corso Inghilterra, Corso Vittorio Emanuele II, Via Cavalli e Via Falcone e Borsellino. Dovrebbe fare coppia con il previsto Grattacielo FS del complesso della nuova Stazione di Torino Porta Susa, dall'altro lato di Corso Inghilterra.
    Il progetto è stato presentato in Comune nel mese di Novembre 2007 ma in seguito a divergenze interne nella giunta del Comune di Torino riguardanti l'altezza dell'edificio in relazione alla sua vicinanza al centro storico della città, è stato modificato portando l'altezza definitiva da circa 200 a 167 metri: esattamente un metro in meno rispetto alla costruzione più alta della città e simbolo della medesima, la Mole Antonelliana. >>

    In questo sito invece trovate alcune foto:
    http://www.marmox.it/altri-cantieri/...16-grattapaolo

    Sarebbe interessante seguire le fasi della costruzione, scambiarci opinioni sulle tecniche costruttive e corredare il tutto con tante foto.
    Credo che veder nascere un’opera del genere sia un’opportunità molto rara, almeno in Italia dove difficilmente si costruiscono edifici sopra i cento metri di altezza.
    Per suscitare la curiosità di qualcuno di voi vi cito una frase del mio professore:
    << la progettazione di questi alti edifici presenta problematiche simili a quelle riscontrate nei ponti di grande luce e quindi scordatevi di progettarli e costruirli con metodologie e mezzi ordinari… >>
    Quindi per tornare a noi credo che qui a Torino vedremo grandi mezzi all’opera (soprattutto per quanto riguarda le gru), ma anche soluzioni ingegneristiche innovative..

    Spero partecipiate numerosi alle discussioni…
    CIAO

  • #2
    Molto belle le foto. Sono curioso di vedere che tipo di struttura portante hanno scelto, se cls armato o acciaio e come procederanno poi alla messa in opera.

    Tienici aggiornati...Ciao.

    Commenta


    • #3
      Originalmente inviato da milo-varese Visualizza messaggio
      Molto belle le foto. Sono curioso di vedere che tipo di struttura portante hanno scelto, se cls armato o acciaio e come procederanno poi alla messa in opera.

      Tienici aggiornati...Ciao.
      Dunque a quanto ne so io i progetti di circa 2 anni fa prevedevano 2 enormi setti in acciaio (comprendenti i blocchi ascensori e servizi) da cui partono a sbalzo le varie solette.
      Se andate a pagina 4 del link precedentemente postato
      http://www.marmox.it/altri-cantieri/...16-grattapaolo
      ci sono i cartelloni che spiegano come sarà la struttura e in altre foto si vede un troncone di una torre.
      Se invece guardate queste foto
      http://archivemood.photoshelter.com/gallery/Grattacielo-Intesa-Sanpaolo-cantiere/G00009GBnJbYmtTQ/P0000uIUci9s6pcQ
      si vedono nelle solette dei “buchi” attraverso cui passeranno le colonne principali di cui parlavo.

      Mi è stato detto che la fondazione è una platea dello spessore di circa 4 metri… a molti di voi non dirà niente questo dato ma pensate che in un edificio per civile abitazione di 5-6 piani, se si fa la fondazione su platea il suo spessore è in genere non supera il metro.

      PS: Io in questo post non andrei oltre con l’aspetto architettonico dell’opera ma preferirei parlare delle macchine altrimenti si rischia di andare off-topic… poi fate voi se ai moderatori va bene sarei ben lieto…
      CIAO CIAO

      Commenta


      • #4
        Ciao a tutti!!
        Arrivo proprio adesso dal cantiere e direi che ci sono delle novità.
        Guardate qui…

        Partendo da sinistra dovrebbe essere una CTL430, al centro la CTL630 che era stata montata alcuni mesi fa e a destra… beh continuate a leggere…
        http://imageshack.us/f/841/001ffm.jpg/

        Questa è sempre la CTL630
        http://imageshack.us/f/204/002wyli.jpg/
        http://imageshack.us/f/21/004djv.jpg/
        http://imageshack.us/f/840/005yan.jpg/

        Ed ora un primo piano delle due gru Terex, a sinistra la CTL430 (lo confermate??) e a destra la CTL630.
        http://imageshack.us/f/231/003ukw.jpg/

        L’altra gru presente sul cantiere è la Demag TC 3000 di Midolini.
        http://imageshack.us/f/854/007sr.jpg/
        http://imageshack.us/f/339/008iu.jpg/
        http://imageshack.us/f/823/010zlh.jpg/

        Per quanto riguarda la costruzione sono stati realizzati quelli che sembrano i tre nuclei portanti dei vani ascensori. Credo siano stati realizzati mediante dei casseri rampanti.
        http://imageshack.us/f/827/009ylu.jpg/

        Purtroppo alcune foto sono un po’ storte, ma le ho fatte “alla cieca” alzando le macchina fotografica oltre le barriere che delimitano il cantiere (alte su 200 cm)
        CIAO
        Ultima modifica di

        Commenta


        • #5
          CIAO!!!

          Molto belle le foto, e l'altra sera da corso Inghilterra notavo che la Terex 430 non ha la struttura per il telescopaggio come la 630...Credo che si possa montare anche dopo.. o forse la 430 resterà alta così?

          Ciao

          STEO75 - Turin

          Commenta


          • #6
            Ciao, sinceramente io non avevo notato l’assenza del sistema di telescopaggio.
            L’ipotesi che resti alta così la escluderei vista l’altezza che raggiungerà il grattacielo (167 metri).
            Io l’ho sempre visto montare in contemporanea con i primi moduli della gru, non so se si possa montare anche dopo, lascio la parola agli esperti. Infondo si tratta di un’incastellatura metallica con dei pistoni idraulici che sostengono la parte superiore della gru mentre viene inserito un altro elemento della torre.
            Tanto per chiarirci vi lascio questo link (è quel pezzo blu dell’ultima immagine a destra)
            (questo è di una Liebherr ma più o meno sono tutti uguali)
            http://pdf.directindustry.it/pdf/lie...83579-_10.html

            Forse può essere che sia stato montato alla base e quindi è nascosto dalle barriere di protezione?
            Io ne ho visti alcuni che sono montati sotto le freccia mentre altri (come per Terex CTL630) sono montati circa a metà torre.
            Considerate che il piano visibile di quella vasca di cemento armato è a circa -10 metri dal piano campagna ed il solettone è alto circa 4 metri.
            Lascio la parola agli esperti…

            Commenta


            • #7
              ......si, forse é come dici tu... la struttura del telescopaggio sarà a pochi metri dal plinto e da via carlo cavalli non si vede...

              Commenta


              • #8
                Ho trovato sul web questa foto che conferma che anche la Terex 430 ha la struttura per il telescopaggio. Non so se è stato montato dopo oppure è stato sollevato come avevo ipotizzato, fatto sta che anche lei crescerà...
                http://imageshack.us/f/560/img0697s.jpg/
                CIAO

                Commenta


                • #9
                  esempio di grattacielo sostenibile

                  Casa Saitta Quei 14 piani di Provincia Per la sede scelta la Spina 2 Trasloco previsto a fine 2008
                  Il super-grattacielo di Sanpaolo Intesa e' in fase di progettazione. Si dibatte sul futuro delle ex-Ogr. Il raddoppio degli uffici giudiziari e' vincolato al recupero delle ex-carceri Nuove. La biblioteca multimediale firmata dall'architetto Bellini, stante la penuria di fondi, rischia di presentarsi al centocinquantenario dell'Unita' d'Italia sotto forma di un piu' modesto tendone. Benvenuti su Spina2, l'area della citta' a piu' alto tasso di riqualificazione urbanistica, eletta dal Comune a sede del «progetto Torino 2011». Fra tanti obiettivi - tutti ambiziosi, non sempre dai contorni definiti - ce ne' uno che marcia come un orologio. Da qualche giorno i ponteggi hanno liberato la facciata del palazzo ex-Sip su corso Inghilterra, rivestita di pannelli in alluminio bianchi e blu, quello che a fine 2008 ( consegna-lavori a giugno) diventera' il nuovo quartier generale della Provincia archiviando il ricordo del monolite grigio e malandato costruito nel '66. Il nuovo colpo d'occhio inquadra il «grattacielo» in forma riveduta e corretta dove si concentrera' la gran parte dei dipendenti dell'ente (circa un migliaio): 14 piani sormontati da una terrazza con panoramica mozzafiato; 15 mila metri quadrati di superficie calpestabile destinati ad uffici e archivi; 8 ascensori; «roof-garden» al secondo livello; tre sale conferenze e sportelli per il pubblico al piano terra; uffici color pastello... Di rigore l'autorimessa. «Abbiamo puntato sulla modernita' e sull'efficienza piu' che sul lusso - spiega l'assessore Alessandra Speranza (Patrimonio) -: con un occhio al risparmio gestionale e all'impatto ambientale». Di sicuro e' uno dei cantieri piu' grandi a Torino, sul quale la Provincia scommette una posta considerevole: comprese le sedi di via Valeggio e via Bogino, cedute per finanziare l'operazione. Alla fine l'assegno sfiorera' i 60 milioni di euro: 24,5 per comprare l'immobile, 28 per ristrutturarlo completamente. Se si escludono la sede aulica di Palazzo Cisterna, gli uffici in corso Giovanni Lanza e quelli su via Cappelverde, l'indirizzo dell'ente si riassumera' nell'isolato compreso fra Palagiustizia e Passante ferroviario. «Secap», l'azienda che guida l'associazione temporanea di imprese, procede a tambur battente «svestendo» e rivestendo l'edificio come si trattasse di un colossale «lego». Mario Rocci e Giancarlo ARCIS, capocantiere e direttore operativo per la Provincia, sono ottimisti. Nemmeno il rinvenimento dell'immancabile amianto, ora in fase di bonifica, rallentera' una tabella di marcia che prevede non soltanto i classici interventi di ristrutturazione ma l'occorrente per garantire al palazzo la «certificazione energetica> > (riconosciuta agli edifici piu' virtuosi sotto il profilo ambientale): pannelli solari sulla copertura; teleriscaldamento; filtri per la depurazione dell'aria; unita' di accumulo del ghiaccio (durante la notte accumulano sotto forma di ghiaccio parte dell'energia frigorifera necessaria alla climatizzazione); scambiatori di calore. Due pozzi, profondi una quarantina di metri, preleveranno direttamente dalla falda l'acqua necessaria per climatizzare gli uffici. Previsto il nido aziendale: nella nuova sede della Provincia c'e' anche chi trovera' il tempo per giocare.

                  Commenta


                  • #10
                    Che mi dite della 4^ gru che hanno montato in cima al grattacielo? Si vede soltanto il braccio, dovrebbe essere una mini gru a volata variabile come le 3 sorelle Terex presenti lungo il grattacielo.

                    Ciao

                    Stefano

                    Commenta


                    • #11
                      Ciao... credo che quella sia una gru di servizio che resterà sull'edificio per lavori di manutenzione ordinaria.

                      Qualcuno mi diceva che è una gru che potrebbe essere usata per smontare le tre gru grandi, ma visto che queste ultime sono external climbing non ci dovrebbero essere problemi ad usare la tecnica del telescopaggio, ovvero abbassandole sino a che il braccio sia facilmente raggiungibile da un’autogru da terra.

                      Lascio la parola agli esperti
                      CIAO

                      Commenta


                      • #12
                        Capito... Quindi potrebbe restare lì a vita... Comunque lavorano senza sosta...sono le 23:15 e dalla finestra di casa mia vedo la gru numero 2 che si sta muovendo........

                        Ciao

                        Stefano

                        Commenta


                        • #13
                          ....fuori una..... é scaduto il mandato della gru numero 3, nel senso che non serve più...questa mattina notavo dalla finestra che mancava qualcosa... infatti non c'era più il terzo braccio...ed oggi pomeriggio ho fatto un giretto...ecco le foto (nebbia compresa)..... smontaggio senza sistema telescopaggio, bensì con l'aiuto della gru numero 2.......

                          Ciao

                          Stefano
                          Attached Files

                          Commenta

                          Caricamento...
                          X